Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

sabato 23 aprile 2016

LIBERAZIONE & DEMOCRAZIA

      Incredibile, è quasi una settimana che non scrivo sul blog, sto forse perdendo smalto ? Non credo, non bisogna scrivere per forza qualcosa, bisogna aspettare l'ispirazione giusta, e stamattina è arrivata. Tra poco è il 25 aprile, la data simbolo della Liberazione, ho visto in Città molto tricolore quest'anno, l'enfasi è al top e allora mi è venuta in mente questa cosa qua, riguardante sia la liberazione per il 2017, sia la democrazia di cui spesso ci si riempie la bocca. Fra poco più di un mese, avremo il nuovo Sindaco Metropolitano che piaccia o non piaccia sarà un esponente del centro destra che risponde al nome di Parisi Stefano oppure Beppe Sala, quest'ultimo per sembrare più di sinistra si è fatto sponsorizzare dal PD, il famoso partito democratico appositamente in minuscolo. Siccome il futuro va programmato, anche Legnano non dorme, nel 2017 ci sarà il cambio della guardia a Palazzo Malinverni ed allora ho pensato alle prime primarie online del pd legnanese per il lustro 2017-2022 ed ho trovato 4 pretendenti alla poltrona somma di tutto rispetto, tutti maschi, le femmine si candideranno in altre liste.
Partiamo da colui il quale queste primarie le vorrebbe evitare, sto parlando del sindaco uscente Alberto Centinaio, i quattro anni passati con la sua Giunta sono sotto gli occhi di tutti, non c'è altro da aggiungere, chi lo vuole riconfermare scriva Centinaio.


Candidato anch'esso con tessera PD, il presidente uscente di amga Nicola Giuliano, commercialista conosciuto in Città, una persona che nel silenzio mediatico ha fatto cose stupende nella municipalizzata, uno che ne sa di numeri e di progetti per il futuro, uno che non ama il dilettantismo, uno che sa quello che dice, uno che non si fa scrivere i teisti, un Sindaco laureato, dovrebbe essere quasi obbligatorio essere laureati, ma, anche Enzo Ferrari non lo era, ed ha scritto comunque una fantastica pagina di storia. Nicola Giuliano, nelle mie primarie democratiche è il candidato che voterei ad occhi chiusi e chi di Voi la pensa come me scriva Giuliano.


Il terzo candidato che vorrei vedere in lista per la poltrona di Sindaco, è l'ex preside dell'Istituto Dell'Acqua Salvatore Forte, egli ha già rischiato di diventare sindaco 15 anni fa, ma non ci riuscì, non devo indorare io la pillola ad uno stimato Professore, ci devono pensare i legnanesi che amano la democrazia. Se volete il prof come futuro sindaco della Città di Legnano scrivete Forte.


Infine serve un outsider, e chi meglio di me rappresenta l'outsider in questo contesto ? Si, andrò la dai bramantini di via Bramante a sottoscrivere la candidatura a Sindaco per vedere di nascosto (alla luce del sole) quanti voti riuscirò a mettere in cascina, sono quasi convinto di non arrivare quarto in questa provocazione, e sono pure certo di non arrivare primo. Perchè non fare questa scommessa ?  Io lo so che non sono l'uomo adatto per guidare la Città, non ho la supponenza di volerlo essere a tutti i costi, ho l'umiltà di dire che potrei fare grandi cose  in una squadra di Governo che rispetti anche il Consiglio Comunale e soprattutto i Cittadini che partecipano allo sviluppo di Legnano, tutto li, e come per gli altri, se vi piace l'idea, scrivete Berti.


E' la foto che ho usato nel 2012, mi rappresenta bene, in quello sguardo, vedo i progetti futuri per la mia Città, per la nostra Città, auspico però un grande fermento di Liste Civiche vere per la prossima liberazione del 2017, più civici saremo e meno tentacoli di partito tenteranno di impossessarsi della cosa pubblica. Ora, attendo qualche giornalista che colga l'occasione di far proprio questo sondaggio per tastare il polso dei legnanesi attenti.

Nessun commento:

Posta un commento