Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 24 settembre 2020

VOLETE PROPRIO FARVI DEL MALE

 


Oggi mi hanno dato la peggiore notizia che si potesse immaginare: mercoledi prossimo arriva a Legnano, nientepopodimeno che Zingarino Zingaretti,  che tra i 4 rappresentati sopra, è quello più portasfiga. Nell'ordine: quello a sinistra con la foto segnaletica, è venuto a Legnano e lo hanno solo ascoltato le truppe cammellate, totale della storia è che la Lega dal 2017 è passata dal 22 al 15%. Lo scemotto di fianco a lui ha fatto il solo endorsement mettendo in Legnano Cambia la sua rappresentante, totale 2,5% 12^ lista su 13. Per il giovanotto che distribuiva bibite al san Paolo di Napoli, ma solo in tribuna vip un escalation di successi, ha pensato bene di non apparire neppure in videoconferenza e il M5S legnanese ha collezionato nel 2012 il 13,7%, nel 2017 l'8% e nel 2020 il 4,6%... Mancava all'appello proprio quello a destra...Ti prego stai a casa, datti per malato, non rovinare il lavoro di una marea di giovani capitanati da Lorenzo Radice, lui non ha bisogno di endorsement, ce la fa da solo e ce la farebbe senza la tua visita, la tua visita, convincerebbe solo gli indecisi a non votarlo... trovate una scusa, non fategli calpestare nessuna piazza a sto tipo, al governo più corrotto dell'ultimo secolo (farsi comandare da una cosiddetta 'task force' per paralizzare i due rami del parlamento è un atto di corruzione senza precedenti). 

Poi fate come volete, vanificare tutto il vostro percorso con una presenza così sinistra, porterà più sfiga del portasfiga accertato presente dall'altra parte. Ascoltate un cretino, se lui arriva e farà da eco, la sconfitta di Lorenzo Radice sarà certa...

CONSIDERAZIONI NUMERICHE E NON SOLO


Ed eccoci al gran finale, come ampiamente previsto già a luglio, il ballottaggio si farà tra Carolina Toia e la coalizione cdx e Lorenzo Radice con la coalizione di csx. Si apparenteranno formalmente con Radice i 5 stelle e i Verdi che numericamente insieme hanno incassato poco più di 2000 voti. In sè non basta per cercare di colmare il gap di 10 punti percentuali, (nella realtà Radice parte sempre formalmente da meno 2700). Poi penso che i poco meno di 500 della prof Bertolini possano andare tranquillamente a beneficio di Radice, rimangono le  incognite dei due Franco che insieme hanno pesato per 4400 suffragi... Il Colombo non si apparenterà, ma di certo non inviterà a votare il cdx, visto quello che è successo un anno e mezzo fa... Brumana invece sta chiedendo l'apparentamento per rimpinguare un bottino che all'opposizione varrebbe un misero Consigliere e dovrebbe farlo lui, come promesso. Ecco, con questo quadro, nessuno ha la vittoria in tasca, anzi, come profeta, questa volta, vedo un testa a testa dove il vincitore non supererà l'avversario  per oltre  200/300 voti. Vedremo. Intanto un bell'applauso ad un giovane Democratico risultato il più amato dai legnanesi, si chiama Luca Benetti, ha ottenuto un grandissimo numero di preferenze, esattamente  434 , risultato molto simile lo ottennne 3 anni fa l'allora candidato Consigliere della Lega Franco Colombo.

A seguire alcune considerazioni sulle liste: quelle di partito, hanno ottenuto il 57%, quelle civiche il 43% circa. Questo cosa vuol dire ? Significa che piano piano il 'civico' erode, erode sempre più... Con una lista inventata in 15 giorni, Carolina ha strapazzato la Lega facendola passare dal 22 al 15%, e Forza Italia è indietreggiata dal 10 al 6%, e se mettiamo insieme il risultato delle prime tre Civiche Toia, Brumana e Colombo ne vien fuori un 26% che poteva anche diventare un risultato competitivo... In fondo Carolina ha iniziato il suo percorso da Civica, pur sempre appoggiata ai partiti della destra, ma qui a Legnano, da sola con tanta gente a seguirla, collaborando, avrebbe fatto di lei la grande donna che sconvolse il mondo, ora rischia seriamente di accontentarsi di fare una dignitosa opposizione. L'ombra del Comitato legalità c'è, esiste , non si sottovaluti la memoria dei legnanesi: governo sospeso per 18 mesi , un ex sindaco condannato in primo grado della Lega e un vicesindaco più altro assessore di Forza Italia con condanna in primo grado... Insomma, materiale per riflettere ce n'è, vero è anche che Carolina non è esattamente Giambattista, ma il grosso dei consiglieri e aspiranti tali è il medesimo... Un' ultima considerazione: al momento per il confronto in piazza, Radice si è reso disponibile per i seguenti giorni: 29 o 30 settembre oppure 1 ottobre, sto aspettando la risposta di Carolina prima di muovermi per i permessi e per il service.



Otto anni fa,  fu un successo, vinse Centinaio che poi, come Vitali non fu riconfermato al secondo mandato... E' diventato difficilissimo governare, ma Zaia per esempio ha dimostrato che il consenso pieno lo si può anche confermare... Concludo con in bocca al lupo ragazzi, e che vinca chi otterrà un voto in più dell'altro/a.

martedì 22 settembre 2020

I MIEI DUE FIGLI



Eccoli qua, non arrivano a 80 anni in due, freschi, pieni di entusiasmo. Per aver detto di parteggiare per Lorenzo al ballottaggio sono già arrivati i primi insulti, e vabbè, ci sta, i social sono lo specchio della società, tutto va messo in conto, però, tutto ha un suo perchè, ho tentato di spiegarlo altre volte, ora mi voglio cimentare ad una descrizione più accurata. La politica, gli indirizzi cioè della nostra città saranno in mano  si ad uno/a di loro due, ma dietro loro due ci sono due mondi, e direi molto diversi tra loro. Carolina, a voler guardare mi è molto più amica, diciamo così, trovo la sua famiglia semplicemente deliziosa, confidenza questa che non ho con Lorenzo che conosco come ex collega di Consiglio comunale e per i tanti confronti che si sono consumati negli ultimi 10 anni. la mia prima considerazione è: finalmente due giovani veri che si fronteggeranno. La politica però non è tifo calcistico, non è simpatia, non dovrebbe essere nemmeno un'opportunità, dovrebbe essere una sorta di volontariato. Sia Lorenzo che Carolina si sono presi una gatta da pelare mica da ridere e il più fortunato/a sarà chi perderà perchè le responsabilità pesano come macigni: all'opposizione si dormono sonni tranquilli, in maggioranza con il carico di problemi, la notte difficilmente sarà serena. Quando ho iniziato a farmi vedere e sentire a Legnano, sognavo una rivoluzione che sia a livello locale che nazionale non è mai avvenuta, però ho imparato a conoscere tanta gente dialogando, ho imparato a conoscere il Palazzo e guardate che è esperienza fondamentale, ho imparato a conoscere gli equilibri e hoi imparato a leggere delibere e determine e vi assicuro che se non si conoscono ste cose, è tutta aria data alla bocca... Dopo quello che è successo a Legnano lo scorso anno, non si può far finta di niente, è successa una cosa brutta, ma brutta assai e di per sè, premiare chi comunque rimane con delle macchie, non è cosa da prendere sotto gamba, ma il suffragio universale prevede pure quello. Carolina, con un'esperienza all'opposizione, potrebbe capire tantissime cose, perchè un conto è fare la consigliera in regione per 5 anni, altro conto è fare il Sindaco in una città ostica come la nostra, Lorenzo, da quel punto di vista, ha dalla sua parte due mandati, vissuti l'uno in maggioranza e uno all'opposizione, questo vale oro. Io voglio bene sul serio ad entrambi, oggi come oggi non ho posti da difendere, starò fuori a vigilare, l'ho fatto quando mi sono dimesso nel 2014 fino al 2017 quando sono staro poi rieletto per poi essere uno dei 13 che prima della Magistratura ha fermato Fratus e i suoi amici. Legnano è Legnano per tutti, e gli orticelli non devono esistere, non devono nemmeno esistere i 'qui comando io'... Non datemi del comunista, del cambia bandiera, dove ci stanno inganni io non ci sto, ed essere uscito prima delle candidature dalla coalizione di Brumana, dimostra il mio attaccamento non allla poltrona, ma al bene comune, che dovrebbe essere la sommità della politica nostrana. Al governo del paese c'è il Pd e i cinque stelle ? Li farei fuori tutti, ma a Roma si fa una cosa, a Legnano un'altra, la simpatia o il genere, contano zero. Se vincerà Radice pensate che uno di loro mi ringrazierà per i miei endorsement ? Macchè, avranno vinto e basta, poi in 5 anni, tutti i nodi vengono al pettine e tra opposizione ombra e opposizione vera, terremo tutti sulla corda... In bocca al lupo ragazzi !!

IL PROFETA DANIELE


 

Amici miei....Per fortuna ho degli amici che se ne intendono e mi aiutano a dare le dritte giuste: come previsto si va al ballottaggio con i giovanotti Toia e Radice che arrivano prima e secondo al primo turno, sempre come previsto, Brumana medaglia di bronzo, e attorno al 5% Colombo, 5 stelle e Verdi, la Bertolini come previsto fanalino. Senza fare troppi giri di parole, un consiglio all'amico Lorenzo Radice : vuoi vincere ? Hai una sola possibilità, fai l'apparentamento con Colombo, Verdi e 5 Stelle, se non lo farai, andrai all'opposizione. Per Carolina, un plauso alla sua lista civica con tanti legnanesi, fare un'esperienza all'opposizione, non è male, fidatevi di uno che l'ha fatta due volte... Non voglio dilungarmi ulteriormente, il destino della Città non vorrei rimanesse nelle mani di chi c'era prima. Il mio sacrificio alla non candidatura, dovrà portare un risultato, e sono pronto a battermi come un leone per vedere Sindaco Lorenzo Radice simbolo della discontinuità rispetto a quello che stava succedendo, perdonatemi, ma a differenza di un cittadino normale, le cose che ho visto dal 2017 in avanti, non devono perpetuarsi, e queste cose non sono iniziate nel 2017...purtroppo....

https://danielebertisindaco.blogspot.com/2020/08/cari-candidati.html

Questo post linkato sopra è del 9 agosto, e le pernacchie le rimando a chi mi ha preso in giro, bando alle ciance e arrivederci al 4 ottobre, giorno del giudizio.



P.S. 
Non ho bisogno di alcun Trattamento Sanitario Obbligatorio, certa gente, dovrebbe solo conoscere la Città e non specchiarsi e dirsi 'quanto sono bello', dopo si rischia di fare figure di merda, come è accaduto...



domenica 20 settembre 2020

BELLE SENSAZIONI


E' stato bello oggi spendere la domenica al seggio delle 'Mazzini' per vedere sfilare quasi 3000 legnanesi che hanno scelto il loro candidato sindaco preferito e parecchi di loro hanno espresso anche la preferenza per i 279 candidati consiglieri in lotta per 24 seggiole importanti tanto quanto basta per tenere a bada le bizze del governo cittadino che si formerà... Quasi 23000 legnanesi nelle 49 sezioni hanno partecipato al voto, domani altre 8 ore per poter partecipare e verosimilmente arriveremo a sfiorare il 60% di chi 'ha voluto decidere', nel 2017 ci fermammo al 52% con poco più di 24mila legnanesi al voto su 47mila aventi diritto.... E' sempre bello  vivere questi momenti ai seggi, oggi tutti mascherati come a carnevale, ma ancora con un po di intuito ci si poteva riconoscere... Bene, temevo per il continuo calo di partecipazione, con domani non si peggiorerà, ma si andrà incontro ai 30mila partecipanti... Chi vincerà ? lo sapremo solo martedì verso l'ora di pranzo, poichè lo scrutinio delle schede inizierà martedi mattina alle 9. Le possibilità che la Toia vinca al primo turno sono scarse, ma certamente sarà colei che con la sua coalizione raccoglierà più consensi, al secondo posto pare scontata la medaglia d'argento per Radice, i due giovanotti si scontreranno il 4 ottobre dalle 7 del mattino alle 23,00 e li, ci si gioca la fascia tricolore... I prossimi 15 giorni riserveranno molte sorprese, le tattiche non le conosciamo ancora, certamente sarà una lotta all'ultimo voto dove anche gli altri classificati potranno giocarsi un ruolo importante...

P.S. 
Negli ultimi 30 anni guardate l'andamento dell'affluenza per le comunali:

1990   92%
1993   87%
1997   76%
2002   70%
2007   69%
2012   59%
2017   52%
2020 Quasi certamente torneremo a risalire dopo una discesa vertiginosa dal 92% al 52% in 27 anni...