Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 26 settembre 2018

INCAZZATURE METROPOLITANE


























All'incazzatura dei pendolari sulla Milano Gallarate, per il servizio carente sui treni, si aggiunge da qualche giorno il sollevamento di scudi per l'arretramento del capolinea su pullman dal centro di Milano (Cadorna) alla periferia nord (Molino Dorino ). Comitati, raccolte firme, polverone sui social sui giornali... Giusto, sono i mezzi che abbiamo. ma raccontiamoci un po di verità, e scambiamoci le nostre opinioni: per chi viaggia è una comodità arrivare in centro a Milano col pullman, ma la tendenza è usare i treni, meno inquinanti e che arrivano già in centro a Milano, e allora, ammettiamo di accettare lo scambio gomma- rotaia a Molino Dorino, ci dovrebbe essere un servizio di mobilità efficentissimo, cosa che a quanto pare non lo è. La Metropolitana Milanese, i passanti e i servizi interni del capoluogo mi sembrano molti, forse mai abbastanza ma ci sono, il vero tallone d'Achille sono i treni, non connessi perfettamente con la metro, e  sto benedetto terzo binario e la Y per collegarci elle Nord a Busto pare impossibile da realizzare. In questi giorni il nostro onorevole legnanese ha affermato che il raddoppio della linea ferroviaria va fatto ora o mai più, bene, aspettiamo che vada a bussare dal suo amico Toninelli e gli faccia capire che qui la densità abitativa è altissima, e, trovate le risorse, nel giro di qualche anno, anche i pendolari e tutti noi non pendolari, ci sentiremmo più vicini al Capoluogo, avremmo un collegamento diretto anche con Malpensa, insomma , potremmo diventare una città moderna, come succede già a Parigi, Londra, Berlino, Mosca, Madrid... Attenzione però, questo bisogna dirlo subito: niente terzo o quarto binario tra le case, non si abbatte un cazzo, non si fanno muri di berlino a due metri dalle finestre, amiamo la ferrovia, ma non possiamo far pagare ad alcuni la comodità di altri, la ferrovia raddoppiata, nel tratto Parabiago-Busto, va semplicemente interrata, la nostra linea che non ha problemi di spazi fino a Parabiago, trova una strozzatura insormontabile negli attraversamenti cittadini di Canegrate e Legnano, impossibile fare un bel lavoro in superficie senza danneggiare chi ha diritto abitativo nelle proprietà private, assurdo sarebbe poi innalzare barriere da 7 metri antirumore come da vecchio progetto per il solo terzo binario. la linea va semplicemente raddoppiata, una per il traffico locale e pendolare, l'altra per quello internazionale e/o merci, una bella talpa che trafora sotto la massicciata e con i tempi che servono si disegna il futuro. Il resto sono balle, in superficie si può solo abbattere e allargare, snaturando e violentando i centri di Canegrate e Legnano, facciamocene una ragione. In fondo, entro il 2030, sono pronto a scommettere che faremo tutti parte della Città Metropolitana di Milano, questo è il progetto che hanno in mente le supreme menti par includerci in un maxi urbanizzato da 4 milioni di abitanti (sono compresi tutti e 130 comuni della ex provincia), con un solo sindaco metropolitano che avrà il suo referente in quellli che diventeranno gli ex Municipi. Beppe Sala, ha le sue ragioni per non volere pullman puzzolenti e obsoleti in centro, però, i cittadini hanno ragione a reclamare alternative pratiche e veloci, come si conviene in un Paese moderno come il nostro... Chi vuol esser lieto sia...


domenica 23 settembre 2018

IL VECCHIO MINI ZOO





























Grazie ad una sollecitazione di Sarah, ho rovistato nel mio archivio storico e, badalà, al primo colpo esce la testimonianza che l'11 agosto 1969 viene aperto il giardino di via Gorizia prima che venga costruito il nuovo Liceo Galilei. Noi nati negli anni 60 lo ricordiamo come 'il mini zoo', si andava per vedere quella ventina di animali presenti nelle gabbie, si aveva paura del Lama sputacchione e a me afascinava tantissimo il trenino installato per i bimbi molto piccoli, che faceva il giro del perimetro, in quel luogo recintato di appena più di 4000 mq. Per non ripetere ciò che scrisse l'amministrazione guidata dal Sindaco ing Luigi Accorsi, vi posto le foto dell'articolo e della pianta del luogo. Il giardino poi perse animali e trenino, credo nei primi anni 90, ma di questo non ho data certa...



venerdì 21 settembre 2018

NON E' PROPRIO CAMBIATO UN CAZZO





















Leggetevi sta notizia: ex senatore 5 stelle, trombato il 4 marzo, bussa la porta all'amico (che invece è riuscito a farsi eleggere ed ora è nella 'rosa governativa') e, prontamente, salta fuori l'incarichino da 70 mila all'anno.... Leggete...


L'ex senatore in questione, grillino della prima ora, lo vedevo già nelle liste delle prossime 'europee', ma anche li, in lista ci si va, ma le preferenze si esprimono, non ci sono listini bloccati, meglio uno stipendio dignitoso subito piuttosto che rischiare giugno 2019 e magari rimanere a bocca asciutta. Di Rocco Casalino ce n'è uno, nei 5 stelle i 'galletti' sono abbondanti, e in boria propagandistica non li supera nessuno, forse lo staff salviniano riuscirà di grattar via qualcosa in fatto di consenso, ma lo ricordiamo, il genio Casaleggio + il comunicatore Grillo, difficilmente lasceranno la strada libera agli ex illusi della Padania libera....





































Questi ( i 5 stelle) sono i furbetti, quelli che hanno criticato il sistema per poi adattarsi a fare le stesse cose che hanno fatto gli altri. Hanno dato del disonesto a tutti ( e in parte ne avevano le ragioni) per poi cascare nelle stesse trappole: non dovevano apparire in tv e sono presenti tutti i giorni, non dovevano fare accordi coi partiti e stanno governando col peggio o forse no, col meglio del peggio, richiamano amici a ricoprire cariche non in base alla professionalità e competenza, perchè si sa, coi soldi pubblici, posso accontentare un amico, e chissenefrega, il mondo gira ugualmente. Se nel 2014 ho mandato affanculo Grillo ed i suoi raccomandati, un motivo fondato c'era: potevo scegliere di leccare il culo come tanti, ho scelto la libertà di non imbrogliare nessuno, oggi ne ho una ulteriore conferma, e non chiedetemi quali sono le alternative, ve le dovete cercare, rimboccandovi le maniche, altrimenti accontentatevi di altri cialtroni...

BATTAGLIA E STORIA ( ultima puntata)






















E cosi, oggi, ho deciso di allungare il post e di unire le pagine rimanenti per cercare di capire cosa volesse comunicarci 142 anni fa Gentile Pagani sull'argomento 'Battaglia di Legnano'. Prima di leggere questo pezzo, ovviamente linko la puntata precedente che contiene il testo da pagina uno:
Lo so che in pochi avranno letto le 48 pagine precedenti e leggeranno le prossime 14, ma la storia non la si può scimmiottare a proprio uso e consumo, e questa 'battaglia', una delle migliaia di battaglie consumate nella storia, mi pare che sia fin troppo enfatizzata, con documenti di testimonianze scarsissimi e con tante supposizioni e fantasie. Da ultimo c'è un paradosso: Legnano non ha combattuto un accidente nella vicenda, è stato,  diciamo, lo stadio in cui si è combattuto, un po come dire che la Juventus vincerà la prossima Champions a Madrid e gli juventini per celebrare l'evento organizzeranno dal 2020 un carosello storico per enfatizzare una Vittoria che, bontà loro, hanno sospirato da tantissimi anni... Bando alle ciance ora, via con il gran finale, e... Forza Legnano, Città orgogliosa.
















Un complimento speciale per chi è arrivato fino alla fine !!

martedì 11 settembre 2018

IL WE DI FINE ESTATE


























Dopo la bella e partecipata 'festa dello sport' di domenica, ci apprestiamo a vivere intensamente un week end da urlo, con previsioni meteorologiche favorevoli e grandi emozioni in arrivo per una moltitudine di appassionati. Venerdi 14, la 14^ edizione della Legnano Night Run, tra atleti adulti, bambini, accompagnatori, e curiosi sul percorso, coinvolgerà oltre 5000 persone in gran parte legnanesi, il giorno successivo, sempre con partenza dal Castello ore 9,00 il battesimo della Mia Legnano una occasione per tirar fuori la propria 'bici Legnano' e fare una amichevole passeggiata di pochi chilometri con la possibilità di pranzare pure al mulino Beerbanti, mentre domenica, ci sarà il grande evento della 100^ edizione della Coppa Bernocchi, evento che creerà diversi disagi di circolazione in città (siete avvisati), ma che darà una visibilità internazionale al nostro Comune. 
















Leggetevi questa bella paginetta di storia postata su fb da Tiziana Cavalleri e scritta 17 anni fa da Giorgio D'Ilario...


Poi, ciascun appassionato, dovrà decidere se vedere l'arrivo della Coppa Bernocchi previsto intorno alla 16,00, oppure andare allo stadio 'Mari' dove alle 15,30 il Legnano affronterà il Fenegrò...



E per concludere degnamente, alle 18,00 al Palaborsani di Castellanza, esordio dei nostri guerrieri biancorossi, i Knights che certamente ci regaleranno emozioni nella prima importante amichevole casalinga contro Montegranaro.  Domenica sera, credo saremo in molti ad essere soddisfatti di un week end pieno di emozioni: lo sport come cemento alla socialità, fingendo di essere divisi nella vita, facendo gli avversari solo nella competizione.



sabato 8 settembre 2018

LOTTO SETTEMBRE


Otto settembre 1943, tre quarti di secolo fa, Badoglio annunciò l'armistizio, la follia della guerra ci costò carissimo... La giovane Italia era 'unita' da 80 anni e dopo la 'vittoria' nella Grande Guerra, questa resa vergognosa uccise la speranza della Patria Tricolore. Mi piace ricordare questa data perchè fu una domanda che mi fecero alla maturità, quell'anno studiai storia in maniera appassionata, pensavo di sapere tutto, ma quando mi chiesereo dell' 8 settembre, andai nel pallone, e le risposte mi vennero in mente dopo, a esame finito, comunque, con il mio 37, riuscii a portare a casa un sospirato diploma. Da quell' 8 settembre dicevo, sono passati 75 anni, quasi 50, cioè mezzo secolo, con tanta voglia di riscatto con la culla della DC, un Paese in macerie è diventato una potenza mondiale. nesuno può negare questo, c'è stato da lavorare per tutti, dalla 'rivoluzione industriale' si è passati al 'boom economico', le famiglie hanno migliorato il loro tenore di vita,  sempre con uno squilibrio clamoroso: al Sud si è investito poco, il Nord è divenuto il motore del Paese. Molto prima dello spartiacque di tangentopoli, 4 amici al bar, 4 scappati di casa con camicia verde, si misero in testa di creare 'il regno del nord', rinnegando radici e sforzi fatti in oltre un secolo per tenere insieme una serie di staterelli, ora chiamati unitariamente ITALIA... Prima ancora dell'arrivo degli 'stranieri', gli illuminati in camicia verde, presero di mira sud e abitanti del sud, cercando uno scontro che diede i suoi frutti ( dal punto di vista del consenso). Urlarono alla pancia degli italiani e sedettero al banchetto di colui che dapprima era l'avversario da combattere, poi diventò il connivente politico e per 4 lustri, ci ingolfarono di fandonie, finchè  furono esautorati tutti col colpo di mano siglato da Mario Monti. Nel frattempo il Paese ha vissuto una fase di stallo, grandi imprese ridotte al lumicino, pressione fiscale vergognosa, 'invasione' di stranieri, fenomeno dei social, hanno fatto emergere non nuove proposte per il futuro, ma solo nuovi metodi per raccogliere consenso, propaganda vuota, con persone senza ne arte ne parte, che si rivolgono ad un popolo 'stanco' mai contento di nulla, centrando gli obiettivi che fanno scattare la simpatia: stranieri, soldi ai politici, regali a chi non ha voglia di fare nulla, senza mai presentare un progetto serio, carico di idee realizzabili... Di tutto ciò nulla, nulla di nulla... Lotto settembre proprio perchè ce la stiamo giocando come andare in ricevitoria: giochiamo sti numeri e speriamo bene, questa è la realtà. E allora l'immagine che ho proposto dell'epoca post fascista è un po l'immagine di oggi: 'lasciamoli lavorare', 'e quelli del PD ?', manca solo la beatificazione di Berlusconi e siamo a posto. Non possiamo scegliere i nostri candidati (persone) da mandare a Roma a legiferare, allora votiamo dei simboli che a risultati acquisiti rompono coalizioni per andare con altri (quelli che non dovevano fare alleanze con nessuno, perchè i partiti sono tutti corrotti, ladri, e intellettualmente disonesti ), e l'italiano che fa ? Va a giocarsi Lotto settembre, tanto mal che vada non vincerà nulla, come spesso capita nel vero Lotto: milioni col cerino in mano e qualche sparuto vincitore... Imparate ad avere dubbi su tutti, fidarsi dei bulli e degli urlatori non porta granchè bene, la fine di Mussolini è un esempio, ma anche la fine del bullo Craxi, un fuoco di paglia per il bullo Renzi ed ora a sti due cialtroni, che non avendo ne arte ne parte oltre al dono dell'eloquio, prendono una persona per bene, gli fanno fare il Premier e lo chiudono in un cassetto... Se questo è quello che vogliamo, purtroppo ce lo meritiamo. W l'Italia degli inventori, degli ingegneri, degli architetti, degli artisti, l'era dei vanna marchi de noantri speriamo finisca ancor prima di iniziare. Alternative ? Ce ne sono, bisogna fare la fatica di cercarle, leggere, informarsi, ma a noi piace condividere le fake news che fanno più effetto... Sigh.

sabato 1 settembre 2018

NON CI CREDO MA E' COSI'



Non voglio crederci, ma voglio condividere con chi mi segue questo video, protagonista un personaggio che all'inizio vi apparirà come un idiota, ma dopo 47 minuti vi chiederete: azz, ma l'idiota è lui o sono io, siamo noi ? Liberi di non aprire questa porta, ma se arriverete alla fine del video, ho l'impressione che almeno un dubbio vi verrà... ( il primo quarto d'ora è come un peperone, poi per mezz'ora si parla di ponte Morandi).

https://www.facebook.com/massimo.mazzucco.7/videos/539114956527484/?hc_ref=ARQ-tYnvv_HOMQ_rIsg2r4qdDimwiyAhdRt9Qb8rzrWIJ_Fi_0-tiEJpKJszkro1lL4&__xts__[0]=68.ARBZbbYIa9FElrzTR7mssva1OIlU3bCMy1jc5g1GQ6Y6_efoZaTFCZdUlGj2oM7CdPasTwXThQ7yO5C_KgCjNhq0WbyPhhLI5ERsVH5EPtLeIw4u4TmJFGbebutnC1Guvu9eHywnvykZIcSWerJn2VsfUCpHtDNlLus1HxFIXxxHTIbag-v4M4c&__tn__=FC-R&fb_dtsg_ag=Adz3Ai8_cKNckHl22GjzlbqZUT4dAZVNdFo8Wkwl7OTJqw%3AAdx6R3wUjc1bZnMdpQWhLbxIEGBaP5sz5W6k7gzr9Q-mqg

Massimo Mazzucco su fb ha in parte smontato la tesi data sul video, anche questa è interessante...