Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 31 ottobre 2017

TRA NEBBIE E TRAMONTI































Mi sto avviando sulla strada dell'anzianità, non pare vero, ma se a 20 anni hai davanti una vita da programmare, a 54 cerchi di tenere lontano più possibile gli spettri del decadimento irreversibile. Ma, alla vigilia della festa di tutti i Santi e successivamente alla commemorazione dei defunti, meglio parlare di cose allegre e/o di cose 'strane'... Quelli della mia età e quelli pure più anziani, ricorderanno nella loro infanzia questo profumo d'autunno, del periodo delle giostre come un periodo del 'freddo becco', delle nebbie che non finivano mai, freddo e nebbia sono il mix peggiore x il prologo invernale... Odore di foglie secche, il profumo delle caldarroste e sta nebbia che negli anni 70 aveva trovato quel fenomeno di ingegnere a Portobello, il programma di Enzo Tortora, il quale voleva abbattere, far saltare in aria, il Monte Turchino per risolvere questo problema... Ci ha pensato l'uomo, in mezzo secolo, ad alzare la temperatura globale, cosi, qui in val padana, il problema si è quasi risolto da solo... Oltre alle giostre, negli anni passati, non c'erano zucche per inventarsi il 'carnevale autunnale', ora van bene le zucche arancioni, ed è un miracolo che il Luna Park tiri ancora molto, lo zucchero filato, le frittelle, il torrone, gli autoscontri e la ruota panoramica resistono... E in mezzo secolo, quante cose sono tramontate, pare che gli iphone abbiano sostituito tutto, invece no, qualche tradizione resiste ancora... Quanto era lontana piazza primo maggio dal centro, ora è su una tangenziale interna e per colpa di un pugno di divertimento un sacco di automobilisti frettolosi, maledicono anche le giostre... E quel tramonto di domenica sera ? Ma che segno è ? E' il disegno della fine di un epoca ? Grazie a Marina Guelfi che ha immortalato il nostro monumento vecchio di 117 anni al momento più propizio, la nebbia se n'è andata e ci piacciono di più i tramonti originali, ci piace di più vederci in trasparenza, anche se le polveri presenti nell'aria, certo non sono caramelle al rosolio... Godiamoci questa festa di inizio novembre, ricordiamoci dei nostri cari e dei nostri amici che ci hanno preceduto nel regno misterioso, e se vogliamo, aggiungiamo dei sorrisi quando si incontrano gli sguardi, anche con gli sconosciuti...




















Foto di Francesco Morello




domenica 29 ottobre 2017

CADE IL BARONE RAMPANTE





















Ultima domenica di ottobre, e penso sia necessaria una riflessione più approfondita su ciò che è successo nel PD legnanese ieri in serata. Dopo aver dedicato una pagina al vincitore, passiamo allo sconfitto (anche se la candidata alla segreteria era Vanja Ardo= Federico Amadei). Caro Fede, io difficilmente metto il naso negli affari altrui, ma nel caso specifico mi sento anche coinvolto e protagonista: hai commesso due errori grossi come una casa e cioè aver sottratto repentinamente il titolo di capogruppo alla tua collega BernaNasca della corrente Ferrazzano, e aver voluto forzatamente inserirti anche in modo surrettizio per togliermi il piacere di far parte della commissione Palio. Gli errori si pagano e tu ti sei bruciato come una balla di paglia, in pochissimo tempo. Un po l'ingordigia, un po la voglia di bruciare le tappe e il fuoco non perdona nessuno. Peccato, potevi essere l'alternativa a quello che fu, hai l'età giusta per dare stimolo ad un partito clinicamente morto, sei ora nelle condizioni di Renzi dopo il referendum costituzionale  di un anno fa... Con calma stavi li in attesa, arrivavi all'assemblea cittadina non come il barone rampante in senso letterale e, visto che non hai perso di molto, qualcuno in più avrebbe scelto Vanja, quindi te, per rilanciare la sinistra democratica in città. Se sei un uomo vero, ora vai da Monica e da donna Rosaria e restituisci il titolo di capogruppo PD, ti rimane la soddisfazione di essere componente della commissione Palio, accontentati, hai guardato pure tu il dito anzichè mirare alla luna. Questa sconfitta vale anche per i tuoi colleghi Sara Borgio e Umberto Taormina, due giovani di belle speranze, ma si sa carenti di esperienza, e in questi casi, conta, eccome conta. Vi auguro di continuare nelle vostre lotte, vi consiglio di lasciare da parte l'arroganza e di usare solo l'intelligenza, i vecchi fan fatica a cedere lo scettro, ma se davanti hanno qualche giovane meritevole, magari ci pensano. Evidentemente, questi 'giovani' non erano abbastanza meritevoli... Oggi qualche bel giro sugli autoscontri per sfogare la rabbia della sconfitta e poi si riparte, non da zero, forse da uno, da scalare, di fronte hai, avete il Monte Bianco e non la salita dei Ronchi...

sabato 28 ottobre 2017

TAAAC, DON BOSCO RITORNA...




























Alla vista della notizia, ho subito pensato al ritorno dei dinosauri, poi mi sono fatto una risatina sincera, perchè il PD nostrano è riuscito a martellarsi le balle 2 volte in un colpo solo, e allora viene da ridere davvero: non ce la fanno proprio a trovare una alternativa 'presentabile'. Con questo voto i piddini bocciano l'emergente consigliere Amadei che in Consiglio con un abile colpo di mano ha estromesso dall'oggi al domani la collega Berna Nasca dalla titolarità della funzione di capogruppo. La mossa non è piaciuta a molti e in democrazia le ritorsioni si possono beccare sui denti, come in questo caso. L'alternativa ? Un trombato assieme al club dei trombati cittadini... Cosa possiamo aggiungere ? Nulla, hanno fatto tutto loro e sono riusciti ad affossare se stessi. Michele Ferrazzano è un amico, una persona stimabile, pacata, ma oramai ha fatto il suo tempo, con rispetto parlando, non può troneggiare x programmare il futuro un settantenne, queste persone attorno ai 70, mi riferisco ai vari Centinaio, Silvestri, Rotondi, solo x citarne qualcuno devono capire che per potersi risollevare, o cercano il metodo Casaleggio, puntando su un Di Maio qualunque o convincono un giovane a caso tipo Lorenzo Radice che buca lo schermo da solo, a prendere in mano la situazione e supportarlo con l'esperienza pregressa... Troppo difficile ? Lo capisco io che sono uno scemo, ma sti piddini fanno proprio fatica ad intuire una strategia. Il titolo del post poteva anche essere: 'Taaac, ritornano i dinosauri', ma Michele Freud non se lo merita, meglio paragonarlo al grande don Bosco a cui è stato dedicato un canto liturgico che faceva: 'don Bosco ritornaaaaa, tra i giovani ancoraaaaa'... Auguri Michele, non si augura del male mai a nessuno, ma essere premiati dopo essere stati trombati in blocco, vuol proprio dire che le alternative sono pari a zero. In campagna elettorale vi siete incartati e nel post trauma vi martellate le parti intime... Aspettiamo il maxi albero di natale che forse è meglio, per rifletterci sopra e chiedere allo spirito santo, qualche illuminazione...Taaac, il pensiero dello sciocco in movimento è arrivato, acoltate il giullare che vi da sempre buoni consigli...








venerdì 27 ottobre 2017

SARA' UN ALBERISSIMO !!!























Dopo il 5° Consiglio Comunale, ci sono un po di ragioni per 'esultare', tralascio le rogne politiche di destra e sinistra che si rimpallano responsabilità su questo e su quello e mi concentro su qualcosa di più 'leggero', trattasi di quello che succederà fra una 40ina di giorni quando si entrerà a pieno titolo nella fase natalizia. Finalmente, ha promesso il sindaco, un Natale con tante luci, un albero da far rimanere a bocca aperta, una piazza san Magno sfavillante, con luminarie eccezionali e caricate su tanti kilometri cittadini, avremo anche un'esposizione di una scultura all'esterno visibile a tutti e il calendario dell'avvento pieno di sorprese... Messe in soffitta le Madonne in sala degli Stemmi e gli alberelli artigianali adatti forse per qualche paesino di montagna. C'erano a bilancio 40 mila euro x il Natale, Fratus ha voluto alzare il tiro: 120.000 ! E' una buona notizia, questa promessa la vedremo tra poco e da buoni navigatori,  racconteremo quali sensazioni avranno suscitato tutte ste novità. Sia chiaro, non saranno certo gli eventi di Natale a cambiare lo spessore dell'amministrazione in carica, diciamo che è un banco di prova, e se si migliorano le cose, ben vengano innovative idee per un futuro di una Città sempre in movimento, appunto, per Legnano...

martedì 24 ottobre 2017

CARI COLLEGHI CONSIGLIERI



















Giovedi prossimo, al 5° CC del mandato Fratus, inizierò i miei 5 minuti di comunicazioni di  seduta con la lettura delle 4 righe che vedete in foto qui sopra. Il messaggio che voglio mandare ai miei colleghi è fin troppo lapalissiano: non dobbiamo stare li a schiacciare tasti, dobbiamo invece essere i protagonisti degli indirizzi della Giunta e non viceversa. A qualcuno potrà sembrare una banalità, ma tale non è affatto: i nostri concittadini ci hanno scelto per questo e noi non dobbiamo sottrarci alla fiducia che ci hanno accordato. Vero, esiste una parte del parlamentino nostrano che viene chiamata per convenzione maggioranza ed un' altra chiamata opposizione ma il ruolo del Consigliere deve andare oltre al tifo e le proposte e controproposte dovrebbero susseguirsi con vigore nell'arena politica di palazzo Malinverni. Ho come l'impressione che anche a voler essere collaborativi verso le idee ed il futuro, si cerchi solamente di tenere a bada la situazione, con schermaglie da teatrino le quali lasciano campo libero alle decisioni di Giunta, mentre il Consiglio comprendente solo Eletti e non nominati, rappresenta il nucleo pulsante e rappresentativo di un intero corpo elettorale. Fare già distinzione quindi tra maggioranza e opposizione è un po come essere razzisti: ci sono 24 Consiglieri con pari dignità, il loro voto vale 1 che abbiano preso 30 o 300 preferenze. Il Consiglio attuale è stato rinnovato all'80%, presenti nel mandato Fratus rispetto al precedente, solo le consigliere Berna Nasca, Rotondi Rosaria ed il consigliere Munafò, mentre altri 4, il dott Guarnieri, Ornella Caimi, Marina Gusmeri ed io, abbiamo avuto un precedente in Consiglio.  Colleghi, forse io sarò  fin troppo esuberante, ma non posso pensare che gli stimoli arrivino solamente dalla minoranza o opposizione come preferite, vorrei che teneste aperti gli occhi e le orecchie più di me e non su questioni marginali, ma su quelle che definisco importanti dove in gioco c'è il futuro della Città e i denari sottratti dalle tasche dei cittadini legnanesi. Chi di voi ci ha capito qualcosa su ACCAM per esempio? Chi di voi sa qualcosa sul nuovo direttore organizzativo in arrivo ? Chi di voi sa di questi misteriosi dossier su AMGA in cui si denunciano malefatte senza rivolgersi alla magistratura ? Chi di voi è convinto che la biblioteca verrà prima trasferita all'ex Tribunale per poi essere di nuovo trasferita nella ex mensa Tosi ? Chi di voi è convinto che il pgt vada bene cosi ? E chi di voi ritiene sia necessario un palazzetto dello sport per una città cosi viva ed importante ? Chi di noi non vorrebbe vedere le tasse abbassate, l'illuminazione a giorno delle strade e il decoro urbano al top ? La UALZ sta attendendo una sede degna per i propri 1500 iscritti, a voi piace questa idea ? A me si, pressiamo per far partire sti benedetti lavori. E poi cari colleghi, la scommessa sulla nostra Città ruota tutt'intorno al futuro dell'area ex Franco Tosi, quell'uomo che ci ha lanciato nel mondo con le sue idee innovative ed ha, assieme ad altri grandi industriali illuminati reso Legnano famosa nel mondo. Forza, il coraggio delle idee, il coraggio di confrontarsi, questo è per me il Consiglio Comunale.

lunedì 23 ottobre 2017

FALLI ELETTRONICI ???





















Dai, è successo qualcosa di strano alla sezione 13 presso le scuole Mazzini, nella città del Carroccio... Come è possibile questo caso unico ? Il NO sfiora il 50%, mentre il minimo raggiunto nelle 49 sezioni cittadine va alla sezione 17 con l' 1,64%... Qualcuno indagherà ? Lo scopriremo solo vivendo: sezione hackerata ? Gruppo di quartiere anti autonomia ? Vuoi vedere che da una piccola cosa nasce un  'caso' nazionale ? Via alle indagini, il referendum dall'esito scontato, offre questa coda di mistero...

http://www.legnanonews.com/news/politica/909344/cambia_il_risultato_finale_del_referendum_a_legnano

domenica 22 ottobre 2017

A ME PIACE L'IDEA























Questa mattina ho voluto guardare con i miei occhi la chiacchierata novità dell'immediato 'oltrestazione'... Quello in alto è un rendering, quella sotto invece è la foto reale della situazione...



















A me piace, questa zona aveva bisogno di una riqualificazione e ciò che è stato fatto lo trovo un buon lavoro. Speriamo presto di vedere le piante e una nuova vita creata dai commercianti, è dura incamerare i cambiamenti, ma fra qualche tempo ci renderemo conto che questa soluzione è positiva e utile per tutti.


sabato 21 ottobre 2017

FRANCESCO MORELLO DA LEGNANO


























Oggi, facciamo un esperimento: anzichè scomodare galleristi o il MaGa, grazie alla gentile concessione dell'amico Francesco Morello, allestiamo una mostra fotografica virtuale sul blog, è una prova, secondo me, avrà grande successo. Francesco è un ragazzo di 36 anni, una passione smisurata per la fotografia, ha due figli gemelli che sono un capolavoro della natura, e per passione ama immortalare la nostra Legnano, solo lui ( ma anche altri come lui) riesce a colpire al cuore, ad emozionare. Gli ho chiesto di pubblicare 30 opere d'arte, la prima è già la in cima, le altre seguiranno a breve, i luoghi legnanesi sono noti, ma è la comunicazione di Francesco che affascina chiunque, e allora lo ringrazio, lo ringraziamo pubblicamente per quello che ci lascia cammin facendo. Se avete necessità di uno bravo, come si dice, lui è uno di quelli, una bella persona, discreta, un artista, diciamolo...
Grazie Fra, se l'esperimento funziona, periodicamente potrei accogliere sul mio blog dei ricordi, altri amici, appassionati come te di fotografia, ma soprattutto della nostra Città.




























































































































































































































































































































































































































































































































































































































Cosa possiamo aggiungere ancora ? Ricordatevi di chiedere a Francesco l'eventuale utilizzo delle foto, le quali sono coperte da copyright...


giovedì 19 ottobre 2017

LA BRETELLA SI APRIRA' X TUTTI
























Ci sono tanti modi per ottenere qualcosa, io credo che la politica del buonsenso qualche volta dia buoni frutti. Mi sono ripromesso sulla base dell'esperienza vissuta, che per ottenere dei risultati fruibili per tutti, parlerò più spesso coi colleghi della maggioranza per capire se le idee si possano concretizzare e condividere. Detto fatto, son partito da un ventaglio di 6 proposte, la cui regina è quella maledetta rotonda all'incrocio tra via Liguria e via R Levi Montalcini (  bretella ospedale) ove ora, se non hai il permesso, transiti, ti fotografano e ti arrivano quei 50 euro di multa che fanno bene alla salute. Abbiamo dimostrato più volte che la stragrande maggioranza dei legnanesi ritiene di aver diritto di passare in qualsiasi momento, gli stessi residenti del quartiere san Paolo, in maggioranza, pensano sia un delitto lasciarla li a disposizione solo delle ambulanze e di quei pochi che hanno ottenuto il  'lasciapassare'... Tra poco, via la telecamera e da li tutti potranno transitare per evitare di fare voli pindarici tra il traffico della sp 12 e via Novara. Questa mi sembra un'ottima notizia. Ma non basta, ci sono buoni riscontri su altri argomenti e situazioni che mi piace sottolineare: la Giunta ha preso in carico la problematica relativa al sottopasso pedonale tra via Vittoria e via Carlo Cattaneo, spero in tempi brevi di vedere un sottopasso degno del blasone della nostra città. I fienili del Castello verranno ristrutturati entro la fine del mandato Fratus, cosi da completare finalmente il lavoro iniziato 20 anni fa... Non ci sarà bisogno di una raccolta firme per la ristrutturazione massiccia del parco in piazza Trento e Trieste, davanti alle scuole elementari Mazzini, verranno investiti denari per riportare al rango di 'degno' un parco da troppo tempo abbandonato nel campo della manutenzione ordinaria, li servono nuovi giochi, nuova pavimentazione, nuove piante, per non trovarci un domani nei pasticci. Infine, non meno importanti, le webcam turistiche di piazza san Magno e la ristrutturazione del sito internet della nostra Città. Ho cercato di insistere per portare all'attenzione il grosso problema della gente che si distrae col telefonino in auto e poi stira le persone sulle strisce, su questo, il discorso va ampliato a largo raggio, di gente a piedi, in bici, in auto, che si distrae ce n'è troppa, e cause e concause dei sinistri hanno un solo denominatore comune: la fretta e la distrazione, qualcosa però bisognerà fare, prima di essere protagonisti in prima persona di un incidente mortale ( dall'inizio del 2017, nella sola Legnano 70 investimenti di cui 2 mortali, e alcuni con conseguenze permanenti delle vittime....). Siamo tutti un po automobilisti, un po pedoni, un po ciclisti, quando si parla di queste cose, c'è sempre un 'però' ed un distinguo, tutti hanno ragioni da vendere, ma i risultati del lassismo sono esattamente questi. Bisogna fare di più e meglio. Per oggi posso ritenermi soddisfatto, possiamo ritenerci soddisfatti, leghiamoci al fazzoletto alcuni nodi e speriamo di slegarli presto ad operazioni effettuate, chi vivrà vedrà e giudicherà...
Firmato
Il giullare Berti

Mozione presentata nel 2015 dagli attuali partiti al governo della Città, mozione che fu bocciata dalla Giunta Centinaio con 13 voti contro ( 11 a favore con opposizione unita + i transfughi Quaglia e T. Colombo)

sabato 14 ottobre 2017

IO NON CI STO


Mi ripeto: sono anni che sostengo che la Benemerenza civica non può e non deve passare attraverso la Giunta di nominati, ma solo ed esclusivamente a cura del Sindaco e del Consiglio Comunale in carica per un semplice motivo di trasparenza, per azzerare il più possibile le critiche e le polemiche che caratterizzano queste nomine. Qui non ci sono in palio denari o medaglie d'oro, ma dignità e la dignità non la si calpesta sulla testa dei cittadini. Non mi soddisfò il metodo utilizzato da Centinaio nello scorso mandato, lui ebbe il merito solo di far attuare un regolamento scritto, sono scandalizzato dal metodo Fratus il quale tramite il Presidente del Consiglio ha convocato una capigruppo per prendere in giro tutti visto che aveva già deciso lui. Allora mi rivolgo ai colleghi componenti della maggioranza, per invitarli a riflettere su questo, per dare una nuova dignità ad un Consiglio di Eletti. Ma ancor più importante e non secondario il metodo: le candidature devono essere scelte dai legnanesi, gente che qui vive, lavora e paga le tasse, solo loro potranno essere i suggeritori di benemerenze e nessun altro, i Consiglieri dovrebbero vagliare le loro proposte, sostenute magari da dei sottoscrittori i quali hanno conosciuto o conoscono i meritevoli. Inevitabilmente i meritevoli sono molti, si potrebbero stabilire 5 nomination per annata, ecco che scatterebbe la festa popolare... E poi le motivazioni, queste sono il perno di tutto il riconoscimento, per quest'anno i prediletti 3 maschi, ma rispondono ai requisiti scritti nel regolamento ?























Sul social più utilizzato del momento, è stato fatto un sondaggio tra legnanesi di tutti i ceti sociali, e i primi due classificati, sono stati proposti da me, puntualmente nummeno presi in considerazione, altri Consiglieri hanno proposto diverse candidature, e anche quelle cestinate d'ufficio... Ma scherziamo ?? Mica saremo costretti a fare un referendum cittadino su sta cosa no ? La Benemerenza è un titolo che la Città deve dare a persone o associazioni e non la si può lasciare in mano al governo di pochi, quei pochi che si inventino loro dei premi da dare a destra e a manca, non coinvolgano la cittadinanza e i Consiglieri in una palese presa per i fondelli. Poi qualcuno dirà: ma i problemi mica saranno questi. Giusto, nella vita ci sono sempre cose più gravi, se cominciamo a calpestare la dignità delle persone, difficilmente riusciremo a risolvere altri problemi.

venerdì 13 ottobre 2017

LA 34^ A VICENZA




Cavolo, che bello vivere una full immersion nella palladiana Vicenza... Io e il Consigliere Grattarola abbiamo partecipato, rappresentando il comune di Legnano alla 34^ edizione dell'assemblea Nazionale ANCI, l'associazione di tutti gli 8000 Comuni italiani, e vi assicuro ne è valsa veramente la pena. Sindaci, Consiglieri, Assessori che arrivavano da ogni angolo d'Italia hanno ascoltato e partecipato attivamente a temi comuni e non comuni del nostro Straordinario Paese, tanto ottimismo, che a parole è facile, tanti uomini coraggiosi con i quali ho avuto anche occasione di scambiare 4 parole, tra una conferenza e l'altra. Avrei voluto fare una foto col Sindaco di Vicenza Achille Variati, un uomo che sprizza simpatia a pelle, ho stretto la mano al Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, gli ho ricordato che sono stato uno dei suoi sostenitori nel 2009 quando lo mandammo a Bruxelles, gli ho dato una pacca sulle spalle perchè a Napoli sta facendo un lavoro per me eccezionale, poco prima sul palco aveva dato una carica superlativa a tutta l'arena presente... Incontrare poi Federico Pizzarotti, colui che è stato riconfermato dalla sua Parma senza l'aiutino di Grillo, è stata una soddisfazione straordinaria, e che dire dell'inimitabile sindaco di Messina Renato Accorinti, un portento della natura, lo incontrai e mi colpì anche 4 anni fa a Firenze, allora era fresco fresco di elezione, oggi convintissimo dei suoi mezzi, una specie di Alberto da Giussano siculo... Belle le relazioni sul clima, sulle statistiche demografiche, e contestabili o meno le parole pronunciate da ministri come Poletti o Delrio, imbarazzante il codazzo di gente intorno al presidente Mattarella e incredibilmente clone di Renzi il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. 









































Ma le cose ascoltate vanno oltre i personaggi e i relatori, la conferenza prevedeva eventi paralleli in varie sale e su vari temi, dal bilancio all'immigrazione, passando per il lavoro e la cultura, siamo a tal proposito stati invitati la prima sera alla bellissima mostra di Van Gogh... Stupenda in un luogo stupendo, Vicenza è veramente bella e mi riprometto di tornarci da turista, poco il tempo è rimasto per visitarla, ho, anzi abbiamo, vissuto intensamente questi due giorni e mezzo di conferenze... Chi amministra ha bisogno di questi momenti di condivisione, tanti sono stati i brevi momenti di condivisione con Sindaci di piccoli paesi, belle persone, disposte a prima vista a fare rete... Qualche piccolo problema organizzativo il primo giorno e poi tutto è filato liscio nella nuova fiera vicentina, anci è uno strumento direi fondamentale, invito anche il mio Sindaco ad entrare decisamente nella rete, troppo spesso snobbata da molti... Son tornato a Legnano e non mi sembrava vero questa sera, quanto siamo piccoli quando pensiamo solo ai nostri problemi, il 'campanile' è importante, ma la condivisione ti porta a saper immaginare il futuro in maniera positiva. Grande il presidente anci nonche Sindaco di Bari Antonio Decaro, e la figura di Enzo Bianco il Sindaco nonno di Catania, ti fa dire: ma ancora c'è ? Si è parlato molto di trasporti, tristissimo pensare che son saliti a 8000 i km di linee ferroviarie abbandonate, di emissioni da abbassare nel mondo, l'Italia conta per lo 0,8%, ma nel nostro piccolo qualcosa dobbiamo fare... Per saperne di più si può consultare anche il sito www.anci.it , solo per chi ha voglia di informarsi e capire quante sfumature ha l'istituzione con le sue regole e le sue leggi....