Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

venerdì 24 giugno 2016

RENZXIT


Oggi non si parla d'altro, anche perchè la borsa PERDE più del 12 per cento e ciascuno ha il diritto di dare un parere al risultato elettorale inglese... Dico questo perchè nella giornata odierna ho ascoltato un po la radio, e vedo sui 'social' opinioni molto discordanti tra loro. Brexit, in tanti pensavano ad un nuovo farmaco o un nuovo cantante, ora, tutti esperti, chi gongola e chi è incazzato. Come in ogni competizione elettorale. Nessuno parla più della donna ammazzata pochi giorni fa, tutti fanno castelli per il futuro, i pessimisti in prima fila, i soloni sostenitori dei banchieri poi, ancora meglio, danno degli ignoranti ai contadini inglesi che han voluto uscire dall'Europa, e nessuno, dico nessuno ha la decenza di rispettare la VOLONTA' POPOLARE. Certo, quasi la metà erano a favore per la permanenza, e mi domando allora, quando ci fu il referendum per scegliere tra monarchia o repubblica, cosa dovevano dire 'gli sconfitti', i quali erano a milioni per mantenere il Re sabaudo ? O cosa vogliamo dire del sindaco legnanese che governa con il 30% dei consensi ? La vita istituzionale democratica ha queste regole, e tali vanno rispettate. Io non ho la capacità oggettiva di dire se hanno fatto bene o meno, ogni decisione ha il rovescio della medaglia, e ogni scelta porta un tot di vantaggi e un tot di svantaggi. Gli inglesi hanno votato e deciso: respect. Nessuno si fa questa domanda: se dovessimo votare noi italiani domani, cosa succederebbe ? E in Francia o in Austria ? O in tutti i paesi membri ? Ho come l'idea che questa Europa non sia granchè amata da tutti, anche il rivoluzionario Grillo, un giorno è contro e l'altro a favore, ma di cosa stiamo parlando ? Piuttosto, informiamoci bene sul pasticcio istituzionale del prossimo referendum nostrano in autunno: riforma costituzionale dicono, ma in effetti sarà un Renzxit, un referendum che si giocherà sul filo delle stilettate che maggioranza e opposizione si tireranno a vicenda, per capire quindi se Renzi ci piace oppure ci ha rotto le palle pure lui. Scommettiamo che i dibattiti sul merito saranno al minimo, e invece faranno a gara a chi la spara più grossa ? Se la riforma costituzionale verrà bocciata, come spero, Renzi farà come Cameron, o ci risponderà che stava scherzando ? Come sempre , lo scopriremo solo vivendo...

Nessun commento:

Posta un commento