Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 10 gennaio 2016

LA SICUREZZA NON ESISTE


Questo post, vuole essere una riflessione dopo alcuni fatti successi in questi giorni vicino a noi, nella nostra Legnano, volevo prenderne in considerazione 3 esattamente: la rapina al ristorante Beer Banti (Canegrate), la rapina non riuscita con pestaggio a casa Pozzobon, e la multa perpetrata ad un cittadino perchè non ha attraversato la strada sulle strisce pedonali. Tre situazioni di cui non vorremmo mai esserne protagonisti, il primo oltre ad aver ceduto parte dell'incasso del cenone di capodanno (12mila euro) si è preso una coltellata che gli ha perforato un polmone (ma per fortuna è fuori pericolo ora) i secondi si sono ritrovati sulla porta di casa dei malviventi che li hanno menati ed hanno ancora addosso i segni della violenza subita, il terzo è rimasto basito per l'assurdità del reato contestato, e tutto ciò fa nascere dibattito e considerazioni varie. I più drastici, non fanno giri di parole: "si prendono e si ammazzano o carcere a vita, o anche qualche nostalgico propende per i lavori forzati", poi c'è la grande fascia dei "prendeteli e fate giustizia", che vuole dire tutto e dire niente, infine ci sono quelli che come me si domandano: "ma si potrà fare qualcosa di più incisivo per combattere la malvivenza e per far applicare le leggi che diano più sicurezza ? Abbiamo a disposizione in città la Polizia Locale con 60 dipendenti, la Polizia di Stato e il comando dei Carabinieri, in linea teorica, dovremmo essere in una botte di ferro no ? Ed invece, rapine, furti, estorsioni, scasso, spaccio sono cose all'ordine del giorno, possibile non si possa fare di più ? La gente comune, i cittadini insomma cercano di aiutarsi unendosi nel 'controllo di vicinato', che è già un qualcosa di notevole, ma in realtà, chi ci difende in caso di bisogno ? La sicurezza è questa cosa qua, sapere che esista qualcuno capace di intervenire nel momento del bisogno, forze dell'ordine dovrebbe voler dire questa cosa qui. Se posso dare un consiglio senza che nessuno si offenda, eviterei da domani i pattugliamenti in automobile in piazza, per pattugliare piuttosto zone più lontane e abbandonate, farei uno sforzo per essere più presente con pattugliamenti notturni, piuttosto che diurni, eviterei di far girare per il centro i Vigili in alta uniforme, che sono belli da vedere, ma praticamente inutili all'atto pratico. Non vorrei più vedere pattuglie della Polizia, Carabinieri e Polizia Locale ferme in un bar a prendersi il caffè, ( e non le vedo solo io ste cose) quando si è in servizio si è in servizio. E poi perbacco, un po di spirito professionale serve, chi fa il paladino della giustizia deve portare a casa dei risultati, non solo uno stipendio no ? Infine c'è il paradosso: un signore attraversa la strada nei pressi di un passaggio pedonale ma non esattamente sulle strisce e il Vigile lo sanziona... Mah, il concetto di sicurezza allora qual'è ? Cosa è cambiato con questa multa se non di aver fatto indignare il multato e chi legge questo fatto ? Chi passa col rosso, chi non si ferma con l'auto appresso alle strisce, chi usa il telefonino in auto, chi supera i limiti abbondantemente in città, questi vanno sanzionati, se non si riesce nella natura umana a far capire che tutto ciò è causa di pericolo. Evitare una rapina si può ? Non lo so, non credo, credo però che se noi, chiamiamoci gente, vedessimo in giro più forze dell'ordine nei nostri quartieri ( e sono tanti ed in zone distanti fra loro) ci sentiremmo più tranquilli, più protetti, più sicuri. I malviventi almeno non avrebbero il tappeto rosso steso a terra per fare i propri porci comodi delinquenziali. Il messaggio mi sembra chiaro, chi ha orecchie per intendere intenda, chi vuol far finta di nulla continui cosi, una cosa è certa però: la sicurezza non esiste in queste condizioni, mettetevelo in testa e ognuno di noi spera sempre di non essere il protagonista in negativo di un furto, una rapina, un raggiro un estorsione ecc ecc ecc...











Diciamo che siamo un po come questi signori qui, lavoratori onesti, con la nostra vita appesa ad un filo, e con le vertigini, diventa tutto difficile, se non letale...

Nessun commento:

Posta un commento