Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 29 dicembre 2016

THE BEST OF LEGNàN 2016


E cosi, il 2016 volge al termine, facendolo scorrere giorno per giorno sembra essere stato lunghissimo, in effetti il 29 febbraio lo abbiamo avuto, ciascuno di noi poi, ha una concezione propria del tempo, ogni annata è speciale per tanti eventi, belli e brutti che ci abbiano coinvolto in qualche maniera... In questo post voglio raggruppare tutti i post pubblicati quest'anno riguardanti notizie storiche della nostra Città, ve le linko partendo da gennaio, presentandovi l'argomento trattato:


Museo Guido Sutermeister, la storia del suo fondatore e le bellissime foto di Francesco Morello


Bellissime foto donatemi da due amici: Marco Tajè e Roberto canina, molto rione san Paolo, ma non solo...


Qui invece un sogno non ancora realizzato, ma prossimamente si realizzerà: un volume con tantissime foto della nostra Legnano...


Vi ricordate i vecchi saggi ginnici ? Aprendo il link qui sopra avrete delle sorprese inaspettate, soprattutto se avete almeno 50 anni...


Volete vedere un po di foto del vecchio cotonificio Dell'acqua poi Brusadelli ? Ecco, qui dentro c'è un tesoro...


Qui invece tante foto dell'epoca 1985-90 quando il sindaco era Piero Cattaneo.


Don Emanuele Cattaneo è il protagonista di questo post, conoscere il suo volto e le sue opere, è sempre un piacere...


Carlo Jucker, un personaggio da scoprire assolutamente, colui che ha raccolto l'eredità dei Cantoni...


Curiosità sulla piazza Monumento ? Aprite curiosoni !!


Giuseppe Pirovano, prima di Sutermeister si occupò di tramandarci la storia di Legnano, grande Giuseppe !!


Elia Crespi, colui che ha lasciato tutto al Comune di Legnano, lo vogliamo ricordare ? Certo.


Non vi dico niente sulla data simbolo, le foto sono però fantastiche.


Un post agostano sulle trasformazioni del centro, grattacielo compreso...


Un altro festival delle immagini, tutto da scoprire.... Materiale raccolto dalla rete, quindi di tutti noi.


casa Accorsi, un tema scottante, nel post storia e belle storie, peccato ora sia la come un cadavere in attesa di...


Progetti futuri, progetti realizzati e abortiti... Belle chicche...


Uno dei più bei post del 2016, scaturito anche dopo una splendida serata al Welcome Hotel, divenuto polo culturale della Città.


Graziano Albè, protagonista di ricordi anni 60-70... Da gustare assolutamente !


Trovato un libro sul 25° della Famiglia Legnanese, a 40 anni di distanza, sembra incredibile quante cose siano cambiate...


Qui invece si parla di Olona, il fiume che ci attraversa per due km e mezzo...


Scopriamo un altro grande imprenditore: Giulio Brusadelli.


E qui siamo agli ultimi post dell'anno: la fiera dei morti, ovvero il luna park degli anni 50-60 in piazza Trento e Trieste.


Carrellata di immagini varie, postata a metà dicembre...

Ecco, direi che ce n'è da guardare x una giornata intera, e in questi giorni di festa, cosa c'è di più goloso di letture leggere ma appetitose ?? 

Buon 2017 a tutti, nella speranza di continuare a conoscere meglio la storia della nostra Città e parimenti iniziare a costruirne un futuro, necessario per i nostri figli !!!



mercoledì 28 dicembre 2016

IL CENTISOCIAL



La notizia del giorno è che il nostro sindaco a 4 mesi dalla sua dipartita da Palazzo Malinverni, si iscrive a facebook, diciamo che inizia ad allenarsi x il suo futuro... Peccato non l'abbia pensato da tempo, come fanno oramai da anni i suoi colleghi Sindaci Walter Cecchin di San Giorgio e Michele Cattaneo di Rescaldina. L'articolo di Legnanonews cita proprio questi due amici, per me un esempio speciale di partecipazione ai social, riuscirà il nostro eroe a risultare simpatico  sulla rete ? La mossa di far diventare notizia questa cosa qui, mi fa sorridere, mi fa sorridere come mi fecero sorridere in precedenza quelli che prima di lui, nei pressi della campagna elettorale vollero 'vedere' cosa c'è in questa scatola sociale piena di opinioni di ogni genere... Dai, col tempo troverà divertente questo mezzo, troverà il modo di fare comunicazione senza addetti stampa vari, insomma, dovrà essere se stesso. Non gli perdonerò mai di aver annichilito il Consiglio Comunale, il supremo consesso degli eletti dal popolo legnanese... Per esempio la prima cosa che farei, fossi in lui, aprirei un sondaggio da lui stesso lanciato sulle primarie interne alla sua coalizione per la sua ricandidatura. Cosa c'è di più trasparente e democratico di un sondaggio per capire cosa ne pensano gli amici legnanesi ?? Lui vuole bene a se stesso o che la sua coalizione prosegua il lavoro ritenuto 'fatto bene' da lui stesso ? Sta volta lui non è la novità, quasi 5 anni di Giunta Centinaio ce li siamo beccati, e il centrodestra stavolta non andrà diviso, non ci sarà più il candidato sindaco dei 5 stelle che sposterà gratis l'ago della bilancia... Dai Centi, iscriviti subito a Sei di Legnano se... oppure a Questa è Legnano, o a Succede a Legnano  o nella pagina in cui l'amministrazione comunale non è vista benissimo Questa è Legnano quella vera... La temperatura legnanese si misura qui in città, oppure gruppi + 'culturali' Legnano in biancoenero oppure la creazione dell'avvocato Brumana Amici dell'Olona...
Dai Albert, buttati nel mondo social, ti aspettiamo un po tutti, avrai un sacco di cose da raccontarci... Se ti chiedo l'amicizia me la darai ?

giovedì 22 dicembre 2016

CINQUE ANNI DI BLOG





























Non mi sembra vero: il giorno di Natale 2011, scrissi il mio primo post, erano i tempi in cui il blog di Grillo la faceva da padrone, non so se per spirito di emulazione o altro iniziai quest'avventura, certamente il fatto che fossi candidato a Sindaco per i 5 stelle mi stimolò per farmi conoscere, e quando rivedo i post antichi dell'infatuazione grillina mi sento anche in imbarazzo. Il blog nel tempo si è trasformato, ho iniziato a seguire la mia Legnano sotto tanti profili, ho raccontato le mie sensazioni, le mie emozioni, ho mandato messaggi, ma soprattutto ho fatto decine e decine di proposte, ho commentato la mia azione da Consigliere Comunale, ho raccontato delle mie sensibilità e, più importante, ho raccontato la Legnano nella storia, i suoi personaggi, da quelli famosi ai piccoli eroi dei nostri giorni. Qui il primo post, datato 25 dicembre 2011 

Ne sono seguiti altri 883, qualcuno davvero imbarazzante, lo riconosco, ma gli stati d'animo spesso ti inducono all'istinto e meno alla meditazione 'programmata'. Il contatore delle cliccate indica ad oggi quota 315 mila circa, dopo 5 anni come minimo tutti i giorni almeno 200 persone lo guardano, quando ci sono post succulenti riguardanti la storia della nostra città, si arriva anche a 800-1000 click quotidiani. Insomma, sono contento di essere seguito, amato e contestato perchè le mie vesti sono multiple pur essendo una persona sola. Avventura 5 stelle dicevamo, avventura Legnano calcio, avventura Legnano Futura, ma al di la di questo, proposte, idee, per il futuro in generale di Legnano. Se andate sulla barra di ricerca sulla home e digitate qualcosa 'di legnanese' una o più risposte vi verranno regalate. Certo io non sono mica una enciclopedia, ma oramai dopo 5 anni questo contenitore è zeppo di foto e curiosità, una miniera d'oro per chi vuole conoscere qualcosa in più di Legnano e della legnanesità. Da Franco Tosi a piazza Carroccio piuttosto che l'Olona o il maestro Parini, da qui dentro non puoi uscirne insoddisfatto, e se non trovi qui, trovi sul canale di you tube una sfilza di filmati e video sulla Città del Carroccio e non solo, il canale in questione ha addirittura 8 anni di vita, visitatelo se siete curiosi, vi sorprenderà come i pacchetti sotto l'albero di Natale.

Perchè fare un regalino quando hai a disposizione un regalone ? Tenete questi link tra i preferiti e ogni tanto sbirciateli, anche roba che pare di repertorio, se non conosciuta, diventa una grande novità, interagite con me, cercate e condividete emozioni con me e diventeranno emozioni per tutti, questa è la bellezza del web. Conoscenza e comunicazione, questi sono fondamenti anche per la socialità, senza mai banalizzare, cercando sempre di essere se stessi.  Cari amici, vicini e lontani, se guardo le statistiche della provenienza dei click, scopro che degli oltre 300 mila come dicevamo, 2 terzi arrivano dallo stivale italico, il rimanente terzo mostra un 17 mila dagli Stati Uniti, 9 mila dalla Germania, 8 mila e 500 dalla Russia, oltre duemila da Francia, Ucraina e Regno Unito, insomma, qualcosa la rete fa, e quasi del tutto gratis. Buone feste a tutti, il duemiladiciassette ci attende nella speranza che sia sempre bello scoppiettante...


mercoledì 21 dicembre 2016

I GONGOLANTI




























Non sono passate 24 ore dal post in cui saluto gli amici di Legnano Futura e mi viene subito la voglia di scriverne un altro. Intanto il post in questione (quello di ieri) anche per la visibilità data da Legnanonews è stato letto 500 volte, insomma, allora vuol dire che un peso ce l'ha questo omino a cui piace parlare apertamente a tutti. In questo post invece vorrei mettere dentro un po di gossip, un po di auguri con scherzone incluso, insomma, statemi ad ascoltare e non ve ne pentirete... Ieri sera appunto ore 20,13 entra in rete il post Legnano Fu-dura, ORE 20.45 inizia il Consiglio Comunale e la notizia ufficiale della mia dipartita è sulla bocca di tutti gli addetti ai lavori. Mi hanno riferito di due personaggi in special modo seduti tra le poltroncine blu che si gongolavano per questa notiziona ( erano troppo felici di averne fatti fuori due in un colpo solo) e ridevano e facevano battutone...Bravi, sorrisini di compiacimento tra i banchi del CC e le loro postazioni tra il pubblico, che bello, i due rompicoglioni litigano tra loro e noi siamo felici... Ecco cosa sanno fare i sinistroidi e parenti dei sinistroidi legnanesi: godono delle disgrazie altrui..Haahahaahha, hanno serpi ovunque nel loro partito e nelle loro liste civiche che sostengono questa patetica Giunta e ridono perchè il Quaglia e il Berti si sono separati... Sono cosi piccoli, dentro e fuori che non han capito lo tsunami che gli capiterà addosso fra qualche mese...Ridete , ridete domani è giovedi: gnocchi per voi. Se prima avevate una minaccia ora ne avete due, o gente senza vista, ma in che mondo vivete ? Ah si, dimenticavo che nel cerchio magico si perde il senso della realtà. Ridete che il vostro sindaco metropolitano potrebbe essere li li per cadere, ridete perchè il vostro Gentilone sta per piazzare un macigno da venti miliardi di euro sulla testa di 60 milioni di italiani, ridete, ridete hahahhah, che goduria. Ridete delle vostri odi veri e propri che vi lacerano, ma volete palesare unità di intenti, siete un po tutti Giachetti e un po tutti Speranza, più Speranza che Giachetti... Bestiale sta cosa, bestiale fatta da gente che vive di politica reale...Oggi rido anche per questo articolo appena apparso su Legnanoews:
Hanno scoperto che Marco Tajana è un grande, ma va ? Ringraziate il cielo che Marco non ha tempo per candidarsi Sindaco per le prossime elezioni, vi spazzerebbe al primo turno con candidati consiglieri Pippo, Topolino, Paperoga e Qui, Quo, Qua...e voi ridete e vi gongolate... Che il Signore vi aiuti e non faccia scendere lo spirito santo sulla candidata che dico io, altrimenti avete finito tutti di fare politica da qui al 2050, anzi no, sareste prenotati perpetuamente all'occupazione coatta dei 9 posti a disposizione per le minoranze, da decurtarne 2 per il M5S, uguale 7.... Allora sai che risate...hahhahha. Gongolate, ancora per poco, il tempo stringe come testimonia il conto alla rovescia destinato a colui che avevo scelto 5 anni fa come 'il nuovo che avanza'...

Riderà bene chi riderà dopo il 25 aprile 2017, una 'liberazione' che vi rimarrà sullo stomaco ancora per un tot di tempo...hahahhaha, fatemi ridere ancora un po, perchè immagino  già le vostre facce con le orecchie da cocker...

martedì 20 dicembre 2016

LEGNANO FU-DURA


















Capita spesso nella vita che le cose non vadano come si vorrebbe, e ad un certo punto se la strada che hai imboccato è impercorribile, rimane una soluzione: tornare indietro o svoltare alla prima traversa utile. Quando uscii dal Consiglio Comunale nel luglio del 2014, la prima cosa che mi venne in mente fu: lascio il posto a chi ritiene di meritarselo, voglio però sfidare me stesso e rientrare in Consiglio senza l'aiutino di Beppe Grillo, uno stimolatore di fantasia, questo si, un imbroglione come gli altri per i risultati portati a casa fino ad ora. Lanciai allora l'idea di una lista civica chiamata Legnano Futura, le elezioni erano ancora lontanissime e si cominciò a fare aggregazione, spiegavo i miei sogni per il futuro in questo post:
Mi ricordo anche la prima volta in cui mi azzardai a descrivere il futuro dell'area ex Tosi, qualcuno mi minacciò di accogliermi nell'area con lancio di bulloni...Hehehhe che pazzo... Poi iniziai coi piedi per terra a chiedere in giro chi volesse costruire un progetto solido: vi assicuro che ho visto e conosciuto tanta bella gente, mi illusi di una sindaca donna che dopo 156 anni potrebbe essere la grande novità sul panorama politico, riunione dopo riunione sembrava si potesse fare il passo per diventare veramente lo spauracchio dei partiti, poi è sceso l'entusiasmo, il gruppo si è ridimensionato, gli inviti declinati, troppa gente ha pensato di trovare la pappa pronta e anzichè mettere del proprio nella costruzione di un progetto ha pensato di evitare, o forse all'interno del gruppo c'erano personaggi fastidiosi e mi metto in primo piano come 'fastidioso'. Eppure sono un ex grillino sui generis, ad essere stato furbo, stavo ancora li a lanciare i vaffanculo, tenendomi buono qualche raccomandato influente a 5 stelle, con pazienza e tanta lingua sarei arrivato a breve nei palazzi dorati... Ma non è roba per me, la politica per me è passione vera e passione vera x la mia Città, per la nostra Città. Quando poi decidemmo a giugno di chiamarci Legnano Futura, fui orgoglioso della scelta, ma la scomparsa dal gruppo di alcune persone ha indebolito tanti entusiasmi, se la Civica non ha appeal, non si va da nessuna parte. Se il gruppo non cresce di numero, bisogna farsi delle domande, le rivoluzioni non si fanno in 4 gatti, io alla fine non voglio nessuna rivoluzione, vorrei solo ed esclusivamente aprire una discussione politica importante sul nostro futuro. E' dura, anzi durissima cercare di dialogare, ciascuno di noi ha il proprio carattere, senza un leader forte, difficile seguire... Grillo lo ha dimostrato ampiamente, ma lo ha dimostrato in precedenza anche Berlusconi o Salvini o Renzi... Tra 4-5 mesi si vota a Legnano per il rinnovo dell'amministrazione comunale, abbiamo incertezza sui candidati, per ora solo ipotesi, abbiamo la spada di Damocle sul futuro amministrativo del Sindaco Metropolitano Beppe Sala,  e l'incognita sul futuro governo del paese, sul referendum spuntato in questi giorni, insomma, un rebus ancora molto complicato per capire chi amministrerà Legnano tra il 2017 ed il 2022. Lascio i compagni di viaggio di Legnano Futura e auguro loro di trovare una quadra che io non ho raggiunto. Magari il mio intralcio è troppo, spero solo di continuare ad avere un dialogo aperto con tutti. Passiamoci queste vacanze natalizie come si deve, 5 anni fa proprio in questi giorni, ero sulla stampa ufficializzato candidato sindaco dei 5 stelle, oggi metto la bandiera bianca su Legnano Futura e attendo gli eventi come stanno facendo in molti. Certamente mi ritroverete nell'agone a lottare fino alla fine, mica mi scoraggiano le battaglie perse, serve vincere la guerra... Buone feste a tutti !!!



lunedì 19 dicembre 2016

DEMOCRAZIA E' PROPORZIONALE.
























Quando non mi occupavo di politica, sentivo parlare di sta cavolo di legge elettorale con quei nomi latini terribili... Pensavo: ma con tutti i problemi che ci sono in Italia, bisogna andare avanti giorni e giorni a parlare di Legge Elettorale ? Bèh, credo di non essere stato l'unico a pensarla cosi e come sciocchi, un po tutti ci siamo fatti scivolare addosso tutto, non abbiamo capito che i partiti ci stavano togliendo quel sano desiderio di poter scegliere, ci hanno declassati da elettori a tifosi. Si, è stato proprio cosi dal '90 in avanti, potevamo scegliere solo il simbolo, dopodichè ci pensavano in 5 o 6 a piazzare le loro pedine. Poi arrivò il referendum del 4 dicembre, Renzi ha pensato di giocare il carico, e con la comunicazione tutta dalla sua parte ma con il resto del popolo contro non ce l'ha fatta, e allora si torna prepotentemente alla discussione della Legge Elettorale. Questa famosa LE, da ora chiamiamola cosi, la dovrebbero discutere i legislatori, che, porca vacca, hanno un conflitto di interesse pauroso: non pensano alla DEMOCRAZIA, vale a dire, il popolo che sceglie, no, loro calcolano il poltronificio, in maniera da fare concorrenza sleale anche a Poltrone&Sofà... E no cari, io e altri 45 milioni di elettori, vogliamo eleggere il nostro rappresentante, non lo dovete scegliere voi capito ? C'è una strada sola: la Corte Costituzionale obbliga il parlamento ad utilizzare il proporzionale puro, i collegi ci sono, i candidati ci devono mettere la faccia ed inoltre bisognerebbe inserire il vincolo di mandato, basta salti della quaglia da un gruppo all'altro. Dopo 5 anni, la gente italiana deciderà se quel partito e quei candidati poi eletti avranno fatto bene. Ingovernabilità ? Palle, le maggioranze si costruiscono di volta in volta, in fondo ora destra e sinistra si mischiano in modo funzionale, ma che Democrazia è questa pasta pasticciata ? La gente col proporzionale darebbe fiducia a degli esseri viventi, non a Grillo, a Renzi, a Berlusconi o a Salvini... E addirittura porterei a 4 le preferenze dei nostri candidati preferiti, con l'obbligo che almeno uno dei 4 sia di genere differente.


















Cosi a livello nazionale, e cosi a livello locale, i premi di maggioranza sono una cagata pazzesca, la gente vota una cosa e poi non si trova rappresentata per artifizi in nome della governabilità... Questione di lana caprina questa ? Credo proprio di no, delegare è già un grosso rischio, delegare dei signori nessuno peggio ancora. Ma i rivoluzionari cinque stelle a cui le poltrone non interessano, si stanno battendo per la democrazia proporzionale, o tutto sommato il morbido velluto di Camera e Senato ha fatto loro cambiare idea ?? E tutti i democratici del partito bestemmia, vogliono democrazia o partito ? Stesso discorso valido anche per quelli che chiamiamo di centrodestra: vi piacciono gli emolumenti che arrivano ogni fine mese senza rischiare nulla vero ?? Con questo sistema i ricambio sarebbe automatico: i brocchi politica non ne faranno più, i  migliori verranno riconosciuti democraticamente... Echeccacchio !

domenica 18 dicembre 2016

LETTERA A BABBO NATALE



























Caro Babbo Natale,

questa volta per me, non farai fatica, non voglio riempirti il sacco con alcun oggetto, quello che ti chiederò saranno una serie di desideri per il futuro, e si sa, i desideri non hanno un peso, nemmeno quello presunto della nostra anima (21 grammi)... E non voglio nemmeno chiederti qualcosa per me stesso, vorrei chiederti qualcosa per la mia Città, perchè possa crescere in empatia coi propri concittadini, perchè si ricordi sempre che la vita ha un suo ciclo naturale, e il passato stia sempre a testimoniare il nostro passaggio, dei nostri figli e nipoti, senza mai dimenticare genitori, nonni, bisnonni e trisavoli... Partiamo dal primo desiderio facile facile: aiutami a cercare persone di buona volontà per l'Albero di Natale del prossimo anno, io ho aperto un gruppo su facebook, tu porta spirito intraprendente soprattutto agli adulti, sono loro che dovranno stupire nonni e nipoti... 

Nel 2017, Legnano rinnoverà la propria amministrazione, io non lo so se riuscirò ad incidere molto, ti prometto però che combatterò la mia battaglia, se dovessi perderla però, morto un papa se ne fa un altro, convinci gli amministratori ad intitolare i parchi cittadini, (ce ne sono più di 70) a persone a cui Legnano deve molto, una targa è poco, ma è già qualcosa, costa poco, ma restituisce molto, appunto come dicevo prima, per avere un legame 'storico' con chi ci ha preceduto. Poi ci sarebbero altre cose facili facili da fare: in 5 anni, trasformare quei campi che abbiamo sparsi per la città in altrettanti veri centri sportivi, le nuove leve legnanesi non possono accettare campi da gioco come 'l'amicizia', il 'Pino Cozzi', il 'Gavinelli', la 'Pace', in quelle condizioni, siamo a Legnano caro Babbo Natale e mi vergogno un po di avere queste strutture medievali, noi il medioevo lo rappresentiamo e lo riviviamo l'ultima di maggio, non ci meritiamo di farlo vivere ai nostri giovani quotidianamente e da anni ormai, rinnovando queste strutture creeremo anche nuovi posti di lavoro, necessari per il nostro sviluppo. Io e tanti altri legnanesi, vorremmo trasformare la vecchia Caserma in un Palazzetto dello sport, per esaltare il nostro Basket, la nostra Pallavolo, la nostra Scherma, la nostra Ginnastica... Non ti chiedo un nuovo impianto natatorio, li forse qualcosa verrà migliorato tra poco, e ti chiederei a nome di molti, l'intercessione perchè intorno al Castello salti fuori l'idea geniale per far parlare la Lombardia di noi, di quel Palio di cui andiamo fieri... Come ho detto, i desideri non pesano nel sacco, e allora perchè non ci mandi qua qualche arabo o cinese per investire sull'area ex Tosi + ex Manifattura... Scrissi già da tempo i miei desideri per creare un paio di migliaia di posti di lavoro, qualcuno mi prese in giro, ma io non demordo, una Città del Divertimento tipo 'Disneilan de Legnan' o 'Las Legnas Vegas' cambierebbe certamente la nostra 'vocazione', e ne abbiamo bisogno in questa fase di incertezza.



Per non chiedere troppo, perchè ci sono anche gli altri, vorrei lanciare un'ultima idea facile facile, quella di dare dei volti ai nomi delle nostre vie e viali, sarà un'opera lunga, ma l'importante è cominciare, per esempio all'ingresso delle gallerie Cantoni piazzerei il volto di Eugenio Cantoni, 1824-1888 a cui è stato tolto l'onore di avere una via, quella che portava dal Sempione a piazza 4 Novembre...


Oh, Babbo Natale, se poi ci elimini l'inquinamento atmosferico, ci spegni l'inceneritore, ci asfalti le strade e i marciapiedi e ci regali un 8000 nuove lampadine x i pali della luce, ci togli dai piedi rapinatori e malviventi, non ti diciamo certo di no, vedi tu, al tuo buon cuore, tutto senza caricarti di oggetti, solo opere di bene.
Grazie Babbino Natale !!!

giovedì 15 dicembre 2016

STASERA MI BUTTO


































Provo a costruire un post estemporaneo usando delle immagini, è una settimana che non scrivo nulla anche se vorrei scrivere molto, una specie di astinenza forzata diciamo. Quella sopra è una invenzione con 25 anni di vita, credo di averne vendute meno di una ventina quando facevo il giocattolaio all'angolo tra via Cavour e via 29 maggio, chi possiede questo gioco, alla mia morte, verrà valutato bene, garantito, conservatelo nella sua originalità e artigianalità...




















Una foto al confine con Castellanza, a sinistra anni 60 a destra attuale, l'artista è mio fratello Andrea, quando ci si mette combina capolavori...




















I lavori della cappella della Madonna delle 7 spade o 7 dolori continuano ad andare avanti, non so se per Natale sarà pronta, non credo, appena sarà ultimata penso possa essere una buona idea vivere il momento della re-inaugurazione...



Dal campanile di san Magno guardando verso l'area Cantoni, allargando la foto postata da Adriano su fb si vedono cose molto interessanti, i pali del tram nell'attuale luogo occupato dal palazzo Inail, la vecchia filanda, il palo copre la chiesa del Redentore...


E se non si vedeva dal campanile, gustiamoci il Redentore appena costruito, come dominava la zona di Lignarèl...




Quindi in pieno ventennio fascista, il dopolavoro della Tosi a ridosso della ferrovia, siamo in fondo a via Cairoli x capirci, ora una villetta rossa...



Questa foto colorizzata con un bel programmino è datata 1922, ritengo la foto antecedente, ma che siano passati 90 o 100 anni poco importa, l'importante è sapere che ci fosse il buffet...




E anche se non siamo a Legnano, l'autogrill della Pavesi è nei ricordi di tutti, costruito tanti anni fa, nessuno ha il coraggio di demolirlo, per fortuna...





Questo è invece Roberto Ratti, uno degli industriali che nel legnanese e nel campo del tessile, ci ha lasciato molto...



Curiosa questa foto non nitidissima: scattata dal pezzo privato di via Quintino Sella, ritrae sul fondo la 29 maggio con ancora le villette del Tosi, prima di essere abbattute x lasciar spazio ai tre palazzoni di via Cairoli.

Dai, quattro emozioni e quattro ricordi sono riaffiorati, la terapia è conclusa, che i commenti ci aiutino a rafforzarli !




giovedì 8 dicembre 2016

L'ALBERO PER IL 2017


























In genere, 8 dicembre significa aprire le porte ufficiali alle feste di Natale, Capodanno ed Epifania per l'epilogo... Nella Città del Carroccio, l'argomento 'albero di Natale' negli ultimi 2 anni ha scatenato una serie di polemiche, che qui non voglio ricordare. Il post sarà un post propositivo, da qualche giorno sto cercando su internet 'le iniziative degli altri comuni', e di idee se ne trovano assai. Il primo gennaio 2016 da questo blog partì l'idea del capodanno in piazza ( che guarda caso quest'anno si farà), ora ne vorrei lanciare una per il prossimo Natale, quello del 2017: lanciamo un comitato 'albero' , rimbocchiamoci le maniche e costruiamolo noi. Gente di buona volontà, architetti, artisti, artigiani, nei primi sei mesi del 2017 si lavora al progetto, dopo l'estate si costruisce. Un progetto tutto legnanese, ove l'amministrazione comunale faccia da spettatrice, il comitato si occuperà anche delle sponsorizzazioni, cosicchè non si graverà sul bilancio. L'idea è lanciata, vorrei vedere tra 365 giorni un'inaugurazione del maxi albero tipo quella di Fano nel 2015, che vi posto qui sotto, una piazza gremita, una piazza social coi suoi protagonisti, coi suoi curiosi. Fra 365 giorni avremo anche le web cam di piazza cosi da gustare da più angolature lo spettacolo...


Se vi piace questa idea lasciamo passare le feste e organizziamoci, aprirò un gruppo facebook dove ciascuno potrà mettere a disposizione le proprie competenze... Ora o mai più...
https://www.facebook.com/groups/1133945526714117/

mercoledì 7 dicembre 2016

VERSO IL 25 APRILE LEGNANESE


















Domani sarà un giorno di festa, la festa che apre praticamente le gioie del Natale e di Capodanno, diciamo che da qui all'Epifania, saremo in una sorta di 'zona franca'. Stasera i TG hanno inventato 'l'edizione straordinaria' per seguire ogni movimento di Renzi, pare che senza di lui, questa Italia non possa stare... Mah, vedremo cosa succederà, mi sembra impossibile andare al voto a febbraio come paventato da qualcuno, più facile in primavera, quando anche a Legnano, daremo i saluti al nostro sindaco in carica. Si, mancano ad oggi 138 giorni al giorno della liberazione, posto come 'momento del passaggio delle consegne'. Stasera leggendo la rassegna stampa, anche il quotidiano 'il giorno', non lascia speranze per l'attuale primo cittadino: sondaggio andato male, referendum andato male, mal di pancia all'interno del PD da epidemia, insomma, per Centinaio possono bastare 5 anni, come disse Enzo Bearzot a Paolo Rossi in una partita dei mondiali tra il primo e il secondo tempo ( se non giochi bene, anche se ti chiami Paolo Rossi, verrai sostituito...)













Se avete la voglia di leggere l'articolo, il giornalista continua ad insistere nella panoramica cittadina che Stefano Quaglia sarà il candidato Sindaco di Legnano Futura e che per settimana prossima ci sarà l'ufficializzazione. Errore, Legnano Futura, martedi prossimo al Welcome Hotel presenterà una bozza di programma per cercare delle convergenze x aggregare altre forze che si vogliano mettere in gioco per il prossimo turno amministrativo 2017-2022, ma nessuno ha ancora ufficializzato che Legnano Futura voglia andare da sola a elezioni o in coalizione con altri. Non è corretto scrivere sui giornali notizie non ufficiali, in genere un candidato sindaco lo si presenta con una conferenza stampa o in un incontro ove è invitata TUTTA la stampa, non alcuni si e alcuni no. Risulta curioso come 'il giorno' dia per scontato quello che dovrà succedere a LF, mentre sulle altre forze politiche usa il condizionale. E' curioso come altri giornali o siti online come 'la prealpina', Legnanonews o Sempionenews, in maniera più corretta, non sparino a caso inesattezze. Dare notizie sui giornali senza fare le dovute verifiche, non è da giornalisti seri, almeno questa è la mia opinione. E' successo venerdi scorso e si è ripetuto il fatto anche oggi, ma ora interessa anche la lana caprina ? Può darsi di si, o forse facciamo già paura sulla carta ? Lo scopriremo solo vivendo. 





lunedì 5 dicembre 2016

COGLIONI E ACCOZZAGLIA
























Vi ricordate quella frase del Silvio: chi vota a sinistra è un coglione? Infelice quanto l'accozzaglia scelta da Renzi per definire chi non era d'accordo con lui. Vien da dire: ben gli sta, ma poi uno ci pensa e si domanda : ora ? Cosa succederà ? Si torna a votare, ma a scegliere cosa ? ll cdx sfaldato e senza un leader carismatico ? La lega di Salvini ? Le stalle di Grillo ? Quali sarebbero le alternative ? Un PD dopo Renzi ? Questi signori hanno distrutto tutti i concetti di destra, sinistra , centro, per lasciar spazio ad un'asta per il potere. Noi normali siamo andati anche in tanti a votare ieri, ma loro, tutti loro, non vogliono che noi si scelga i nostri rappresentanti nei due rami del parlamento. Vi sembra giusto e democratico tutto ciò ? Abbiamo salvato la Costituzione con un NO, ma qualcosa di più moderno va fatto, sono vent'anni che ci tentano in tanti e non ci riesce nessuno e sapete perchè ? Quando chi governa pensa alle poltrone anzichè al bene comune, succede solo questo, ora per esempio diversi parlamentari dovranno fare il conto di tornare nei luoghi di residenza e senza più emolumenti da ricchi signori, è dura separarsi dalla bella vita delle chiacchiere... Dove sono le idee per l'Italia del terzo millennio ? Ma di concetti e merito non si osa mai parlare, perchè la filosofia è quella del tirare a campare, in fondo questa vita è veramente breve, si arriva alla terza età troppo presto, e allora perchè pensare a sacrifici quando il potere ti fa sentire un fenomeno ? Dove sono i combattenti a 5 stelle ? Dove sono i fenomeni che tirano a destra che senza Berlusconi diventano nullità ? Dove sono i duri e puri di Roma Ladrona che giudicano l'alleato Silvio un mafioso e poi bivaccano nei palazzi dorati oramai da 20 anni ? Sono queste le alternative ? Mica dovremo chiamare Arnaldo Forlani, per cercare davvero di ricomporre la Balena Bianca con lo scudo crociato ? Qualcuno ha qualche idea fantastica da proporre ? Ecco, si accettano consigli.

domenica 4 dicembre 2016

LEGNANO C'E'.


















Stamattina sono andato a votare alle 9, c'era già molta gente che viaggiava nei seggi delle Mazzini, alla sezione 11 addirittura 5 persone in fila, ho pensato tra me e me: il 70% di affluenza lo raggiungiamo. Fa bene alla democrazia questa cosa. A Legnano abbiamo raggiunto il 73%, 3 legnanesi su 4 hanno deciso di decidere, credo mantenendo il trend nazionale del 55% per il NO contro il 45% per il SI. La Costituzione è salva, ora vorrei eleggere un comitato di saggi scelti dal popolo italiano per modernizzarla, Renzi se è un uomo deve ritirarsi dal Governo del Paese perchè ha fallito, l'ho sottolineato su altri post: non si mette mano alla Costituzione a colpi di maggioranza e di mercato delle vacche e soprattutto, un referendum cosi complicato, non si semplifica come una sfida sportiva, e ben gli sta per aver osato troppo. Dire troppe bugie non fa più crescere il naso come succedeva ai tempi di Pinocchio, sicuramente però 'taglia le gambe', e questa ne è la lampante dimostrazione. Attendo i risultati definitivi della mia Città, stanotte potrò tornare a dormire serenamente: abbiamo evitato tutti un altro scippo, mi sarebbe dispiaciuto un filino, e vediamo se si riuscirà ad eleggere 100 saggi che ci mettano mano in maniera competente, per il bene del nostro meraviglioso paese chiamato ITALIA.

http://danielebertisindaco.blogspot.it/2016/11/no-al-renzierendum.html
L'auspicio si è avverato, molto bene, ora si giri pagina.

sabato 3 dicembre 2016

POLIS: MA LASCIATE STARE LE BAIONETTE























Carissimi amici di polis, associazione culturale di chiacchieroni e di soloni, brava gente per carità, ma capaci spesso e volentieri di fare i professoroni sul lavoro degli altri, messi alla prova nel lustro appena passato, abbiamo visto che bei risultati. La prossima campagna elettorale sarà ne più e ne meno 'un'altra campagna elettorale', punto. Invece che cercare di capire cosa hanno in mente la Lega ed il vecchio centro destra, dovreste capire una cosa sola: il sindaco Centinaio non può candidarsi alla guida del centrosinistra per il prossimo mandato. E' andata bene nel 2012 perchè il cdx si è sfaldato e perchè c'era un m5s che al ballottaggio ha scelto il nuovo che purtroppo si è rivelato peggiore del 'vecchio'. Avete in mano i risultati del sondaggio commissionato dal PD locale : Centinaio non unisce più, divide. Rilegnano non lo vuole più, Mezzo PD non lo vuole più. Questa è la verità. E arrivati quasi a Natale il csx non ha un nome che possa fare la differenza, che possa unire le 15 anime presenti nella attuale coalizione. Non servono le baionette, basta fare delle domande per la strada e le sensazioni sono quelle di rifiuto verso il centrosinistra in generale e più specificatamente verso la Giunta Centinaio. Ci hanno provato, non ce l'hanno fatta, finita li, si va all'opposizione oppure si porta una ventata di novità di sangue nuovo e giovane. L'inelegante campagna delle supposte dell'anno 2012 vi si è ritorta contro, e vi sta pure bene, le persone migliori se ne sono andate, avete creato un cerchio magico di potere che vi ha portato nel baratro senza combattere. Il m5s correrà di nuovo da solo e correrà per portarsi a casa uno o due consiglieri, inutili consiglieri che non decideranno nulla sulle sorti amministrative della Città del Carroccio. Ma facciamo un passo indietro: il direttore di Legnanonews nelle giornata di  oggi, sabato 3 dicembre vi ha lasciato la prima pagina tutto il giorno: 500 click, poco più, vuol dire che alla parola POLIS nessun lettore è invogliato a guardare il contenuto. Credo siate un po bolliti. Se Marco Tajè mettesse in prima pagina o anche un po più sotto questo post con un titolo un po frizzante, chissà perchè, le letture quadruplicherebbero come minimo. (ma questa è una considerazione ignorante, mica da laureato). Ci saranno ancora in lizza i rossi capitanati da Marazzini, ci sarà Legnano Futura, ci sarà il centrodestra che si ricompatterà perchè Legnano 'tira a destra', lo sapete anche voi ma non lo volete ammettere. Se si ripresenta Maurizio Cozzi come candidato sindaco, il centrosinistra con una mossa alla Hollande, potrebbe ancora competere, le minestre riscaldate, non sono mai una soluzione troppo appetibile, se dicesse si invece l'attuale Consigliera Regionale Carolina Toia, cari amici di Polis, non ci sarà bisogno del secondo turno per sapere chi guiderà la Città nel lustro 2017-2022. Ringrazio comunque per aver citato nel vostro articolo sia Legnano Futura, sia Daniele Berti come singolo, ringrazio anche chi sui giornali pubblica gossip senza nemmeno sprecarsi con una telefonata per capire se ciò che sta scrivendo corrisponda al vero o meno, ma queste sono quisquilie. Avete parlato di contenuti, con le parole siete bravissimi, devo ammetterlo, ma Voi in questi 5 anni cosa avete messo dentro nel 'contenitore' oltre alle supposte che Centinaio ha propinato all'intera cittadinanza ? Avete affossato in un solo colpo A) le tasche della classe media legnanese, B) il Consiglio Comunale, C) le iniziative di sviluppo, D) realizzazioni da lasciare in eredità ai prossimi amministratori ZERO, E) avete trasformato in Caritas un ente laico come il Comune di Legnano. E mi fermo qui, perchè se dovessi fare l'elenco di tutto ciò che non è stato realizzato come promesso, potrei far rizzare i capelli anche ai vostri seguaci. Buona campagna elettorale a tutti, senza baionette, ma con la bandiera della saggezza, non dei circoli chiusi dove in maniera naturale si finisce per essere confinati nel limbo di chi si parla addosso, come avete dimostrato in maniera magistrale. Chi erano i demoni dell'amministrazione legnanese ? Quelli del centrodestra ? Hahahaha e vorreste amministrare per altri 5 anni ? Non scherziamo, Legnano ha bisogno di cervelli per il futuro, non di burocrati che spazientiscono anche Giobbe, i Giobbe legnanesi hanno perso ogni speranza nella marea di chiacchiere e di fotografie coi sorrisi ipocriti in primo piano.


I DIECIMILA DI SEI DI LEGNANO SE...


























3 dicembre 2016, diecimila iscritti al gruppo facebook di Sei di Legnano se, un'avventura iniziata il 4 febbraio 2014, cosi per scherzo, un gruppo aperto  da Stefano Del Monego, sull'onda della moda del momento, poi divenuto un punto di riferimento per un sacco di legnanesi che si son divertiti assai a condividere emozioni con chi la Città la vive tutti i giorni. In 34 mesi ne sono successe tante, Stefano dopo pochi mesi, ha ceduto alle infinite polemiche che quotidianamente nascevano, mi ha incluso tra gli amministratori ed è nata una nuova squadra nella gestione del sito. Noi non ci nascondiamo dietro nick name, siamo 6 amministratori legnanesi che rispondono al nome mio, di Rossini Andrea, di Adriano Garbo, di Silvio Riccio, di Rosario Miccichè e di Gianpiero Arigoni, Abbiamo organizzato incontri reali in piazza, al castello, 2 apericena e siamo stati protagonisti di serate al Leone da Perego, abbiamo dato una linea ad un gruppo che detesta coloro che ne approfittano per pubblicità commerciali o per scopi personali, abbiamo costruito in parallelo altri gruppi dedicati come quello delle Fotografie Amatoriali o del Compro,vendo,scambio, abbiamo proposto un gruppo dell'SOS animali, il tutto per rimanere più possibile sul pezzo dell'amarcord e della cronaca, degli eventi e delle proposte, spesso le 'segnalazioni' hanno anche scatenato polemiche, ma esagerazioni e maleducazione credo non abbiano mai fatto parte del gruppo che è cresciuto di settimana in settimana fino a raggiungere la corposa cifra di 10.000 iscritti. Dei diecimila, guardando le statistiche di FB, ogni giorno almeno 2000 ci mettono il naso, alcuni senza lasciare traccia di commenti, solo x il gusto di leggere, e queste sono cifre che i giornali cartacei sognano. Noi non siamo un giornale, siamo una finestra sulla Città e siamo fieri di esserlo, non passa giorno senza una nuova emozione, siamo contentissimi di aver tagliato questo nastro. Non siamo in competizione con nessuno, siamo quelli di Sei di Legnano se. Punto. Grazie a tutti quelli che tengono vivo il gruppo, a quelli che scavano nei cassetti e nei ricordi, a quelli che segnalano iniziative, disagi e cose belle. Grazie a Zuckerberg che ci ha regalato questo mezzo di comunicazione. Ho dimenticato qualcosa ? Buone festività in arrivo a tutti, il mese di dicembre , giocoforza mi porta a pensare questo...

giovedì 1 dicembre 2016

UN LUOGO MERAVIGLIOSO CHIAMATO VILLA SANT'UBERTO

























Oramai sono anni che in fondo a via Novara al confine con Busto Arsizio e Villa Cortese, vediamo un qualcosa di curioso, un qualcosa che sa di futuro...  A giugno di quest'anno la struttura è stata aperta, per chi volesse saperne di più c'è il sito dedicato:
Inoltre, ho trovato su Legnanonews  un articolo esauriente che vi posto integralmente:
Ho avuto il piacere di conoscere l'ideatore di questo luogo incantevole, Claudio Giulini,  un erede dei tessitori Giulini, a Legnano famosi con il socio Ratti. Un giorno postai sul mio blog una foto con le maestranze della Giulini & Ratti, Claudio curiosò sul mio blog molto 'legnanese' e decise di contattarmi, l'incontro fu una specie di colpo di fulmine, per me fonte inesauribile di notizie molto molto storicamente legnanesi, se cosi si può dire... Vorrei solo dire GRAZIE a Claudio per quello che ha 'costruito', un posto semplicemente meraviglioso, si, è un club privato, e non un esercizio pubblico, ma potrà essere magnifico anche un club privato ? Io non aggiungo altro, sul sito c'è spiegato tutto per bene, se penso che ho conosciuto un Giulini grazie ad una foto gentilmente concessa dall'amico Saverio, tutto ciò mi fa sorridere, perchè la vita è fatta sempre di sorprese, spesso gradevoli...


lunedì 28 novembre 2016

107 ANNI CON PALAZZO MALINVERNI



























28 novembre 1909, viene inaugurato Palazzo Malinverni, in quel tempo non era ancora completo come ora, mentre su piazza san Magno la facciata è quella da 107 anni, lungo largo Tosi che all'epoca si chiamava via Franco Tosi, si aggiunse un altro pezzo nel 1933, esattamente dopo la quinta finestra, mentre nel 2002 fu ultimato con l'aggiunta della nuova sala consiliare ed il recupero del sottotetto. Centosette anni fa, scorreva anche l'Olonella tra piazza IV novembre e quella che diventerà piazza Carroccio...


Nella foto qui sopra si notino ancora il muro di cinta attorno alla Basilica e la vecchia costruzione sul fondo dove ora c'è la farmacia centrale e a fianco palazzo Bossi. L'Olonella fu coperta nei primi anni '20,
Palazzo Malinverni fu costruito velocemente, prima pietra nell'agosto 1908 con inaugurazione 15 mesi dopo...



















Eccoci quindi a cavallo tra gli anni 1908-1909, c'è il mercato in piazza e le impalcature che nascondono il futuro nuovo Municipio, come potete notare anche la basilica di san Magno non è quella di oggi, facciata e cupola verranno rinnovati in stile bramantesco tra il 1912 e il 1915...


Prima di Palazzo Malinverni, questo era il panorama della piazza, siamo a fine 800, sembra una foto di almeno 300 anni fa, quando ancora non esistevano le macchine fotografiche....


Ecco quindi il Palazzo completato nel secondo lotto, l'inquinamento dell'aria già all'epoca era notevole, guardate la differenza di colore tra il primo ed il secondo lotto dopo la quinta finestra...
Poi mutò anche largo Tosi, venne creata piazza Europa a fianco alla via Lanino, il nostro Municipio tocca piazza san Magno, via Luini, largo Tosi e via Lanino guardando appunto anche su piazza Europa.
Infine uno scatto recente benaugurante col nostro bellissimo palazzo municipale, auguri, 1000 anni di lunga e operosa vita !



Sette anni fa, all'epoca del secolo compiuto, questo video messo in rete per conoscere meglio i Palazzo Municipale più bello della Lombardia, cliccatelo....