Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 8 maggio 2016

CIAO VANDA, IL TUO PANE, IL NOSTRO RICORDO.





















Da stasera, dobbiamo stringerci attorno a due amici, in un abbraccio virtuale che vale oro: la loro mamma Vanda, ci ha lasciato, un'altra vittima del male del secolo. Vanda Ciapparelli, oltre che essere la mamma di Luigi e Patrizia, era la moglie del Carlo Leoni, (il Carluccio) il panettiere all'angolo tra corso Garibaldi e via del Gigante, attivo fino ai primi anni del 2000, credo a centinaia se non a migliaia, abbiamo mangiato il loro pane, per anni e anni, un punto di riferimento soprattutto per la zona di san Domenico, dove all'epoca di panettieri ce n'erano e si facevano una sana concorrenza, senza supermercati tra i piedi. La vita è cosi: bella e crudele, quando si muore di tumore è bastarda, ma irreversibile come ogni tipo di morte. Con questo post, voglio tenere nel cuore questa grande donna, semplice e buona, una donna che ho apprezzato per il suo modo 'naturale' di affrontare la vita, una bella famiglia, quella modello diciamo, due maschi e due femmine, e poi una vita nella panificazione, per soddisfare il nostro bisogno primario a tavola... Ho chiesto al figlio Luigi di trovarmi una foto da inserire qui sotto come ricordo, ora gli siamo vicini con un gesto, una preghiera, domani è la festa delle Mamme, e per Luigi, Patrizia e Carlo sarà nostalgicamente triste. Ciao Vanda, ci rivedremo nel regno dei cieli, che ci sia o non ci sia...



1 commento:

  1. Luigi, quello della SIP...la ricorda con una stretta al cuore.

    RispondiElimina