Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 3 febbraio 2016

RI-PIDDIAMO (la serata più squallida della mia vita)

Questa sera, nella sede sociale di questo movimento politico legnanese, è stata convocata una assemblea allargata o pubblica, per parlare del progetto di restringimento del Cadorna. L'argomento è scottante e di attualità. Ieri è scaduto il termine x l'assegnazione dei lavori di questa fantastica idea, e i 'ragazzi' pensavo volessero spiegare le loro ragioni x difendere l'indifendibile progetto. Presenti 10 persone, tra cui l'assessora Bottalo. i consiglieri 'giallofluo' Damiani e Sassi, la consigliera 5 stelle Saitta, il portavoce del sindaco Clementi, 3 iscritti al partitino e il presidente della consulta Oltresempione Tesoro. Bene, in un ambiente senza riscaldamento con spifferi che tiravano da ogni latitudine, il coordinatore Casero ha fatto passare alcune slides con lo stesso ritmo con cui Forlani in piena tangentopoli cercava di giustificare l'ingiustificabile. Quaranta minuti di dilettantismo puro, farcito da una serie di 'mi dicono', 'non saprei', 'l'hanno detto i tecnici', 'il sogno'... Ma è possibile che una forza di maggioranza non riesca a prendere la propria decisione e si pieghi senza cercare almeno qualche criticità ? L'assessora Bottalo mi ha promesso che metteranno in rete le slides proiettate, dove si diceva che: 1) la strada si restringe ma sarà più scorrevole, 2) se si va a meno di 50 all'ora sul Cadorna si inquina meno che stare incolonnati, 3) spunterà un nuovo semaforo, ma non sapevano bene, parlavano di onda verde come nel paese dei balocchi, 4) Trentamila auto al giorno secondo gli illuminati fluorescenti, scorrono meglio su due corsie piuttosto che su quattro, 5) la sicurezza ne guadagna anche se il tratto non presenta nello storico gravi criticità (diciamo che sono preservativi), 6) su una corsia da 4 metri e mezzo ci si può affiancare tranquillamente...
Se fossimo stati in una assemblea di sole 50 persone che percorrono quella strada, avrebbero preso il Relatore e coordinatore Casero a pomodori e uova marce. La gente è dal 10 dicembre 2015 che aspetta una risposta, un confronto  su questa CADORNATA  e loro rispondono con una presa per i fondelli. Quando poi il pres della consulta Tesoro ha aperto il disegno del progetto, li si è palesato tutto l'imbarazzo possibile: l'assessora rispondeva con 'a me hanno detto' il relatore con 'io non sapevo che fosse cosi', ho capito che dovevo andare fuori dalle palle da quel luogo, in cui l'idea della serata era di parlarsi addosso e dire 'come siamo bravi'.
Questa è RiLegnano.
Adesso attendo le loro slides da pubblicare e diffondere su stampa e web e dopo attendiamo le reazioni... Fatela pure sta cazzata, se ne ricorderanno in tanti, la cosa che mi scoccia assai è di buttare 570 mila euro nel cesso, peggiorare la situazione attuale, e spenderne altrettanti per correggere l'errore. Non hanno parlato di dialogo coi comuni confinanti (Cerro e San Vittore), non una critica tosta a quelli che in 5 anni dovevano mettere piste ciclabili dappertutto...
Con questo vi siete giocati la mia stima ( e voi direte: chissenefrega), sarete corresponsabili assieme ai Piddini di questo disastro che ha da venire ( manco sapevano della barriera semovibile davanti alla Tamini). Siete al governo della Città, non all'oratorio a decidere i canti per la Messa, ricordatevelo.
Ripeto e rimarco, attendo le slides da postare qui sotto, poi in nome della trasparenza mandatele anche a Legnanonews, Settenews, Prealpina, Giorno e Settegiorni, e perchè no, anche ad Assesempione, cosi farete conoscere bene la vostra identità...
Ecco le slides esplicative contenute nel link
http://www.slideshare.net/riLegnano/coordinamento-aperto-viale-cadorna
Slide 2 : la criticità, si pensa all'intervento perchè c'è molto traffico, bisogna migliorare la sicurezza, troppa gente effettua la svolta a sinistra e c'è molto inquinamento ( questa è la motivazione dell'intervento da 570 mila dobloni)
Slide 3 : la soluzione, consiste nel piazzare uno spartitraffico con pali illuminanti largo 2 metri e 60, formare 2 corsie larghe 4 metri e mezzo e aggiungere un semaforo (tranquilli che tutto andrà per il meglio)
Slide 4 : siamo al top, con un bel grafico, si dimostra che la strada ce la farà ad assorbire il traffico di 30 mila veicoli al giorno ( dato dell'ing del PGTU) purchè si viaggi tra i 25 e i 40 km /h
Slide 5 :  orgasmo con l'onda verde, perchè preoccuparsi ? L'onda verde viene in nostro aiuto, alla velocità di una bici, tutti i semafori saranno verdi, quindi sarà più bello percorrere il Cadorna...
Slide 6 : Tutto ciò, oltre al benessere fisico, procurerà i seguenti benefici: maggiore sicurezza, minore velocità di percorrenza, maggiore portata della strada, migliore gestione del traffico e minor inquinamento...Perbacco !! Scemi noi a non averci pensato prima !
Slide 7  : ci sono anche dei dubbi, leggeteveli, non ho la forza di riportarli qui sotto..
Slide 8 :  Grazie ( e vissero felici e contenti)

1 commento: