Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

lunedì 20 giugno 2016

RAGGI E APPENDINO, L'ESPERIMENTO ABBIA INIZIO




La vera notizia clamorosa della campagna amministrative è proprio questa: due belle e giovani ragazze diventano Sindache in due Città veramente problematiche: Roma e Torino. Lo diventano per disperazione verso avversari con più mezzi a disposizione, e che tendono a tirare a campare in maniera perpetua. Ora viene il bello, auguro a loro come cittadine di fare il meglio per le loro Città, se ci riusciranno, avranno vinto loro, non il m5s. Se falliranno, sarà invece il fallimento del marketing 5 stelle, e pazienza, cosa vi devo dire, qui, ovunque ci si giri è una piccola tragedia. Siccome non devo leccare il culo a nessuno, scrivo la mia riflessione: Roma e Torino sono 2 enti locali esasperati, Fassino, o vinceva al primo turno o la fine sarebbe stata questa, in Capitale invece, se non è riuscito un Marino a venirne a capo, anche i romani hanno deciso che forse è l'ora di un Cetto Laqualunque, tanto peggio di cosi... Però, diciamolo e sottolineiamolo, che non è dappertutto cosi: nella capitale economica d'Italia il m5s arriva appena alle 2 cifre percentuali, e non conterà un cazzo sulle decisioni importanti. A Napoli, De Magistris non deve aver lavorato cosi male, e l'alternativa Brambilla non ha convinto nessuno o quasi. A Bologna il raccomandatissimo candidato 5s, non arriva al ballottaggio, da li era partita la farlocca rivoluzione... Detto questo, Chiara e Virginia, vi voglio virtualmente bene, perchè so della rogna che vi siete prese, in fondo, un po tutti possono cantar vittoria, un po i 5 stelle x il clamore dei  due feudi conquistati, i renziani che non hanno perso Milano, i leghisti qualcosa hanno raccolto... E il bello a ottobre deve ancora venire, il referendum su Renzi si o Renzi no, potrebbe far arrivare un terremoto di settimo grado della scala Mercalli, oppure no, un aggiustamento per tirare a campare ancora un po, io nel frattempo mi occuperò di un progetto per la mia Città, si fa quel che si può, con le proprie capacità...

Nessun commento:

Posta un commento