Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 28 aprile 2016

28 APRILE 1993


Spesso, si fa fatica a cercare un regalo, oggi, voglio tentare di farne uno speciale a mia figlia Ilaria che dal 28 aprile 1993 in avanti, ha completato la nostra famiglia. Chi l'avrebbe mai pensato un dono del genere ? Mi rinfacciano scherzosamente di essermi addormentato in macchina alle 4 di mattina anzichè essere al fianco di mia moglie, ma io sono un tipo sensibile, e non posso sopportare di vedere il dolore ed il sangue da vicino: svengo... Perciò ho visto Ilaria per la prima volta intorno alle 6 del mattino... Era (ed è ancora) un capolavoro della natura, ed era bella come l'avevo sognata qualche giorno prima... Credo in tanti abbiano avuto questa sensazione nel diventare padri, io la confermo.






















Sta bambolina è stata a tratti strepitosa, ed è cresciuta in un attimo, avevo 30 anni, pensavo già di essere un 'uomo consumato e adulto', mi rivedo ora e provo tenerezza per la mia figura cosi giovane e dico grazie al creatore che mi ha dato la gioia di rimanere giovane dentro, e un po anche fuori... Oggi, parlando del 27 aprile, è stata una giornata piena di chiaroscuri, ed in un momento di debolezza durante una telefonata, sono scoppiato in lacrime, ecco, sentire l'abbraccio di mia figlia, l'antico abbraccio che non sentivo più da tempo, è stata la sensazione più bella di questi ultimi 23 anni, sono i casi in cui, la sorpresa supera tutto, e ti da la forza di ripartire per continuare a vivere. Grazie Tatina. E rendere pubblica questa sensazione, mi fa sentire parte di una comunità viva, mi fa dimenticare le frustrazioni della vita che si accavallano di giorno in giorno, per me e per tutti Voi che mi leggete e mi seguite, i numeri li leggo sui contatori, e la gente che mi segue e mi ama e mi detesta è sempre in aumento. Ma il regalo di oggi è tutto per la mia bimba, rimarrà questo un pensiero scritto su un diario virtuale che si chiama 'rete' e speriamo duri all'infinito...















Magari non sono le foto più belle, ma mi riportano a dei momenti sensazionali, ogni immagine è comunque un capolavoro, unica nell'istante in cui è stata scattata, e irripetibile, come tutti noi stessi.
Riguardiamocele allora ste foto, e godiamoci il giorno speciale di questo compleanno...























Non ti metto quelle 'da grande', perchè mi accuseresti di aver inserito quella sbagliata, e poi, 'da grande' ti vedo tutti i giorni, mentre l'Ilariotta piccola la posso gustare solo cosi...

Buoncomple Tata, anche se il 23 come numero non ti piace, porta pazienza, arriverà presto anche il 24, poi il quarto di secolo, e cosi via...

Nessun commento:

Posta un commento