Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

lunedì 23 novembre 2015

IO AMO DA PESCA LEGNANO

























Questa volta è stata veramente bella, l'amante number one della Città del Carroccio, ha toppato ancora, si è dimenticato di una piccola ma significativa promessa, nata 'dal popolo', caldeggiata dal
sottoscritto (quindi roba da non prendere in considerazione) e tenuta nascosta finchè la verità non è venuta a galla, quasi per caso.
Non voglio tediare i miei concittadini, con questioni che potrebbero apparire personali, è certo però che il locomotore Franco Tosi non sarà piazzato da nessuna parte in città, perchè  tra le mura della vecchia Tosi non c'è più, perchè chi ama Legnano ha sempre altre priorità, e un' idea venuta da 'altri' non è mai una buona idea. Lo dico anche a chi ha usato ami giallo fluo per convincere nel 2012 un po di legnanesi, non trovo le foto delle supposte ma queste si :


In fatto di spremute direi sono stati dei Maestri, e non solo sabato 28 dalle 15 alle 18, l'attività è cominciata da maggio 2012 ed al momento pare ancora nel pieno vigore, perchè quando si spreme, bisogna farlo fino in fondo... Delusione cocente, di una persona per bene e della sua cricca che criticava la cricca uscente per fare tutto peggio, palazzo Malinverni non è una parrocchietta di campagna, e la trasparenza tanto sbandierata, le promesse di pulcinella si sono palesate praticamente da subito, ricordate il parcheggio gratis per tutti all'Ospedale nuovo ? Per dirne una ovviamente... Avanzi di bilancio a 7 cifre, dilettantismo alla 5 stelle diciamo, pensando sempre che i migliori sono sempre gli AMIanti di Legnano...
Per lunedi prossimo al Consiglio Comunale vedremo come assesteranno il Bilancio senza gli 800 mila euro di non entrate dagli oneri di urbanizzazione, vediamo quale trucco semantico si utilizzerà per dire che va tutto bene e la nave naviga che è un piacere... Vediamo x il prossimo giro cosa si dovrà inventare Renzi per salvare un partito bestemmia con le sue genialate post berlusconiane, attendiamo con ansia di sapere come salvare tutti sti ami-anti di enti pubblici muniti di comode poltrone...


Lo hanno involontariamente dichiarato, si sono appropriati della città con un terzo dei suffragi, e tra poco l'amante desidererà un harem, magari in città metropolitana, cosi da diventare 'maresciallo dell'impero' dell'altomilanese, ma non solo, aggiungerei anche della bassa padana e del nordsudovestest di Pezzaliesca memoria...
Dai che tutti insieme lunedi tra un pianto e l'altro, al termine canteremo questo canto liturgico tanto caro alla banda : https://www.youtube.com/watch?v=roWKQJMn5lI

Dai, fra 500 giorni, l'incubo terminerà, niente AMI per il prossimo valzer, solo opere di bene.



Nessun commento:

Posta un commento