Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 11 novembre 2015

SUL PONTE SVENTOLA BANDIERA BIANCA


Ebbene, ora ne abbiamo la certezza definitiva: il Movimento 5 Stelle non vuole vincere le elezioni nei centri importanti e fa di tutto per mandare un messaggio chiaro agli elettori: 'lasciateci perdere che non siamo capaci'. Nella prossima primavera Milano, Roma, Torino, Napoli, Bologna andranno al voto, e se nel 2011 mandare allo sbaraglio un ragazzino di 20 anni, o i due raccomandati di ferro o un Bertola emergente andava bene perchè tanto bastava entrare in Consiglio, dopo 5 anni, gli obiettivi non possono certamente essere questi. Un partito padronale come il fascio5stelle, che di rivoluzioni non ne farà mai, era partito cosi, vi ricordate smemorati di Collegno ? Ma prendiamo caso per caso: Napoli, c'è un candidato dalla faccia pulita, anche il cognome lo aiuta, Fico, trombato alle regionali del 2010, trombato alle comunali 2011, trova finalmente il suo posticino in parlamento nel 2013 tramite le parlamentarie del confessionale, infatti solo don Giangio sa cosa ha smanettato in quelle votazioni ( e un altro è sistemato in un posto chiave, la sua utilità nel cda della rai è cosi grande che da 30 mesi a qs parte non è cambiato un cazzo). Roma non ha riscontri precedenti  di date lontane, vedrete comunque che dopo tante baruffe uscirà un candidato diciamo il peggiore possibile, per partecipare ma mai vincere. Bologna, il fulcro e la partenza di tutto, Federica Salsi viene annichilita dal gruppo in diretto contatto con via Morone, perchè ha partecipato ad un programma televisivo nel 2013...Incredibile, ora sono in tv tutti i giorni coi pezzi da 90 telegenici che ripetono a pappagallo le accuse verso gli avversari, e tutti accettano la cosa ! Bugani non credo si candiderà, altrimenti come potrà anche lui sentire in futuro il profumo di Camera o Senato con tanto di lauto stipendio ? Torino, sul buon Bertola vi erano state polemiche già nel 2011, ma lui in effetti tra tutti è stato il più bravo, seguito in rete l'ho visto sempre sul pezzo, Torino non è una città per nulla semplice, e senza un vero gruppo che traina con capacità e competenza, si fanno più danni che altro. Si candiderà a sindaco la sua collega Appendino, si prenderanno il loro 15% e 10 consiglieri all'opposizione e continueranno l'inutile tran tran di chi non è capace 'di sporcarsi le mani'...Ultimo caso quello di Milano, conosciuto meglio perchè vissuto da vicino: ma non vi sembra strano che 'l'enfant prodige' di Calise, il ventenne nel 2011, si sia completamente defilato dalla lotta alla candidatura ? Ma se è stato cosi bravo in questi 5 anni col suo gruppetto di non più di 20 persone, come mai non sale sul trono a proclamarsi l'unico Sindaco che scaccerà tutte le mafie dalla sua città ? In un gruppetto che pareva quello di un consiglio pastorale di periferia hanno scelto la donna disoccupata come simbolo della loro voglia di cambiare le cose...Milano e Napoli non arriveranno al 10% le altre 3 forse intorno al 15, cosi potranno continuare a blaterare per altri 5 anni senza mai sporcarsi le mani, senza mai cambiare una virgola; ecco spiegata la politica a 5 stelle dove uno comanda, l'altro urla e i servi cercano una collocazione per il futuro... Cari miei, vi ho conosciuto un po tutti da vicino, e l'inutilità di questa forza chiamiamola politica, è grandiosa, o meglio, funzionale alle lobby di potere, rassegnamoci o saltiamo sul carretto straccio del vincitore, purchè ci aiuti per il futuro. Io farò un'altra strada più percorribile, inizierò dal mio comune con una Lista Civica vera, che vorrà sporcarsi le mani per ottenere dei risultati, altro punto di vista, altri obiettivi, che non sono quelli di andare a gozzovigliare con i prepotenti che schiacciano le vite di tutti... ( questo era l'obiettivo, e questo è rimasto per le persone per bene )


Nessun commento:

Posta un commento