Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 10 maggio 2016

IL VOTO BUTTATO NEL CESSO


Matteo D'Errico, un blogger che segue molto da vicino le vicende pentastellate, mi fa notare che a questo turno amministrativo, ben 1117 comuni su 1368, non avranno una lista 5 stelle. Alla faccia del virus che si diffonde... Leggete l'articolo:

Nei rimanenti 251 sarà come buttare via un'occasione, infatti andare all'opposizione senza governare, significa non contare un cazzo, altro che fare 'fiato sul collo', tutte balle. Dopo anni di fanfaronate, visto la penuria di elettori, andate a votare per qualche lista civica con facce conosciute nel vostro Comune, avrete la vera soddisfazione di dire: HO SCELTO. Fare politica vuol dire portare a casa dei risultati per i cittadini, non occupare una cadrega inutilmente. Ci si candida per vincere (quindi amministrare) non per perdere (evitando si i compromessi e le coalizioni, con un pesante prezzo da pagare). Sarebbe ora di dare un segnale forte anche ai 'moralizzatori a 5 stelle', magari anche brava gente, utile, come diceva Balasso, come le chiavi chiuse in macchina...
Se PD, FI, NCD, Lega, SEL possono essere un problema, avete una sola alternativa al turno amministrativo: la lista civica ( ce ne sono a migliaia, sceglietevela).


Nessun commento:

Posta un commento