Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 3 marzo 2016

ZANOTTA E RUGGERI, A BUON INTENDITOR POCHE PAROLE















Questi due signori sono, in alto, il comandante della Polizia Locale Daniele Ruggeri, qui accanto invece il dirigente delle Opere Pubbliche Edoardo Zanotta, entrambi convintissimi promotori della rivoluzione Cadornicana prossima ventura... In molti siamo convinti che questa rivoluzione sia inutile e costosa, ma si sa, a volte, ci si può sbagliare, per millenni si credeva fosse il sole a girare attorno alla terra, poi è arrivato qualcuno che ha affermato il contrario, e sapete bene come sia andata a finire. Succederà anche a Legnano sulla faccenda Cadorna ? I 900 metri più discussi dell'ultimo trimestre, e di ragioni x discuterne ce ne sono una cifra.
Spero intimamente che il TAR blocchi tutto, se cosi non fosse, dovremo rassegnarci ad un' estate caldissima su quel tratto di strada, e qualche grattacapo non se lo deve procurare solo il Sindaco, il quale diventerà il capro espiatorio per eccellenza, ma anche i due signori sopra citati, ed ora vi spiego il perchè. Il 90% dei legnanesi non sa nemmeno come funzioni Palazzo Malinverni, un'azienda vera e propria con circa 300 dipendenti, Vigili compresi, che ha al suo interno 7 dirigenti, uno per settore e Ruggeri e Zanotta sono due di quei 7. Loro in collaborazione con l'amministrazione attuale hanno deciso di fare sta cosa e loro pagheranno in caso di fallimento del progetto. Ora vi spiego come. La parte politica ( Centinaio, Cusumano e soci) torneranno a fare altro nella vita o se si candideranno ancora alla guida della Città, gli rimarranno posticini all'opposizione, Ruggeri e Zanotta non chiederanno scusa ai legnanesi per i disagi e i 500 mila euro buttati, se ne dovranno semplicemente andare volontariamente dai loro incarichi. Nel caso abbiano ragione loro, sarò il primo ad organizzare una serata in cui chiederò scusa per essermi sbagliato, e porterò con me decine di legnanesi che si cospargeranno di cenere il capo. Questa cosa qua l'ho già detta all'incontro pubblico del 25 febbraio e la voglio fissare su questo post del 3.3.2016. Se i lavori termineranno per settembre avremo un po di mesi per testare la circolazione, l'onda verde promessa, se entro aprile 2017 non si sarà fatto male nessuno e tutto sommato fare quel tratto di strada ci si impiegherà lo stesso tempo, ammettere di essere dei 'pirla' ci può stare, lo scrivo di proposito come un nodo da mettere in tasca. Ma se a fallire sono i progettisti-promotori, questa volta non si scappa, si cambia aria. Aver cannato sul doppio senso di via Pontida, è poca roba, Pantalone pagherà sti 20 mila euro per rimettere tutto come prima e ci si dimentica in fretta l'errore. Aver cannato con le telecamere in fondo a via Liguria ci sta, con i denari 'rapinati' in questi 5 mesi, si toglie la telecamera, si mette in sicurezza la ciclabile e tra via Liguria e via Montalcini si sarà liberi di circolare.
Piiù complicato tornare indietro a Cadorna Cadornato, e allora come minimo, le teste devono saltare, visto che 500 mila euro non li farà saltar fuori nessuno... Mi sembra una proposta onesta, i punti di vista possono essere differenti, ma non si possono fare errori sulla pelle di tutti e rimanere sempre al proprio posto...
Da qui in avanti parlerò di Cadorna solo per questioni di cronaca, mi sono quasi stufato di combattere sta roba...


Nessun commento:

Posta un commento