Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 31 luglio 2016

QUESTA E' LA VECCHIA LEGNANO



























Questa stupenda panoramica, mi è stata girata dall'amico Claudio che a sua volta l'ha avuta da uno dei più grandi 'storici' contemporanei della zona: Giacomo Agrati. Questa non l'avevo ancora vista, è datata 1890, e con ogni probabilità è stata scattata dal campanile di san Magno: si riconosce in maniera netta sullo sfondo la strada del sempione con l'ospizio sant'Erasmo e la chiesa della Madonnina, in primo piano, l'antico nucleo del cotonificio Dell'Acqua. Centoventicinque anni fa, non nell'anno 1000, solo 125 anni fa, guardate cosa c'era a Legnano: quasi nulla, eppure nel 1890 abitavano circa 10 mila anime nella famosa località della battaglia contro il Barbarossa... Che Legnano fosse 'un borgo' a quell'epoca lo sappiamo tutti, spiegarlo alle nuove generazioni pare impossibile, solo queste immagini raccontano per bene questo luogo cosi trasformato in poco più di un secolo...

















Qui siamo sull'Olona all'altezza di via Guerciotti per esempio... Nel 1939 il ponte fu demolito per raddrizzare il corso del fiume (tratto dell'attuale ponticello personale, verso via Gorizia e viale Toselli)

















Qui nel 1876 all'inaugurazione del finto monumento di Egidio Pozzi


Qui invece intorno al 1890 siamo sulla XXIX maggio, dove c'era la villa dell'on Dell'Acqua all'angolo con via Cairoli...




E la nostra penta secolare Basilica a cavallo dei due secoli passati...
Ma vogliamo vedere qualche scorcio all'interno del borgo a fine 800 ?
La filatura Martin nel 1881


La Krumm sempre nel 1881

Il cotonificio Dell'Acqua da altra angolazione...

E che ne dite del primo padiglione dell'ospedale visto dai colli di Sant'Erasmo ?

O nei pressi, la strada del Sempione già solcata dai binari del tram ?

E, un passo indietro, la piantina pre unitaria, qui si arrivava si e no a seimila abitanti...

2 commenti:

  1. un bravo particolare per scorcio di storia grazie!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Ciao Daniele ....come al solito ti ringrazio per aver menzionato sul blog Marco Agrati ed il sottoscritto.
    Complimenti per la tua assidua ricerca .....un caro Saluto da Claudio

    RispondiElimina