Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 15 gennaio 2017

100 GIORNI ALLA LIBERAZIONE





















Dall'ipotetico giorno del cambio dell'amministrazione comunale, fissato per il 25 aprile 2017, mancano 100 giorni, poi se si voterà a maggio, poco cambia, oramai sono giorni di fibrillazione per sapere chi saranno gli aspiranti candidati a Sindaco per il prossimo lustro e se non è oggi, sarà domani o dopodomani, ad uno ad uno salteranno fuori. Io al momento sono uno spirito libero, non starò certo a guardare e farò di tutto per far vincere una Lista Civica Vera, fatta di legnanesi che vogliano lottare con le loro forze e competenze per la Città del Carroccio. Una carica speciale, piena di romanticismo me l'ha data ieri sera un figlio dell'ex Sindaco Anacleto Tenconi, con il quale ho conversato oltre tre ore, e se non fosse stata l'ora tarda, sarei rimasto li ancora a parlare del suo papà, della vecchia Legnano... Si, sarà una lotta romantica questa campagna elettorale perchè all'orizzonte si profila un grande rinnovamento: i due poli maggiori proporranno a quanto pare delle 'grandi novità' ( sul settantenne Centinaio è quasi certo, dall'altra parte diciamo che sarà un maschio, ma non ho la certezza e spero ancora in un coup de theatre all'ultimo minuto). Ecco, qualcuno a Legnano crede che PD, Lega, FI, FdI, NCD possano spadroneggiare e decidere da sè senza calcolare le realtà 'civiche'. OCCHIO, occhio perchè stavolta rischiate di andare a sbattere un po tutti, se le 'civiche' si dice che a Legnano difficilmente vinceranno, anche i partiti tradizionali non sono in una botte di ferro, anzi rischiano grosso. A destra più sigle tradizionali non garantiscono nulla con dei candidati non autorevoli. a sinistra è un po PD contro tutti e contro se stesso, le pantomime di questi giorni lo dimostrano e senza la 'voce civica' a sinistra sarà sconfitta senza appello. Giusto per citarli i miei ex compagni di viaggio, si porteranno a casa quell'inutile 15% che non servirà a nessuno perchè non sommabile ad altro... E allora è giunto il momento di dichiarare aperta la sfida civica ai partiti per soppesare il valore elettorale di chi non ne può più di pastette gerarchiche e vuole genuinità nei rappresentanti dell'Amm. Comunale. Il peso specifico di tali liste dovrà essere come il piombo sulle decisioni prese, e garantire tutti noi. Continuo a sposare l'idea che abbiamo delle quote rosa  valide in grado finalmente di rappresentare la Città del Carroccio con la fascia tricolore ed il Mantello del Supremo Magistrato... Ci arriveremo ? Dai che li mettiamo tutti in crisi, liberiamoci, il 25 aprile è vicino !

Nessun commento:

Posta un commento