Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

mercoledì 2 settembre 2015

600 ALL'ALBA...



Qualche buontempone, ha messo in rete questo countdown, il quale oggi, 2 settembre 2015, racconta che mancano 600 giorni alla fine del mandato dell'attuale sindaco, l'amico Alberto Centinaio comprensivo di Giunta e aggiungerei con la sua 'risicata maggioranza'. Al di la del buono o cattivo gusto, a me piace parlare di 'amministrazione comunale', ripeto spesso a tutti che mi sento ancora consigliere eletto pur avendo rinunciato ufficialmente al mandato, la rinuncia è stata dettata da 'motivazioni etiche', chiamiamole cosi, perchè voglio lanciare una sfida civica, senza il bisogno di un Grillo qualunque per farmi eleggere e per rappresentare a pieno titolo assieme ad altri 23 colleghi la mia città.
Ma facciamo un passo alla volta: il mio blog è un diario in cui lancio idee, condivido emozioni e pensieri, non ho una linea editoriale, racconto me stesso con i pregi e difetti che abbiamo tutti e al momento sono appassionato di ciò che succede nella nostra comunità di 60mila cittadini, perciò voglio imparare, sapere, coinvolgere più gente possibile in questa passione. Nessuno potrà accusarmi di voler far carriera in un partito, volendo avrei potuto fare il paraculo in età più tenera e magari mi sarebbe andata bene, oppure avrei potuto fare il paraculo direttamente dal Guitto di Genova, lui prometteva mare e monti a tutti nel periodo 2011-2012, tanto si sentiva potente, ma già all'epoca il suo capo e redattore aveva in mente le sue pedine da piazzare... Ma mi sto perdendo, cerco di rimanere in carreggiata dunque... Seicento all'alba dicevo, ma in ogni avventura, c'è un cammino da fare e all'inizio si guarda la meta che pare lontanissima, ora invece, circa 1200 giorni sono alle spalle e ne mancano solo 600 per congedarsi, perchè questo succederà... Succederà perchè la politica sembra sempre la stessa minestra, ma a livello locale, oramai non è più un simbolo a trascinare l'idea di una persona, ma le persone che si mettono in gioco con una scelta civica, staccata dalle logiche di partito, le squallide logiche di partito... Il mio amico Centinaio, indaffarato com'è nel pensare al futuro si è dimenticato di tanti, di chi lo ha voluto al posto di Vitali, si è dimenticato di una minoranza che rappresenta i 2/3 dell'elettorato e si è dimenticato anche della sua maggioranza, si è creato il suo bel cerchio magico di persone fidate cosicchè il Consiglio Comunale è ridotto ad un penoso teatrino dove ci si va solo per approvare obblighi di legge, quello che fa o pensa o dice la Giunta, lo si viene a sapere dai giornali o a cose fatte, esattamente il contrario di ciò che viene definita la 'democrazia'...Ma anche questo importa poco, vorrei capire perchè dopo 1200 giorni la cittadinanza non ha in mano un piccolo report che faccia il punto della situazione, fino al mandato scorso, arrivava nelle case un libricino un paio di volte l'anno in cui tutti potevano avere a disposizione in maniera chiarissima, il punto dello stato dell'arte della propria città, la città del Carroccio... Non perdonerò mai al sindaco la sua voglia di apparire prendendosi la rogna del Consigliere Metropolitano con l'aggravante di delega al lavoro, in quanto LUI, è stato chiamato a fare il sindaco di LEGNANO nulla di più e nulla di meno, infatti ha sempre detto in campagna elettorale 'io amo Legnano'...E' sotto gli occhi di tutti l'amore: è un po come dire 'cara moglie, io ti amo e ti sono fedele, ma mi piace cosi tanto anche un' altra che non posso rinunciare'.
Non sto qui ad elencare tutte le cose di cui non sono contento, vorrei solo ricevere un foglio A4 con scritte le cose fatte fin ora e quel poco che rimarrà da fare nei prossimi 600 giorni, che politicamente sono 300, una volta approvato il prossimo bilancio fra 8-10 mesi, l'azione amministrativa cessa e parte la campagna elettorale per il prossimo giro. Voglio essere soft con un amico, ci penseranno gli elettori a dare il loro giudizio, magari nel prossimo frangente salterà fuori una bacchetta magica invece del cerchio magico, e l'auspicio per il prossimo mandato è che la sindaca o il sindaco che verranno eletti, tenga presente che esiste un CONSIGLIO COMUNALE non solo per le pantomime teatrali, ma un consesso fatto di eletti dai cittadini, i quali hanno il diritto di dire la propria non solo nell'ufficialità degli incontri, a questa stregua preferirei un Podestà con 5 consiglieri-assessori eletti direttamente dai cittadini, avrebbero l'effetto fantastico di eliminare l'idea del cerchio magico. Nel frattempo, approfitto del post per invitare cittadini legnanesi di buona volontà a mettersi in gioco, spesso ci si ritiene incapaci ed incompetenti, ma ascoltate un cretino, prendete il coraggio a due mani, gambe in spalla e si va ad amministrare la propria città senza interferenze di quegli odiosi omuncoli di partito che M.Ende chiama semplicemente uomini grigi.

Nessun commento:

Posta un commento