Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 17 marzo 2015

MICHELE BULLOCK, L'ANTIFURTO CON LE PALLE



Ebbene, ieri sera nella Sala Consiliare di Rescaldina è andato in scena l'ultimo atto della telenovela 'Ikea si e no, forse, vediamo' 50 cittadini in aula e una 90ina all'auditorium in streaming (scrivere un centinaio, non ci riesco più) per capire e sentire le motivazioni del NO di Rescaldina a ikea, uscendo con una mozione d'indirizzo dal famoso Accordo di Programma, che di fatto sancisce la pietra tombale sull'arrivo del colosso svedese almeno in quel luogo li. Michele Cattaneo si è dimostrato un antifurto con le palle, e di fatto ha tolto le castagne dal fuoco a Legnano, comune che con l'arrivo dell'ipotetico insediamento l'avrebbe preso in quel posto...Sarà perchè Cattaneo è un ragazzo per bene, sarà perchè è nato nella città del Carroccio, sarà perchè gli sono più simpatici i francesi di Auchan, fatto sta che ci ha salvato da una nube tossica sicura, da un depauperamento di posti di lavoro ( gran cazzata credere che ikea avrebbe portato nuova linfa) e da altre rogne del tipo nuove strade da manutenere per il futuro e udite udite, ha rinunciato a quasi 3 milioni di euro di oneri di urbanizzazione sui quali anche li ha fatto capire che con le opere di compensazione in scomputo, ben poco gli sarebbe rimasto in mano x portare vantaggi ai suoi concittadini. Diciamolo: ikea è una storia per pochi affaristi, i quali se ne fottono sempre dei problemi dei cittadini e vogliono tutto al minor prezzo possibile per loro, un po come i guerrafondai che fabbricano armi per arricchirsi e chissenefrega del benessere dei viventi, tanto prima o poi moriranno...
Eppure, se facessimo delle interviste alla gente normale, in tanti direbbero: 'perchè no'? Direbbero cosi perchè non riescono ad andare oltre il proprio naso ed il proprio egoismo (bello fare un giro ad ikea a 500 m da casa...) senza pensare che l'invasione dei centri commerciali ha già superato ogni limite, aggiungerne un altro e di quell'appeal, sarebbe come far prostituire il proprio figlio in nome della necessità che non c'è, ikea non è necessaria cazzo !
Legnano nel frattempo ha sonnecchiato, tanto si sapeva che MichelebullockCattaneo sarebbe stato determinato, e non ammetteranno mai, nemmeno nelle loro pagine filosofiche di Polis che il sindaco rescaldinese ha compiuto un  CAPOLAVORO uno dei migliori capolavori del terzo millennio appena inaugurato.
Bravo Michele, sei un sindaco con le palle ieri sera li hai sputtanati tutti i tuoi predecessori, che tentavano goffamente di giustificare i loro vergognosi atti per asservirsi all'invasione svedese, direi anche alla arrogante invasione di chi in barba ad ogni logica esistenziale pensa al profitto e basta. Poi diciamolo, Cerro Maggiore porta sfiga, ha voluto a tutti i costi il multisala e sappiamo in che condizioni versa, ha voluto l'Una Hotel ed è in liquidazione, dai amici cerresi, fare grandi opere non è il vostro forte, avete di fianco una città MOLTO importante, fate i bravi, in un mondo globalizzato, la politica della parrocchia non paga più...
Grazie comunque a tutti coloro che si sono spesi per la causa, intendo parlare di gente che a Cerro e a Rescaldina hanno detto da subito NO, per Legnano ci siamo stati noi, sempre e comunque i primi, mentre i Tentenna ora cercheranno con mille scuse e lievi ammissioni, che l'unico lavoro giusto l'ha fatto Rescaldina con il suo Signor Sindaco Michele Bullock Cattaneo, l'antifurto con le palle !!!


Nessun commento:

Posta un commento