Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 26 aprile 2020

LA NUOVA IGNORANZA (è guerra e difendiamo i carnefici)




















Perdonatemi la franchezza, otto settimane di carcerazione non solo mia, ma di buona parte del mondo che si connette a internet, mi costringe a non usare più mezzi termini, non l'ho mai fatto prima quando ero come voi semplice schiavo moderno, ora, è arrivato il momento di fare una dichiarazione forte, che darà fastidio a molti ma non importa, è la libertà di pensiero che vale più dell'oro del mondo. Ho deciso che chi mi da dell'ignorante perchè dico che è iniziata la terza guerra mondiale, per quanto mi riguarda può tranquillamente andarsene a fare in culo, cioè sparire virtualmente dalla mia vita. Io non ho titoli accademici, ma finchè internet ci da la possibilità (e sarà ancora per poco) di scegliere come informarsi, vi assicuro che non servono le lauree per farsi un'idea, serve solo il buon senso e la capacità di essere umani. Quando affermo ste cose non do dell'ignorante a nessuno, ma voglio rimanere libero di pensarla a questo modo, e vi spiego perchè: fra 20 anni, sapere che 'gli intelligentoni' dei miei amici, mi riconosceranno 'che avevo ragione', sarà troppo tardi, io non ho virus e pandemie da gettare sul mercato per rinchiudervi 'per legge' in casa, faccio solo appello ad andarvi ad informare ed i mezzi ORA ci sono, domani mai più, scomparirà tutto perchè qualcuno (che scoprirete voi) assieme ad un manipolo di inumani sta progettando esattamente questo. Ora, si può creare una corrente di pensiero, domani è finita, non ci sarà più. Ed allora ringrazio tutte le persone che da anni combattono questa prepotenza per distruggere gli Stati (noi siamo sulla buonissima strada e pensiamo che conte o dimaio o salvini o zingaretti siano diversi tra loro) e che cercano umilmente di dimostrarci, documenti alla mano, quale è il raggiro che nasconde questa nuova guerra invisibile ma già tangibile. Quindi, sentirsi dare dell'ignorante perchè affermo che sarà un disastro già dal prossimo lunedì quando 'ci concederanno' una libertà limitata che porterà a una sorta di guerriglia civile, dove siamo tutti contro tutti e tutti potenziali untori; non si potrà arrivare a Natale 2020 senza ulteriori morti e feriti, economicamente parlando e con episodi di violenza domestica che verranno puntualmente nascosti come sono nascoste e fraudolente le numerazioni di questo virus del cazzo che ha messo a soqquadro le nostre menti. Essendo un pacifista nato, amo carezze, baci, abbracci, vorrei un mondo pieno di amore fisico e mentale, odio l'arroganza e l'ipocrisia ed è proprio per questo che chi mi conosce e chi conosco, ha il diritto di credere a ciò che vuole, ma non dia lezioni di sapienza che verranno sbugiardate da qui a poco. Non vi chiedete perchè vogliono fare morire tutti i vecchi prima di tutto ? Vogliono cancellare la storia perchè le nuove generazioni non sappiano nulla, vogliono creare un 'annozero'per avere un dominio completo sull'essere vivente chiamato 'umano', e fate fatica a comprendere ( stavolta mi tiro fuori). Preferisco essere definito pazzo ora da vivo, fin che cogito, che essere ricordato da morto della  profezia, che non è mia, è già stata scritta da qualcuno per il gregge boccalone, che si nutre di televisione, dalla mattina alla sera, coi giornali oramai asserviti al potere costituito. Una menzione particolare, per due amici grillini che siedono in parlamento dal 2018 fino a quando starà in piedi sto governo, si chiamano Gabriele Lanzi e Riccardo Olgiati: anche voi rimanendo grigi e impassibili di fronte a questa guerra mondiale siete ne più e ne meno dei conniventi dei potentati che volevate combattere solo qualche anno fa, prendete esempio dalla onorevole Sara Cunial che avete espulso dal vostro gruppo parlamentare, una donna con 'sotto i coglioni', come piace dire a voi, che alla Camera ha denunciato questo stato di guerra, che straccia tutti i diritti umani presenti nella nostra Costituzione. Voi siete i primi traditori dell'Italia democratica e repubblicana. Vorrei concludere con un cartello forte, che rappresenta il mio stato d'animo, avete il diritto di pensare di pensarla giusta, al primo che mi verrà a dire fra qualche anno: avevi ragione, gli sputo in faccia... Se non avessi ragione, siete autorizzati a fare la stessa cosa con me.




















Non ho avuto la fortuna di essere un figo, nemmeno di essere ricco, nemmeno di essere potente, ma di amare la vita, questo si, mi sento maestro, ed aver la fortuna, di non seguire il pensiero dominante solo perchè dominante, mi riempie di grande orgoglio, meglio morire da Leone che da pecora, ricordatevelo...

P.S. se qualche amico rimarrà titubante e vorrà chiedermi dei canali di informazione vera , non drogata da chi ci vuol far fare determinate cose, fornirò dei suggerimenti, le idee non sono armi.

Nessun commento:

Posta un commento