Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 25 settembre 2016

BEPPE, TI MERITI UN BEL VAFFANCULO.

























Dopo questa, caro Beppone, meriti anche tu un vaffanculo  sonante e fragoroso, basta con queste prese in giro. Oramai è chiaro a tutti che siete un branco di incapaci e raccomandati che tentano di mantenere la fetta di potere conquistata con l'inganno. Perchè gli italiani dovrebbero scegliere voi anzichè Renzi, Prodi, Berlusconi, Salvini, tutti figli dello stesso interesse ? Hai trovato un modo col defunto Casaleggio di dare una speranza mediatica, ci sei riuscito nel vuoto pneumatico, sei stato smascherato e ora insisti...Ti piace il potere èè ?? Ti piace essere coccolato e abbracciato da chi ti vede ancora come il rivoluzionario è ??  Hai umiliato centinaia di attivisti ed eletti col tuo amichetto, adesso hai presentato pure il figlio per dire che siete ancora vivi...Porco cane che rivoluzionario... Basta leggere questa testimonianza per capire come hai trattato la gente solo in 7 esempi, e vuoi ancora sembrare il nuovo che avanza...

Ma cosa te ne frega della gente ? Quelli che ora mangiano a tavola con te, domani li avrai già dimenticati se non utili alla causa, lo hai fatto con tutti, con Montanari, con Tavolazzi, con la Salsi, con Favia... Hanno tenuto bene solo i raccomandati che hai piazzato nei luoghi con stipendi da dirigenti, e che cosa hai portato a casa per la gente comune ? UN CAZZO. Per questo meriti il mio più sentito vaffanculo, quello che ci hai fatto urlare nelle piazze dal 2007 al 2011... Un bel progetto indubbiamente, casaleggio non era uno stupido da questo  punto di vista, come tu non lo sei, ma alla fine della fiera, solo pro domo tua e dei tuoi adepti che hanno fiutato il business del futuro... Mandiamo giù anche questa, ma non pensare che siamo tutti deficienti, non sei nemmeno riuscito ad occuparti seriamente del governo romano, il sangue fa paura pure a te, e le rivoluzioni o si fanno con il sangue o si chiamano RIN-VOLUZIONI, vale a dire, un passo avanti e tre indietro. Nei libri di storia sarai ricordato come il guitto del Vaffa, con un vaffa hai preso in giro una Nazione intera, per questo meriti il nuovo proverbio: Chi di vaffa ferisce, di vaffa perisce... (e speriamo succeda in fretta)

http://danielebertisindaco.blogspot.it/2014/08/sarabanda-pentastellata.html  questo è il post del 24 agosto 2014....

1 commento: