Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 9 aprile 2017

W ORNELLA, IL RESTO E' NOIA


























In questo week end si sono completati i quadri per la lotta alla poltronissima di Palazzo Malinverni, oltre ai già ufficializzati Centinaio, Fratus, Guidi e Grattarola, finalmente una donna arriva dal polo civico puro, si tratta della professoressa Ornella Ferrario la quale guiderà le due liste civiche Movimento per Legnano e Legnano al Centro verso la conquista dei 15 consiglieri di maggioranza per governare la Città fino al 2022. Ad onor del vero, anche Juan Pablo Turri ha annunciato  la sua candidatura a sindaco per la sinistra redicale legnanese, e allora qui c'è da parlare di numeri e di campagna elettorale da qui al 11 giugno, giorno del voto. Sull'istogramma delle previsioni abbiamo quasi la certezza che Guidi e Turri si dovranno dividere al massimo il 10% in due, Grattarola si garantirà il suo 15% e i suoi due consiglieri e poi rimane il 75% da suddividere tra Ornella Ferrario, Fratus e Centinaio. In questo momento i due maschi sono avvantaggiati dai simboli e dalla miriade di civiche di supporto che di civiche hanno solo il nome, stasera alla conferenza pubblica di Centinaio ho scoperto che imbarcano anche i Socialisti, e la nuova Piùlegnano, oltre alle già annunciate pd, idv,ixl, npl... Almeno a cartelloni vincono loro. Dall'altra parte Fratus suona la carica con almeno  5 liste, tutto nuovo che avanza, roba garantita dopo 5 anni di pausa...
Quel 75% come verrà suddiviso ? Ornella ha una forza comunicativa dirompente rispetto agli altri due, Ornella è la novità di questa tornata elettorale, Ornella è la prima donna che potrebbe farcela sul serio, e se ce la farà, sarà una rivoluzione culturale, all'intelligenza di una rivoluzione culturale: niente urla, solo sostanza, solo volontà di lasciare nelle mani legnanesi il governo della Città, liberandosi dai lacci degli accordi partitici, che non sopportavo anni fa da grillino e non sopporto ora da civico: i partiti sono l'offesa della società civile. Ornella vai, remeremo tutti nella stessa direzione, diventerai il primo sindaco donna della storia legnanese, il tuo nome è la storia di questa Città, annichilita dalla pochezza di idee, di progetti e dalla poca propensione a considerare i cittadini come parte fondante della comunità, ma solo i soggetti da sfruttare per le proprie vanità di potere. Un voto utile allora, sostenendo la candidatura della migliore: ORNELLA FERRARIO.



Nessun commento:

Posta un commento