Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 19 dicembre 2017

STRAPPO NATALE E' ARRIVATO

























Hanno mangiato il panettone tutti assieme appassionatamente, l'inciucione Forzista-Fratellista-Piddino x l'elezione della vice presidente ha funzionato, il don Bosco piddino nostrano gongolava per aver ottenuto con le sue trattative segrete l'appoggio dei berlusconiani e meloniani, diciamo quello che succederà tra breve anche per contrastare i 5 stelle a livello nazionale... Un po di ingenuità anche da parte dei miei colleghi 5 stelle e LaC, ma son ragazzi e si renderanno conto cosa vuol dire sedere accanto a questi colleghi i quali ragionano x questioni di partito, e mai si fanno verifiche sul merito, MAI. Su questa questione almeno la Lega ha avuto il coraggio di dire NO ad un candidato piddino. Uno spettacolo vedere il Consigliere Munafò capogruppo FI chiamare fuori dall'aula il capogruppo Lega Colombo, e sentire le urla appena fuori dall'aula dei 'presunti tradimenti' ( con intervento di un nutrito gruppo di assessori, polizia locale ecc ecc). Diciamo che abbiamo visto la prima bella spaccatura della coalizione che guida la Città. Non posso riferire quanto ho ascoltato in privato dai colleghi, diciamo che le parole volano, ma come si faccia a dire una cosa 'sull'onore' e poi fare il contrario in Consiglio, tutto rimane un mistero, si, mistero per modo di dire. Ci scommettiamo che fra tre mesi, cambio di guardia nella Fondazione sant'Erasmo e come membro della minoranza ci andrà un personaggio in quota PD ?  Loro sono i democratici, quelli che si scannano tra loro, quelli che sono in 10 e hanno 11 correnti differenti, quelli che a inizio seduta fanno notare che le bandiere tricolori fuori dalle scuole sono sgualcite e poi votano contro l'inno di Mameli all'inizio delle sedute consiliari. Patetici come i berlusconiani e i leghisti che hanno chiesto anche una sospensione per mettersi d'accordo bene, non erano sicuri ancora... Il top però va dato al coraggioso consigliere Bonizzoni, egli fa parte di un partito che si chiama Fratelli d'Italia e per sfuggire alla vergogna di votare contro, si è allontanato dall'aula, e sorpreso mentre me ne stavo andando, gli ho proprio detto: Alessandro vergognati !  Quindi niente da fare, al sindaco piacciono gli stipendi che gli italiani legnanesi pagano per lui e la sua giunta, ma di ascoltare l'Inno di Mameli, proprio non ci sente, mi domando con che coraggio indossi la fascia tricolore nei momenti solenni. Ma lasciamoli fare, lasciamo sognare ancora a qualche consigliere di diventare assessore fra poco, quando dopo le regionali e nazionali, qualcuno lascerà il posto vacante. Babbo Natale non esiste, nemmeno per quelli che alzano la voce troppo spesso, il famoso detto 'chi vusa pusè la vaca l'è sua' funziona solo nei mercati... Attendiamo quindi in primavera nuovi sviluppi...
Buone feste a tutti comunque, ci sono italiani e Italiani, al momento qualcuno sta dimostrando di meritare la minuscola. Peccato, la collaborazione è sepolta, w gli interessi di partito e ai Legnanesi: Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr...

2 commenti:

  1. Non ci sono parole ...sicuramente qualcosa è stato fatto ma c'è ancora tanto da fare...progetti che solo con la costanza possono realizzarsi.. Grazie Daniele per il tuo impegno e per la tua costanza. Buone feste "a Natale si è tutti più buoni" mah....

    RispondiElimina
  2. è bello però vedere i nervi scoperti di chi millanta fratellanza e unione... Al banchetto giusto che mangino solo loro... (ma prima o poi qualcuno si sveglierà ?)

    RispondiElimina