Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 11 maggio 2016

LA BOTTE PIENA E LA MOGLIE UBRIACA






















Ho aperto per sbaglio un giornale stamane e ho letto questa cosa qui, riportata anche sul giornale online Legnanonews:

Sono rimasto basito, l'ho letta un paio di volte perchè non ci credevo... Come si può fare una critica cosi acida e piena di astio a coloro che hanno rimesso in carreggiata una azienda pubblica sull'orlo del baratro ? Ho pensato che ci siano questioni personali dietro questo documento, o qualcuno che non è stato immortalato nella galleria fotografica... L'Open day è stato un evento molto interessante, meritava certo un pubblico + numeroso, io per esempio mi sarei aspettato di vedere l'80% dei dipendenti, li come protagonisti pronti a rispondere a noi Cittadini che usufruiamo (a pagamento) del loro lavoro. Anche fossero stati spesi 5000 euro per cartelloni, fotografie, rinfresco, truccabimbi e guardia giurata, in una azienda di 370 dipendenti, direi si possa parlare di 'briciola' di una minima e impercettibile briciola, e direi anche sarebbe il caso di organizzare un Open day all'anno, per abituarci a capire che AMGA è patrimonio di tutti. Preferivano i signori un bel commissariamento ? Oltre 100 milioni di indebitamento nel 2013 quando vennero cacciati i vertici della municipalizzata, vertici che dissero a suo tempo che tutto andava bene, continuando a piazzare polveri esplosive sotto il tappeto...
Leggete questo post datato novembre 2012, ero stato da poco eletto Consigliere Comunale e invitammo l'AD Pagani per raccontarci certi misteri, che ovviamente rimasero tali...

Poi è arrivato un signore qualunque, un certo dottor Nicola Giuliano, col suo staff ha rimesso in sesto un 'ambiente contaminato', ridotto gli indebitamenti e gli sprechi, aperto nuovi orizzonti per il futuro, tutto questo al costo di un semplice impiegato, e VOI avete il coraggio di rompere le balle per una manciata di euro per un evento interessante e dovuto alle Città socie ?? Dai, non scherzate, ditemi che eravate brilli o in vena di una sana polemica distruttiva... 
Il Presidente ha finito i suoi 3 anni di mandato, lo ringrazio a nome di tutti i Legnanesi con la L maiuscola e spero che il suo successore sia degno di tanta competenza e non di nomina politico-partitica. E voi lavoratori, siate felici di fare parte di una Municipalizzata cosi, i problemi ce li hanno tutti, in qualsiasi azienda non esistono rapporti d'amore, ma nemmeno arrivare a 'scivoloni' di questo genere, tutto si può migliorare, ma parlare di 'inutilità' dell'Open day, mi pare peggio di una bestemmia detta in chiesa, e ad alta voce.

4 commenti:

  1. Questo nostro paese è proprio strano, quello che dovrebbe essere la normalita' diventa l'eccezione.....il dott. Nicola Giuliano è un professionista che fa bene il suo lavoro non è un eccezione, in un paese normale ci aspettiamo che chi gestisce la cosa pubblica sia un professionista che faccia bene il suo lavoro e invece ci ritroviamo ad esaltare quello che a mio avviso deve essere la normalità. Quindi nella normalità delle cose anche le critiche devono essere accettate.
    Non mi sono sembrate critiche cattive o fuori luogo, ma sono state poste delle domande, al quale, spero l'amministrazione provvederà a dare risposta.
    Poi attendiamo i numeri prima di dire se un azienda naviga finalmente in mari sicuri.
    Mentre se il dott. Giuliano ha lavorato bene, sarà il sistema paese a premiarlo per la sua professionalità, ciò non toglie che in questo momento un problema al suo intero c'è, e spero possa risolverlo al più presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mari, hai detto tutto ed il suo contrario, nel merito dell'articolo-critica non ti sei espressa. Nella normalità, come la chiami tu, un Presidente si porta a casa i suoi bei emolumenti, il presidente non deve fare carriera politica, si da invece al bene comune, e come risposta ottiene una palata di merda su un evento meritevole. Se permetti, io lo difendo a spada tratta...

      Elimina
  2. Tu sei libero di difendere a spada tratta chi vuoi ma nello stesso tempo anche chi critica è libero di poterlo fare soprattutto quando le critiche mi sembrano giustificate.
    Buona serata

    RispondiElimina