Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

lunedì 17 aprile 2017

L'ANALISI





























Si capisce sempre di più  il perchè della disaffezione dei cittadini ad occuparsi di politica, anche nel caso di elezioni comunali, quelle che riguardano le decisioni vicine a noi, con le persone che possiamo scegliere noi... Certo, in generale le notizie di tutti i giorni ci portano a non credere più a nessuno, ma se qualcuno occuperà posti che cambieranno in qualche maniera il ns futuro, dopo non lamentiamoci di tutte le decisioni che non ci trovano d'accordo. A Legnano si voterà tra 55 giorni, i soloni dei sondaggi danno certo il ballottaggio Centinaio vs Fratus, ma dei 6 candidati a sindaco ce ne sono almeno altri due che non sono proprio convinti di questo esito e si tratta del candidato Grattarola dei 5stelle e dell'unica donna in gara x la fascia tricolore di Palazzo Malinverni, si tratta della prof Ferrario. Gli altri due Guidi e Turri correranno per un posto in Consiglio Comunale. Il sindaco uscente è convinto di farcela da sè, ha dichiarato che i cittadini legnanesi sono con lui, ha il vantaggio di amministrare e comparire sui giornali più volte al giorno, raccontando tutto l'amore che ha x questa bella Città. Auguri. Poi c'è lo sfidante di destra Fratus, egli ha già perduto 5 anni fa le elezioni, ma allora corse solo con la Lega, ora con l'ombra dell'ex sindaco Cozzi si sente più forte, non abita nemmeno a Legnano ma è sicuro di scalzare Centinaio per tante discutibili decisioni prese in questi 5 anni, decisioni che hanno spesso lasciato di stucco pure me. Auguri pure a Fratus. Grattarola invece non ha nulla da perdere, trainato da un simbolo che spacca tutto ma non propone nulla di nuovo, coinvolge la pancia dell'elettorato, ciascuno ha i propri meriti e le proprie colpe, Roma è un bell'esempio di governo dei cittadini, ma è brutto paragonare l'azione della Raggi al giovane videomaker legnanese, un bell'augurio anche a Lui, bella sarebbe la sorpresa di un ballottaggio Grattarola vs Ferrario, anzi, questo sarebbe il ballottaggio che meriterebbero i legnanesi, ma si sa, sono di parte e la mia battaglia sarà solo a favore della candidatura della prof Ferrario, non è stato facile  arrivare a questo, ma potrebbe essere una carta che spariglia tutto e tutti. Se dovessero prendere il 20% sia i 5 stelle che il polo civico e andassero al ballottaggio Centinaio e Fratus come andrebbe a finire ? Basterebbe un apparentamento con Turri e Guidi col loro 10% in due ad aiutare Centinaio a fare il bis ? A proposito, auguri anche a questi due candidati, Turri non lo conosco ma mi dicono tutti sia molto bravo e preparato, Guidi è sempre Guidi, vediamo che cinema farà stavolta. E l'eventuale 20% della Ferrario sostenuta da Movimento per Legnano e Legnano al Centro ? Lo scopriremo solo vivendo, certo è che l'unica novità vera è rappresentata dalla candidata Ferrario, se il polo civico non ce la farà questa volta, ce la farà al prossimo giro, l'onda anti partiti sta montando minacciosa, ma amici legnanesi, perchè aspettare il 2022, quando da subito Legnano ha la possibilità di essere governata da legnanesi  che non hanno le mani legate da partiti e finti partiti ?? Meditate gente meditate, diceva il buon Arbore...

3 commenti:

  1. L'analisi è corretta e aggiungo che personalmente percepisco due fattori deplorabili in occasione delle elezioni amministrative: 1- Gli "scivolamenti utilitaristici" di associazioni e gruppi di interesse, prassi che purtroppo molti considerano normale. 2- Promesse di adesione strane o poco credibili da parte di persone che per non scontentare gli amici presenti in liste contrapposte, dicono di si a tutti salvo poi votare diversamente e rivendicare un appoggio in caso di vittoria.
    Daniele, hai ben descritto i possibili scenari e io rimarco con convinzione che le liste civiche hanno grande potenzialità di essere visti come innovativi e credibili. soprattutto hanno la capacità di attrarre l'adesione di indecisi e non votanti, ma ancor di più di trovare consenso presso i delusi dalle trascorse gestioni delle tradizionali forze politiche. Chi non coglie questi elementi è politicamente miope.

    RispondiElimina
  2. Ho scritto un commento ma non so che fine abbia fatto. Pazienza, si vede che doveva andare così !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruna , l'avrai scritto su fb, qui non si cancella nulla...

      Elimina