Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

sabato 16 gennaio 2016

JACOPO ORTIS DE NOANTRI

Da oggi, data palindroma 16.1.16 inauguro una serie di lettere rivolte al primo cittadino legnanese, cercando di proporre o suggerire qualcosa, in veste di Consigliere Ombra, come mi definisco dopo l'uscita volontaria dal nostro Consiglio Comunale.
Qual'è lo scopo ? Quello di ragionare a voce alta senza veli, in trasparenza, come si ama dire e mai mettere in pratica, usando la democrazia vera, non quella tra virgolette, quindi mi accingo ad esporre il primo pensiero, da qui ai prossimi 450 giorni mancanti alla fine del mandato, usando la numerazione progressiva di Jacopo Ortis, che nel caso specifico non si suiciderà come descritto nel libro di Foscolo, ma rimarrà qui a vivere gli eventi, finchè il Padreterno mi terrà in vita.
Carissimo Sindaco,
oramai la nostra decennale amicizia, credo sia finita, mi hai utilizzato per i tuoi scopi ( arrivare a farti eleggere Sindaco) e poi mi hai scaricato praticamente da subito come una ingombrante scarpa vecchia approfittando della mia ingenuità e genuinità.
Sono passato a criticarti pesantemente perchè hai deluso me ma soprattutto la città, passati 1300 giorni dal tuo insediamento in troppi si chiedono COSA HAI FATTO assieme alla tua squadra nella Città che dici di amare. Hai promesso alla città di togliere di mezzo i Diavoli e la legge elettorale ti ha aiutato in questo, ma poi oltre alla pazzesca tassazione, si è visto poco e niente, più niente che poco, si, parole e annunci tanti, opacità molta, annichilimento del Consiglio Comunale, quello si l'hai fatto per bene e tanta perpetua campagna elettorale in attesa della seconda candidatura per il secondo mandato. Ascolta un cretino, che sarei io, tanto me lo hai fatto già sapere più di una volta, se ami davvero la tua Città e il tuo partito, evita di ricandidarti, faresti un inutile bagno di sangue, anche se Renzi ti darà l'aiutino. Lo sai già e te lo ripeto per l'ennesima volta che non hai vinto nel 2012 con i 'tuoi' elettori, la minoranza, come ami sottolineare, rappresenta a Legnano i due terzi dell'elettorato, in parole nude e crude, già nel 2012 NON ti volevano oltre 16 mila elettori, i tuoi con la tua coalizione superavano di poco gli 8500, e questo è un dato importantissimo. Figurati nel 2017 dopo 5 anni di tartassamento, di strade dissestate, di città spesso abbandonata a se stessa se qualcuno potrà volerti ancora come Sindaco... Dai, ragiona... Ma al di la di questo, che non è altro che un pensiero trasparente, volevo farti una proposta di distensione cittadina per capire se proprio sei cosi pieno di te stesso oppure mi sbaglio io a pensarla cosi: Ieri sono andato a comperare i biglietti per lo spettacolo inaugurale del Nuovo Teatro Legnano Tirinnanzi e ho visto mentre sceglievo i posti che hai prelazionato la prima fila per una dozzina di persone: facendo 2 conti della serva, sono i posti tuoi, della Giunta, un paio di consorti e nulla più... Ma i 24 Consiglieri Comunali, non meritano un posto vicino a Voi per godersi lo spettacolo IL ROMPIBALLE di Max Pisu nostro emerito cittadino ? Ma non ti pare il caso di invitare almeno l'ex Sindaco dottor Lorenzo Vitali che ha dato inizio all'iter della ristrutturazione del Teatro che tu inauguri dopo ben QUATTRO ANNI ? Un po di riconoscenza a chi come te ha occupato quel ruolo per 5 anni (e che più di te ha fatto per 5 anni l'assessore e per altri 5 il Consigliere Comunale), non la vogliamo dare ?
Cosi, mi sentivo di dirti questa cosa, perchè spesso e volentieri chi taglia il nastro non è fautore del progetto e umanamente io non me la sentirei mai di dimenticare chi ha cominciato un percorso.
Ecco, questo è il tema della prima lettera di Jacopo Ortis de Noantri, il nastro vero e proprio tra l'altro, si taglierà qualche giorno prima, sarebbe un gesto stupendo avere in scaletta l'intervento di Lorenzo Vitali tra tutte le 'istituzioni' che 'prenderanno la parola' per la circostanza, da ultimo, per sottolineare il concetto di Democrazia non tra virgolette, volevo dire che il sopra citato farmacista ha ottenuto solo 500 voti meno di te nel 2012 fermandosi coi suoi sostenitori a quota 8186 contro i tuoi 8667... I numeri alle volte sono implacabili e pensa che se raggruppassimo chi ha preferito Me, Fratus e Marazzini : insieme sono altri 7833, se vale il concetto di rappresentanza, devi ammettere che la vera minoranza la rappresenti proprio Tu.
Alla prossima vecchio amico Centinaio...

Nessun commento:

Posta un commento