Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

lunedì 27 febbraio 2017

NE CARNE, NE PESCE...
























Domani sarà il giorno della verità per capire se il cosiddetto Centrodestra legnanese andrà compatto a sfidare Centinaio oppure si spezzerà e diventerà Lega e Centrodestra comprensivo di FI+NCD+ Civiche... Le indiscrezioni sono diverse e fin che sono indiscrezioni rimarranno tali, volevo solo sottolineare la differenza tra una indiscrezione che esce dalla bocca del dott Locati:
e l'arroganza Leghista di voler imporre il candidato Fratus ad una eventuale coalizione di centrodestra, solo perchè 'questa volta tocca a noi'... Il titolo del post parla chiaro e se non si è ancora capito, la carne ed il pesce sono rappresentati dal sindaco uscente Alberto Centinaio e dall'aspirante omologo Giambattista Fratus. Il perchè del NO a Centinaio è fin troppo noto, non devo aggiungere altro ( i suoi gruppi di sostegno lo hanno ampiamente messo in dubbio e criticato), come novità di cui non ho mai parlato, aggiorno e avviso il mio deciso NO anche all'ex vice sindaco di Vitali. Vi ricordate nel 2012 cosa successe 3 mesi prima delle elezioni ? Il Trota in Regione per un peccato chiamiamolo 'veniale' utilizzò 20mila euro di denaro pubblico in maniera sconsiderata, i giornali 'cavalcarono' questa cosa ed i leghisti rimasero delusi da sta roba: il figlio di Bossi fa il furbetto pure lui ? Tracollo alle amministrative, perdite tra i 5 e i 10 punti percentuali in tutti i comuni lombardi e del nord in genere, Fratus lo superai pure io da illustre sconosciuto, arrivò quarto nel 2012 e questi hanno di nuovo il coraggio di riproporlo ? Dai, è anacronistico riproporre un candidato anziano di carriera politica e stroncato con un misero risultato 5 anni fa. Fratus poi ha commesso un errore di cui i giornali ne hanno anche parlato con scandalo, ma la gente comune fa fatica a discernere, ha ricevuto un incarico 'sindacale' scavalcando un regolare concorso, a me sta cosa non è mai andata giù e all'ex collega di Consiglio Comunale gliel'ho anche detta, Lui mi ha risposto: è tutto regolare. Valutate voi...

Potrei linkarne diversi di articoli, se avete voglia e tempo, andate su google e digitate 'fratus pedemontana', li si pesca qualsiasi cosa, non sono cose scritte da me, li tutto il meglio della politica dei favori e raccomandazioni... Poi ragazzi, basta con ste menate che debbano decidere le segreterie provinciali o regionali, ci sono sezioni locali che conoscono la città? Scelgano loro, si impari ad adottare il sistema democratico delle PRIMARIE, lo ripeto un post si e l'altro pure... Ci sono due strade cari leghisti legnanesi e due sfide da scegliere: volete Fratus ? Bene, vi auguro di andare da soli e perdere per la seconda volta. Rinunciate a Fratus ? E' l'occasione per tornare in maggioranza e governare con le altre forza di Cdx, chiamiamole cosi, per 5 o 10 anni ancora. Del resto, non vi perdonerò mai la grandissima cazzata di esservi fatti sfuggire la candidatura di Carolina Toia, con lei alla guida del centrodestra legnanese sarebbe stata vittoria al primo turno, ma un cretino non lo ascoltate mai... Domani quando vi incontrerete tenete a mente queste cose: il Movimento civico stavolta porterà a casa un risultato notevole, la gente vota anche i simboli, ma spesso anche NO, scendete dal piedistallo della gerarchia partitica, risulterete anche più simpatici. La politica è mediazione ma soprattutto a livello locale ascoltate i 'rumors' di chi vive la Città tutti i giorni...E poi l'obiettivo numero uno è il bene di Legnano, non la spartizione delle poltrone, stampatevelo in quel cervello donato gratis dal buon Dio. Non voglio andare oltre, la vita è razionalità e anche scommessa, 'proponete' al dottor Locati un paio di validi assessori da mettere in Giunta, mettete insieme un programma condivisibile per la Legnano del terzo millennnio e conterete qualcosa anche voi, se invece siete convinti che la minestra riscaldata che avanza, sia la soluzione per il futuro, provateci, andrete a sbattere, ne sono certo.
P.S. Vorrei comunque sottolineare e rimarcare che i signori Fratus e Centinaio, non sono dei delinquenti, anzi, è quel ruolo li di primo cittadino che non fa per loro, tutto li, più volte ho dichiarato che nemmeno io sarei adatto... Cosi siamo almeno in tre...

domenica 26 febbraio 2017

SAN DOMENICO CE L'HA...




Ebbene si, delle otto contrade, l'unica ad averlo è San Domenico, un museo permanente sulla storia del Palio e della Contrada stessa...Questa mattina al maniero è stata presentata una bella iniziativa promossa dall'associazione Il sole nel cuore, e mentre ero li, la grande Daniela mi ha invitato a fare una visita al terzo piano, li infatti, con un certo orgoglio, mi ha fatto sapere che 'solo loro', al momento, hanno un museo permanente, e devo dire che in quei 60 metri quadrati circa, ho visto delle chicche che vale la pena andare a visitare, certo, bisogna fare 2 rampe di scale, ma ne vale la pena... Se allargate la foto di destra, vi sono i contatti per chiedere di accedervi, fidatevi, ne vale la pena, anche per chi se ne intende poco di Sagra del Carroccio...



















Mi è stato regalato questo prezioso pieghevole, se potete, se volete, andate a scoprire uno degli 8 angoli contradaioli della Città, ne rimarrete stupiti !!

sabato 25 febbraio 2017

IL BANDO LODELLA CARCASSA


























Vorrei scrivere di cose belle, ma alla fine, ogni giorno pessime notizie amministrative, come quella di oggi apparsa sul Giorno : si annuncia di partecipare ad un bando per l'aquisizione di fondi dalla Regione, e non solo non si porta a casa nulla, ci si dimentica di partecipare... E'  stucchevole questa cosa, abbiamo 7 dirigenti per ciascun settore amministrativo e 7 assessori di riferimento che dovrebbero dare 'gli indirizzi', di chi sarà la colpa ? Leggete...



















Su 30 milioni disponibili, Rho ha intascato oltre 2 milioni, ma qualcuno può replicare e spiegare perchè ? Assessore Luminari, perchè ?? Vero, siamo quasi a fine mandato, ma sta cosa è grave, non la si può far cadere nell'oblio... Vediamo se qualcuno risponderà, se non lo farà nessuno, state tranquilli che sarà la conferma di un'altra opera alla Cimabue, quello che fa una cosa e ne sbaglia due...

CLEMENTE MA STELLA



La passeggiata in centro per recuperare il pane dalla Carla Giussani, può anche suggerirti l'ispirazione per un post... Siamo in via Cavallotti, ed il prode Clemente mi vede da lontano gesticolando per dirmi 'aspettami'... Sorriso compiaciuto e battuta dopo il saluto: "Certo che da giovane, donna e civica ad uno dell'età del Centi, ce ne passa di differenza" - Vero, rispondo io, i feedback sul dott sono tutti molto positivi, perchè non crederci ? La sua battutina per difendere sempre e comunque l'operato del Cerchio Magico mi fa capire che sono troppo cittadino legnanese per non ragionare 'a modo loro', certo, avrei voluto una donna Sindaco e c'erano 3 nomi fantastici da utilizzare: Carolina Toia, la più giovane, Ornella Ferrario, la più conosciuta, e Daniela Colombo, la più legata ad un partito... Tutte e tre sarebbero state vincenti e soprattutto avrebbero vinto con una grossa componente civica. Forse bruciate tutte e tre? Oramai credo di si, se avessi avuto  tutte le caratteristiche che hanno loro, mi sarei candidato anch' io, ma non le ho e a quanto pare, per questo giro nessuna prima cittadina donna... MA c'è un' ultim'ora che potrebbe veramente scombinare i giochi a destra e a sinistra per accontentare democraticamente tutti, la parolina magica sarebbe PRIMARIE, quelle cose che purificano dai giochini di partito, quell'esercizio di ricerca del meglio per il bene della città e non per il bene o meglio per le voglie delle segreterie: a fine marzo seggi aperti per scegliere a sinistra tra Alberto Centinaio, Federico Amadei, Chiara Bottalo, Giampiero Colombo, a destra la competizione tra Fratus Giambattista, Daniela Colombo, Piermarco Locati, Carolina Toia... Pensate che bella cosa chiedere ai legnanesi in maniera anticipata il loro gradimento a queste candidature, accettate le quali, ciascuno sconfitto di ciascuno schieramento, si impegna a correre per un unico obiettivo: far vincere la propria coalizione e far vincere Legnano in fatto di democrazia. Questa è la politica che vorrei, fuori gli attributi e tante belle facce tra i nomi dei candidati Consiglieri, si voterà a fine maggio, forse inizio giugno, il tempo c'è, non nascondiamoci dietro un dito.

P.S: tutto nasce dall'articolo di Legnanonews:


venerdì 24 febbraio 2017

BABBO E BABBA NATALI































Non so Voi, ma io sono veramente imbarazzato sulla vicenda dei contenitori x i cibi avanzati dalla mensa, per tanti motivi, come sono imbarazzato per la pantomima del Consiglio Comunale per i bambini e spiego il perchè, seguitemi:
Con la compiacenza degli assessori Bottalo e Silvestri, vengono spesi 8000 euro circa per acquistare dei contenitori per cibo avanzato dalle mense scolastiche. L'idea è bella, ma realizzata male, parte la denuncia dei genitori e la chicca finale del mio coscritto Carlo Barbui che aveva proposto tutt'altra cosa al bilancio partecipativo, ed è tutto spiegato qui di seguito:

Risposta dell'assessora alle attività educative: 'ma è un gadget'... Gadget un cazzo, 8000 euro di soldi pubblici da spendere meglio, chi ha sbagliato paghi. Il bilancio partecipativo si è evidenziato un flop per la partecipazione, se poi si chiede una cosa e se ne fa un'altra, cosa serve perdere tutto sto tempo ? La pagella dei due assessori in coppia è un bel 3 a testa.
Seconda faccenda, il famoso Consiglio comunale per i bambini, anche qui l'idea in sè non è male, ai bambini insegnare un po di educazione civica non fa male, anzi, prima di fare cose cosi folkloristiche, un paio d'ore dedicate all'educazione civica le metterei sia alle elementari che alle medie, ma non figurative, ore vere. Leggo l'articolo e mi domando se certe persone ci sono o ci fanno:
In poche parole, si fa tutta una pantomima per far credere ai ragazzi (dagli 8 ai 14 anni non li chiamerei bambini) di poter contare qualcosa, facendo delle votazioni (vere), creando un Consiglio (finto guidato da un'educatore a pagamento), raccontando loro che non esistono maggioranza ed opposizione (falso) e peggio di Beppe Grillo instillare in loro l'idea che non esistono capi (tremendo). Cioè gli si vogliono raccontare un sacco di palle tutte in un botto per insegnare loro a conoscere ciò che non è reale... Chester, Chiara... Babbo natale esiste per i sogni dell'infanzia diciamo fino a 6 anni, poi a sti ragazzi bisogna raccontare la verità non  palle x riempirsi la bocca. Come educatori avete già fallito proponendo sta cosa, perchè i bambini, i ragazzi, che devono sognare, non possono essere presi in giro, Voi cosi li prendete in giro non insegnate loro a crescere, ad entrare nella realtà, li usate per far sembrare bella un'iniziativa che è falsa nel suo intimo. Le regole vanno imparate, e se vogliamo insegnare ai nostri ragazzi la passione politica, si usano le stesse regole. Nel calcio, per esempio, a 11 anni le regole sono quelle dei grandi, ne più e ne meno, cambiano i tempi di gioco, ma esiste un arbitro che decreta il rispetto delle regole. Approfittare di minorenni per cercare tenerezza avrà un altro effetto negativo, saranno compiaciuti gli assessori, saranno compiaciuti i genitori degli 'eletti', ma di nuovo e di vero non avrete insegnato nulla. E' pur vero che nella disperazione degli ultimi mesi di mandato, se ne provano tante per cercare di accaparrare simpatia, ma giocare con l'intelletto di giovani ragazzi è troppo, questa attività la potevano tranquillamente proporre gli insegnanti delle varie scuole creando dei parlamentini scolastici, fatti come nella realtà, che producano documenti 'veri' da portare prima al dirigente scolastico e poi come 'istanze' al Sindaco della Città. Non so se vivo su marte o sul pianeta terra, ma detesto chi approfittando del proprio ruolo, inventa scemenze per gettare fumo negli occhi, ovviamente sempre col denaro di tutti (questa è l'aggravante).

http://www.legnanonews.com/video/CnW5XOGq1iI/

domenica 19 febbraio 2017

SICUREZZA E ACCESSIBILITA' (questione di Cultura)






















Sono un po di giorni che penso a questo post, l'idea è nata da una denuncia fatta da un legnanese disabile che si è lamentato dell'accessibilità del museo Guido Sutermeister, mi sembrava ingeneroso mettere in croce un piccolissimo museo riprodotto fedelmente 90 anni fa, che all'occorrenza ha il custode come 'garante della mobilità' in quel luogo ( del resto, su quelle scale è praticamente impossibile piazzare un montascale). Ma la cosa peggiore, lo scempio diciamo, è li a 100 metri e cioè la Biblioteca Civica e gli uffici della 'Cultura' situati in Villa Bernocchi. Oramai sono 30 anni che la biblioteca è li, era Sindaco Piero Cattaneo e quella stupenda villa ha in sè dei peccati che non si possono più perdonare: è piccola, e soprattutto è inaccessibile alla disabilità nel secondo piano, mentre al primo, uno scivolo è stato previsto e realizzato. La cosa peggiore però non è ancora questa: non so in quanti hanno mai avuto il piacere di recarsi agli uffici della Cultura sul fianco sinistro della villa stessa: sono situati al terzo piano, praticamente nel sotto tetto destinato all'epoca alla servitù. Porta d'ingresso sprovvista di antipanico, scala in pietra larga 75 cm con 6 lunghe rampe e, arrivati al piano 8 dipendenti che ricevono 'il pubblico' in un luogo che, in caso di incendio si trasformerebbe in una trappola mortale. L'ascensore non esiste, quel luogo è fuorilegge da una vita e invece che trovare una soluzione seria e sicura ( ribadisco che l'ex Tribunale dovrà diventare il secondo polo degli uffici legati a Palazzo Malinverni) si temporeggia nella speranza che  non succeda mai niente. Nel frattempo, un disabile la sopra non riuscirà mai ad accedervi, già uno a piedi, quando arriva in cima, ha bisogno dell'ossigeno. Dobbiamo dire: colpa di Centinaio ? No, anche lui ha fatto finta di niente come Vitali, come Cozzi, come Turri, come Potestio, come Croci Candiani, come Cattaneo, questi sono i nomi dei sindaci che  sono succeduti a ritroso... Questa denuncia verrà ascoltata o bisognerà attendere una denuncia di qualche associazione che si occupa di sicurezza e/o disabilità ? Il paradosso è che tutto ciò avviene nella 'culla' della cultura, scritta di proposito con la c minuscola, e per fortuna siamo in una grande e orgogliosa Città della  prosperosa Lombardia...


sabato 18 febbraio 2017

TRENINO DEL BERNINA, FAVOLA DA UN SECOLO






























E cosi, i tuoi figli, ti regalano una gita in Valtellina per provare l'ebbrezza del trenino del Bernina, il trenino rosso che da 107 anni scala le Alpi Retiche, fino ad arrivare a Saint Moritz, noto centro turistico Rosso Crociato, dove tra l'altro in qs giorni si concludono  i campionati mondiali di sci. La gita prevedeva una notte in B&B a Tirano e al ritorno ci siamo fermati a Sondrio. Partenza venerdi mattina di buon' ora, il trenino rosso ci attendeva per le 9.40, per arrivare li dovevamo percorrere 170 km, lungo autostrade, statali e provinciali, bisognava andare spediti nella speranza di zero intoppi, e cosi è stato... Temperatura bella fresca all'arrivo, il trenino era tutto per noi e per altri avventori, 60 kilometri tra le montagne, partendo da 400 m di altezza, andando a toccare i 2200 sul Bernina per scendere poi a 1800 alla meta... Il viaggio, un eden pazzesco, sarà perchè il treno mi affascina assai, ma quel trenino è veramente speciale, pochi km in Italia, e durante il tragitto ancora 'urbano' in mezzo alle case si vede un cartello con scritto 'confine di Stato'... Poi la meraviglia, ogni curva una meraviglia, milioni di abeti, larici, betulle, laghi ghiacciati, neve, casette tipiche e sta ferrovia che si arrampica, si arrampica, sia arrampica... Dal 1910 un viaggio fantastico nella natura, che d'inverno ha un fascino, in primavera un altro, in estate forse è meglio e come non ricordare i colori dell'autunno ? Si, ci devo ritornare anche quando fa caldo, magari a cavallo di primavera ed estate... Poi st Moritz, luogo da ricchi dove anche in stazione paghi un caffè 3,5 euro oppure una bottiglietta di coca o acqua minerale 5 euro... No, non è roba per me, magari d'estate col lago non ghiacciato potrebbe risultare 'più normale', cosi, la lascio ad altri esseri umani... Tirano e Sondrio invece valgono veramente molto coi loro borghi medievali, e la Valtellina in genere, da percorrere è un susseguirsi di sensazioni bellissime. Passeggiare all'interno di mura millenarie dona sempre sensazioni straordinarie, è un luogo a portata di mano anche senza usare l'automobile, la linea ferroviaria c'è, quanto sarebbe bello che tutte le stazioni di quella linea fossero dei piccoli centri turistici, invece, da buoni italiani lungimiranti, le piccole stazioni sono in stato di abbandono... Mele, formaggi, pizzoccheri, bresaola, può bastare questo per godere in Valtellina, ascoltate un cretino, andateci se potete, in poche ore, un filotto di emozioni impagabili... ( se andate a st Moritz, portatevi la sciscètta , se vendessimo noi l'acqua minerale da mezzo litro a 5 euro, ci direbbero che siamo i soliti italiani mafiosi e profittatori...)



















Grazie ragazzi per averci regalato queste innumerevoli emozioni !!

martedì 14 febbraio 2017

L'ODIOSA TASSA RIFIUTI



























A settembre, se dio vuole, entrerà in vigore la 'tariffa puntuale' per la raccolta dei rifiuti anche a Legnano. Fino a qui nulla di strano, ci siamo abituati quasi tutti a differenziare il rifiuto, questa 'regoletta' farà pagare di più a chi fa più rifiuti e meno a chi 'consuma meno', cioè fa 'lavorare meno' Aemmelineambiente. Per le famiglie cambierà poco, qualche 10 euro in più o in meno, inizialmente ci sarà qualcuno che tenterà di disperdere nell'ambiente un po di porcheria ( già qualche maniaco lo fa in qualche suo angolo preferito) ma poi, con una giusta lotta ci si renderà conto che non ne vale la pena fare i furbetti, ma, con un filo di impegno, si potrà vivere meglio in una Città + pulita e in ordine. Amplierei invece lo sguardo sugli imprenditori, che siano essi commercianti o produttori: vorrei battermi per ridurre a giustizia quella tassazione odiosa e anacronistica mirata a colpire indiscriminatamente la piccola e media imprenditoria, con una tariffa tripla al metro quadro rispetto a quella delle famiglie. Perchè ? Se si deve andare verso il 'chi produce rifiuto paga', non si può più nel terzo millennio applicare una gabella medievale, perchè anche l'imprenditore è in difficoltà, ed il Comune, non lo deve attaccare facendo pagare un servizio che non si utilizza. Di esempi ce ne sono infiniti, dall'azienda che smaltisce il proprio rifiuto in maniera autonoma e magari con 1000 metri di capannone è 'costretta' a pagare 4000 euro all'anno per gettare un sacchetto di cartacce e bicchierini del caffè la settimana, al commerciante che ne paga 1000 per 150 metri di negozio con un rifiuto ancor minore a quello citato sopra, quanto invece ad una piccola superficie che fa quintali di rifiuto tra umido, vetro, indifferenziato, cartone ecc e paga 300 euro annui. Qui il concetto deve essere stravolto in senso di equità, vanno censite le imprese e fatte pagare per ciò che ricevono in cambio non semplificando per comodità al metro quadro. Sarà un lavoro lungo ? Si, come tutte le cose complicate, per rimanere nella legalità, non sarà una cosa semplice, come non lo è applicare la tariffa puntuale x le famiglie, ma per favore, almeno su una cosa evidente come questa, basta ingiustizie. Un' altra cosa che non vorrei vedere più, e su questo tenterò di ottenere il meglio, è di vedere il centro pedonale con i mucchi di spazzatura per una notte intera, soprattutto nei mesi caldi, quando la gente passeggia volentieri per il centro dalle 8 di sera è inguardabile lo spettacolo che si presenta al pubblico: montagne di cassette, cartoni, sacchi  di indifferenziato, no, non si può vedere, si possono accettare i bidoni chiusi da svuotare ai soliti orari, ma sta monnezza ammucchiata è inguardabile e fastidiosa, urge un servizio speciale per la rimozione della stessa, immediatamente successiva alla chiusura dei negozi ( per la superficie in questione, credo possa bastare una squadra per un'ora). Vediamo un po se arrivato il terzo millennio oramai da un po di anni, almeno su una cosina semplice semplice, si possa dire: Finalmente, ci voleva tanto ?

domenica 12 febbraio 2017

AUGURI A 'MEMORIE DEL PALIO' !!



Ho letto ieri su Legnanonews della nascita un nuovo gruppo fb dedicato alle memorie del Palio cittadino... 65 anni fa nasceva la sagra del carroccio in edizione moderna diciamo, con una Famiglia Legnanese appena nata, con un Sindaco speciale Anacleto Tenconi,  che coi vari Giovanni Mari, Enzo Pagani, Cesare Sironi ed altri, riproposero la rievocazione della famosa battaglia del 1176.
Quindi, Sagra iniziata negli anni 30,  Palio assegnato dal  '35 al '39 e poi tutto sospeso per gli eventi bellici, per riprendere appunto 65 anni fa... Ma io non voglio aggiungere nulla di più, se non infarcire questo post di immagini relative al Palio per rimpinguare gli archivi della neonata pagina e fare loro tanti auguri, la memoria è sempre fondamentale, io col tempo ho raccolto molto materiale dai libri e dal web, ora un contenitore apposito !!
Viaaaaaaaaaa....




Annalisa Proverbio


1982 foto Luca Pagani



Evelina Proverbio 1939














































































































































































































Non ho messo le didascalie per ciascuna foto in quanto spesso prive poichè raccolte dal web...Ogni foto si può comunque discutere per capirne il periodo, e allora il gioco abbia inizio...

sabato 11 febbraio 2017

CORAGGIO A 50 MANI


























Questa foto molto bella, mi ha dato l'ispirazione per lanciare un appello ai legnanesi di buona volontà che vogliano intraprendere un viaggio a Palazzo Malinverni se verranno eletti, se non verranno eletti, in un viaggio civico lungo 5 anni, per il lustro 2017-2022 per progettare un futuro della Città del Carroccio e per essere determinanti sulle questioni amministrative contingenti. Come sapete, ho lanciato su Legnano il simbolo detenuto dalla senatrice Laura Bignami, messo a disposizione dei gruppi civici dei vari Comuni italiani, noi ci tentiamo, Laura è una senatrice dal cuore d'oro, noi siamo legnanesi che si vogliono occupare della propria città, aggreghiamoci, mettiamo la nostra faccia. L'azione non è tanto differente da quella di 5 anni fa coi 5s, ma non abbiamo il vincolo di chiudere le porte con chi vorrà giocoforza vincere queste elezioni, tutti sperano di farcela da soli, ma il panorama è troppo frastagliato per poter pensare alla vittoria di un simbolo solo, a Legnano ancor di più.




























Un po di amici che hanno detto 'ci stò' ci sono, ma non vorrei chiudere le porte a nessuno e vorrei fare da stimolo, incoraggiamento, per riempire tutte e 24 le caselle di partecipazione alla lista, lista che dovrà essere composta di uomini e donne, ragazzi e ragazze che vogliano sfidare anche se stessi per un obiettivo nobile, quello dell'amministrazione della Città del Carroccio. L'esperienza che ho maturato prima come candidato sindaco, poi come Consigliere eletto e successivamente come autoproclamato 'Consigliere Ombra', mi ha fatto capire, mi ha convinto che in città ci sono mille potenzialità, ma molti un po non lo sanno, un po non vogliono, un po non si sentono adeguati, e l'amministrazione rimane in mano a gente che ha poco e niente da dire, no non parlo di cose disoneste, assolutamente, parlo invece di piattume totale sui progetti futuri, parlo di inconsistenza sulle piccole cose, parlo di incapacità di fare comunicazione... Tutti possiamo fare i Consiglieri Comunali, soprattutto smarcati dai partiti e dai finti partiti (m5s in cima) perchè devono essere i nostri occhi ad osservare quello che succede, sono i cervelli legnanesi che devono avere idee da proporre, da sviluppare, da elaborare.




















Serve allora gente coraggiosa , coraggiosa perchè in questo mare di incertezza arrivi qualcuno che sappia discernere per il bene di una Comunità intera e non per altri affari, fare affari non è un peccato, ma coi soldi pubblici non si deve scherzare, bisogna dare il meglio per il benessere di tutti: vanno aiutati 'gli ultimi' ma anche e soprattutto coloro che portano impresa, posti di lavoro, non si può fare i Robin Hood in salsa nostrana, ma cercare soluzioni per entrambi i problemi, questo per semplificare un pochino l'azione ed il compito di un gruppo chiamato lista civica, nel caso specifico,
MOVIMENTO PER LEGNANO.
















Mandate una mail a questo indirizzo, ci incontriamo per un colloquio vis a vis, l'obiettivo è Legnano non altre cose, vedete voi.

gourcuff63@hotmail.it


venerdì 10 febbraio 2017

COGITO ERGO RUGBY SOUND

http://danielebertisindaco.blogspot.it/2017/01/rugby-sound-affare-o-fastidio.html

Un mese fa, feci delle considerazioni sullo 'scoop' del Rugby Sound che potrete rileggere nel link qui sopra, ora chiarite un po di cose, si può guardare il tutto con una nuova prospettiva. Il post non sarà breve, preparatevi e mi preparo anch'io alle critiche d'ufficio che riceverò copiose...





























Prima considerazione: la partita di venerdi scorso allo stadio Giovanni Mari, ha fatto comprendere di che pasta è fatta la società sportiva del Rugby Parabiago 1948, gente tosta e con le idee chiare, un pacchetto di volontari da fare invidia alla Protezione Civile, questo ci fa capire come potremmo star sereni sull'organizzazione, visto e considerato che la manifestazione in oltre 15 anni è sempre cresciuta, un po come la nostra Legnano Night Run, per fare un paragone... Seconda considerazione, il RS, chiamiamolo cosi, non è la 'discoteca al Castello' che tanto ha fatto arrabbiare molti concittadini nel 2011 per aver 'violentato' il Castello nel suo intimo interno, le manifestazioni si svolgeranno tutte all'esterno, nell'isola sul retro del recinto del castello nei suoi 12500 metri quadrati, quasi 2 campi di calcio messi insieme... In quei 10 giorni, dal 30 giugno al 9 luglio, ci saranno 3 grossi concerti e molte serate in cui l'affluenza sarà molto inferiore alle diecimila o 5mila degli eventi di punta, vi saranno serate organizzate dal Comune di carattere sportivo, culturale, folkloristico, pagate appunto dal RS, perchè non approfittarne ? Ammettiamo pure che gli abitanti della zona trovino sconveniente 3 concerti per l'inevitabile frastuono fino a mezzanotte, lo possiamo pareggiare con dei tornei di basket, piuttosto che di calcetto, o del ballo liscio o della serata 'giochi senza frontiere' ? Per la fauna del parco, due ore di musica a palla per tre serate sarà peggio di 3 temporali estivi che fanno danni sonori e non solo ? Certo, per sdrammatizzare, se una sera c'è il concertone, poi una sera il temporale, poveri uccelli, rimarranno nei loro nidi, ma non c'è per esempio gente che si lamenta anche per i fuochi d'artificio che spaventano cani e gatti ? Non conviviamo forse con decibel altissimi per il traffico e respiriamo aria mefitica in ogni minuto della nostra esistenza ? Sulla convenzione, non è previsto l'uso del cortile del Castello, solo sul retro, nel 'pratone recintato' ci saranno delle attività, non ci sarà nemmeno la ristorazione in quel luogo, perchè il tutto si svolgerà 'nell'isola'. Nella mia immaginazione, proporrei agli organizzatori, ma più che a loro ALLE CONTRADE, di preparare nel cortile del castello, 8 stand, uno per contrada, stand promozionali anche per vendere prodotti griffati coi propri colori e una gestione congiunta del capanno con la ghiacciaia per la raccolta di fondi per il restauro delle stalle , magari in quei giorni si potrebbe raccogliere un bel gruzzolo per cominciare a ragionare in quel senso e poter dire: quella parte l'abbiamo restaurata noi coi nostri sacrifici ( il primo ospedale cittadino nacque da una sottoscrizione, non da chiacchiere e nemmeno dai fondi che arrivavano dalla Regione ). Non vi pare una buona idea questa ? Dove gira gente, gira denaro, e dove il denaro avanza, si possono fare belle cose a beneficio di tutti.  Terza considerazione: il Presidente del Rugby Parabiago Marazzini, con i soldi avanzati da questo evento, manda avanti una società di 500 giovani della zona, qualcuno certamente di Legnano, per quale motivo allora non essere protagonisti con loro di una bella storia di sport ? Loro, a Parabiago, hanno il rugby in serie A, noi abbiamo il basket in A2 e quanto non è bello gioire in 2000 ad ogni domenica al PalaBorsani ? Promuovere eventi che favoriscano lo sviluppo dello sport, mi trovano pienamente favorevole, lo sport a Legnano dovrà progredire a tanti livelli e dovranno progredire le sue infrastrutture, portate al passo coi tempi, lo sport ed il turismo dovranno essere le nuove frontiere anche sul fronte dell'occupazione. Quarta considerazione, il rischio d'impresa: chi mi dice che per una serie di macumbe di gufi cedroni, proprio nei giorni dei 'concertoni' un temporale rovini tutto e 'rovini' anche gli organizzatori economicamente... Mi ricordo che nel 2011, la Giunta Vitali chiese per l'affitto del Castello 100 mila euro agli organizzatori, fu un'estate tremenda, temporali serali in serie fecero 'fallire' il bilancio, che chiuse per quel'anno in rosso, l'anno successivo ed ultimo, la Giunta appena insediata di Centinaio ne chiese solo 25 mila tra le mille proteste dei residenti, ma fu l'ultima, ed ora a 5 anni di distanza si ripropone una cosa nuova, un'occasione per tutti e non solo per i ragazzi amanti della discoteca. Fra 20 giorni ci sarà il programma completo degli eventi, e ci scommetto che ciascuno di voi, ciascuno di noi, almeno 2 o 3 sere sarà all'isola del castello per partecipare agli eventi e, una birra, un panino, un prodotto tipico della zona, un gelato, un succo di frutta, verrà consumato da tutti. Dai, quest'anno si prova, se diverrà un successo per tutti, coinvolgendo mondo dello Sport, dello Spettacolo, del Palio e della Cultura, ne avremo guadagnato tutti, il Rugby Parabiago, da convenzione garantisce serietà e competenza, poi si sa, chi fa può sbagliare, chi non fa, non sbaglia mai. Io sono fiducioso e chiederei a TUTTI  di prendere in considerazione tutti i sistemi per la raccolta di fondi per restaurare le stalle e poter cosi completare la culla storica del nostro Borgo divenuto Città nel 1924. Pensiamoci e rimbocchiamoci le maniche un po tutti.

















CARO OLGIATI TI SCRIVO





























http://www.legnanonews.com/news/87/67084/marazzini_lascia_olgiati_marcia_su_roma

Ed ecco la notizia... mentre tutti o quasi fanno tattiche e pretattiche per non svelare proposte per il futuro amministrativo legnanese, ecco il mio amico Ric che toglie la maschera e lo fa in maniera sincera devo dire, discutibile ma sincera. Ti ringrazio anche per la citazione nei ringraziamenti, leggera, in punta di piedi per non approfondire il problema della mia dipartita dai 5 stelle, problema che un pochino vorrei affrontare in questo post. Apro invece una parentesi per Marazzini, la sua dipartita dal Consiglio Comunale mi rende triste, perchè anche se i settantenni non sono da cestinare ( Centinaio e Luminari palesano ancora voglia di andare avanti fino ad 85) lui è un settantenne speciale, perchè mette pepe nelle discussioni e nel confronto, uno 'che serve' nel gruppo ed è strano che non si veda all'orizzonte 'un delfino' dei rossi-falce-martello che rappresentano sempre un buon 5% della realtà legnanese. Auspico che Giuseppe Marazzini da buon pensionato stia a fare il 'consigliere ombra' per portare sempre qualche buona idea sul tavolo. Grazie Giuseppe. Ma torniamo a questo figlio virtuale che è Riccardo Olgiati. Nella tua lettera sei stato sincero nell'esposizione dei tuoi obiettivi, un po meno sul quadro generale del M5S legnanese ed in generale di questa 'officina dell'inganno contro l'imbroglio'. Ti auguro con tutto il cuore di divenire un Deputato della Repubblica dal 2018 al 2023, cosi potresti diventare un referente forte per la tua Legnano, oppure un Consigliere Regionale del Pirellone sempre per lo stesso periodo. Ti chiedo nel caso di successo, quindi di elezione, di ricordarti di NOI Legnanesi in ogni tua azione legislativa, ti aspetteremo al Leone da Perego spesso per raccontarci periodicamente del 'cittadino prestato alla politica' (che poi si ritira perchè inutile dopo 2 mandati). Ti volevo però segnalare due cosette, cosi non ti debba illudere troppo: tutti i 120 deputati e senatori oggi presenti nelle Camere e i 9 Consiglieri Regionali, sono al primo mandato, tra loro, sai benissimo che esistono i mammasantissima che 'casualmente' nelle votazioni online saranno i più votati, i parlamentari che hanno avuto + visibilità saranno i primi a rimanere ancorati a sto biglietto della lotteria e a te rimarranno poche speranze (ma l'ultima morirà dopo l'esito delle parlamentarie, delle regionarie e delle percentuali raccolte dalle elezioni). Perciò la speranza in caso di insuccesso, è di averti ancora qui a Legnano con qualche lista civica, per una che muore (riLegnano) se ne creeranno altre e non avrai che da scegliere, mi meraviglia di sentir parlare 'di stanchezza' anche da te, certo che occuparsi di politica 'a pagamento' è meno frustrante, anche questo andrebbe evidenziato: chi si occupa di impegno sociale a tempo pieno dovrebbe essere riconosciuto come un lavoratore e non un volontario. Sai anche che  a me piace fare delle scommesse: visto il parallelismo di comportamento con il raccomandato numero uno della Casaleggio associati, vuoi vedere che per il giro delle regionali/nazionali 2018, Mattia Calise tuo omologo fino a giugno scorso, otterrà il 'lasciapassare' per Pirellone o Camera mentre tu dovrai faticare un pochino di più ? Piuttosto che un Mastrangeli qualunque, meglio ci vada tu in un ramo del parlamento ( ti va anche di culo che il Senato sia rimasto cosi i posti disponibili sono sempre gli stessi), promettici solo di ricordarti della tua Città, non per fare i raccomandati, ma perchè Legnano in fondo ti ha anche regalato l'eventuale sogno. Buona campagna elettorale a te e al gruppo di cittadini che si fa sempre fatica a coinvolgere, in ogni schieramento politico ed in ogni lista civica (diciamolo per onestà intellettuale), e cerchiamo insieme positività per il futuro, nel frattempo, inviterei anche te nel continuare nell'azione di 'consigliere ombra', Legnano ha bisogno di tutti. ( io ombra non te ne ho mai fatta, il titolo di capogruppo te l'ho lasciato dal primo giorno che insieme abbiamo vissuto nell'arena civica, non l'hai ricordato tu, te lo ricordo io...).

giovedì 9 febbraio 2017

UN TUFFO NELLA TOSI


Tutto iniziò da qui, in quel pezzettino di corso Italia che parte da piazza Butti, la piazza della stazione (lo vedete il treno in alto a destra ?) Intorno al 1870 i due imprenditori Cantoni e Krumm diedero vita ad una fabbrica x la riparazione dei telai tessili, poi arrivò il cervello, si quello che diede lustro per un secolo al nostro borgo divenuto Città: Franco Tosi. E rivivremo questo viaggio nella storia lungo un secolo abbondante, sarà emozionante perchè percorreremo il suo interno con un trenino, 60 persone alla volta, nella giornata di domenica 26 marzo, forse non basterà quella giornata, e allora vediamo se ora di quel giorno si potrà accontentare tutti, il viaggio sarà fantastico e indelebile nella memoria di chi lo percorrerà.


Costruisco questo post per cercare di darvi qualche anticipazione che ho ricevuto dagli uffici comunali, non per raccontarvi la storia che racconteremo sul trenino, perchè temo che una sola giornata per accontentare tutti sarà certamente poca, il mio entusiasmo vedo che  in poche ore, ha trovato l'entusiasmo di molti concittadini ed ex dipendenti e parenti di essi, nella giornata del 26 marzo,  al massimo si porteranno la dentro 500 persone, il viaggio dura 50 minuti circa e se scopriremo entro pochi giorni, che da sondaggio si prenoteranno molte persone in più, chiederemo agli organizzatori uno sforzo ulteriore, non sarebbe giusto lasciare fuori qualcuno.


Vi do ora le anticipazioni: si pensa di fare l'evento gratuito, senza pagamento di alcun ticket, i soldi sono quelli del bilancio partecipativo 2016, ci si dovrebbe prenotare ai numeri che metterà a disposizione il comune o online, specificando gli orari ( ammettiamo una corsa ogni ora, suppongo ore 9, 10 ,11,12, 14, 15, 16, 17, 18.). Il trenino avrà 60 posti a viaggio e facendo i conti della serva con queste corse, poco più di 500 persone potranno gioire di questa meravigliosa iniziativa. Il 28 e 29 giugno del 2014 quando effettuammo la rievocazione del tram, furono 1000 i partecipanti, e molti nemmeno sapevano e volentieri avrebbero partecipato. Sulla base di questa esperienza appunto, credo che il successo sia garantito ancor prima di iniziare, gli organizzatori mi hanno parlato di tour che partirà dalla ex mensa Tosi, si esce sulla Cairoli e si va esternamente sulla via Alberto da Giussano, si entra in Tosi ai reparti sud- ovest- nord e si uscirà da piazza Monumento per ritornare alla ex mensa Tosi e ripartire, previste 2-3 fermate all'interno di alcuni capannoni. Il cicerone di turno, racconterà ai passeggeri la storia dell'azienda. credo anche sia distribuito un pieghevole-ricordo. Perciò drizzate le antenne e attendete la pubblicazione del tabellone di Me car Legnàn 4. li ci saranno tutte le modalità ufficiali per partecipare, nel frattempo se l'interesse dimostrato sarà clamoroso, mi hanno assicurato che si farà il possibile per una proroga del programma per accontentare tutti.


mercoledì 8 febbraio 2017

LA BELLEZZA DEL CONSIGLIO COMUNALE






















Questa sera, ho trovato un articolo bellissimo sul preliminare di vendita del Castello e dell'area del Parco castello coi suoi 250 mila metri quadrati, era l'ultimo semestre del 1969 ( l'acquisto verrà perfezionato poi nel 1973, ed il Parco Castello inaugurato il primo maggio 1975) ed il Sindaco ing Accorsi, proponeva in Consiglio l'acquisto dell'area... Fu pagata 990 lire al metro quadro, ma la cosa più bella è la garbata discussione che ne scaturì tra i rappresentanti in Consiglio appunto. A quell'epoca erano 40, ora sono 24, dobbiamo ringraziare questi amministratori per averci 'regalato' sia l'idea del Parco castello, sia l'idea ben più combattuta dell'area centralissima dell'ex Cotonificio Dell'Acqua... Ma è inutile che vi racconti io le cose, leggetevi la discussione con tutti i particolari... Altri tempi si potrebbe dire, dobbiamo ricominciare anche dalla poesia della passione civica !!!










Ne valeva la pena no ?