Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 18 settembre 2019

PARLATECI DELLE BUONE IDEE



Era il 13 dicembre 2018, organizzammo una serata prenatalizia al Leone da Perego e dopo aver sentito i racconti degli ospiti convenuti, lanciammo la nostra proposta contenuta nella foto. Con 6 milioni e mezzo di euro si possono fare una marea di cose che andranno a beneficio di tutti, con l'idea strampalata ed inutile dei fenomeni che hanno governato per 20 mesi Legnano, per fortuna si è bloccato tutto, per quanto riguarda almeno la 'nuova biblioteca'. L'idea invece di investire sui quarantamila metri quadri della ex Manifattura di Legnano non è nuova, ricordo che già fu lanciata dall'ex sindaco Centinaio e dal suo vice Luminari, ma era l'epoca in cui servivano 13 milioni, ora con 5 la si può portare a casa. Con questo, ritengo indispensabile pensare comunque alle proposte contenute in foto ( fienili castello, ex palestra di via Pontida, ex casa Salus, magazzini ProCiv, allargamento e illuminazione via Novara nel tratto ospedale-piattaforma ecologica) sono un vero e proprio patrimonio storico e non solo, mi piacerebbe infine vedere successivamente o contemporaneamente  l'avvio delle trattative su un progetto concreto che riguardi il cuore di Legnano, tra il borgo di sant'Ambrogio e il centro della nostra città...
Una delle cose più importanti però, da non rimandare più è l'illuminazione pubblica, ridotta oramai ad un colabrodo senza fine...

martedì 17 settembre 2019

LA GRADEVOLE SORPRESA



Non si finisce mai di imparare, anche se in questo caso, la sorpresa non è di sostanza, quanto di 'forma': oggi al ritiro dei libri alla piattaforma ecologica per Girolibri, c'era questa pubblicazione per bambini che ovviamente ha attratto la mia attenzione. Una collaborazione tra amministrazione comunale del 2006  e Banca di Legnano, una bella idea che non avevo mai visto prima e che immagino dopo la pubblicazione di questo post, in molti alzeranno la mano per dire io ce l'ho. Di seguito ho fotografato le 5 paginone cartonate, proprio un simpatico lavoro e grazie agli autori, tra cui l'amico Luigi Marinoni.
























domenica 15 settembre 2019

CAVALLOTTO AVVISATO, MEZZO SALVATO



























Stamattina, dopo aver ammirato la bellezza della presentazione e partenza della 101^ edizione della Coppa Bernocchi, avvenuta in largo Tosi, ho deciso per  un giretto in piazza, dove notoriamente si trova molta gente conosciuta. Sta via Cavallotti ridotta così non piace a nessuno, tutti sostengono che siano stati gettati alle ortiche un monte di euro. Incontriamo io e l'amico Secare un gruppetto di signore che giudicavano in maniera pessima il risultato finale che poi finale non lo è ancora, ed una di esse particolarmente alterata per l'albero troppo vicino al passo carraio che costringe a fastidiose manovre per entrare nel proprio condominio. Da progetto, come vedete sulla foto, gli alberi dovevano essere 13, sono diminuiti a 7, uno dei quali troppo in mezzo alle palle, per parlare terra terra, sulla pavimentazione invece, in molti stentano a credere che sia questo il risultato definitivo. Tornando all'amico Secare, mi faceva notare questa cosa di cui credo tutti noi non abbiamo messo in conto: la strada ha una pendenza verso il mezzo che forse non arriva al 3%, oggi non piove, domani forse arriverà della pioggerellina e non succederà nulla di grave, maaaaaa... Vi ricordate la bomba d'acqua di un paio di anni fa nella zona di corso Magenta, via Ratti ? A destra e sinistra della strada ci sono tutte le griglie che portano alle cantine dei 6 condomini che si affacciano su via Cavallotti, qualcuno avrà calcolato che con una pendenza così lieve ed una griglia di ricezione cosi stretta, il risultato sarà l'allagamento di tutte le cantine condominiali ? Non voglio portare sfiga a nessuno, ma se andate a controllare di persona potete verificare quanto esposto. Prima della 'tragedia', meglio tutelarsi, le bombe d'acqua o temporali persistenti non sono così rari da noi, invierò questo post all'ing capo del Comune Edoardo Zanotta, se lui ci rassicurerà che è stato calcolato tutto ok, spero di non esibire questo 'documento' e dire: lo avevo scritto il 15 settembre 2019.

P.S.
L'ing Zanotta in maniera celere mi ha mandato una mail in cui mi invita a recarmi negli uffici per acquisire la documentazione di tutti i calcoli fatti per l'impiantistica. Appena potrò andrò a ritirarli e li metterò a disposizione qui sul blog.

























venerdì 13 settembre 2019

VE LA DO IO LA PANORAMICA






















Cavoli, che bella l'idea di una torre panoramica, a Pesaro l'hanno realizzata ed è alta oltre 70 metri proprio come la nostra ciminiera della ex Manifattura di Legnano. Sono anni che continuo a sognare la trasformazione di quel monumento al lavoro e prima o poi qualche illuminato imprenditore mi darà retta. In fondo lo spazio delimitato della Manifattura è di 40 mila mq e i 5 milioni richiesti da chi se ne vuole liberare sono una specie di regalo per chi abbia idee lungimiranti. Ma la scusa della panoramica è un'altra, questa è l'occasione per fare il punto della gestazione del bimbo legnanese che chiameremo  Aronne il quale vedrà la luce nel mese di maggio 2020. Proprio oggi, il Consiglio di Stato ha incenerito l'ultima velleità di riattivare il Consiglio Comunale, era ovvio, ma il passaggio è stato obbligatorio. Oggi siamo orfani della guida in Città, ora provvisoriamente affidata alla commissaria Cirelli che ovviamente starà con noi fino all'elezione del prossimo Sindaco. Quindi l'occasione di fare la panoramica è ghiotta e sul mio blog, santoiddio, posso esprimere il mio pensiero perchè a me piace così. Centrodestra: si definisce questa area composta da 3 partiti, e cioè Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia. Per me, se i personaggi che ronzano intorno, rimarranno gli stessi che non hanno preso le distanze dal disastro Fratus-Cozzi-Lazzarini, loro saranno miei avversari, ma che dico avversari, nemici della mia Città, li combatterò con tutte le mie forze. Io mi sento un moderato con un occhio di simpatia a destra, ma se questi sono gli attori, guerra sia, Legnano ha bisogno di altro. Se venisse azzerata la Lega e Forza Italia e arrivassero persone specchiate, sarei disposto a dialogare, con chi ho conosciuto ed ha avvallato il 'Sistema Legnano', votando sempre a favore e a occhi chiusi, mi spiace, ma per me risulta connivente e addestrata solo ad obbedire. Centrosinistra: in sostanza viene evocato il PD, che ricordiamolo, 2 anni fa risultò il primo partito cittadino, e che ha governato con altri nel lustro 2012-2017. Non ci sono preclusioni, ma essendo un partito ha molti difetti (per me) e , come civico e come da esperienze pregresse, guardo tutti con rispetto, ma davanti si mettono i programmi condivisi da proporre ai legnanesi, programmi semplici e realizzabili, programmi di una pagina senza libri delle fiabe per raccattare una manciata di voti in più. Movimento 5 stelle: a Legnano ho aperto io le danze con un bel gruppo di sognatori, nella nostra Città i 5 stelle sono equiparabili ad una civica, coi patti chiari si può lavorare con loro, ho molta stima del giovane ex Consigliere Andrea Grattarola spero sia capace di fare di tutto per capire che è il momento dell'unione delle forze. Poi c'è la Componente Civica di cui mi sento forte trascinatore, tutte le liste civiche che si sono presentate nel 2017 dovrebbero capire che per liberare Legnano da chi usa la Politica per altri scopi, è necessario trovare un candidato Sindaco civico, forte, legnanese e autorevole.  Un candidato o candidata che abbia preso le distanze pubblicamente dallo scempio che abbiamo vissuto in questi mesi, qualche idea io ce l'ho, ma ora non ve lo dico, sarebbe ingeneroso per altri che potrebbero presentarsi domani o dopodomani. A tal proposito, ce ne fosse qualcuno di aspirante, si palesi in fretta, non c'è tempo da perdere, le pretattiche nascondono imbrogli che io non amo. So di essere simpatico a molti ma anche antipatico a molti altri, a me non importa, io utilizzerò le mie forze per avere una città guidata da un/a condottiero/a onesto e capace di ascoltare i suoi concittadini, più chiaro di così si muore. Se qualcuno poi, vuole mettere una X su un simbolo solo per tifo sportivo, poi non si lamenti, non siamo mica qui a rimettere il dentifricio nel tubetto (cit).


LE SCARPE PIM PAM



Franco perdonami, perdonami se ho utilizzato una tua foto per farti un'appello che mi sta a cuore: rimani con noi. Rimani con noi perchè sei una persona originale, rimani con noi perchè hai scoperto (anche in maniera tardiva, ma lo hai scoperto) che eri ad amministrare con persone non certo specchiate. Rimani con noi perchè di babau qui non ce ne sono e se si presentassero abbiamo gli anticorpi per combatterli. Rimani con noi perchè i kapitani, i sottotenenti, i sergenti verdani hai scoperto come ti hanno trattato e devi rimanere con noi perchè il concetto di centrodestra è scomparso. Sai, anch'io detesto partiti e disonesti, opportunisti e leccaculo, ne abbiamo una cifra attorno ma, anzi dico MA, il nostro obiettivo per la primavera 2020 è di non vedere ancora a Palazzo Malinverni la stessa gente che abbiamo cacciato con fatica, e che la Magistratura ha suggellato con un intervento ineccepibile. Nella Legnano libera ci devi essere anche tu, non puoi appoggiarti su chi hai combattuto fino a ieri. Quel giorno che mi dicesti del ricordo della tessera che mi bucavi all'oratorio fu per me una scoperta incredibile, eravamo tutti e due in quel momento entusiasti per la rinascita del Legnano calcio, ora che siamo un filo più adulti, cerchiamo un po tutti di guardare il bersaglio grosso e non il pelo nell'uovo, che sarà pure fastidioso ma non è certamente il palo nel culo che è stato messo a tutti i legnanesi che contribuiscono alla comunità. Franco, hai visto come una parola detta in un momento di sfogo diventi arma letale per chi ha interesse al ritorno dei soliti noti, ti voglio bene e ti rivoglio a combattere con noi, prima di avere un simbolo stampato sulla fronte siamo persone, e perdona se lo sottolineo, persone che a Legnano vivono per il suo sviluppo e non per creare affari personali, non per piazzare parenti... Su, dillo anche a tuo figlio e portalo con noi, Legnano merita persone per bene, merita di uscire dal provincialismo e dagli interessi dei soliti noti, se stai con loro, sei uno di loro, i valori narrati dal Guerriero che vuole liberarsi dallo straniero ( uguale potere per il potere) sono i nostri e non i loro. Pensaci. Mancano ancora mesi, ma non possiamo perder tempo e moralmente tu di la non ci puòi più stare.




Ed ora cantiamo insieme, camminando insieme,  uno dei pezzi forti della nostra infanzia...