Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

sabato 22 novembre 2014

LEGNANO BY NIGHT


Questa sera, ho giocato il mio jolly e ho deciso di spendere la serata
al Leone da Perego ove i consiglieri Guidi e Daniela Colombo hanno convocato una conferenza NCD con ospiti illustri: i regionali
Del Gobbo e Colucci e l'ex europarlamentare e ex presidente della
provincia di Milano, Podestà...

Vediamo cosa avranno da raccontare di nuovo questi ragazzotti alle
30 persone intervenute, praticamente solo amici e parenti, tanto che si potevano trovare anche al bar Galleria...Dunque, se non sbaglio lor signori sostengono il governo Renzi e hanno anche dei ministri, Lupi, Alfano, Lorenzin...Quindi infrastrutture, interno e salute, più che NCD direi NCL, ma certamente non è un reato...

Ma di cosa si è parlato durante la serata ?? Di come avere visibilità, di come sono bravi a lavorare senza risorse, dei successi ottenuti grazie a loro, di legge elettorale, ma di problemi scottanti come lavoro, economia, pensioni, progetti x il futuro, immigrazione, praticamente zero, il buon Lucianone Guidi, ha fatto da moderatore bacchettando la giunta Centinaio, mentre la migliore (la vice presidente del Consiglio Comunale) ha lasciato ai soli uomini la platea dietro bancone e microfono (brava Daniela).

LAVORO
Nessuno di loro si è lanciato in una proposta, qualcuno ha parlato di cemento fonte di vita ( se si ferma l'edilizia si fermano almeno il 50% dei settori legati ad essa) senza ammettere in maniera onesta che IL CEMENTO E' FINITO, nella sola Lombardia avremo
centomila appartamenti di troppo, che nessuno venderà mai, se poi aggiungiamo il cemento di tutto lo stivale, ci rendiamo conto che abbiamo case per altri 30 milioni di cristiani, ma nessuno ne ha realmente bisogno, servirebbe una bella guerra per radere al suolo un po' di quel cemento... Nessuno ha il coraggio di dire che invece di importare 35 miliardi di euro di prodotti agricoli, potremmo creare lavoro con i prodotti nostrani, noi petrolio e gas non ce l'abbiamo, ma terra da coltivare tanta tanta, tanta e riuscire ad andare in deficit anche sull'agricoltura è veramente folle (esportiamo x 30 miliardi di euro, bilancio negativo di 5).
Nessuno ha il coraggio di mettere la testa su un progetto di turismo fatto come si deve, in un Paese come il nostro dove le eccellenze culturali e le bellezze naturali sono infinite: abbiamo di tutto in  Italia e tiriamo a campare come se non ci fossimo accorti che il resto del mondo si è evoluto. Nessuno ha il coraggio di dire che l'industria produttiva ha perso tutto, perchè gli industriali sono messi in croce ancor prima di partire ed è naturale che l'Italia si svuoti di gente x bene vogliosa di fare impresa, quindi di creare occupazione... E poi le pensioni, e i pensionati ?? Chi ha il coraggio di dire loro che sono troppi? Quasi un terzo della popolazione è pensionato e un altro terzo è minorenne o ancora studente... Nessuno ha in mente di mettere mano alla situazione immigratoria, contenere il fenomeno della clandestinità, e si parla, parla, parla fino alla noia totale...
Ho avuto l'impressione di essere li anche con gente per bene, ma senza armi e senza idee, e per fortuna questo ncd è al governo !!
Poi alle 23,30 sono uscito, ho attraversato il centro che pullulava di gioventù allegra e sghignazzante ed ho pensato: 'ma a questi qui, cosa gliene frega delle preoccupazioni del futuro, del lavoro, dei progetti x l'umanità ?' Qualche banconota in tasca ce l'hanno, lavorare è un fastidio, perchè preoccuparsi di qualcosa che è meglio rimanga nella mente degli altri ? Allora penso nel mio piccolo che la Las Vegas del piacere che vorrei progettare nell'area ex Tosi ed ex Manifattura di Legnano, potrebbe veramente diventare il primo polo del divertimento italiano ed europeo, costruito su un'area dove per un secolo migliaia di operai e operaie si sono rotti i coglioni spendendo la loro vita con milioni di ore di lavoro. Allora cambiamo anche l'articolo 1 della costituzione; " L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul piacere di vivere, la sovranità se la prenda chi vuole, purchè si rispetti il valore della Vita"... Sembrano stronzate, ma sono prospettive che cambiano il quotidiano lamentarsi, in attesa di una manna dal cielo che non arriverà mai, se Renzi e i suoi sodali riuscissero ad effettuare una moltiplicazione dei pani e dei pesci avanzando anche 5 ceste di superfluo, allora li mi convertirò, per ora le speranze sono ridotte al lumicino e nemmeno la senatrice Bignami sentita oggi al telefono mi lascia un gran chè di ottimismo, mi affido allora ai  Ciaparàtt, un gruppo folk emergente che salutando lancia sempre questo messaggio: ALèGHèR !!!

Nessun commento:

Posta un commento