Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 29 marzo 2015

ANACLETO TENCONI & ELIA CRESPI


http://www.legnanonews.com/news/1/46895/_dedichiamo_una_piazza_ad_anacleto_tenconi_


Sono contento che qualcuno abbia tirato in ballo la questione di una intitolazione importante, di un personaggio importante, già a fine 2011 quando usci il libro che raccontava la vita dell'ex sindaco mi entusiasmai moltissimo come testimonia questo link datato 23.11.11 
http://www.legnanonews.com/news/20/17030/l_039_invito_di_daniele_berti_ricostrui_amo_il_passato ma quello era un periodaccio per prendersi a cuore il problema, da li a qualche mese ci sarebbero state nuove elezioni, e dopo le elezioni bisognava capire cosa fare, ora, a distanza di anni, per fortuna si ritorna a parlare di piccole grandi cose tutte legnanesi. Quindi, come scrissi, rilancio Anacleto ed Elia, amministratori nello stesso periodo, meritano la nostra attenzione, il secondo addirittura ci ha lasciato tutto il suo patrimonio, del vecchio Sindaco invece potrete leggere le sue gesta nel libro che trovate ancora in commercio UNA VITA PER LA CITTA', quell'uomo, ci credeva sul serio ul ragiunier Tancun... Più che darvi un buon consiglio non so che aggiungere, ora vedremo se il Consiglio Comunale ci metterà 20 mesi per una intitolazione degna, tra qualche settimana scopriremo anche il totale del patrimonio che ci ha lasciato Elia Crespi, propongo una immediata 'consacrazione' all'ufficializzazione del ricevimento di tale eredità. Le belle notizie vanno gustate fresche fresche !!!
http://www.legnanonews.com/news/1/16513/anacleto_tenconi_una_vita_per_la_citta_039_ Per completezza, la notizia della presentazione del libro del 29 ottobre 2011.

sabato 28 marzo 2015

CHESTER, PEGGIO DI COSI NON SI POTEVA



Caro assessore ti scrivo... Ti scrivo perchè devo muoverti una critica, chi fa qualcosa è passibile di contestazioni, e nel caso specifico, si potrebbe aprire un dibattito perpetuo...
Ho seguito la tristissima commissione di giovedi in Sala degli Stemmi, commissione costata dei denari pubblici, inutile come lo è stato questo 'bilancio partecipativo' da te gestito (ma non chiedo le tue dimissioni, perchè sei un brav'uomo). Vedi Chester, insieme al Consiglio Comunale, ci abbiamo messo un anno e mezzo per mettere in piedi le consulte, coloro dovevano essere giocoforza l'ombelico dell'iniziativa, invece faceva più figo coinvolgere Coppa & Landini, che , per carità, si sono impegnati, ma la risposta è stata quella che sappiamo, diciamolo: una delusione. Nemmeno con l'hackathon nel fine settimana di gennaio si è notato entusiasmo clamoroso e altri denari spesi per risultati quantomai insufficienti...
Ed ora l'unica ancora di salvataggio per un po di sana pubblicità, sarà la stampa locale e Legnanonews, te lo dico io. Per l'anno prossimo, ascolta un cretino, delega le tre consulte a sbattersi x decidere 4-5 progetti da proporre, delega Legnanonews e la stampa a fare comunicazione, risparmierai dei preziosi denari per poterli spandere meglio a beneficio della città ed otterrai quell'effetto di democrazia che tanto ti piace, ma che sperimentalmente si può cannare ( in fondo il tuo collega Illuminari, ha cannato il suo primo bilancio di un paio di milioncini...) non più di una volta. C'è chi del bilancio partecipativo se ne fa un baffo, lo hanno chiaramente detto alcuni Commissari e Consiglieri, io ci credevo, ci credo in questa forma di democrazia che deve però arrivare GRATIS, mica con una inutile sovrastruttura per complicare la vita già difficile e complicata di suo... Poi Chester, sai che c'è qualcuno il quale vota una maggioranza ed un Sindaco per DECIDERE non ancora per chiedere cosa decidere, altrimenti il gorgo dell'infinito diventa insopportabile, come in questo caso-... Ma che te lo dico a fà ? Mica ti posso dare saggi suggerimenti cosi per farti bello...No dai continua cosi anche per il prossimo anno, non ti ho detto nulla, non dirlo a nessuno ti prego ( se non sbaglio a fare i conti, l'anno prossimo sarà anche l'ultimo, visto che in primavera 2017 si andrà a votare e non ci sarà approvato per abitudine nè bilancio vero, nè quello ludico del 'partecipativo'...Azz, sempre ve lo ricordo...)


venerdì 27 marzo 2015

NEL MEZZO DEL CAMMIN DI NOSTRA VITA


27 MARZO 1989 -  era un lunedi dell'Angelo stupendo, una giornata come oggi, piena di sole e calda, da quel giorno mi sarei staccato dalla mia mamma per condividere con questa mammina qui il resto della vita... Oggi siamo 'all'equinozio', cosi possiamo dire: ventisei anni passati dalla nascita al matrimonio e ventisei di matrimonio, sarò mica matto ??? Mi riguardo e penso che mmmm, eravamo veramente giovani, pazzi quanto basta e se anche ora siamo abbastanza giovani dentro, i 9500 giorni passati insieme, si vedono, ma in fondo, chissenefrega, la vita è cosi per tutti, i nostri bambini sono cresciuti, abbiamo vissuto per bene nella nostra Legnano, cosa chiedere di più ?? Difficilmente parlo di mia moglie sul blog, non credo di averlo fatto nemmeno l'anno scorso che era il 25°, ma questa volta devo dirle GRAZIE per tutta la pazienza che ha nel sopportarmi quotidianamente, senza di lei che cacchio sarei ?


Quando passano gli anni e ricominceresti di nuovo, è un buon segno, continuiamo cosi, obiettivo 2050, poi tutti a bere il caffè Lavazza in paradiso con Bonolis e Laurenti !!!



giovedì 26 marzo 2015

NICOLA BERNOCCHI (a volte ritornano)

http://www.legnanonews.com/news/1/46708/nicola_bernocchi_porta_a_legnano_h24_boomerang_mai_soli_


Ho conosciuto Nicola Bernocchi un anno fa, la prima cosa che mi è venuta in mente, è stata quella di chiedergli di tutto e di più sulla storia della sua famiglia, le curiosità del suo passato, e soprattutto del passato glorioso dei suoi predecessori, è stato insomma come conoscere una fotografia animata e dal mio punto di vista, una risorsa di informazioni tutta da raccontare alla città. Lui però non è venuto a Legnano ad aprire nuove tessiture, è invece molto impegnato nel sociale, ha preso i contatti con la nostra amministrazione, ed ora con la sorella è partito con un nuovo progetto tutto da scoprire, tutto da sviluppare ( vedi link allegato in cima) ed io gli voglio augurare tanta fortuna per il futuro, Legnano gli deve augurare tanta fortuna, perchè Legnano ha ricevuto moltissimo dai suoi avi ed è giusto che venga portato sul palmo della mano quasi come un cittadino onorario. La coppa Bernocchi, la via Bernocchi, la scuola Bernocchi, la villa Bernocchi, la fondazione Bernocchi, gli uffici della Bernocchi in corso Garibaldi, le case della Bernocchi, il padiglione Bernocchi del vecchio ospedale... Mamma mia che tracce indelebili per la nostra città... E allora ho invitato Nicola, entro la fine della primavera ad una serata pubblica in cui ci racconterà un po di cose 'antiche' e ci comunicherà i suoi progetti della sua nuova fondazione, quella sera, quando sarà, dovremo essere in tantissimi ad ascoltare passato, presente e futuro da chi di idee ne ha sempre avute, e brillanti. Grazie Nicola per essere tornato a Legnano, speriamo porti bene anche per i tuoi desideri di impegno sociale !!!

mercoledì 25 marzo 2015

LE IDEE INTELLIGENTI SONO SOLO LORO

http://mediaware.selpress.com/EuroPA/it/IT/Read?art=2710&a=bS5iZXJuYW5hc2NhQGxlZ25hbm8ub3Jn



Il quotidiano locale 'il Giorno' oggi riporta la bocciatura della mia proposta di spendere 20 mila euro per promuovere un bando in cui 'inventare' o 'reinventare' l'area ex Franco Tosi... Ventimila euro per cercare di capire cosa sarà quell'area, oppure cosa vorremmo in quell'area che non sarà mai più area industriale, anche se il pgt recita vergognosamente questo. Tutti sanno che li non ha più senso l'esistenza di un area industriale, lo sapevano quelli di prima, lo sanno quelli di adesso, però pare brutto parlarne prima che sia stato sgomberato l'ultimo lavoratore di FTM, perchè, come disse qualcuno: 'lasciamo che il morto sia almeno freddo'.
La verità è che il morto è freddo da tempo e non si è ancora deciso se inumarlo, tumularlo o cremarlo e sempre con grande ipocrisia umana, si fa finta che sia ancora vivo, perchè l'eredità è il vero problema. Se il trapassato avesse avuto un sacco di capitale e magari tanta liquidità, stai sicuro che gli 'eredi' lo avrebbero fatto morire ancora prima, invece qui gli eredi hanno la possibilità di giocarci sopra con fiumi di inutili chiacchiere, qui c'è da pensare al futuro, qui c'è da bonificare, qui c'è da spendere e anche mettendoli insieme tutti, non hanno una mezza idea, non hanno un quattrino, non hanno la volontà nemmeno di fare una scommessa.


L'idea del parco dei mille piaceri, è un idea tutta da sviluppare, dentro li c'è un discorso di recupero archeologico-industriale, c'è la possibilità reale di far lavorare in maniera permanente migliaia di persone, non banalizzando un parco dei divertimenti come se fosse la fiera dei morti...Oltre a canalizzare tutti i vizi del tempo libero, ci sarebbe la possibilità di inventare un punto unico lombardo per gli sport cosiddetti minori, attività artigianali tipiche della zona e ad affitti controllati punti di riferimento delle eccellenze nazionali, questo luogo potrebbe essere si una Gardaland, una Las Vegas, ma anche una fiera permanente come la Grande fiera d'aprile che i più anzianotti ricordano, potrebbe diventare una mezza Dubai ed un luogo dove eventi sportivi, concerti, conferenze universitarie e aziendali possano trovare li il loro luogo d'incontro...
Volevo ricordare ai soloni (che hanno cosi risposto alla mia proposta): "non attiene agli obiettivi di bilancio partecipativo, bensì al percorso partecipato di aggiornamento del PGT, all'interno del quale tutti i cittadini saranno stimolati a formulare contributi di sviluppo delle linee di indirizzo formulate dall'amministrazione comunale tra cui particolare rilievo riveste proprio il futuro dell'area Tosi" che come minimo e per educazione si risponde con una mail in merito alla proposta fatta da un cittadino, secondo, se anche voi avete cosi a cuore questo scottante tema, perchè non formulare una proposta ora, terzo, solo per questa 'cosa' del bilancio partecipativo avete speso + soldi di quanti ne avessi proposti io x il parco quando abbiamo TRE CONSULTE che almeno per questo potevano venire più che utili, ed infine, questa proposta fino a 1 mese fa era la più cliccata sul sito, poi misteriosamente con un po di 'pompatura ideologica' è risultata ai vostri occhi una cazzata... Vabbè ma chissenefrega fra due anni andrete fuori dalle palle, allora il bilancio partecipativo sarà imperniato sull'attività delle 3 consulte, avremo un'amministrazione che saprà decidere qualcosa anzichè tentennare tartassando la città, e vi torneranno buone le supposte del 2012.
Messaggio chiaro direi, non mi piacciono  i giri di parole, non mi piacciono gli ipocriti, non mi piace la gente che sperpera sostanze della comunità, non mi piacciono i permalosi che quando non li critichi ti fanno il sorriso e ti salutano e quando muovi delle obiezioni invece che rispondere sul merito, si offendono...
La mia carica vi renderà ancor più permalosi, e vado oltre, un Consigliere Ombra SARA' IL VOSTRO INCUBO.
Imparate a dialogare, soprattutto con la gente che come voi è stata eletta.

lunedì 23 marzo 2015

VOGLIO VEDERCI CHIARO DUE LA VENDETTA

http://danielebertisindaco.blogspot.it/2015/03/voglio-vederci-chiaro.html

Dodici giorni fa scrissi il post linkato sopra: aprendo google le prime notizie sul nuovo DG di amga non parevano confortanti, giro di telefonate in terra livornese e i dubbi sono diventati immediatamente forti. Un post che non diceva nulla se non dei dubbi ha fatto arrabbiare molto il Presidente Nicola Giuliano, persona che stimo come professionista, è sempre stato interessante ascoltarlo in commissione o in Consiglio Comunale. Lui, a differenza di qualcuno, mi ha invitato nel proprio ufficio per dimostrarmi la bontà della scelta, tutto l'iter burocratico del bando, le cifre spese, le persone coinvolte, e si è spinto oltre, mi ha organizzato l'incontro con Lorenzo Fommei, nuovo direttore generale di Amga, la municipalizzata di Legnano al 70% che sta cercando di uscire da un 'impasse'  durato 15-20 anni...
Bene, quello che vedete qui a fianco è il Presidente Nicola Giuliano, tenetelo bene a mente, e se avete qualche dubbio, basta chiedere e certamente lo fugherà. Stamane invece è toccato al giovane 40enne toscano ricevere la visita del Consigliere Ombra, e , vi dirò la verità, le prospettive sono cambiate assai. Documenti alla mano, link alla mano, il nuovo direttore ha smentito tutte le dicerie prive di fonti certe, in un paio d'ore di colloquio mi ha convinto della bontà della sua azione. Con questo, ricordiamoci, non va abbassata la guardia, mi ha dimostrato come SI DEVE essere vicini ai cittadini tramite  un sito ONLINE degno del terzo millennio ( c'è un bando di gara x costruire il sito amga + bello del mondo, avanti gli artisti...), tra poco (questa è la promessa) sapremo in tempo reale di ogni euro speso da amga, bandi e scelte strategiche, programmi per il futuro. Perciò, senza farla troppo lunga, voglio augurare al nuovo direttore di rimanere qui con noi per i prossimi 5 anni come prevede il contratto, di rivoltare l'azienda con un nuovo spirito, il tutto a vantaggio del cittadino, troppo spesso dimenticato dalle logiche di certi posti di lavoro: caro Lorenzo, adesso facce vedè che sai guidare sta bicicletta, hai accettato la scommessa, fai conoscere a tutti le tue capacità. ( io non lecco il culo a nessuno, come dico sempre, amo guardare negli occhi le persone, e se, dati alla mano, meritano fiducia, questa va data.)


Questo è il volto di Lorenzo Fommei, sarà difficile incontrarlo per Legnano, je toccherà lavorare sodo in questo periodo...

venerdì 20 marzo 2015

LA CONSULTA SI CONSULTA ?


Lo spunto del post arriva da questo articolo: la presidente della Consulta 1 ricorda una cosa fondamentale e legittima...Che ci stanno a fà le consulte? Le abbiamo fortemente volute un pò tutti per favorire la partecipazione, come mai ad una riunione organizzata da un comitato di quartiere, pur conosciuto e attivo, si è presentata quasi tutta la Giunta, mentre alle riunioni ufficiali delle Consulte 1, 2, e 3 non mi risulta esistano tutte ste premure ?
Pare una questione di lana caprina, ma in effetti non lo è per nulla: cosa le abbiamo create a fare le Consulte se poi vengono scavalcate 'per importanza' da un comitato di quartiere ? E' esattamente la questione che ho sollevato all'Assessore Silvestri per la questione Bilancio Partecipativo: era necessario pagare della gente per aprire un sito,per decidere che percorso far fare a quei 500 mila euro ? I primi interlocutori sono certamente i componenti delle consulte, altrimenti che consulto vogliamo da loro ? Per averle ste benedette consulte c'è voluto oltre un anno e mezzo, regolamenti, raccolte di firme, presidenti, vice ecc ecc, ...Cosa servono se poi vengono 'dimenticate' per alcune questioni è 'ricordate' quando c'è da riempirsi la bocca ? Dai, non è cosi che si fa, non è cosi che si stimola la gente alla partecipazione, con meno ipocrisia dite chiaro e tondo che la democrazia è un pretesto, dite che siete bravi e non avete bisogno del lavoro di attenzione del cittadino e se sarete bravi Vi riconfermano, altrimenti, passate la mano...Ma diciamolo una volta per tutte, è questione di onestà intellettuale !

giovedì 19 marzo 2015

ORO GIALLO,ORO NERO, ORO...LOGERIA


Ieri sera avrei voluto essere a Mazzafame ad ascoltare la conferenza sul progetto del nuovo digestore anaerobico che a quanto pare potrebbe risolvere i problemi della futura 'frazione umida'. ma potrebbe crearne altri di carattere 'sociale', infatti c'è già pronto un comitato di accoglienza per questa nuova pensata, che poi nuova non è, poichè è già da qualche anno che si progetta, si chiedono permessi che poi scadono, poi non ci sono i soldi, poi chiude parzialmente l'inceneritore di Borsano eccetera eccetera...


Non sottovaluterei il comitato, anzi, prima di iniziare a fare riunioni carbonare per cercare di intortare o meno legnanesi e limitrofi, sarebbe il caso di spiegare a TUTTI I CITTADINI pro e contro di questa iniziativa, vale a dire, AMGA propone il progetto, Amga organizza serate esplicative per cercare di capire vantaggi e svantaggi di questo investimento, poi si decide. Io so che i rifiuti sono un problema da risolvere nel migliore dei modi, tutti lo sappiamo, bisogna capire 'chi pagherà' per questo se si farà...La famosa trasparenza deve essere applicata anche e soprattutto qui, sui temi importanti per il futuro...OK?
Qui sotto riporto gli stralci del programma sui rifiuti dell'amministrazione in carica:

Rifiuti La situazione attuale E’ caratterizzata da un raccolta rifiuti differenziata che funziona ed è ben gestita da AMGA. Mancano però iniziative comunali finalizzate alla riduzione dei rifiuti e degli imballaggi, e una migliore informazione sullo smaltimento di rifiuti particolari. Gli interventi proposti • Attuazione di politiche per la riduzione dei rifiuti e soprattutto degli imballaggi, intervenendo anche e direttamente nei confronti della grande distribuzione che è la maggiore artefice. • Studio e verifica di fattibilità economica della applicazione del nuovo tributo sui rifiuti (RES) calcolato in funzione della quantità dei rifiuti prodotti in modo da disincentivarne la produzione. 

Del digestore non se ne parla, forse amga è una cosa ed il comune un altra ? Ok, a proposito di ambiente, ri-leggete cosa ci sta scritto nel contenitore degli amanti di Legnano...

Gli interventi proposti • Rilevamento degli inquinanti attualmente non verificabili e visibilità dei valori espressi attraverso monitor localizzati in punti altamente frequentati come Ospedali, Uffici Anagrafe, ASL, Piscina comunale, ecc. Maggiore controllo dei mezzi più inquinanti come camion, furgoni e autobus; su questi ultimi occorre intervenire di comune accordo con il nuovo gestore del TPL (dal 2013) per introdurre mezzi ecologici (elettrici e/o a metano). Quanto sopra ha anche lo scopo di predisporre il Comune di Legnano alla adesione al Patto dei Sindaci per lo sviluppo dei Piani di Azione per l’Energia Sostenibile (20-20-20). 8 • Riduzione del traffico privato mediante il miglioramento dei collegamenti dei trasporti pubblici con i comuni limitrofi con abbonamenti / biglietti d’area conurbata legnanese sull’asse Busto Garolfo-Rescaldina e Parabiago-Busto Arsizio. • Incentivazione dell’uso delle biciclette anche attraverso l’istituzione di punti pubblici di noleggio in luoghi strategici come il Centro, la Stazione FS, il parco Castello, ecc.; inoltre incrementare il progetto esistente del piedi-bus e ciclo-bus (casa-scuola) che ha già dato buoni risultati. • Intercettare i finanziamenti pubblici della Regione e/o dell’Europa finalizzati all’Ambiente per farne beneficiare anche il nostro Comune. • Valorizzare le domeniche a piedi programmate per disincentivare l’uso-abuso dell’auto prevedendo l’organizzazione contemporanea di iniziative di spettacolo.......................

Arrivati al terzo anno (quasi) la stellina la possiamo mettere solo sul Piedibus mi pare, o mi sono perso qualche cosa ? Tutto ciò nasce solo dallo spunto relativo al digestore anaerobico, per il resto ci saranno altri post, nel frattempo il fronte di Legnano Futura cresce.

martedì 17 marzo 2015

MICHELE BULLOCK, L'ANTIFURTO CON LE PALLE



Ebbene, ieri sera nella Sala Consiliare di Rescaldina è andato in scena l'ultimo atto della telenovela 'Ikea si e no, forse, vediamo' 50 cittadini in aula e una 90ina all'auditorium in streaming (scrivere un centinaio, non ci riesco più) per capire e sentire le motivazioni del NO di Rescaldina a ikea, uscendo con una mozione d'indirizzo dal famoso Accordo di Programma, che di fatto sancisce la pietra tombale sull'arrivo del colosso svedese almeno in quel luogo li. Michele Cattaneo si è dimostrato un antifurto con le palle, e di fatto ha tolto le castagne dal fuoco a Legnano, comune che con l'arrivo dell'ipotetico insediamento l'avrebbe preso in quel posto...Sarà perchè Cattaneo è un ragazzo per bene, sarà perchè è nato nella città del Carroccio, sarà perchè gli sono più simpatici i francesi di Auchan, fatto sta che ci ha salvato da una nube tossica sicura, da un depauperamento di posti di lavoro ( gran cazzata credere che ikea avrebbe portato nuova linfa) e da altre rogne del tipo nuove strade da manutenere per il futuro e udite udite, ha rinunciato a quasi 3 milioni di euro di oneri di urbanizzazione sui quali anche li ha fatto capire che con le opere di compensazione in scomputo, ben poco gli sarebbe rimasto in mano x portare vantaggi ai suoi concittadini. Diciamolo: ikea è una storia per pochi affaristi, i quali se ne fottono sempre dei problemi dei cittadini e vogliono tutto al minor prezzo possibile per loro, un po come i guerrafondai che fabbricano armi per arricchirsi e chissenefrega del benessere dei viventi, tanto prima o poi moriranno...
Eppure, se facessimo delle interviste alla gente normale, in tanti direbbero: 'perchè no'? Direbbero cosi perchè non riescono ad andare oltre il proprio naso ed il proprio egoismo (bello fare un giro ad ikea a 500 m da casa...) senza pensare che l'invasione dei centri commerciali ha già superato ogni limite, aggiungerne un altro e di quell'appeal, sarebbe come far prostituire il proprio figlio in nome della necessità che non c'è, ikea non è necessaria cazzo !
Legnano nel frattempo ha sonnecchiato, tanto si sapeva che MichelebullockCattaneo sarebbe stato determinato, e non ammetteranno mai, nemmeno nelle loro pagine filosofiche di Polis che il sindaco rescaldinese ha compiuto un  CAPOLAVORO uno dei migliori capolavori del terzo millennio appena inaugurato.
Bravo Michele, sei un sindaco con le palle ieri sera li hai sputtanati tutti i tuoi predecessori, che tentavano goffamente di giustificare i loro vergognosi atti per asservirsi all'invasione svedese, direi anche alla arrogante invasione di chi in barba ad ogni logica esistenziale pensa al profitto e basta. Poi diciamolo, Cerro Maggiore porta sfiga, ha voluto a tutti i costi il multisala e sappiamo in che condizioni versa, ha voluto l'Una Hotel ed è in liquidazione, dai amici cerresi, fare grandi opere non è il vostro forte, avete di fianco una città MOLTO importante, fate i bravi, in un mondo globalizzato, la politica della parrocchia non paga più...
Grazie comunque a tutti coloro che si sono spesi per la causa, intendo parlare di gente che a Cerro e a Rescaldina hanno detto da subito NO, per Legnano ci siamo stati noi, sempre e comunque i primi, mentre i Tentenna ora cercheranno con mille scuse e lievi ammissioni, che l'unico lavoro giusto l'ha fatto Rescaldina con il suo Signor Sindaco Michele Bullock Cattaneo, l'antifurto con le palle !!!


lunedì 16 marzo 2015

NEL TEATRINO DEI RICCHI & POVERI


Questa mattina apro il giornale cittadino online  e mi ritrovo questa:
Bene,prendo atto di quanto scritto, spero tanto sia una provocazione e non una convinzione nell'anima di questi uomini cosi di sinistra...
La povertà non piace a nessuno, ma il mondo ideale non esiste nemmeno in qualche isola sperduta con piccole comunità di viventi. La povertà fuorilegge è come  riempire di altra aria fritta il mondo già di per sè inquinato, il fritto nell'aria non aiuta a depurarla, anzi...Fare il piagnisteo delle difficoltà di alcuni, per i più deboli in special modo, ti fa sentire bene, ma non serve a nulla, piuttosto ci si arrangia con quello che si ha, si ottimizza, ma i piagnistei non servono nemmeno ai funerali...Quando partecipai all'assemblea nazionale ANCI a fine 2013 in quel di Firenze, tutti i primi cittadini delle città più importanti piansero miseria, qualcuno lanciò l'appello di unirsi nella battaglia rivoluzionaria contro lo Stato tiranno ed infine, i tarallucci e vino prevalsero come nelle favole a lieto fine. A Canegrate saranno li i 4 amici per parlarsi addosso, per sentirsi belli allo specchio, la povertà è anche questo: gettare parole al vento e non avere un idea per il futuro, povertà è anche sapere che certe parole non servono a nulla ma ci piace dirle, povertà è pensare che l'istituzione debba pensare a tutto e a tutti, povertà è anche non resistere alla tentazione di mandare ai giornali i propri appelli.

Caro amico Marazzini, qualche volta mi hai preso in giro sul tuo blog o sui blog paralleli dei tuoi amici, per le cose strampalate che ho detto, tu invece e i tuoi amici 'sinistri', pensate di dire sempre cose serie e di spessore, 'mettere la povertà fuorilegge' è una bella trovata, chiunque lo vorrebbe, ma sembra come la famosa città metropolitana: una cagata pazzesca...

domenica 15 marzo 2015

DOMANI RESCALDINA DICE NO

http://www.webworktools.com/EventList/Details/4

Mi da una certa soddisfazione sapere che domani sera il comune di Rescaldina dirà NO all'insediamento inutile di una cosa che serve solo ai suoi promotori e non alla collettività: questa Ikea non s'ha da fare ne ora ne mai, il futuro ha bisogno di altri stimoli, altro che una nuova galleria commerciale ed un gigante che schiaccerebbe la già scricchiolante situazione commerciale esistente... Bene, se aprite il documento linkato in cima, farete mente locale di tutto l'iter che ci ha portato fin qui, io ho sempre percepito questa cosa inutile e pericolosa per il territorio e continuerò a battermi x non avere questa follia tra i piedi. Ringrazio il sindaco di Rescaldina che SA decidere per il futuro dei suoi concittadini e dei suoi 'vicini di casa'...Dei Cerresi che la vogliono  a tutti i costi, proprio non me ne frega nulla, Legnano in questa vicenda ne subirebbe tutti i danni, abbiamo il diritto di difenderci...





sabato 14 marzo 2015

NON FIORI MA OPERE DI BENE

E' il 1972 quando Mina e Alberto il Lupo escono con questo successo discografico...Passati più di 40 anni è sempre la stessa storia...Parole, parole, parole... Ieri ho seguito in sala del Consiglio il fiume di parole con il finale di 40 minuti tutti per il prefetto, Dr Tronca... Sua Eccellenza, cosi chiamato da alcuni consiglieri in Sala, li ha anche presi un po in giro, dicendogli chiaro e tondo che loro si preoccupano del furtarello in appartamento, invece si dovrebbero preoccupare della criminalità organizzata...Hai capito ?


Mi dicono che spesso provoco gratuitamente, ma l'aria fritta, proprio non riesco a digerirla, e di aria fritta e aria inquinata ce n'è a tonnellate, e troppa gente si nutre addirittura di questo nulla, di questa che chiamano 'forma', 'ufficialità'... Continuate a far friggere l'aria, tra pochissimo, si cambierà il modo di cuocere e nutrirsi, garantito.


Direi che NON FIORI, MA OPERE DI BENE, calza a perfezione per il mio modesto modo di vedere ed eventualmente agire. Avvisati.

venerdì 13 marzo 2015

LEGNANO E LE SORPRESE


Ho acquistato un vecchio libro del 1959 in cui si celebravano i 100
anni della provincia di Milano, un libro un po malconcio, che mi ha regalato però qualche perla legnanese e qualche altra riguardante il nostro capoluogo, qui di seguito posterò alcune foto: la prima, la vedete, credo si riferisca allo stabilimento Cantoni, ma non ho certezze, gustiamoci la sua bellezza...


Questa è fantastica, non l'avevo ancora vista, è stata scattata negli anni 30 dal palazzo che fa angolo tra piazza san Magno e Corso Magenta, ai tempi chiamato 'il grattacielo': si riconoscono la ciminiera della Manifattura di Legnano, palazzo Cambiaghi ed il convitto, il resto non esiste più, viene da chiedersi, quando si parla di 'vecchia Legnano' se il piccone non abbia fatto bene a fare 'piazza pulita' in alcuni luoghi: il Sutermeister in questo isolato si è divertito tantissimo a trovare tracce di archeologia lontana secoli da noi...

Oltre 100 anni fa, il nostro guerriero ad una mostra romana, sarà la stessa riproduzione piazzata poi al Pincio ?



E se parliamo di guerriero, parliamo dello scultore Enrico Butti, oggi scopro che anche il monumento di piazza Buonarroti a Milano è opera sua, dal 1913 il Verdi con la sua faccia di bronzo, è li a guardare cosa succede verso il centro e con alle spalle la vecchia fiera campionaria...




Queste invece sono 2 immagini della vecchia stazione ferroviaria Centrale, in esercizio dal 1864 al 1931, credo siano pochi pochi quelli che la possono ancora ricordare...
E per finire...



Un documento vecchio 55 anni col nostro guerriero sempre ben in evidenza, e una pagina dedicata alla nostra città...



Ok, ok, metto anche questa, non è nitidissima, ma la Cariplo sede provvisoria è una chicca anni 60 mica da ridere...



mercoledì 11 marzo 2015

VOGLIO VEDERCI CHIARO



Voglio vederci chiaro...
Dalla Toscana non arrivano notizie incoraggianti...
Si parla addirittura di ' raccomandazioni', ma tutto va verificato...

Vi va male che ho degli amici 5 stelle in terra Livornese...
e se domani mi arrivano delle conferme giuste...
Ma aspettiamo domani, cominciate a preoccuparvi...

AL 'WELCOME' DI VIA GRIGNA


E' cominciato tutto quasi per scherzo, invece le serate al Welcome Hotel di via Grigna del grande Giuseppe Calini, dedicate a Legnano
e ai suoi uomini e donne Legnanesi, stanno raggiungendo un successo senza fine: terzo incontro, terzo pienone, ieri sera ospiti d'onore, il Pinuccio Longo della omonima enoteca, i fratelli Cavallari, meglio conosciuti come i 'fratelli Cremonesi', e il grande Giordano Fenocchio dei 'Legnanesi', che ci ha stupito con la storia del teatro Galleria, ed infine, si è parlato anche di esoterismo con Alberto Landoni, il tutto intermezzato con le foto della Legnano di ieri e di oggi, con l'amico Adriano Garbo...Pienone dicevo, e in sala
c'erano alcuni prossimi protagonisti della serata numero 4: Sironi Alessandro, con le sue 6 generazioni di orologiai e gioiellieri, Valerio Moretti, carrozziere con suo padre e suo figlio dal 1928, Ginetto Lodini, cartolibraio dell'oltrestazione conosciuto quanto un parroco, anche lui protagonista con la famiglia da + di 80 anni...
Insomma, queste serate piene di 'incantesimo della nostalgia' si riempiono sempre di nuove conoscenze, di nuove sorprese, ieri sera appunto il Pinuccio Longo ha anche regalato a tutti i presenti il suo libro 'Fuoricasello', una interessantissima pubblicazione per chi viaggia e ama fermarsi in un punto ristoro non banale.
Al prossimo giro, quello di mercoledi 29 aprile, il rocker Calini ha promesso anche delle canzoni dal vivo, ovviamente il 'me car Legnan' non mancherà di certo. Un grazie di cuore a chi ha partecipato, un grazie a chi vorrà mettere in agenda il prossimo incontro, dopo quello del 29 aprile vi sarà anche la 5^ puntata prima di andare in vacanza, presumibilmente a luglio, poi , come dice Giuseppe Calini, "una volta arrivati alla puntata 187, avremo concluso il nostro ciclo"...


E per finire, il video di altre 'trasformazioni'...



lunedì 9 marzo 2015

(SONO ANDATI INSIEME) PER LEGNANO


Non è bastata la vaccata delle slides girate galeotte tra le associazioni amiche x imbrodarsi nella melassa dell' autocelebrazione, mò anche IxL dall'alto del suo consenso (1629 suffragi per un misero 7%) vuole puntualizzare quanto lavoro la maggioranza ha svolto...Ricapitoliamo: un po di voucher x i più sfortunati, un po di lavoretti in stazione con alcuni cassintegrati Tosi, il bilancio partecipativo,di cui sono già stati spesi troppi soldi solo x pubblicizzarlo e lanciarlo, il proclama 'Legnano Pulita' con 33 mesi di ritardo, e un pizzico di volontà x spegnere l'inceneritore.
Ahahahaahahahah... Poi? in 33 mesi di amministrazione della città sono questi 'i frutti' ? Porcapaletta, acquistate anche dei mega cartelli da 6 metri x 4 e fatelo sapere a tutta la città... 
Questo è il coraggioso comunicato consegnato a Legnanonews, e se anche il direttore vi ha detto che siete andati insieme, fatevi qualche domanda... Ora avrete da sistemare anche il genere in giunta, pensavo fosse solo il M5S carico di dilettanti allo sbaraglio, ma vedo che Voi, lo superate abbondantemente...A proposito, raccontateci bene le vicende sulla surroga Cattaneo - Bonfrate...

Per oggi può bastare, vi fate male da soli, non mi stupirebbe la dissoluzione della vs lista civica, visto il successone avuto dal 2007 al 2012 ( meno 50%). Meritate veramente l'opposizione.

domenica 8 marzo 2015

TRE FOLLIE PER IL FUTURO


Stavo sfogliando un libro del 1930 ed ho trovato questa splendida panoramica sulla vecchia fiera milanese, e non ho resistito dal partire nella fantasia più sconfinata, di vedere una cosa simile ma diversa nella nostra città...La didascalia parla chiaro: 400 mila metri quadrati...Avete già capito a cosa mi riferisco, copiate l'immagine, ingranditela, la trovo stupenda, la trovo l'unica cosa fantastica da attuare per 'lanciare' la nostra città tra le più caratteristiche del mondo ( ah dimenticavo, martedi incontrerò un gruppo di architetti, magari un pò 'fuori' come piace a me...). Mi fermo qui, un passetto alla volta verso il futuro...
Sono partito dalla follia più difficile anche se mi pare la più 'innovativa' nel mare della nebbia all'orizzonte, ora, tenetevi forte, ne arriva una per ridare una dignità al nostro centro città, ci sono da mettere d'accordo solo 3 proprietari: i Vinco, Unicredit e Monsignore o la Parrocchia di San Magno, se volete, guardate, osservate, gustate questo disegno del 1937 custodito per anni dal geom Fontana nel suo archivio, poi passato all'ing Ligi Dell'Acqua.


Anche questa, scaricatela, ingranditela, immaginatevi la piazza nel suo lato destro finita cosi... Come dicevo, bisogna metterne d'accordo 3, non 100 : il palazzo detto 'il grattacielo' è del 1929, ora in stato di abbandono in attesa di ristrutturazione, a parte la porzione di proprietà della banca, dietro verso la basilica, c'è la famosa 'palafitta' che non piace a nessuno, forse solo all'architetto che l'ha disegnata e a Mons Cantù che la volle: si smonta, si recuperano i materiali e la si completa come da progetto sopra postato, il passaggio su via Gilardelli sarà garantito,  la casa ex asilo la si rifinisce come si conviene e non trattata come una torta affettata brutalmente... Follia anche questa ? No dai, trovato l'accordo saranno felici tutti: la Banca che rimane praticamente li, i Vinco che potranno vendere dei  ristrutturati e centralissimi appartamenti e la parrocchia farà felici le prossime generazioni di legnanesi e di turisti ridando una dignità a quell'angolo, donando una nuova dignità alla secolare Chiesa di san Magno, e mettendosi in nuova competizione per bellezza col palazzo di rimpetto, il magnifico Municipio disegnato e realizzato sotto la sapiente professionalità dell'arch. Aristide Malinverni all'inizio del '900.


L'ultima piccola follia, è decisamente la meno onerosa, ma pare difficilissima da realizzare: come dimostrato dalla foto, il Palazzo Leone da Perego utilizzato per oltre 70 anni come scuola dell'infanzia, aveva l'inferriata sulla via Gilardelli (all'epoca via Franco Tosi), questa inferriata, rendeva giustizia per mostrare la sua bellezza anche al passante distratto, ora una muraglia da 250 cm lo nasconde inutilmente...Ci sarebbero da spendere non più di 50 mila euro per realizzare questa piccola grande opera, ma pare non ci sia tempo per queste bagatelle, l'amministrazione attuale, la proposta non la vuole nemmeno prendere in considerazione, giusto, se l'idea non è loro, lasceranno l'iniziativa ai prossimi nel 2017 quando 'loro' saranno all'opposizione... He he he he 3 follie con costi e realizzazioni diversissimi tra loro, ma non costa nulla chiudere per un istante gli occhi e pensare LEGNANO con quel posto fantastico la, con un nuovo palazzo in stile in piazza e col Leone da Perego  senza veli...Dai che con un po di buona volontà si arriva a realizzare tutto prima che un terremoto spazzi tutto...

sabato 7 marzo 2015

MICHELE BALUARDO CATTANEO














Questo Sindaco è il mio mito, lui ha già fatto prima di me l'esperienza della lista civica vincente con squadra di governo pronta, e se l'ha fatto lui a Rescaldina, la potremmo realizzare anche 'noi' a Legnano fra 2 anni. Ha detto in campagna elettorale che IKEA non si farà, e al momento resiste, resiste, resiste...
E allora diciamolo: Michele sei il nostro baluardo, baluardo di coloro i quali sono consapevoli che ikea ora sul territorio sarebbe una vera e propria devastazione ecologica, commerciale e ambientale, abbiamo bisogno di ben altro per lanciare o rilanciare il nostro territorio...Qui da noi a Legnano, nessuno si vuole pronunciare, perchè dire la propria opinione pare una vergogna... Mah, cosa non avrò capito dalla vita...
Michele confidiamo in te, dei milioni di euro che entreranno nelle casse del comune di Cerro, non ce ne frega nulla, ikea non ci serve nè ora ne fra 50 anni, siamo già abbastanza stipati nei nostri 18 km quadrati... Resisti, te ne saremo grati per i lustri prossimi venturi...


giovedì 5 marzo 2015

CHI è IN CAMPAGNA ELETTORALE ??



Qui ci sono due questioni: o la giunta ha messo delle cimici sotto i tavoli di qualcuno o forse a qualcuno interessa già mettere le mani avanti per il 2017...Nei giorni scorsi ho parlato con più persone e parlando del più e del meno, si diceva che per il 2017 l'elezione del nuovo sindaco o sindaca si giocava sulla sicurezza, sulla pulizia della città e su progetti fattibili subito. Per il discorso sicurezza, al momento le risorse sono andate tutte e solamente per contenere il fattore Rom, e devo dire che la percezione sia buona, potrei definirlo uno dei pochi 'successi' di questa amministrazione, ma il 'patto di sicurezza locale' non può ridursi solo a questo, le case vengono svaligiate quotidianamente, le truffe sono all'ordine del giorno, e i furti con danni alla comunità, vedi rame e danni pagabili tramite assicurazioni sono in costante aumento ( wè, ma dopo 4 mesi in cui è stata bocciata una mozione sulla sicurezza in città, forse si riesce a convocare una commissione, una di quelle che non si convoca quasi mai, ora con la delega in mano al sindaco...).
Chiuso con la sicurezza, (per modo di dire) apriamo la parentesi pulizia e decoro della città: è vero, ci sono in giro un sacco di mascalzoni che se ne fregano di tutto e di tutti, forse un po tutti noi siamo mascalzoni qualche volta, ma la sensazione che la città da questo punto di vista sia peggiorata, è evidente a tantissimi se non a tutti...A quasi 3 anni dall'insediamento, viene fuori questa notizia che ha del clamoroso: FORSE LA GENTE HA RAGIONE !!!
Corriamo ai ripari, facciamo una bella conferenza stampa in cui dimostriamo che siamo sul pezzo, tolleranza zero e la città tornerà un gioiellino, trasparente come uno Swarovski... E no cari, con le tasse al massimo, di questi proclami ce ne facciamo un baffo, la città DEVE essere pulita senza chiacchiere, i parchi in ordine, le strade e i marciapiedi lindi, non diamo la colpa ai gettacarta funzionali o meno, se si voleva la città pulita da subito, Amga e Polizia Locale esistevano già da maggio 2012, lo sapevate vero ? No, perchè sembra che il problema sorga improvviso come un terremoto, nei primi tempi da eletto, segnalavo molto spesso ad amga situazioni da correggere giornalmente, poi ho avuto la sensazione che a qualcuno dava fastidio ed ho usato il metodo dell'arrangiatevi, se vi danno fastidio le segnalazioni, fate da voi e prendetevi le vostre responsabilità. Vorrei anche suggerire di EDUCARE i cittadini e gli amministratori di condominio a far rispettare la collocazione oraria dei sacchi di vario colore: c'è gente che piazza per comodità il proprio rifiuto fuori dalle porte all'ora di pranzo anzichè al tramonto, e visto che ora userete la 'tolleranza zero' fatece anche sto favore... Chi è che era in campagna elettorale ? I detrattori del sindaco ? Tra slides 'galeotte', e conferenze stampa cariche di incenso poco profumato (fumo), chi è che si sta preparando per il prossimo mandato ? Alla comunità la macchina comunale costa più di 20 milioni di euro all'anno tra una balla e l'altra ( personale, consumi, automezzi, riscaldamenti, attrezzature ecc ecc, e forse 20 non bastano) DEVE ESSERE NORMALE ESSERE EFFICIENTI NON UN 'ACCESSORIO', chiaro il concetto ? Per quanto riguarda le piccole opere invece, non mi meraviglierei se tra un anno si cominciassero ad asfaltare strade, fare nuove strisce e lustrare cartelli... Lo facevano i democristiani 40 anni fa, e il vizio di altri democristiani difficilmente cambierà, come diceva il famoso proverbio del lupo ?
Dai, ne ho dette abbastanza per far innervosire qualcuno, poi dopo tutto passa, passeranno anche i prossimi due anni in fretta, e le bordate allora cominceranno a grandinare senza esclusione di colpi,
sarà tutto bello documentato, Legnano Futura ha bisogno di altro, garantito.

MARCO CASTELLOTTI


Questa sera è arrivata l'infausta notizia della morte di Marco, e non posso non ricordarlo sul mio blog, perchè LUI, nella mia avventura lilla, è stato un grande, anzi, un grandissimo...Marco è stato portato via dalla maledetta malattia, tre anni fa anche la moglie ha subìto lo stesso destino, ora rimangono i figli Ruben e Nicolas a testimoniare tutta la sua bontà, la sua disponibilità, la sua pazienza, il suo humor anche in presenza della sofferenza che piano piano lo avvolgeva...
Nella sua umiltà e semplicità ha dato tutto quello che poteva dare come dirigente dei 'suoi' ragazzi, se mancava qualcuno, lui c'era, ma sapeva essere anche un grande quando si facevano le cose in grande, come i tornei ove venivano coinvolti centinaia di ragazzi e centinaia di genitori...Mai una parola fuori luogo, sempre a servizio di chi ne avesse avuto bisogno. E con lui, nella 'rinascita lilla' anche il suo primogenito Ruben, allenatore stimatissimo dei piccolissimi e il piccolo ragazzo del '99 Nicolas, nel gruppo, colui che tiene in piedi la baracca col proprio spirito naturale... Ho visto piangere la suocera sulle tribune vedendolo in quelle condizioni, lui ha combattuto fino alla fine, ma si sa che spesso il tumore non ti lascia scampo, e nemmeno un filo di speranza... Ruben e Nicolas in pochissimo tempo hanno perso mamma e papà, del papà però portano con sè la sintesi di quanto scritto sopra, due bravi ragazzi, due bei ragazzi, messi alla prova della vita, una prova che talvolta appare incredibilmente crudele, ma come tutte le cose da accettare senza se e senza ma, sollevando lo sguardo verso il futuro.

Ciao Marco, hai 2 figli da incorniciare, questa è la notizia più bella.





martedì 3 marzo 2015

SAREBBE BELLO SE...


Prima erano i partiti, poi è arrivato il v,V,VVerbo a 5 stelle rivelatosi poi 5 stalle, 5 balle, 5 pinocchi, come volete voi, ora senza soluzioni destre, sinistre, centrali, laterali, diagonali, concentriche, parallele, oltriste e oltranziste, ecco spuntare un'altra galassia di proposte, e guardandole tutte belle nella loro buona fede mi viene da dire: Sarebbe bello se...
Puntassimo ad una Democrazia in movimento, capace di seguire un Percorso comune in cui l'individuo si possa rendere conto che Uno vale tanto, ed essere Cittadini liberi in un Paese come l'Italia in cui i lavori in corso sono perpetui, in cui i Movimenti X, y e z si moltiplicano e crescono come funghi, senza pensare che una Alternativa libera esiste, si tratta di capire, in tutta sta galassia, se osservare il dito o la luna...
Sarebbe bello vedere un gruppo di italiani lottare x migliorare un Paese di 60 milioni di anime alla ricerca di un futuro, un lavoro, un progetto, sarebbe bello capire che non esistono solo i corrotti e gli opportunisti, ma anche gente normale che si spende...Hehehehe direte voi: "ma non ti è bastata la mazzata sui denti che i partiti prima e il gatto e la volpe poi, hanno rifilato a te e ad un altro tot di italiani ?" NO, dico io, l'ottimismo deve essere alla base di tutto,
il pessimismo ci invade già tutti i santi giorni, tanto vale credere ad un sogno.








To be continued ??






domenica 1 marzo 2015

UNA 'RICOSTITUENTE' PER IL NOSTRO PAESE


Oggi ho speso il mio sabato 28 febbraio assieme all' ex collega Giampaolo Sablich per una gita fiorentina, per cercare di capire se ci sarà una possibilità di costruire una alternativa civica nazionale capace di rispondere alle esigenze di una marea di cittadini incazzati e non solo. Sono partito senza aspettative, sono tornato a casa con qualche speranza, ho respirato un clima di chi ha voglia di
Ri-costituire qualcosa, cercando di non cadere in esperienze che sono abortite ancor prima di partire. C'erano un sacco di parlamentari, il blocco degli ultimi fuoriusciti dal m5s diciamo capeggiati da un fantastico Walter Rizzetto (alternativa libera) ho apprezzato gli interventi dei due senatori Romani e Bencini, ho rivisto facce conosciute da anni di ex 5 stelle, mi sarebbe piaciuto rivedere anche Valentino Tavolazzi, Federica Salsi, Giovanni Favia, ma anche Fabrizio Biolè, anche i senatori Campanella, Bocchino, Battista, Orellana... C'erano tanti consiglieri comunali toscani appena migrati al misto, c'erano diverse associazioni che hanno portato le loro proposte, tanta carne al fuoco insomma...Ho rivisto amici che hanno condiviso con me il sogno a 5 stelle degli anni del Vday, della Woodstock cesenate, insomma, è stato bello, dovrebbe diventare bellissimo con un po di pazienza per capire che
SOLO UNENDO LE FORZE SI CREERA' UN GRUPPO FORTE.
Lo avevo già chiesto in post precedenti: parlamentari unitevi !!


Ripropongo l'appello, forse sarà tempo perso, non lo so, ma ci tento, dobbiamo tentarci, questa sarà un'occasione più unica che rara, se poi diventeremo tantissimi, diventerà tutto più facile
Defibrilliamoci, si può ripartire con una nuova scossa, si chiami Alternativa Libera o Italia lavori in Corso o Uno vale Tanto o Democrazia in Movimento o cittadini Liberi o il Futuro siamo Noi o quello che volete voi, con quello che si sceglierà insieme...Non è facile, ma non impossibile, questa volta più che mai: basta volerlo.