Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 30 aprile 2015

DAI, SARA' UN SUCCESSO


Oramai mancano poche ore, e per 184 giorni sarà esposizione universale a quattro passi da noi... Mi basta vedere le immagini dei padiglioni per aver voglia di entrare in quel Kilometro quadrato, mi ero proposto anche come apri cancelli per 15 giorni gratis, ma non mi hanno preso in considerazione...Meglio cosi, anche se mi dispiace un po...
Il biglietto ce l'ho in tasca, non so in quale giorno ci andrò o magari ci andrò più di un giorno, certamente ne uscirò stupito, ne usciremo stupiti perchè EXPO non può essere solo tangenti e malaffare, non può essere solo l'affare per pochi, quando qui intorno, qualcuno sta sudando le 7 proverbiali camice per fare accoglienza...


Cliccando su you tube o su google l'expo si potrebbe visitare anche virtualmente, ma essere li dal vivo, ci mette un po tutti alla prova, se il 'ricettivo' funziona, funzionerà tutto, rimane la curiosità spicciola di capire SE arriveranno veramente 20 milioni di visitatori, se di questi 20, sei saranno stranieri, e tutti ci auguriamo che queste cifre vengano bissate... Nel mare delle tragedie quotidiane Expo è il minore dei mali riferendomi ai pessimisti, se dovessimo invece pensare con ottimismo, forse e dico forse, potrebbe partire qualcosa di fantastico anche per il nostro Paese, e come diceva il saggio: non fiori ma opere di bene, confido in cervelli di buona volontà... Buon Expò 2015 a tutti !!!


BOTTA & RISPOSTA


Dal consiglio comunale di martedi 28 aprile sono emerse alcune cose importanti: una piccolissima ma di sostanza, e cioè che le sedute si sono ridotte da due ad una, per mancanza di tenacia sugli argomenti (19 punti all'odg) cosi abbiamo risparmiato dei soldi per farne qualcosa di meglio (tra una balla e l'altra un Consiglio Comunale costa circa 1500 euro), e l'altra, la più importante dal punto di vista politico è che la giunta Centinaio non avrà più 15 consiglieri di maggioranza contro 9 dell'opposizione (?) ma 13 contro 11 sempre ammesso che 'qualcuno' non esiti a tendere la mano in caso di bisogno...
Sono contento che Stefano e Tiziana abbiano rotto gli indugi e composto il nuovo gruppo consiliare 'Per Legnano', loro, a differenza di quelli dei banchi delle opposizioni, 'conoscono bene i loro polli' e credo potranno fare molto bene nei prossimi 700 giorni di mandato, sempre con onestà e competenza per il ruolo particolare  ora ricoperto... A voler rigirare il coltello nella piaga, potrei andare avanti a svelare retroscena, ma non è il caso, bisogna essere propositivi nella vita, mai solo polemici e distruttivi, questi 5 anni che mi hanno 'travolto' nella politica locale, mi hanno insegnato molte cose, una, fondamentale, è quella di guardare al futuro, il tutto partendo da un passato e da un presente...Sono prontissimo ad affrontare nuove sfide per la mia città, per la nostra città, senza togliere anche i meriti (che ci sono sempre) agli 'avversari politici' che chiamerei piuttosto 'colleghi politici'...
MA e dico ma, passare da una situazione di 'arroganza politica' ad una di 'presunzione politica' cittadina, è come passare dalla padella alla brace, è come scegliere il PD o il M5S. Legnano non ha bisogno di soloni e moralisti ma di gente pratica, laica, capace di prendere delle decisioni per il futuro reale, non per riempire l'aria di odore di fritto, il concetto è semplice, sempre difficile realizzarlo, ma e dico MA, CE LA FAREMO, fra 700 giorni.

martedì 28 aprile 2015

TOSI TOSI DELLE MIE BRAME


Ieri ho tirato in ballo la famiglia di Franco Tosi, roba di un secolo fa e oltre, oggi mi faccio solo una domanda: ma quanto tempo dobbiamo perdere ancora nell'essere soddisfatti dell'accordo un giorno, per poi ripensarci un filino l'altro, attese infinite, procedure di stato, una Tosi che non è più Tosi dal 1989, che è diventata Ansaldo, Castiglioni, Gammon, poi Trifone si è comprato gli uffici meno anziani di piazza Monumento, per poi scrivere fiumi di parole sui giornali, ascoltare i sindacati alla ricerca di una vittoria più loro che per i lavoratori, quando tutti sanno che oramai è finita.
Ma non perchè lo dico io, lo dicono i lavoratori stessi con il referendum interno: 131 assenti, 122 non vogliono l'accordo, 97 ok, 1 è indeciso...


Ecco, cominciamo a parlare dei 350 mila metri quadrati da reinventare per il futuro della città, mi pare verosimilmente più utile, del resto c'era da aspettarselo, tanta gente che blatera, e nessuno che ha una piccola idea, non dico grande, piccola, semplice, comprensibile da tutti, fattibile... Ma poi quel luogo, ora di chi è con tutta quella montagna di debiti che si porta appresso ??
Lo scopriremo solo vivendo...

domenica 26 aprile 2015

LA FESTA DELLA FAMIGLIA


Mi commuove molto questa vecchia foto, l'ing Franco Tosi era cosi umano che aveva anche una famiglia, con anche 5 figli, 3 maschi e due femmine...Mi commuove perchè il Tosi è stato assassinato a 48 anni, nel pieno della sua maturità, chissà se fosse vissuto un quarto di secolo in più cosa sarebbe successo...Mi commuove anche perchè i tre figli maschi che una volta laureati entrarono in azienda, diedero l'anima, ma un destino crudele si abbattè su di loro: morirono tutti, anche loro a 48 anni... Mi commuove anche il fatto che l'ing Franco Tosi, perì nel 1898, e come non bastasse, l'anno successivo toccò anche alla moglie, signora Schoc, lasciare i 5 figli senza genitori, eppure erano ricchi e potenti... Mi commuove il fatto che le figlie femmine non ebbero futuro nell'azienda arrivata ai giorni nostri, e questo non lo perdonerò mai all'ingegnere, non furono mai ricordate con un albero sempreverde, come invece toccò ai maschi Gianfranco, Giulio ed Eugenio...
Carla Eugenia, la più piccola delle figlie nel 1950 perdonò pubblicamente l'assassino di suo Padre (Garuzzi, condannato all'ergastolo e poi scarcerato in quell'anno), questo bel gesto, non fu enfatizzato da nessuno, brava Carla Eugenia, ora qualcuno in più conoscerà questo tuo grande gesto...

sabato 25 aprile 2015

LA MADONNA DEL SOTTOPASSO

Oggi è il 25 aprile, stamane in piazza ne avrei viste e sentite per fare una polemica, ma ho preferito chiudere gli occhi e le orecchie, tornare a casa e pensare ad una proposta, e allora la scelta è caduta sull'unica assessoressa che abbiamo, si chiama Francesca, si occupa di cultura, ed il suo cuore è giallo fluo. La proposta è questa: il 12 settembre 1965 avveniva un fatto che per Legnano avrebbe segnato un nuovo destino  negli anni futuri , infatti in quella domenica di fine estate veniva inaugurato il sottopasso centrale che collega piazza Monumento a piazza del Popolo, di questo sottopasso se ne parlava addirittura in epoca fascista, poi tutto fu procrastinato, fino ad arrivare alla decisione ai tempi della giunta Accorsi 1. Sbirciando su google, si scopre che in quella domenica, il presidente della Repubblica era Giuseppe Saragat, il pres del Consiglio Aldo Moro, alla difesa Andreotti, agli esteri Fanfani, il papa era Montini (Paolo VI), il presidente americano  Johnson...


Questo che vedete era 'il discorso inaugurale' (Accorsi era quello in piedi all'estrema sinistra della foto) di quella domenica, osservate anche l'asfalto che va a 'fondersi' col lastricato della piazza monumento, la villetta rossa dul Tusi e a destra un po in ombra la stupenda villa De Martini poi abbattuta nel 1970. Ecco assessora, ti chiederei di fare diventare questo momento, un momento 'solenne' per la città, un po di foto ci sono, un po di documenti si trovano, magari qualche bella testimonianza, un coinvolgimento con scuole e/o associazioni e la festa è fatta... Che ne dici assessora? Ora i legnanesi sanno che la proposta è stata fatta, abbiamo quasi 5 mesi di tempo per organizzarla, se non ti piace, pazienza, mi spiacerebbe solo che un cinquantesimo cosi ghiotto si perdesse per strada, intorno a quel sottopasso si potrebbe scrivere un libro intero.
Sasso lanciato, attendo riscontri, rimboccandoci un po tutti le maniche, ne verrà fuori un sabato 12 settembre 2015 da favola, basta crederci !!!


P.S. In questo panorama fantastico, datiamolo 1973 si notano ancora esistenti i 3 pini voluti dall'ing Franco Tosi proprio davanti al nuovo ingresso degli uffici, allargando la foto si capisce chiaramente che il 'parco castello' non esiste ancora...


venerdì 24 aprile 2015

MUVIMENT CINQ CRESPELLE


Sono due anni che 162  fenomeni si sono insediati nei due rami del parlamento, 'per rivoltare come un calzino' l'istituzione romana, per aprire il sistema con una chiavetta della Simmenthal, per farci saper come funziona insomma... A due anni di distanza, questo 'squadrone della morte' ha perso una 40ina di guerrieri che sono sparpagliati qua e la alla ricerca dell'isola che non c'è, la rivoluzione manco è iniziata ed il banchetto è sempre apparecchiato ad ogni ora del giorno.  A cosa è servita questa 'protesta' popolare capitanata dal signor Beppe Grillo sotto l'attenta e occulta regia dell'astuto Gianroberto Casaleggio ? A nulla, invece che sporcarsi le mani e decidere di decidere si è preferito 'il polverone mediatico' alla concretezza, si è preferito sputtanare un'interlocutore onesto per far strada alla marionetta continuazione naturale dell'ex presidente del Milan... Questo è il risultato partorito dalla 'democrazia', e non si può non ammettere che questo movimento 5 crespelle sia diventato utile (per dirla alla Balasso) come le chiavi chiuse nella macchina. Come i Ragazzi del '99 nella Grande Guerra, i 'nostri 162 eroi' si sono presentati in capitale, e dopo l'entusiasmo iniziale hanno cominciato a sbraitare, hanno cominciato ad illudere, ma i risultati per tutti i 60 milioni di italiani, loro non li hanno decisi, dai diciamola tutta, non contano veramente un cazzo ed in troppi non sanno un cazzo, non si diventa parlamentari perchè ti hanno buttato nella mischia, è uno schiaffo alla cultura, è uno schiaffo a chi studia seriamente le vicende umane. Ogni tanto, come oggi, vedo passare su fb i miei vecchi amici, quelli che sapevano che con un minimo di pazienza sarebbero approdati a Roma e qualcuno in Europa e qualcuno in regione, tutto normale, tutto inutile. Ma non voglio andare ad affrontare i massimi sistemi, non ne sono nemmeno capace, so solo che se quel rompipalle di via Morone non ci avesse impedito di entrare a governare la mia/nostra città, ora col 13,7 per cento guadagnato nel 2012, eravamo li a decidere, non a far le belle statuine, avevamo si le mani sporche, ma saremmo stati responsabilizzati su tutto e rispondevamo ai cittadini per quello fatto, non per quello FATTO DAGLI ALTRI. Per usare un'immagine forte, gli altri scopano e i fenomeni, guardano e si masturbano, che, come dice il proverbio, accontentandosi, si gode ugualmente. La 'nuova politica' non potrà mai essere governata da populismi (che sulla carta sembrerebbero sempre giustificati), inevitabilmente, il passaggio dalla padella alla brace sarebbe istantaneo. L'altro fenomeno del momento ? Salvini, quello che parla come mangia, il Bossi giovane di 25 anni fa... Renzusconi, Salvibossi o Grilleggio ? Siamo proprio in un paese dove tutti possono diventare fenomeni, ma Statisti con la S maiuscola, MAI,

mercoledì 22 aprile 2015

CRESPI, CRESPI, CRESPI...







Ammettiamo che questo ragazzo sia il nipote di Elia Crespi, oppure diciamo che nella fantasia ce lo immaginiamo cosi, col suo labirinto di idee in testa...Oramai è una questione di giorni, il notaio preposto, ci consegnerà le chiavi dell'appartamento dell'ex assessore di cui vi parlai 5 mesi fa in questo post
http://danielebertisindaco.blogspot.it/2014/11/anche-i-democristiani-hanno-unanima.html . Lo sto monitorando perchè per caso ho conosciuto il latore della notizia portata in municipio quasi un anno fa e non vedo l'ora di sapere dei segreti di questo 'amante' della Città del Carroccio, della nostra Legnano e con questa donazione, lo ha dimostrato davvero...Antenne tese allora, tra poco un sacco di emozioni, Expo, il Palio, il Castello rinnovato...E l'eredità del vecchio democristiano Crespi, Elia Crespi, non confondiamoci col pres della fondazione sant'Erasmo.

domenica 19 aprile 2015

QUESTO E' IL NOSTRO SINDACO


Questo signore è il nostro sindaco, è cosi pieno di sè per le promozioni  a consigliere metropolitano e assessore metropolitano x il lavoro, che si permette di 'umiliare' il suo vecchio ex collega amministratore della città dal 1977 al 1985 dott Franco Crespi dicendogli che ora non si può far nulla perchè c'è il patto di stabilità, e lui (il Crespi) poteva costruire scuole e opere pubbliche perchè c'erano le tangenti, perchè c'erano i partiti.... Hahahahahaha
che coraggio che hai Centinaio, oltre a non avere un minimo di tatto davanti ai tuoi predecessori, (anche tu sei stato eletto col PD il partito bestemmia che ogni giorno ne vede uno coinvolto in uno scandalo), HAI RIEMPITO DI TASSE TUTTI I LEGNANESI IN QUESTI TRE ANNI e ti permetti di giustificarti in questo modo.

                                        VERGOGNATI

Gli errori li hanno fatti un po tutti, tu non sei esente ed è per questo che te ne andrai alla fine del mandato senza essere rieletto, e non hai nemmeno la capacità di capire che qualche volta un buon silenzio rende meglio che le pisciate fuori dal vaso. Ti ho dato una mano per farti eleggere e ne sono amaramente pentito, vai ad una spa a fare un bagno di umiltà, impara a rispettare politicamente amici e nemici, la tua sicurezza sulle tue scelte fa venire il latte alle ginocchia, al momento, degli ultimi quarant'anni, forse il sindaco peggiore sei proprio TU, quello che ha tartassato tutti e al momento portato il nulla di nuovo. Fattene una ragione, e ringrazia la tua frastagliata maggioranza che si tura il naso per tirare a campare.
(nemmeno capisci che in un ambiente dove non si parla di politica, certe cose  le devi tenere per te....)



In occasione del Salotto del Gran Priore 2015 il Sindaco Centinaio, nel rispondere ad una domanda sul ruolo di Supremo Magistrato, ha risposto ad un suo predecessore, Franco Crespi (sindaco dal 1977 al 1985), che aveva precedentemente affermato. "Ai miei tempi abbiamo fatto una scuola all'anno e costruito il depuratore per tutta la rete fognaria [...] non so dove prendessimo i soldi, invece ora il Comune non riesce neanche a coprire un buco in strada."

MA ORA VERBALIZZIAMO LA DOMANDA DELLA RAGAZZA E LA RISPOSTA DEL SINDACO:

DOMANDA:
Al momento della candidatura, ogni sindaco sa dell'importanza particolare che tale figura rappresenta per una città come Legnano, che vanta un patrimonio storico e culturale d'eccezione...Infatti ,oltre che primo cittadino, riceve la nomina di Supremo Magistrato. Vi è la consapevolezza di quanto sia impegnativo questo duplice ruolo nel corso del mandato ??

RISPOSTA...
Allora, se lei mi parla di consapevolezza, è una cosa, se tu mi parli di consapevolezza è una cosa, nella realtà è un'altra (risatina)...Nel senso che, credo che chiunque si candidi a fare il Sindaco, abbia la consapevolezza, se lo fa, a ragion veduta e con...i minimo  e come dire di di pensiero rivolto a quello che è, la responsabilità che affronta, o che dovrebbe affrontare, nel senso che si candida e si confronta, è evidente che, non può che avere e sentirsi una grande responsabilità....quindi c'è consapevolezza sicuramente...Dire però che questa consapevolezza, io credo e qui ci sono tanti sindaci che sono venuti prima di me, che spero possano condividere questa cosa..e dire che però sia la consapevolezza di quel...delle difficoltà  che si dovranno affrontare , io credo che questa è un'altra cosa...Quindi una consapevolezza intrinseca sul ruolo che si andrà a svolgere come amministratore della città, come cittadino e come Supremo Magistrato c'è... Però evidentemente le difficoltà, io credo in momenti particolari, questo è il mio momento, è chiaro che Franco ai tuoi tempi si potevano fare tante cose,..si è prodotto anche un debito incredibile, in quegli anni, per colpa di tutti e di nessuno, che stiamo pagando ancora adesso e che stiamo facendo pagare ai giovani, questa è la realtà e questa è la realtà per cui c'è il patto di stabilità, c'è il problema con l'Europa,e quindi, tutte queste cose qua...E' vero, si facevano tante cose,...C'è da chiedersi come venivano fatte, SAPEVAMO COME FUNZIONAVA IL SISTEMA DEI PARTITI,  purtroppo, viene da lontano mi pare, il sistema che sappiamo tutti, ...No ? e lo so come funzionava il sistema sui partiti, le tangenti...e quindi e quindi  (bisbiglio in sala, qualcuno non è d'accordo) no, si potevano fare tante cose,che poi si facevano, però...mica tutti, per l'amor di Dio...però erano altri momenti...( voce dalla sala: ma non tocchiamo questi tasti per cortesia) Non li tocco va bene? chiedo scusa chiedo scusa...torniamo, si si potevano fare tante cose, oggi non si possono fare e i motivi li conosciamo tutti insomma, Però dire che poi quando si devono affrontare i problemi è un'altra cosa...effettivamente poi c'è laaa la complessità delle cose anche la complessità di governare e di essere Supremo Magistrato,...Ricordavano Piero Cattaneo e Franco (Crespi ndr) la difficoltà anche nell' emettere sanzioni no ? Non è mica una cosa semplice...quando si devono giudicare, quando si devono dare sanzioni anche pesanti , e l'ho fatto anch'io, non è che lo si fa a cuor leggero, non si può far a cuor leggero...ci sono delle responsabilità, perchè si tocca anche persone, si toccano anche il lavoro delle persone, ricordiamo che quando noi squalifichiamo un fantino, tocchiamo, anche se  ha fatto delle cose...gravi, togliamo il lavoro di una persona,,,ci deve pensare, ci deve pensare...


venerdì 17 aprile 2015

I SINDACI LEGNANESI DEGLI ULTIMI 40 ANNI


Oggi pomeriggio ho cominciato  a sfogliare le pagine web delle elezioni legnanesi degli ultimi 15 anni e la cosa che più mi è saltata all'occhio sono i nomi di coloro che hanno partecipato alle elezioni, di quelli che sono stati eletti e anche di quelli che non sono arrivati all'obiettivo grosso, cioè la domanda è: ma tutta sta gente che voleva farsi eleggere o che anche è stata eletta, dov'è ? Se uno si vuole impegnare x la propria città ha una marea di ambiti in cui agire, ma politicamente, le meteore superano di gran lunga la gente che ci mette la faccia, che si impegna , che segue la vita cittadina in tutti i suoi svariati ambiti. Allora ho pensato ai sindaci ancora in vita, che distrattamente magari abbiamo conosciuto solo per nome o perchè li abbiamo visti qualche volta a qualche manifestazione.
Partiamo da Franco Crespi sindaco da giugno '77 a settembre '85, egli è vivo e vegeto, ancora nelle retrovie con un buon peso politico nella maggioranza attuale, pres della fondazione sant'Erasmo, democristiano dentro e fuori,uno tosto, credo lo ricordino tutti come un buon sindaco, ma non posso dire nulla, ero un ragazzino...


Dopo di lui, n'alter democristiano dentro, Piero Cattaneo, (padre dell'attuale sindaco di Rescaldina ,Michele ), si è beccato il quinquennio 1985-90, ancora attivo nell'attuale maggioranza, defilatosi, diciamo cosi prima di tangentopoli, ha ceduto 'lo scettro' ad un socialista, ma andiamo con ordine e riguardiamo il suo volto.


Anni 90, siamo al top dei rappresentanti di Bettino, di quei socialisti mai morti, che si 'permettevano' di amministrare con un 10-15% quando andava bene, per il sindaco Mauro Potestio, tangentopoli non gli ha portato benissimo, 3 anni scarsi, poi il commissariamento, finchè a fine 1993 verrà eletto il nuovo che avanza...


Il nuovo che avanza è un architetto promosso dalla Lega che risponde al nome di Marco Turri, 4 anni precisi di amministrazione per lui, bocciato dai legnanesi per il mandato successivo essendosi staccato dalla Lega, tentando la via della lista civica...Eccolo:


Il Turri ora è presidente di Arte e Storia, la politica attiva penso lo abbia 'allontanato' dalle sue velleità, giusto che ciascuno trovi i propri ambiti. E' arrivato quindi il momento di Forza Italia, del grande trascinatore Berlusconi, e sul carro dei vincitori sale Maurizio Cozzi, due mandati consecutivi, dal 2 dicembre '97 al 31 maggio 2007...Il centrodestra vince a mani basse, e malgrado nel 2006 a Legnano si vive uno scandalo di tangenti su opera pubblica con coinvolgimento del vicesindaco, dal 2007 al 2012 sarà ancora un 'loro rappresentante' ad amministrare la città...


Arriviamo quindi quasi all'attualità: è nella mente di tutti il mandato quinquennale di Lorenzo Vitali, il farmacista di piazza del popolo, colui che ho conosciuto meglio come 'il nemico da combattere', ma che in fondo, visto da vicino, non mi è sembrato quel 'personaggio di cui diffidare'


Ed infine dal 22 maggio 2012 abbiamo l'attuale sindaco di centrosinistra A. Centinaio, ancora per 2 anni sarà il nostro sindaco, e magari anche lui tenterà di ricandidarsi per il secondo mandato, fallito come abbiamo visto sia al ex sindaco Turri ed ex Vitali...
Ma al di la dei sindaci, decine e decine di consiglieri comunali e pretendenti a quelle poltrone, eclissati nel nulla, tornati al loro lavoro e magari nemmeno più tesserati dai rispettivi partiti...
PERCHE' ?
E' incredibile alle volte capire certe passioni, una mezza idea ce l'ho, ma quella non ve la racconto, ve la racconterò nel 2017...


Giusto non aggiungere nulla....Ora.




martedì 14 aprile 2015

MISTERO DELLA RETE


Lunedi 13 aprile 2015 rimarrà una data impressa nelle menti di tanti legnanesi (circa cento) che tramite il gruppo facebook denominato  Sei di Legnano se... hanno deciso di trascorrere una piacevole serata in un locale messo a disposizione da Chiara Croci e Giuseppe Calini per un' apericena ottimo e abbondante. Manco farlo apposta sono fioccate anche le sorprese di vera legnanesità: il gruppo folkloristico I Amis è stato con noi e ha cantato i migliori pezzi del loro repertorio, a squarciagola abbiamo cantato tutti il Me car legnan inno della città, e per me è stato veramente una emozione speciale rivederli all'opera dopo 25 anni, visto che al principio ho fatto parte anch'io di questa compagine ( il gruppo è nato nel 1985 in seno alla Famiglia legnanese). La Pinetta (Alberto Destrieri) e il polivalente Giordano Fenocchio dei Legnanesi sono rimasti con noi fino a tardi, raccontandoci un sacco di aneddoti sulla compagnia teatrale più famosa della Lombardia... Insomma , grande entusiasmo, grandi sorrisi, gente che per la prima volta si è stretta la mano di persona e presentata 'dal vivo' superando lo scoglio della 'conoscenza virtuale'... Cosa dobbiamo dire ? lo rifaremo un altro aperitivo, le idee non ci mancano per ritrovarci e direi che ogni tanto fa bene immergersi nei sorrisi e nell'allegria.
Grazie a tutti  allora, amici legnanesi di buona volontà !!!


domenica 12 aprile 2015

UN BEL TRE PER CENTO

http://www.legnanonews.com/news/5/47345/bilancio_partecipativo_1_312_votanti

E cosi arrivò il giorno della decisione, che morse la selezione, che si mangiò l'Hackaton, che l'assessore inventò...Voglio vedere con quale coraggio canterà vittoria la Giunta con questo flop colossale costato tanti ,tanti sforzi anche economici, per spingerlo, spingerlo, spingerlo... Il 'merito' dell'iniziativa passa in secondo piano, perchè come avevo già scritto su altri post, questo bilancio partecipativo andava affidato alle 3 consulte, per dare loro Valore, per dare loro una VERA possibilità di dire qualcosa sul territorio, territorio concepito in tre sezioni create ad hoc per avvicinare ancora di più i cittadini alla propria comunità. Patetico anche  il consigliere Gangemi, lui è Consigliere Comunale e si dovrebbe occupare di Consiglio Comunale e magari essere più attento a quello che succede nell'istituzione, il Bilancio Partecipativo era riservato un po di più ai cittadini che non votano nè nelle Commissioni Permanenti, nè nel C.C: appunto, perchè non eletti da nessuno. detto questo, spero serva da lezione tutto ciò, ma conoscendoli, non ammetteranno mai di questo flop colossale, di altri denari buttati nel cesso inutilmente, quando ci sono già degli eletti (anche troppi talvolta) che devono decidere per tutti. Ma vabbè, oramai è andata, sono contento per chi avrà ottenuto consenso sulle idee proposte, e speriamo si realizzino prima che finisca l'anno solare. Quando ero ancora Consigliere Comunale questa maggioranza si propose di approvare il Bilancio quello vero nei primi mesi di ciascun anno, oggi 12 aprile 2015 di Bilancio Preventivo, manco se ne parla, manco una presentazione,nulla di nulla, forza raga, altrimenti si fa notte, è vero che oramai siete sconfitti da voi stessi, ma prima fate passare gli OdG e poi ve ne dimenticate ? Giovani ? Giovani ? E' questo il bel sistema ? Hop ,hop, hop somarello trotta trotta che il mondo è bello (Paolo Barabani). attendo delle risposte con convocazione di Commissione per la presentazione del Bilancio Preventivo, lo strumento cardine, per la vita di una amministrazione bella pimpante...
28 marzo
http://danielebertisindaco.blogspot.it/2015/03/chester-peggio-di-cosi-non-si-poteva.html
2 febbraio http://danielebertisindaco.blogspot.it/2015/02/bello-ma-sara-un-flop.html

sabato 11 aprile 2015

PALIOCCI


Questa maglietta è la pietra dello scandalo: il signor Welcome Hotel ha osato inserire il suo logo nel 'crocione' AAaaaaggghh... Ieri sera al Welcome Hotel è stata presentata l'iniziativa di giocare la partita contro Ferrara di domani, con questa maglietta che ritengo senza conflitti d'interesse una maglietta bellissima, poi in serata qualcuno ha alzato gli scudi e posto un veto: O SI TOGLIE LO SPONSOR DAL CROCIONE oppure... (un vergognoso ricatto che non voglio nemmeno citare). Ecco, da una iniziativa lodevole (voglio ricordare anche che queste magliette verranno poi messe all'asta col nobile scopo di fornire un contributo alla Castoro Sport) ne nasce una questione morale, dopo aver chiesto permessi a chi di dovere, e nasce poche ore prima che si materializzi l'evento...Come al solito la spunta chi è più prepotente e domani i ragazzi indosseranno la maglia che stanno sbianchettando in queste ore dal 'vergognoso' sponsor che le ha pure pagate... Complimenti ai promotori del capriccio, fare pubblicità gratis ad una cosa bella in città è diventato peccato. Segnamoci anche questa, rimango basito da tanta piccolezza umana, apro le braccia e mando giù pure questa...
P.S.
Due anni fa diretta televisiva con spot di Mirko Oro ogni 5 minuti... Quello andava bene, nessuno ha messo veti...
P.S. 2
Tutti sanno del giro di denari intorno ai fantini, ma quello va bene, è sacro, tutti non sanno che 50 anni fa un grande sindaco (Tenconi) fece correre lo stesso fantino x due contrade differenti, perchè in quel momento li era la soluzione 'più giusta'...Ma di cosa stiamo parlando ?
P.S.3
Ma il Palio è la corsa ippica ? Il Palio è la sfilata ? Il Palio è la propria contrada ? Il palio è il Collegio dei Capitani ? Il Palio è la rievocazione storica di una battaglia ? Il Palio è la Croce sul Carroccio ? Il palio potrebbe semplicemente essere un momento di festa no ?

venerdì 10 aprile 2015

EXPO MENO 20...


Cantieri, cantieri, cantieri...Mancano 20 giorni al primo maggio, il primo dei 184 giorni di apertura di EXPO 2015, oggi lo ritengo ufficiale, non ce la faranno mai a finire per quella data, ma poi finiranno ? Qui da noi in città pare non gliene freghi nulla a nessuno, non si sente quell'aria frizzante di chi sa che sta per arrivare un evento più unico che raro a 20 km da casa... Non aggiungo i gufi che godono di questa figuraccia nei confronti del mondo, bello, bello fare gli autolesionisti, tanto siamo il paese della mafia, del malaffare, delle tangenti, mai quello delle arti, dei costumi, delle tradizioni millenarie... Peccato, anche se alla fine andrà bene, peccato per questa partenza, non ci aiuterà certo con lo slancio verso il 31 ottobre, il giorno del sipario calato, poi si comincerà a preoccuparsi del panettone sotto la neve del 25 dicembre. EXPO comunque ci porterà tante idee, almeno di questo, approfittiamone...

giovedì 9 aprile 2015

GRAZIE CALINI GIUSEPPE


http://www.legnanonews.com/news/4/47222/_palio_di_legnano_day_

Ho avuto il piacere di vedere in anteprima e per puro caso la maglietta ideata da quel vulcano di uomo rispondente al nome di Giuseppe Calini titolare del Welcome Hotel...Mamma mia che bella, è la sintesi della città del Carroccio, sono convinto piacerà molto anche ai tifosi che ne richiederanno a valanghe per potersela personalizzare. Bravo Giuseppe, sono felice di averti incontrato sulla mia strada, un vero legnanese col cuore in mano e con la voglia di far 'vivere' la nostra Legnano. Ancora complimenti, non è un caso che ancora vivo hai già una via dedicata nel cuore della città, tra il corso sempione di Napoleone e la zona dei Dell'Acqua...
Venerdi nel tardo pomeriggio ti riempiremo l'hotel come non l'hai mai visto prima ( e magari con qualche disagio per i tuoi clienti).


martedì 7 aprile 2015

INVENZIONI
























E ancora una volta è la storia che ci insegnerà qualcosa: qui siamo ad una fiera campionaria di Milano del 1934, se ci pensate eravamo quasi alla vigilia di una grande guerra mondiale e appena superata la depressione del '29, eppure scorrendo migliaia di immagini dal 1920 al '35 in questi giorni, mi sono reso conto che l'uomo non si è mai dato per vinto, in queste fiere sempre una marea di gente, coi loro buffi cappelli, coi loro vestiti di un certo livello... A proposito, ma quanti cappelli si vendevano all'epoca ? Se non avevi il cappello forse, non eri nessuno e il sig. Borsalino e soci ne sanno qualcosa... Quindi dobbiamo inventarci qualcosa, perchè se aspettiamo Renzi, Grillo o Alfano, siamo a posto, e dato che ci sono piazzerei nel gruppo anche un Salvini qualsiasi... Non possiamo continuare a sottolineare che il nostro è un paese di M, che siamo un branco di corrotti, di vecchi, di gente che non ha più voglia di far nulla...Non ci posso credere, dobbiamo reagire, per forza. Settanta anni fa finiva la seconda guerra MONDIALE, c'era da ricostruire tutto o quasi, fino alla fine del XX secolo si è costruito di tutto ma si è anche smontato di tutto. Eravamo tra i 7 + potenti al mondo o cosi ci facevano credere, l'agricoltura consegnata piano piano alle multinazionali, l'industria prima pompata alla grande, poi piano piano smantellata e il caso eclatante ce lo abbiamo in casa con l'esempio Franco Tosi... Servono INVENZIONI, il problema non sono i politici (o lo sono di conseguenza) ma la mancanza di idee per il futuro. Cosa vorremmo per il futuro ? Facciamo concorsi di idee per inventarci il futuro o il futuro ci inghiottirà tutti, ne sono certo. Sarà una guerra a fare selezione ? Quanto pensiamo si possa andare avanti a temporeggiare ancora ? Col cemento fermo, con l'occupazione che diminuisce giorno dopo giorno, questo sistema imploderà a breve e non ci saranno certo i redditi di cittadinanza a salvare l'umanità...Abbiamo la carta Turismo e Arte da sfruttare ? Dobbiamo sfruttarla, abbiamo perso appeal anche in quel settore, quella parte si può ancora recuperare, il mondo deve venire da noi ad apprezzare e a divertirsi. Si stanno mischiando le razze ? Certo, è tutto sotto i nostri occhi, ci dobbiamo adattare, ma sempre inventandoci qualcosa, per dare anche un senso a chi dovrà vivere il futuro di questo Paese...
http://danielebertisindaco.blogspot.it/2015/02/legnano-anno-1815.html


lunedì 6 aprile 2015

QUANDO C'ERA LUI (non c'eravamo noi)


Una Pasqua e una pasquetta tra gli starnuti, e ti salta fuori un link di questo genere: 9000 foto della vecchia fiera campionaria tra il 1920 ed il 1990...Non le ho ancora guardate tutte, ma ho scelto per questo post qualche chicca, per invitarvi ad entrare e scoprire...

Il titolo è un po provocatorio solo perchè la prima delle 9000 immagini è proprio il ritratto del duce, ma in quelle foto, decine di migliaia di altre teste scorrono negli anni, emozionante rivivere quel film...
Personalità, luoghi, costruzioni, panorami, danni di guerra, costumi,
una vera macedonia di cose, le quali alle volte raccontano ingenuità, altre invece una acuta genialità...

E si ritrova sempre qua e la un pezzo di Legnano...






Non aggiungo altro, esplorate da soli, le chicche sono davvero tante.

domenica 5 aprile 2015

5 APRILE 1983

Ho poche foto della mia esperienza di leva militare, iniziata il 27 aprile del 1982 e terminata l'anno seguente, stesso mese, giorno 5. Sono quelle date che non dimentichi mai, per me fu come il 25 aprile che si celebra tutti gli anni: la liberazione !! Poi passa il tempo, e quasi quasi rimpiangi quell'anno perchè l'avresti potuto spendere meglio, invece è andato cosi, come tutte le cose che sono presente e divengono passato un secondo dopo... Da tanti anni oramai non esiste più la leva militare, qualcuno la vorrebbe ripristinare?? Quante cose non esistono più da quella data e quante ne sono nate negli anni successivi... C'era la lira come moneta di scambio, a proposito, lo stipendio giornaliero di quell'anno era di 2000 lit per un soldato semplice, ora abbiamo l'euro, che nessuno ha voluto e tutti nel bene o nel male accettiamo... C'era il telefono a gettoni, quei puzzolenti gettoni per chiamare a casa amici e parenti, si scrivevano un sacco di lettere pensando molto ad altri luoghi e ad altri compagni di viaggio...Ora ci sono quei telefonini che tanto allontanano dalla vita reale e tanto sono comodi x comunicare emozioni in ogni nanosecondo... C'era l'economia che tirava ancora, c'era Craxi che dominava la scena politica, c'era da lavorare per tutti, il paese era ancora 'autoctono' diciamo, il muro di Berlino non era ancora caduto e in quell'anno godetti anche la vittoriosa finale di Madrid della nazionale di calcio 3 a 1 sulla teutonica Germania...Eravamo dei bambini in fondo, dei giovanotti meno che ventenni, qualcuno come me ancora con la peluria adolescenziale sul volto al posto della barba... Sono saltati in aria Falcone e Borsellino negli anni 90, è arrivata tangentopoli, Berlusconi, Bossi, nel mondo si continua a sparare in decine di angoli e la Cina è diventata la vera potenza mondiale, gli Emirati si difendono bene e poco sappiamo della Terra dei Canguri, tanto distante da noi... Le amicizie non sono più quelle di una volta, anche ognuno di noi cambia profondamente dentro diventando adulto, senza mai rendersi conto che quanto diceva Lorenzo il Magnifico era sacrosanto: 'quant' è bella giovinezza che si fugge tuttavia, chi vuol esser lieto sia, del doman non v'è certezza'. La faccio troppo semplice ? No, mi piace ricordare quel 5 aprile 1983, mi piace riguardare cosa sono stato, come quando si rilegge un libro per capire se ti è sfuggito qualcosa.
E allora mi riguardo questo video in cui rivedo gli amici di quell'epoca, amici trovati per strada senza volerlo, alcuni sono ancora amici 'reali' e allora mi vien da dire che a qualcosa sarà pure servita questa naja...

sabato 4 aprile 2015

PIU' STERCO DEL DEMONIO PER TUTTI


Osservatela bene questa immagine, scrutatela nel minimo particolare e provate a fare il conto del valore in euro che essa contiene... Chiudete gli occhi per dieci secondi e riapriteli, e sul vostro tavolo di casa appaiono per magia, tutti questi soldi veri: sono vostri. Con questa montagnetta di denaro, statene certi, potreste campare fino alla fine dei vostri giorni senza più lavorare un giorno, quindi sta a voi decidere se continuare la consueta vita portandoli in banca, o smettere di fare ciò che ci chiedono di fare 'gli altri' e cominciare una nuova avventura...Nell'immagine ci sono ben più di un milione di euro, una cifra considerevole, dal punto di vista 'fisico' 7-8 Kilogrammi di carta filigranata ben stampata, dal punto di vista 'reale' oggi, un futuro assicurato anche per un bimbo appena nato. Il tutto ci sta in una borsa per la spesa, sono certo che chiunque di noi, di fronte ad una borsata piena di queste mazzettine colorate, comincerebbe a sudare freddo, il cuore a pulsare in maniera forsennata, la gioia credo irripetibile, sono certo che solo uno su diecimila ne rimarrebbe indifferente. Allora, perchè chiedere più lavoro per tutti ? Allora perchè chiedere alla Albanese: chiù ppilu pè'ttutti ?  Con una buona tipografia, si stampa e si fanno felici le persone, coi soldi si può non far nulla oppure si può investire in progetti, ci si può inventare di tutto non credete ? L'uomo non ha sete di lavoro, ha sete di denaro, famoso sterco del demonio come hanno detto in molti, che oggettivamente comunque risolleverebbe l'umore di milioni di esseri viventi...


Quindi la soluzione c'è, basta attuarla, altro che reddito di cittadinanza, anche Papa Frà fece annunci all'indomani dell'inizio del suo pontificato: metterò mani ai conti dello IOR, ma, maremmamaiala, è rimasto solo l'annuncio: i conti rimangono cifrati e sotto le vesti dei porporati influenti non si indaga MAI. Quindi, tutto ciò non è peccato. L'argomento soldi, tutti i giorni fa muovere fiumi e fiumi di parole, che rimangono fini a se stesse ovviamente, ma che sono oggetto di desiderio praticamente di ogni essere umano. La proposta è semplice: una borsata di denaro a testa, come quello rappresentato nella prima foto e abbiamo risolto un sacco di problemi; chi vorrà continuare a fare imprenditoria lo farà, chi non vorrà fare un cazzo, cazzeggerà e vedrete che la frustrazione passerà di botto, incredibilmente con la medicina chiamata denaro lo sterco del demonio. Diciamolo: sono un genio.

Buona sorpresa pasquale, che significato ha la sorpresa se non questo ?

giovedì 2 aprile 2015

BUCCIA DI BANANA


Porcapaletta, non sono sul pc per una giornata, e mi arrivano telefonate a grappoli : Olgiati ha fatto una puttanata, lo stanno massacrando in rete...


Tornando a casa, verifico, e le strade potrebbero essere tante: approfittare dell'ingenuità per massacrare il M5S ? Approfittare per fare la morale ad un figlio virtuale di fb, un amico, un giovane rampante pentastellato ?  Ma vaaa... Dai, una cazzata bella e buona, condannabile ma non può essere questo il pretesto per gettare fango, Riccardo ha chiesto scusa pubblicamente, ha promesso di rinunciare al prossimo gettone, cosa bisogna fare ora ? Dargli una multa più importante cosi non lo farà più ?  La politica è anche questo, essere personaggi pubblici, eletti, ha i pro e i contro, forse Ric, questo escamotage lo ha usato già diverse volte, ma non possiamo saperlo, credo che questa figuraccia mediatica lo possa far riflettere per il futuro. Le nefandezze che ho visto qui a Legnano e nei personaggi che tutti i giorni riempiono le pagine della cronaca, mi fanno rivoltare lo stomaco, quando si scivola su una buccia di banana, si fa una figura d'inferno ma ci si rialza e si continua a camminare... Per esempio, l'idv che ha fatto una campagna elettorale imperniata sulla lotta per avere il parcheggio dell'ospedale GRATIS e una volta entrata in maggioranza ha chinato la testa dicendo che non si poteva fare, ecco, questa mi sembra una figuremmerda molto più colossale, hanno tradito una promessa a migliaia di elettori. Dai, le notizie durano come un fuoco di paglia, domani è il venerdi santo, e dopodomani saremo alla vigilia della santa Pasqua all'insegna di uova di cioccolato e colombe morbidissime. Ric, cartellino giallo, il rosso lo hanno già preso i tuoi capi...

mercoledì 1 aprile 2015

DEPUTATO CATALANO HAI DECISO ?

http://www.camera.it/leg17/29?idLegislatura=17&shadow_deputato=305528


Oggi mi hanno segnalato l'ennesimo passaggio di Ivan da un gruppo all'altro, la data di ufficializzazione del primo aprile non mi sembra l'ideale, ma dopo le verifiche, ho appurato che tutto era vero ed il link apposto in cima a questo post rimarrà sempre attivo fino alla fine della legislatura ( sarà l'ultimo cambio di casacca questo ?). Mi ferisce molto sentire commenti di una cattiveria inaudita, perchè Ivan è un amico che ha condiviso con me il battesimo del M5S a Legnano, poi ha vinto la lotteria romana ed ora si è dimenticato un po di tutto e di tutti, e questo non gli fa grande onore. La storia del 'dimettiti', 'molla il malloppo' e altre amenità che non voglio ripetere, fanno parte oramai di una cultura grillina che non fa nè caldo nè freddo, sono le cose a cui credevo anch'io, ma quando la degenerazione parte dal nucleo di chi ti ha aiutato ad arrivare fino a Roma (parlo del duo di Oleggio), tutto è consentito. Domando quindi: fa peggio un Catalano qualsiasi a cambiar di casacca 4 volte in due anni, non restituendo la promessa fatta in campagna elettorale, ma lavorando sodo per arrivare a qualche risultato x tutti noi, oppure un signor Rossi qualsiasi (e ce ne sono diversi la dentro) che fanno le statuine restituendo quanto promesso ma rendendo la loro presenza parlamentare simile all'utilità delle chiavi chiuse dentro l'auto ? (cit. Natalino Balasso). Tutto li, su questo bisognerebbe meditare prima di riempire i forum di offese irripetibili, certo che Ivan ha fatto di tutto per farsi amare dai suoi elettori, anch'io l'ho voluto come quasi 9 milioni di italiani, ora, sapendo cosa stanno combinando tra tutti, mi domando se non valga la pena farsi una allegra risata, tanto difficilmente cambierà qualcosa per l'italiano standardizzato medio che crede ancora nel valore della rappresentanza parlamentare. 'Fallito' tra le offese che ho visto scritte è la cosa + invidiosa letta, tralascio gli insulti a madre e parenti vari, credo di aver letto un millesimo del panorama patetico che spesso il social web propone...
Ivan cazzo, con Scelta Civica ora, coi Socialisti prima... Porcapaletta, sei un genio della lampada, non farti strofinare più, ti prego...

UNA FONTANA PER IL PALIO


Finalmente la fontana denominata 'specchio d'acqua' di piazza Ferrè, davanti all'Esselunga del centro, prenderà una degna vita, e per l'anno prossimo 6 cavalli in lega di rame e bronzo a dimensione naturale abbelliranno  l'anonima 'piscina'. Mario Branca è il nome dello scultore, prescelto trai 22 progetti arrivati in comune per il concorso. L'idea iniziale era di dedicare al Palio la fontana con gli 8 spruzzi all'incrocio tra corso Magenta e via San Michele del Carso, successivamente con l'importante impegno economico del sig Caprotti in persona, si è spostato tutto in centro. Il mese prossimo sarà pronto il plastico che verrà esposto in sala degli stemmi, alla presenza dello scultore e delle autorità. L'opera completa avrà un costo totale di 430 mila euro, e, di cui il 70 % a carico del 'signor esselunga', cosi, col nuovo Teatro e la nuova fontana, il centro si arricchirà di altri motivi di interesse turistico. L'amministrazione comunale, doterà il luogo con 2 nuove telecamere per monitorare eventuali vandalismi, uno dei 6 cavalli infatti verrà posizionato fuori acqua.

Ecco uno dei particolari della fontana gemella, che da qualche anno
'vive' in Ohio, esattamente a Loudonville.


Grazie signor Caprotti !