Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 10 gennaio 2017

LIVIO vs CAROLINA


Bèh, nessuno parla, a  sinistra dovranno decidere se continuare con Centinaio oppure no, a destra la Lega rivendica il diritto di scegliere il proprio candidato, nessuno di loro ha capito che serve un candidato forte credibile e autorevole per vincere la prossima tornata di primavera x governare la Città di Legnano. Non si sono ancora convinti che le Liste Civiche avranno un peso determinante e se è vero che sarà cosi, una delle poche figure spendibili per il PD è Livio Frigoli, attuale direttore organizzativo del Comune, autorevole quanto basta, conosce a menadito i meccanismi dell'Ente... Possiamo definirlo 'un tecnico', ha già amministrato in gioventù Castellanza per 10 anni, solo lui ha una visione a 360 gradi sulle faccende burocratiche, lui potrebbe mettere fine alle polemiche interne, per cercare di mantenere quel 30 - 35% che porterebbe il centrosinistra al ballottaggio. A febbraio del 2016, la Consigliera Regionale Carolina Toia, in un'intervista a Legnanonews, si propose come candidata del centrodestra, in pochi hanno capito che Carolina sarebbe la candidata ideale, non per raggiungere lo scontato ballottaggio, ma addirittura per vincere al primo turno.


Il mio sogno sarebbe di vedere delle primarie sui due blocchi, come già espresso nel post 'il peso della democrazia', essendo però un semplice osservatore in attesa di dichiarazioni ufficiali, posso solo lanciare idee, fare scommesse, esprimere desideri... Che bello sarebbe vedere dopodomani il centrodestra che mette a disposizione dei cittadini legnanesi la candidatura oltre di Carolina Toia, anche di Giambattista Fratus, di Daniela Colombo, di Matteo Bocca, due giovani emergenti e due di esperienza, due maschi e due femmine. e che bello sarebbe vedere dall'altra parte, misurarsi il sindaco uscente Alberto Centinaio con Livio Frigoli, con Lorenzo Radice, con Chiara Bottalo, con Federico Amadei, qui, tre giovani e due 'esperti', (non mi è venuto in mente un secondo nome femminile però). Quante Liste civiche autonome salteranno fuori ? Un commento a parte per la lista a 5 stelle, ce la faranno almeno a mettere insieme la lista ? Ha senso votare un simbolo che a Legnano non vincerà mai (per fortuna) le elezioni e non potrà stringere accordi con nessuna forza politica, anche fosse civica ? Tra votare M5S e scheda bianca, è scelta più coraggiosa la bianca, piuttosto che il nulla ( la politica è sporcarsi le mani e rimboccarsi le maniche, non sbraitare per cercare di guarire dei mal di pancia con i placebo). Detto questo attendo sviluppi sulle candidature, c'è pronto un Movimento di Garanzia con  legnanesi doc, e chissà, potrebbe decidere chi far vincere a questo giro, ovviamente al ballottaggio...

Nessun commento:

Posta un commento