Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 13 settembre 2017

NOI CONTRO VOI COL SENNO DI POI






















Ieri sera, terzo Consiglio Comunale dell'era Fratus, mi auguro che non si vada avanti ancora un anno a sentire esponenti del PD dare contro a Cozzi&C, e esponenti di Lega+FI dare degli inetti ai piddini. Una sceneggiata raccapricciante se vogliamo, inutile sicuramente, ora a Legnano governa il centrodestra, rimaniamo tutti sul pezzo e attendiamo di vederli seriamente all'opera. Il tutto scatenato dalle linee programmatiche quel documento che non è nulla di più che un libro dei sogni, diciamo delle buone intenzioni sul futuro della Città, spesso e volentieri, pieno di menzogne sapendo che MAI certi progetti si potranno realizzare... Lo aveva fatto in parte Centinaio 5 anni fa, lo fece sicuramente Vitali 10 anni fa, Cozzi 15 anni fa e cosi via... Ciò che c'è scritto sui programmi, se va bene, nei 5 anni di mandato, potrà essere realizzato al 30% ad essere ottimisti. Il metodo 'mantire sapendo di mentire' è vecchio come il cucco, ma evidentemente  valido, visto che si perpetua nel tempo e non smette mai di stupire... Governare la città, una città, senza conoscere l'istituzione, le regole, è terribilmente un handicap, ma si può sempre bluffare, 'la gente' tanto crede sempre a qualche urlatore... Poi, una volta arrivati a Palazzo si naviga a vista, e il tempo passa e ci si ritrova a fine mandato che ti viene voglia di farne un altro, diciamo che si usa il metodo 'campa cavallo che l'erba cresce'.  Sto teatrino faccio fatica a digerirlo, e voglio dare fiducia a tutti, essere propositivo, senza creare barriere infinite tra una parte che si definisce 'maggioranza' e un'altra che si chiama 'opposizione'. Le buone idee arrivano da destra e da sinistra, basterebbe un confronto serio e il beneficio sarebbe a vantaggio di tutti. E' forse per questo che 'la gente' non vuol più sentire parlare di politica e di politici ? Ieri sera il sindaco Fratus più volte ha invocato la bellezza del suo programma scelto dai cittadini legnanesi. Io rispondo con cordialità che il sindaco deve solo ringraziare il suo capo Salvini, che al momento, buca lo schermo e illude una fetta di italiani, un po come ha fatto Grillo qualche anno fa o Bossi o Berlusconi... Fratus insomma, non sei diventato sindaco per merito tuo, chiunque a questo giro legnanese, avrebbe vinto le elezioni presentandosi col centrodestra. Quale sarà la riprova ? Dobbiamo attendere 5 anni, le linee programmatiche me le sono stampate e con un evidenziatore segnerò le opere e le idee realizzate nel futuro lustro. Sicurezza, sicurezza, sicurezza...Altra parola abusata ieri sera, cultura, cultura, cultura... Accetto la sfida dell'evidenziatore senza mettere bastoni tra le ruote, anzi rendendomi disponibile a proposte fattibili... Nel frattempo voglio vedere 'i primi passi', al momento staticità, annunci sui giornali tanti, condivisione delle idee, poche, tanto che gli assessori manco si sono presentati al Consiglio spiegando chi sono , da dove vengono, quali esperienze hanno in valigia... Li conosciamo per sentito dire, ieri sera abbiamo ascoltato anche qualche parola, ma forse i componenti eletti del Consiglio Comunale non hanno il diritto di sapere quale sprint porteranno nella Nostra Città ??? Attendo che Fratus organizzi un incontro tra Consiglieri e Assessori, cosi, per capire che si dovrebbe navigare tutti nella stessa direzione...
http://www.legnanonews.com/news/politica/907928/la_giunta_unita_non_abbiamo_paura_di_rischiare_per_i_nostri_sogni_

Nessun commento:

Posta un commento