Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 28 giugno 2016

PRE PAPA' L ( Roberto Musazzi)

La visita di ieri al cimitero parco, ha lasciato un segno, ma ora non voglio parlare di erbacce alte sulle tombe, voglio parlare invece dei 'casi' della vita, che in alcuni casi, diventano 'intriganti'... Questo ragazzo ritratto a fianco, col suo bellissimo bambino, era Roberto Musazzi, noi in vita non ci siamo mai conosciuti, eppure siamo in qualche modo 'parenti', la sua vita, ha cambiato la mia vita, la sua morte soprattutto ha determinato il mio destino e il destino dei suoi figli e di sua moglie... Lui infatti è il papà dei miei bambini Nicola e Andrea che ovviamente portano con sè il cognome, egli era un medico dell'ospedale di Busto Arsizio, e a soli 37 anni ha dovuto lasciare questo mondo a causa di un tumore al cervello, in pochi mesi, la malattia lo ha divorato lasciando 'soli' Rosa e i suoi bambini. Era il 1987, Roberto nacque nel 1950, figlio unico di due dipendenti Enel, si era sposato nel 1978, dopodichè dall'87 al 2014, le sue spoglie hanno riposato nel cimitero parco cittadino, infine, i resti ora sono stati trasferiti nella tomba di famiglia a Parabiago. Credo di essere uno dei pochi che a Legnano si sono sposati con 'un offerta speciale': prendi moglie e in omaggio 2 figli, 27 marzo 1989, divento il secondo papà per i miei bambini, all'epoca di 6 e 9 anni... Non è una cosa da poco, diventare marito e padre putativo in un solo colpo, mi mancavano ancora 3 mesi al compimento del 26esimo anno di età. In pochi credevano a questo matrimonio, per primi, i miei genitori. Senza l'addio a Roberto, certamente non sarebbe nata Ilaria, un' altra bimba stupenda, che nel quadretto familiare, mancava proprio ( d'istinto sarei andato avanti nella moltiplicazione della famiglia ma Rosa 40enne disse stop).


E cosi dal 1993 ci siamo trovati in 5 in famiglia, i bimbi ora sono uomini di 33 e 36 anni, mentre 'la bimba' ne ha 23, io e Rosa ci siamo fermati a 45, per meriti acquisiti sul campo ( hehehhehe). Volevo solo ricordare sul web il volto di questo ragazzo che 'ha stravolto' la mia vita e ne ha inventata un' altra, anche per tutti gli amici , parenti e colleghi di lavoro... All'epoca non c'erano personal computer per ricordarlo, non c'era facebook, dopo questo post, nei motori di ricerca, comparirà anche lui, un altro che se n'è andato troppo presto in questa vita dove l'ingiustizia è all'ordine del giorno...
Aggiorno il post in data 31.7.2016 con un paio di foto di Roberto bambino e con sua mamma, la famosa 'nonna Angela'...







Nessun commento:

Posta un commento