Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

venerdì 24 febbraio 2017

BABBO E BABBA NATALI































Non so Voi, ma io sono veramente imbarazzato sulla vicenda dei contenitori x i cibi avanzati dalla mensa, per tanti motivi, come sono imbarazzato per la pantomima del Consiglio Comunale per i bambini e spiego il perchè, seguitemi:
Con la compiacenza degli assessori Bottalo e Silvestri, vengono spesi 8000 euro circa per acquistare dei contenitori per cibo avanzato dalle mense scolastiche. L'idea è bella, ma realizzata male, parte la denuncia dei genitori e la chicca finale del mio coscritto Carlo Barbui che aveva proposto tutt'altra cosa al bilancio partecipativo, ed è tutto spiegato qui di seguito:

Risposta dell'assessora alle attività educative: 'ma è un gadget'... Gadget un cazzo, 8000 euro di soldi pubblici da spendere meglio, chi ha sbagliato paghi. Il bilancio partecipativo si è evidenziato un flop per la partecipazione, se poi si chiede una cosa e se ne fa un'altra, cosa serve perdere tutto sto tempo ? La pagella dei due assessori in coppia è un bel 3 a testa.
Seconda faccenda, il famoso Consiglio comunale per i bambini, anche qui l'idea in sè non è male, ai bambini insegnare un po di educazione civica non fa male, anzi, prima di fare cose cosi folkloristiche, un paio d'ore dedicate all'educazione civica le metterei sia alle elementari che alle medie, ma non figurative, ore vere. Leggo l'articolo e mi domando se certe persone ci sono o ci fanno:
In poche parole, si fa tutta una pantomima per far credere ai ragazzi (dagli 8 ai 14 anni non li chiamerei bambini) di poter contare qualcosa, facendo delle votazioni (vere), creando un Consiglio (finto guidato da un'educatore a pagamento), raccontando loro che non esistono maggioranza ed opposizione (falso) e peggio di Beppe Grillo instillare in loro l'idea che non esistono capi (tremendo). Cioè gli si vogliono raccontare un sacco di palle tutte in un botto per insegnare loro a conoscere ciò che non è reale... Chester, Chiara... Babbo natale esiste per i sogni dell'infanzia diciamo fino a 6 anni, poi a sti ragazzi bisogna raccontare la verità non  palle x riempirsi la bocca. Come educatori avete già fallito proponendo sta cosa, perchè i bambini, i ragazzi, che devono sognare, non possono essere presi in giro, Voi cosi li prendete in giro non insegnate loro a crescere, ad entrare nella realtà, li usate per far sembrare bella un'iniziativa che è falsa nel suo intimo. Le regole vanno imparate, e se vogliamo insegnare ai nostri ragazzi la passione politica, si usano le stesse regole. Nel calcio, per esempio, a 11 anni le regole sono quelle dei grandi, ne più e ne meno, cambiano i tempi di gioco, ma esiste un arbitro che decreta il rispetto delle regole. Approfittare di minorenni per cercare tenerezza avrà un altro effetto negativo, saranno compiaciuti gli assessori, saranno compiaciuti i genitori degli 'eletti', ma di nuovo e di vero non avrete insegnato nulla. E' pur vero che nella disperazione degli ultimi mesi di mandato, se ne provano tante per cercare di accaparrare simpatia, ma giocare con l'intelletto di giovani ragazzi è troppo, questa attività la potevano tranquillamente proporre gli insegnanti delle varie scuole creando dei parlamentini scolastici, fatti come nella realtà, che producano documenti 'veri' da portare prima al dirigente scolastico e poi come 'istanze' al Sindaco della Città. Non so se vivo su marte o sul pianeta terra, ma detesto chi approfittando del proprio ruolo, inventa scemenze per gettare fumo negli occhi, ovviamente sempre col denaro di tutti (questa è l'aggravante).

http://www.legnanonews.com/video/CnW5XOGq1iI/

Nessun commento:

Posta un commento