Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 30 luglio 2015

EXPO: 2015 CONCORRENTI ( e forse più)


Ieri sera, al 90° giorno di apertura, ho messo piede nel recinto di 1 milione di mq chiamato EXPO 2015, situato in posizione comoda dall'uscita della fermata Trenitalia Rho Fiera ed un crocevia di forme, di colori, di razze umane, che solo con questa occasione si potevano vedere tutte insieme... Questo per me è stato proprio un 'giro di ricognizione', a settembre consumerò il biglietto di una giornata intera per insinuarmi in qualche padiglione curioso o segnalato, ieri appunto è stato un piccolo assaggio, come andare a fare un giro in piazza S.Magno. Ore 19,00 entrata come in aeroporto, 20 minuti di fila, metal detector e una volta oltrepassato il confine, ecco la maestosità dell'impianto...Un fiume di gente che va verso dove ? Ti accolgono le cariatidi alte 5 metri col tema del cibo, sembrano uscite tutte da una cornucopia tanto è l'abbondanza che rappresentano e poi gente che in ogni angolo ti vorrebbe far mangiare o degustare qualcosa...Molte forze dell'ordine, molti addetti, pulizia impeccabile, cestini con raccolta differenziata ovunque..Il Decumano, quel corridoio che domina l'esposizione universale è veramente suggestivo: passa tanta aria e ti protegge dalle eventuali intemperie, e poi da l'idea del mondo a portata di gamba... Le forme dei padiglioni sono veramente originali, e si cammina e si guarda, incroci sguardi di ogni genere, luoghi dove bivaccare ovunque, ci si sente liberi di transitare in ogni direzione fino ad esaurimento forze...Ovvio che il primo obiettivo è arrivare all'albero della vita', con a fianco Palazzo Italia, una fila interminabile x entrare, mi accontento di guardarlo da fuori, alla prossima ci si infilerà dentro. Poi il punto di domanda dell'albero : ma nei confronti della Tour Eiffel, questo è davvero poca cosa, e la conferma arriva dopo aver assistito allo spettacolo con luci e fontane (francamente deludente senza un benchè minimo momento emozionante) dove i circa 5000 seduti ad assistere hanno a malapena applaudito al termine dei 20 minuti musical-fontanital-lucical-scoppiettibal... Insomma, albero della vita bocciato, ma nell'insieme tutto troppo oltre la fantasia umana. Bello, bisogna ritornarci per forza a 'guardarci dentro sul serio'. La domanda che sorge spontanea è: ma questo evento internazionale è concorrente rispetto alle attività ricettive del territorio, non attrattivo, la gente va ad EXPO anzichè fare un giro a Milano o a Legnano o a Como, ma chi ha inventato sta balla ? Le migliaia di persone che ho visto ieri sera erano li in alternativa alle solite cose e una volta girato e rigirato quel mondo, sarebbero tornate nelle proprie case o al massimo al proprio albergo stravolte da tanto girare... Expo è expo e indotto pure, si mangia , si beve, si guarda, si cammina ma di tutto quel parco giochi che veniva millantato prima di aprire, ho visto poco, il tutto molto più vicino ad una fiera campionaria che ad un evento straordinario di scambio di eccellenze...Questa è la prima impressione, poi, prima del 31 ottobre tirerò le somme dopo aver fatto un  altro paio di giri ben più approfonditi... Buona passeggiata nel milione di metri quadri e di fantasia di EXPO 2015.


Nessun commento:

Posta un commento