Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

sabato 22 luglio 2017

LEGNANO E IL VITTORIO



La demolizione di casa Vignati di corso Italia, mi da il modo di poter parlare di quel tratto di strada, tracciato da un secolo e mezzo come collegamento dal Mulino Pomponio (piazza 4 novembre) alla stazione ferroviaria. Seicento metri di strada, che in un secolo e mezzo di vita ne ha viste di cotte e di crude. Per esempio: dall'epoca garibaldina alla fine della seconda guerra si chiamava corso Vittorio Emanuele II ( il cosiddetto 'padre della Patria') ora e da 70 anni tutti lo conosciamo come Corso Italia, ma prima ?? Pensate che nel 1850 l'ultima costruzione andando verso la stazione era il monastero di Santa Chiara oramai in disuso, posto all'altezza dell'incrocio con via Giolitti, mezzo secolo dopo c'erano già in piedi la De Angeli Frua e la Manifattura, la Franco Tosi, fu trovato lo spazio per piazza Monumento, prima solo terra da coltivare... Quel corso Italia che oggi conosciamo, appena dopo via De Gasperi diveniva una anonima 'strada per Castano' che poi diventerà anche via Novara e dal dopo guerra nel tratto fino a via Firenze, via Mauro Venegoni. E allora prendo la scusante per 'celebrare' il tratto di corso Italia che da oggi perde un suo pezzo storico per essere rimpiazzato con una costruzione al passo coi tempi... Godiamoci queste chicche, sono una più bella dell'altra...


Fino al 1960 partendo da piazza 4 novembre


Qui siamo negli anni venti











































La casa Vismara del '400, abbattendola negli anni 30 si è aperto largo Seprio


















Una foto dalla 'biloria' il passaggio pedonale sopra la ferrovia


















Il palio col 'crocino' 1935

















La De Angeli Frua...

mercoledì 19 luglio 2017

HAN DIMENTICATO BORSELLINO


Venticinque anni sono passati dalla strage di via D'Amelio, pochi anni fa, il parco adiacente all'esselunga del centro è stato dedicato a Giovanni Falcone e Salvatore Borsellino, proprio li, a pochi metri da Palazzo Malinverni e praticamente in uno dei suoi ingressi è stata spostata la fontana dei caduti della seconda guerra... Insomma, un parco delle rimembranze di chi ha combattuto ANCHE PER NOI. Caro Fratus, la prima (la prima ?) gaffe l'hai fatta, un piccolo gesto andava fatto, ma non voglio continuare la polemica, giovedi 27 nelle comunicazioni iniziali della seduta di Consiglio, chiederò di osservare 1 minuto di silenzio in memoria di questi eroi, da commemorare SEMPRE il giorno 23 maggio e 19 luglio, SEMPRE.

martedì 18 luglio 2017

REGALATE SORPRESE !!!































Ieri sera ho ricevuto il più bel regalo del 54° compleanno: una festa a sorpresa presso 'La luna nel pozzo'... E' stato facile per amici e parenti ingabolarmi, oramai il 16 luglio era passato, perchè fare una festa al 17 ? Una ventina di amici erano li a festeggiare con me questo evento, e alla loro vista sono letteralmente rimasto paralizzato dallo stupore... L'amico Giuseppe mi aveva chiesto la cortesia di arrivare li a casa sua in fretta che una tapparella si era rotta e anche un po scocciato, alle 8 di sera, mi sono presentato li e ho trovato l'apoteosi... E allora è scattato lo stupore dei baci, degli abbracci, dei sorrisi, sembrava di essere improvvisamente in un'altra dimensione... Mi avevano fatto su anche 4 anni fa in occasione del cinquantesimo, anche li è stato bellissimo, ma sta volta mi sono sentito entusiasticamente 'pollo', ed è stato bellissimo vivere questo momento pollo !! Quando siete a corto di idee, inventate un aperitivo, una cena, un pranzo un qualche cosa che crei un'atmosfera magica, non ve ne pentirete, sarà un regalo indelebile e comunque sempre bellissimo. E chi si trova nella festa amici come i compagni di strada della lista civica, una Senatrice della Repubblica e due attori storici della compagnia dei 'Legnanesi'? Mi hanno regalato anche questa emozione...Poi regali belli, bellissimi e straordinari, ma quanto è bello festeggiare due giorni di fila... Grazie ancora a chi mi ha regalato questo 'supplemento di gioia', nella vita ne serve tanta e per tutti, inventiamoci le feste a sorpresa, potrebbero diventare il business del benessere futuro...

domenica 16 luglio 2017

GRAZIE A TUTTI


























Ci ho tentato di star dietro a tutti gli auguri ricevuti, si sono 54, non ci credo neppure io, ma tant'è. E allora devo scrivere un grosso GRAZIE A TUTTI gli amici che hanno speso 5 secondi, un minuto, una telefonata per ricordarmi del giorno in cui sono venuto al mondo. Si un sacco di telefonate, di sms, una marea di messaggi su FB e non contento, anche gente per la strada... Lo sappiamo tutti che è bello il giorno del compleanno e fa piacere risentire persone vicine e lontane, persone a cui spesso ci si pensa, ma mai si trova quel momento per scambiare 2 chiacchiere. Facebook da questo punto di vista è un toccasana, e come tutti i mezzi di comunicazione, se usati a dovere, da soddisfazioni, e tante. Fb è un po come il regno dei cieli, con più foto, con più di tutto, basta scremare quello che non piace e cogliere solo ciò che interessa, sempre col sorriso sulle labbra... Grazie allora amici perchè ci sentiamo più vicini, cogliamo la bella essenza di tutto ciò...


















sabato 15 luglio 2017

FORZA ALPOGGIO, IO T'APPOGGIO

























Bene, il web fa notizia, il web manda messaggi... Un' ora fa una dichiarazione pesantissima del responsabile circoscrizionale della Lega Gianluca Alpoggio che condivido al 100%. Le elezioni dell'11 giugno hanno sancito una schiacciante vittoria leghista più che del centrodestra e Giambattista Fratus al momento si è dimostrato l'anello debole della catena. Da legnanese non posso accettare lo spettacolo vissuto fino ad ora e allora incito i ragazzi verdani a ribellarsi a tutto ciò. Chi ha messo la faccia merita di governare, chi ha brancolato nell'ombra per i propri interessi, merita di essere allontanato. Fatelo ragazzi, Legnano non  può cadere nelle sgrinfie di chi ha già fatto, e come ha già fatto. Dipende solo da Voi che avete 10 Consiglieri in Consiglio, ragazzi giovani e uomini e donne che vivono la loro Città tutti i giorni in vari ambiti. Ribellatevi al giogo ingiusto che pesa come un macigno sul vostro groppone ( persone capaci e oneste se ne trovano che vengono in soccorso, senza nemmeno aspettare sentenze provvisorie o definitive...).
Forza Legnano e forza legnanesi di buona volontà !

venerdì 14 luglio 2017

RITORNO A PALAZZO MALINVERNI


Era il 7.7.14 quando lasciai il posto a colui che pressava per vivere questa esperienza, poi durò tre stagioni e si ritirò... Anche il foglio delle dimissioni parlava chiaro: ritornerò, e cosi è stato. Strano occupare i banchi della sinistra, non mi ci trovo, ma mi adeguerò, questa volta solo la morte mi potrà togliere quello scranno, sono deciso a lottare fino in fondo, aprendo fin da subito le porte ad un progettone che fra 5 anni porterà a Palazzo Malinverni un Sindaco legnanese con una civica tutta legnanese, lasciando i vecchi partiti a bocca asciutta. Giudizi ora non credo sia il caso di farne, ieri non si sono palesati alcun 'mal di pancia', ma Fratus e la sua banda hanno dimostrato di essere già in grande difficoltà e soprattutto sempre più che Fratus non è il vero sindaco di Legnano, colui che comanda i giochi ha un nome ed un cognome e si chiama Maurizio Cozzi. Staremo a vedere le prime azioni di governo, io sarò li, noi saremo li, ma anche la truppa leghista sarà li e vedremo le reazioni, tanta gente nuova, quindi tutto è possibile, compresi i colpi di testa. Tanta gente in aula, come sempre all'esordio, poi tutto scema, peccato, ma dovrà sempre resistere in noi la voglia di pensare al bene per la nostra Città. Un piccolo appunto: Fratus ha pronunciato la frase porta sfiga 'io amo questa città', l'ultimo che l'ha pronunciata si è dimesso ieri, e a questo punto, vien da dire: continua ad amarla...
Buon lavoro sul serio comunque al nuovo Sindaco, non bisogna mai sperare nel male, perchè qui parliamo dei destini di una comunità, la grande comunità legnanese. stateci vicini, questa è la mia richiesta, la nostra richiesta, Movimento per Legnano non vuole la staticità, ci crediamo davvero in un futuro tutto 'civico'.



mercoledì 12 luglio 2017

POVERI NOI























Alle 11 di questa mattina, ci doveva essere la conferenza stampa per la presentazione dela nuova Giunta di Giambattista Fratus neo eletto Sindaco di Legnano. Venti minuti prima, tale conferenza viene annullata, brutto segnale, anzi, bruttissimo. Nel frattempo leggo la notizia della prossima dimissione della mia ex candidata Sindaco Ornella Ferrario, la quale però presenzierà all'insediamento di domani 13 luglio, e mentre sono nel cortile di Palazzo Malinverni vedo il vecchio sindaco con una cartelletta in mano andarsene...Una telefonata pochi minuti dopo mi annuncia che nemmeno lui ci sarà a continuare il percorso. Dimesso da subito. Indiscrezioni, mi parlano di veti incrociati nel centrodestra o meglio la Lega non vuole in Giunta alcune persone di Forza Italia. Forse è arrivato il momento di far vedere che si vuole il bene di Legnano e non quello di alcuni personaggi. Forse dico. Ad ogni buon conto, domani sera cercheremo di capire chi arriverà in Consiglio, io ci sarò e credo mi divertirò abbastanza.

domenica 9 luglio 2017

SERVIREBBE UN CENCELLI























Lo conoscete questo brillante signore ottantaduenne ?? Si, è lui, il grande Massimiliano Cencelli, colui che inventò il 'proporzionale' nella suddivisione delle cariche. Se Fratus lo avesse come consulente, gli direbbe: caro Giambattista, hai 10 consiglieri della Lega ? A loro spettano 5 assessori, hai 4 Consiglieri di Forza Italia ? Per loro 2 assessori... Ah c'è anche un Consigliere di Fratelli d'Italia... Bèh, per loro vedremo... Sono certo che il Max avrebbe fatto cosi a Legnano, per evitare mal di pancia tra molti eletti. Cencelli però non aveva ai suoi tempi il problema delle quote rosa, ma presto si faceva: 2 donne della Lega e una di FI, ed il gioco era fatto. Competenze ? Professionalità ? Ma cosa stiamo a dire, ditemi chi è competente come Consigliere, come assessore, come 'tecnico'. Le istituzioni sono un capitolo a parte, anche se fare l'assessore al bilancio o ai servizi sociali non è come farlo allo sport o ai servizi cimiteriali. Faccio solo sta considerazione da spettatore: per la prima volta a Legnano, la Lega è il primo partito in maggioranza che doppia abbondantemente gli alleati di Forza Italia, come possano pensare i leghisti legnanesi, ma soprattutto i 10 Consiglieri eletti di accettare dei diktat dall'alleato debole, mi pare quasi una forzatura, gli equilibri ovviamente dovrebbero essere mantenuti, a meno che Legnano non sia stata inserita in un gioco di società che riguarda anche altri comuni del 'giro' dove Lega e FI si sono alleate per spuntarla sugli avversari. Vincerà quindi il Cencelli o il Cozzarini ? Ancora poche ore e vedremo la reazione chimica, se si sbagliano gli ingredienti, anche l'esperimento potrebbe fallire...

sabato 8 luglio 2017

SGAMGATI



Sicchè, iniziano a venir fuori le prime condanne, AMGA non è stato proprio un luogo dove la trasparenza amministrativa negli anni passati ha eccelso, infatti la procura indaga, la procura emette avvisi di garanzia, la procura comincia con gli aperitivi e allora è bello trasformare la parola 'sgamati' in SGAMGATI, cosi rende tutto  meglio e non facilita il lavoro del neo Sindaco Fratus che tra i primi condannati a risarcire avrebbe avuto dentro qualche 'nomination'. Alla Lega potrebbero dire: 'lo avevamo detto', e  forse non solo loro 'lo avevano detto', Fratus, si avvicina giovedi 13 luglio, fai qualcosa di decisivo, la Città non vuole balle e come partenza diciamo non è delle migliori ( Giambattista, è brutto tirarti in ballo per colpe non tue, ma tra il 2002 e il 2012 sei stato in Giunta, e nel secondo lustro eri pure vice Sindaco). Qui si parla di falsi in bilancio, non di aver rubato le caramelle al supermercato, che è sempre una cosa grave, ma diciamo 'non di livello'. Attendiamo prese di posizione 'forti'.


Leggere e meditare, questi sono fatti, non opinioni.


giovedì 6 luglio 2017

I MIEI PRESIDENTI





































Franco Colombo, un nome e cognome cosi legnanese che di più non si può, un medico che da ragazzo frequentava il vecchio oratorio di san Domenico, fu lui qualche anno fa a dirmi: guarda che io mi ricordo di te, ti bucavo la tessera ogni domenica... La tessera, ve la ricordate ?? Anni 70, probabilmente una usanza anche degli anni precedenti poi andata in disuso dagli anni 80 quando gli oratori divennero promiscui e non più divisi tra maschile e femminile... Che tempi... Oggi ho saputo in maniera ufficiale che giovedi prossimo 13 luglio ore 21,00 si insedierà il nuovo Consiglio Comunale con la presentazione ufficiale della Giunta Fratus, e primo atto istituzionale sarà eleggere il Presidente del Consiglio. Io non ho dubbi, Franco è stato il più votato dai cittadini legnanesi e merita questo 'privilegio', il voto sarà segreto, ma a me non interessa, ho sempre sostenuto che questo sia un atto dovuto al legnanese + votato. Poi in genere si elegge anche il vicepresidente, ricordo come fosse ieri che 5 anni fa proposi Daniela Colombo e proprio lei fu eletta come vice, fu una cosa estemporanea e funzionò, ora mi lancio una settimana prima come ho fatto col sondaggio del ballottaggio e vado a proporre un'altra dottoressa: Marina Gusmeri e se ci becco anche stavolta, cari miei, comincerò a preoccuparmi, troppe cose stanno andando per il verso giusto. Defiblillatori ne abbiamo ? Sarà una serata tranquilla o thriller ? Lo scopriremo solo vivendo.


sabato 1 luglio 2017

ET VICIT FRATUS


Non me ne ero nemmeno accorto, domenica 25 giugno, fuori dalle Mazzini ho incontrato il futuro Sindaco, ed involontariamente indossavo la maglietta con la F di Fratus, segni del destino. In fondo, 7 giorni prima avevo previsto un 55 a 45 a cui pochi credevano, questo 2017 mi ha riempito di soddisfazioni, mettiamoci pure questa ( quella di avere indovinato il risultato). Fratus, batte un record: è il primo sindaco di Legnano dopo l'unità d'Italia che ha il cognome che finisce per consonante, e molti sostengono che questo cognome sia sardo, invece nulla di più falso, le origini di Fratus sono bergamasche come descritto nella foto qui sotto:

Mentre sto scrivendo, il neo Sindaco immagino avrà dei bei grattacapi per comporre la squadra di governo, composta da 7 assessori + il Presidente del Consiglio, infatti capita a tutti i sindaci di avere a disposizione queste 8 caselle da riempire, peccato che le richieste e aspirazioni a tali sedie, siano sempre il doppio di quanto disponibile. Non invidio infatti in questo momento il neo eletto, fra una decina di giorni saremo tutti la per il primo Consiglio Comunale e vedremo se 'i mal di pancia' di qualche Consigliere si paleseranno già dalla prima seduta, nell'aria sento alcuni malumori, ma le indiscrezioni valgono zero, fino a quando non si sarà fatta la quadratura del cerchio. Auguro a Fratus cinque anni di successi, sarà dura, lui anche se non legnanese, questo Palazzo lo conosce bene essendo stato negli ultimi 15 anni prima assessore allo sport con il Cozzi 2, poi assessore al territorio e vice sindaco con Vitali e da ultimo 5 anni di opposizione con Centinaio. Ora il capo è lui, ora la Lega ha 10 consiglieri che lo sostengono, ora non è più come prima, il mondo cambia, le maggioranze e le opposizioni cambiano, solo se sarà bravo sul serio potrà durare 10 anni, altrimenti finirà come Vitali e Centinaio, bocciati entrambi alla seconda scalata... Sto preparando un discorsetto 'da veterano' per l'insediamento a Palazzo Malinverni, un discorsetto semplice, in cui avviserò tutti dell'importanza di esserci e di vigilare, si, anche in maggioranza, essendoci quasi tutti Consiglieri alla prima esperienza, vorrei vedere loro per primi fare attenzione a ciò che  'prepara' la Giunta, il motore pulsante dell'attività amministrativa. Caro Giambattista, nessuna opposizione preconcetta, voglio, vorrei, vorremmo vedere svilupparsi idee, grandi idee per la Città del Carroccio, i tempi di Berlusconi e Bossi che limonavano assieme son finiti, i legnanesi hanno scelto questo centrodestra al posto di un deludente Centinaio, ma non è garantito nulla per nessuno, chi amministrerà male verrà punito con l'allontanamento, ora abbiamo davanti un lustro per cercare risposte per la città. A proposito, ma le risposte che mi dovevate ? Centinaio lo ha fatto, quasi a tempo scaduto ma lo ha fatto, ora vorrei le risposte del mio Sindaco nuovo, se non le ottengo informalmente, saranno trasformate in interrogazioni, e allora li non scapperà nessuno...