Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 13 settembre 2016

SENSAZIONI FUTURA






























Siamo stati bravi questa sera a convincere 100 persone, persone che hanno speso la loro serata per cercare di capire se è meglio votare SI o NO al prossimo referendum sulla riforma costituzionale. Come Comitato Civico, abbiamo scelto di non schierarci con nessuna delle due ragioni e abbiamo invitato un esimio prof ( Enzo Balboni), un parlamentare per il SI (on . Paolo Cova) e una senatrice per il comitato del NO (Laura Bignami). A parte il caldo insopportabile in sala ( urge un condizionatore nella sala congressi dedicata ad Enzo Pagani) la serata e filata via con una bella introduzione del prof, il quale si è limitato a descrivere nei dettagli  le modifiche che si vorrebbero portare, mentre i due parlamentari per far valere le loro posizioni hanno avuto anche qualche momento di 'frizione' tra loro, e tutto ciò ha messo del pepe nella serata, anche dal pubblico è arrivata qualche staffilata sulle affermazioni di Cova che con la voce + squillante della collega del Senato, cercava di 'imporre' le proprie ragioni. A quanto pare, il referendum si terrà l'ultima domenica di novembre, manca però la conferma definitiva, appena possibile, linkerò su questo post il video integrale degli interventi degli ospiti speciali. Un rammarico piccolo piccolo per l'assenza di qualsiasi Consigliere Comunale legnanese a parte ovviamente Stefano Quaglia, nessun assessore, forse li non c'erano fotografi che li avrebbero immortalati, oppure hanno già tutti le idee chiare sul perchè votare si o no.





















Ma  il rammarico è lieve, la partecipazione c'è stata e ne siamo felici. Ho chiesto all'on Cova di ridarci la possibilità di scegliere il nostro candidato scrivendo il nome sulla scheda, prima di riformare la costituzione, voglio il rappresentante che ho scelto io, non quello o quelli decisi da Salvini, Grillo, Renzi o Berlusconi. Poi ci si domanda perchè la gente (noi) non va più a votare. Non si modifica una costituzione a maggioranza risicata, deve essere un processo largamente condiviso, non si modifica la costituzione parlando di vantaggi elettorali, i vantaggi devono essere per il popolo, non per chi è assetato di poltrone... Detto questo, avete già capito coso barrerò quel giorno sulla scheda. facciano loro uno sforzo qualche volta, non solo ricordarsi di noi quando c'è da chiedere consenso. Caro Renzi, anche il prof ha affermato che sei uno scaltro, ma stavolta mi sa che dovrai mettere la coda tra le gambe e abbassare le orecchie, questa costituzione, non la modifichi in sta maniera, non bastasse, hai più serpi in seno tu che la Raggi a Roma, te ne farai una ragione. Buona pensata a tutti !


Nessun commento:

Posta un commento