Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

martedì 30 settembre 2014

IL CORAGGIO DI CREDERCI


http://www.legnanonews.com/news/63/41429/

E' stato un evento a lieto fine, per una serie di circostanze, alle
volte queste sono favorevoli, ma quello che conta di più, è stata
la prontezza della Moglie e della Figlia che hanno creduto in
un miracolo...
I fatalisti direbbero: 'non era la sua ora', ma nella vita ci vuole
fortuna e anche molto coraggio...Elena e Francesca hanno avuto
il coraggio di 2 leonesse e sono state premiate...
In città abbiamo un altro amico che risponde al nome di Mirco
Jurinovich che oramai da anni si batte per la diffusione e la
cultura del defibrillatore semiautomatico, un marchingegno
mitico per far ripartire un cuore umano in pochi secondi e con
l'aiuto di un uomo o una donna consapevoli e coraggiosi, si
riescono a salvare delle vite...
Ho conosciuto bene la famiglia di Gianni, Elena,Francesca e Alessandro, e sono rimasto estasiato dal coraggio delle due donne
di casa... Se avessero saputo che c'era un defibrillatore li, a 200
metri da casa presso la caserma dei Vigili del Fuoco, avrebbero
fatto ancora prima, è andato tutto bene, siamo tutti felici, ma in
quanti a Legnano sappiamo che ci sono ora 4 defibrillatori in
luoghi pubblici (piscina, guardiola municipio, caserma vigili del fuoco e caserma polizia locale) ? In quanti sappiamo che tra qualche settimana altri 18 saranno a disposizione delle società
sportive del territorio ?  Il defibrillatore è un mezzo da conoscere
facile da utilizzare in caso di necessità, bisogna stare svegli e sapere
che 'non tocca sempre agli altri la disgrazia', domani i 'protagonisti'
potremmo essere tutti, dal più piccolo al più vecchio...
Liberiamo la mente dai tabù, il defibrillatore è poco più di un
giocattolo, si impara subito ad usarlo...Informiamoci, in molti ci
attiviamo per diffondere il messaggio, passiamo parola, salvare è meglio che curare...
Qui sotto il vecchio post in cui è documentata la prima esperienza
di spettacolo per la raccolta fondi a beneficio dei defibrillatori
http://danielebertisindaco.blogspot.it/2012/04/legnano-e-i-defibrillatori.html





lunedì 29 settembre 2014

UN PALLONE NON FA PRIMAVERA


La domenica appena trascorsa, mi ha regalato un film, un pessimo
film delle abitudini tipicamente italiane, ma non conoscendo quello
che succede in Svezia piuttosto che in Francia o in Cina, direi
'tipicamente umane'... Vorrei fare nomi e cognomi dei protagonisti
tutti di questo film, ma eviterò, poichè è un film che nei sabato pomeriggio e nelle domeniche mattina e pomeriggio si ripete
ovunque esista un campo di calcio...
Campo sportivo Pino Cozzi di Legnano, una gara tra i giovanissimi
classe 2000 tra i locali lilla e i pari età di Gerenzano...Arbitra la
partita un ragazzo di 16 anni, alla sua seconda apparizione ufficiale
e della sezione di Busto Arsizio...Sugli spalti, una 40ina di genitori
parenti, amici...Anche la mamma dell'arbitro,lo zio, la zia...
Diciamo che guardando le partite di queste categorie, ma anche con
ragazzi più grandi, è difficile trovare arbitri chiamiamoli 'autorevoli', invece sugli spalti è sempre facile anzi è matematico
che ci siano genitori o parenti stretti che facciano da arbitro+ allenatore+tutor+opinionista...Ma non è finita qui, allenatori e 
dirigenti, spesso non ricordano che la missione speciale da
perseguire, non è 'vincere a tutti i costi', ma giocare, divertirsi ed
eventualmente vincere la partita, che poi è una piccola battaglia,
mai una guerra alla ricerca dello sterminio...
Questa domenica appena passata, credo la ricorderò come il
peggior esempio di miscellanea di errori, esagerazioni, infamie,
ingiustizie sportive, zero fair play...Insomma, un casino brutto...
Brutto, brutto, brutto...
L'AIA non può mandare sui campi ragazzi non ancora pronti ad
arbitrare una partita di calcio ( e purtroppo questo ragazzo non era
assolutamente pronto per dirigere una partita)
I GENITORI dovrebbero imparare a gridare meno e applaudire
i propri e gli avversari per dei bei gesti tecnici, invece che inveire
contro arbitro e avversari con parole irripetibili ( ricordiamoci che stiamo parlando di ragazzi di 14 anni sul campo)
ALLENATORI & DIRIGENTI sono l'esempio per i giovani
atleti, non possono loro per primi perdere la testa e rovinare un
momento di sport...
Per fortuna sugli spalti non si è arrivati alle mani tra tifoserie
contrapposte, per fortuna nel marasma creatosi verso la fine, i
ragazzi in campo non hanno esagerato più di tanto, per sfortuna
invece, un dirigente ha perso la testa ed è stato cacciato dal campo.
La partita è finita in parità, i ragazzi di entrambe le squadre sono stati bravi, addirittura ho visto qualche spunto da veri campioncini,
ma non è cosi che si deve passare una domenica, un paio d'ore
diciamo, in quella maniera. Stamattina ho anche scoperto che sul
referto c'era scritto il risultato finale sbagliato : invece del 2 a 2
maturato sul campo, secondo il giovane arbitro è finita 2 a 3...
Questa cosa finale è solo la ciliegina, un pallone non fa primavera,
ma cosa insegna questa storia ? Che abbiamo problemi, tanti
problemi, forse troppi problemi in questa società dove non ci
sono obiettivi chiari da perseguire...Non c'è + voglia di divertirsi
positivamente, ci si incazza e basta, si scoprono i lati peggiori
degli adulti che dovrebbero essere prima educatori e poi tifosi...
Ma cosa stiamo insegnando ai nostri figli ? Violenza verbale e
fisica in nome di che supremazia ? Abbiamo bisogno di qualcosa
di bestiale per dimenticare le frustrazioni della vita moderna ??
L'arbitro ha il diritto di divertirsi, gli atleti hanno il diritto di divertirsi, gli adulti hanno il dovere di far passare messaggi positivi, le società sportive devono salvaguardare l'immagine dello
sport qualunque esso sia... Ecco, forse non ho raccontato nulla
di nuovo, ma vi invito tutti a urlare meno e applaudire di più,
soprattutto ai più giovani i quali stanno ancora sognando una vita
che giocoforza diventerà sempre più difficile giorno dopo giorno.

sabato 27 settembre 2014

L'APPELLO


Oggi ho trascorso qualche ora con la mia 'senatrice preferita',
Laura Bignami, preferita non perchè sia la più brava, preferita
perchè abita vicino ed ho occasione di confrontarmi con lei
e suo marito Giampaolo Sablich ( ex candidato sindaco ed eletto a Busto Arsizio dal 2011 dimessosi come me quest'anno) molto
spesso...Ho conosciuto di persona altri senatori di cui mi fido e so
che cercheranno di fare il meglio per quel che sarà loro possibile,
parlo di  Luis Orellana,di Lorenzo Battista, di Francesco Campanella,  di Adele Gambaro ed ho avuto qualche scambio di idee via mail con Fabrizio Bocchino o Maria Mussini...
Mancano all'appello le senatrici Anitori, De Pin, Bencini, Casaletto
e i senatori Romani, Pepe...
Ecco, questi 13 signori sono i cittadini 5 stelle eletti a febbraio 2013, ora al misto alla ricerca di una identità, hanno cercato di
'unirsi' ma non ci sono riusciti, ed ora non si capisce bene se
abbiano abbandonato o meno il progetto di VOLERE A TUTTI
I COSTI UN M5S SENZA PADRONI per cui sono stati eletti
da oltre 8 milioni di italiani.
http://danielebertisindaco.blogspot.it/2014/06/una-tirata-dorecchie-agli-amici-senatori.html
A giugno, feci un appello sul mio blog, quasi a nome di tutti gli
italiani in attesa di una 'scossa', visto che il voto delle europee,
una scossa l'aveva già data ( saldo negativo di 3 milioni e mezzo
di consensi su 8,7)... Il m5s è finito, questo è un dato di fatto, quando vedo poi il teatrante-boss al circo-togni-al massimo e Crimi
alle sit com su you tube, capisco che oramai si sono adattati tutti
alla vita poltronara mentre tutti gli italiani sono in attesa di qualcosa ( ma cosa ?)... Allora mi chiedo e insisto nel chiedere:
Voi 13 avete un'occasione + unica che rara di riportare una
speranza, SIETE OBBLIGATI A DARCI UNA SPERANZA.
Fate sto gruppo puntando su 4 idee 4 che ridiano la credibilità
ad un Paese come il nostro... Questa è la mia supplica, altrimenti
fate quello che volete, ognuno si faccia il proprio simbolino o cerchi un futuro da politicante, il tempo passerà, non si cambierà
nulla, ma chi di voi sarà furbo, continuerà a vivere con le chiacchiere, magari senza averne merito ( la lotteria l'avete vinta
tutti e 13). I tentativi di formare 'qualcosa dal basso' anche con persone pimpanti come la Salsi, Favia, Tavolazzi, purtroppo non
porteranno a nulla se non a livello locale, VOI siete la locomotiva
che può decidere di RIPARTIRE da dove abbiamo iniziato nel
febbraio 2013. Suvvia, guardatevi negli occhi, avete 60 milioni di
italiani sulle vs spalle, gente comune, gente per bene che attende
qualche cosa ( lo sapete anche voi in che casino siamo messi).
Se partirete voi, si aggregheranno anche le menti sane della Camera
dei Deputati, se i partiti ci hanno tradito, se il gatto e la volpe ci
hanno tradito, ci rimane solo una speranza: VOI. 
Tendeteci la vostra preziosa mano...

venerdì 26 settembre 2014

DITEMI CHE NON E' VERO...


Ditemi che non è vero, ditemi che sto sognando... A sta cosa non
posso credere...Un video che oltre a non convincere, non fa nemmeno ridere x la tristezza contenuta...Ha affittato un trabiccolo x 20 euro e forse il regista era il camionista bolognese...
Con tutti i soldi che percepiscono x la comunicazione dei parlamentari, nemmeno la decenza di fare una cosina convincente...

Tristezza che rivaluta sempre di più i pessimi politicanti dei partiti.
Caro Beppe, tu saresti l'alternativa dei vecchi figli di Andreotti ??
Porcapupazza dopo questo video, viene la nostalgia di Pierferdi,
di Fini e di La Russa, anche Brunetta viene rivalutato e Giovanardi
mi diventa presidente onorario...Credo che nemmeno Pannella
strafatto sarebbe riuscito a fare meglio...

Auguri pentastellati dell'ultima ora...Siamo in una botte di ferro...

P.S.
E chiedono pure i soldi per l'evento...coraggiosi e facce di bronzo.


mercoledì 24 settembre 2014

EXPO 2015, BISOGNA CREDERCI



Mancano 7 mesi, poco più al taglio del nastro del 1° maggio 2015,
passando dall'autostrada si vedono i lavori che vanno avanti, pare
tutto in ritardo, ma ce la faranno per la fatidica data...Poi sei mesi
in cui, in quel milione di metri quadrati ci lavoreranno oltre 6000
persone, dove ogni giorno più di 10.000 visitatori saranno la ad
osservare e gustare le meraviglie del mondo che si avvicina a noi,
dove quei diecimila, tutti i giorni mangeranno e dormiranno nei
nostri territori, parte di loro scoprirà anche la città di Legnano,
il mondo della ricezione turistica è in fibrillazione... Perciò EXPO
2015 non potrà passare inosservata qui da noi, perciò, questo
evento, comunque ci arricchirà di esperienza e per qualcuno sarà
business, quindi lavoro, probabilmente anche per molti giovani.
GIOVEDI 2 OTTOBRE al Leone da Perego ore 21,00 per capire
quanto possiamo fare ancora, perchè non è troppo tardi, come potrebbe pensare qualcuno, anzi, è l'ora di agire !!!

Confondere l'evento con la manciata di corrotti che hanno tentato
di lucrare violando le leggi è un grosso errore, EXPO 2015 è una
occasione che non capiterà più sul territorio per almeno un secolo,
stupido sarebbe snobbarla... Probabilmente si comincerà a parlare
di contenuti e curiosità solo a poche settimane dall'inaugurazione,
ciascuno dei Paesi partecipanti, ci tiene a fare una gran bella figura.
Vi invito a riempire il Leone da Perego giovedi 2 ottobre, l'invito
soprattutto per chi vorrebbe salire sul treno delle proposte...
Per chi invece vorrà essere solo visitatore, ci saranno altri momenti
per capire quante cose magnifiche ci saranno la dentro in quei 6
mesi che vanno dal primo maggio al 31 ottobre 2015.

lunedì 22 settembre 2014

PERDINDIRINDINO, C'E' IL PORTALE DEL CITTADINO


Oggi, vorrei sottolineare, una volta per tutte, l'importanza di questo
link http://segnalazioni.legnano.org/
una stringa utilissima per partecipare come cittadini alla vita della
città, della tua città... Spesso si pensa che questi 18 kmq scarsi nei
confini del comune di Legnano siano 'di nessuno', invece, sono di
'tutti' e TUTTI dovrebbero partecipare per migliorarne la vivibilità.
Assieme ad altri 3 amici, Andrea, Silvio e Gianpiero gestisco il
gruppo su facebook Sei di Legnano se... gruppo nato per condividere emozioni e ricordi della Legnano vissuta, ma anche
in teoria, gruppo propositivo per le idee che riguardano il futuro...
Ma si sa, lamentarsi e accusare 'altri' è sempre + facile che prendersi le proprie responsabilità, e allora in poche settimane
quel contenitore è divenuto lo 'sfogatoio' di tutte le frustrazioni
(spesso legittime) di decine di legnanesi. Da ex consigliere comunale, vi assicuro che non serve  aprire post dove l'aria fritta  porta a niente, lo strumento per 'lamentarsi' c'è e funziona, e si chiama PORTALE DEL CITTADINO.
Paghiamo le tasse e vogliamo una città pulita, perfetta, coi servizi
fatti per bene...Ebbene, se c'è qualcosa fuori posto, questo è
lo spazio a cui rivolgersi, per far crescere rigogliosa una pianta
bisogna innaffiare nella terra intorno ad essa, non buttare acqua
lontano... Questo è il caloroso appello che faccio ai miei concittadini, perchè questo è l'unico strumento utile per sentirsi
parte della città. Se invece uno vuole buttare tutto in caciara, tutto
in contrapposizioni politiche, faccia pure, non ne caverà un ragno
dal buco, i problemi non si risolveranno ne per lui nè per la comunità, questione di scelte e di buon senso...
Vorremmo tutti una città senza problemi, ma i problemi, lo sappiamo, arrivano sempre copiosi, contribuiamo come cittadini
segnalando i disagi, non serve fare cinema e teatrini, serve solamente collaborazione...IMPARIAMOCELO...

domenica 21 settembre 2014

EMOZIONI A GRAPPOLI


Bello davvero questa mattina a pochi passi da casa, l'intitolazione
del giardino a Ernesto Parini... Ero emozionato come un bambino
pur essendo oramai abituato a parlare in pubblico...Il sindaco con
la sua fascia tricolore, il Corpo Bandistico Legnanese, le figlie
di Ernesto, Luciana e Manuela, i numerosi consiglieri comunali e
assessori, i giornalisti e la gente comune...Una sorpresa bella bella,
la presenza di Maurizio Albè, la Carmela del teatro dei Legnanesi,
un personaggio straordinario, bello ed emozionante sentirlo
parlare in dialetto leggendo una poesia del Poeta...Insomma, con una semplice targa fissata in un luogo pubblico che da oggi si
chiamerà Giardino Ernesto Parini abbiamo reso giustizia ad un
uomo che ha dato tantissimo alla città...
http://www.legnanonews.com/news/1/41025/
Nell'articolo di LN alcuni momenti della bellissima mezz'ora
passata nei pressi delle abitazioni di via san Martino 9...















Quest'oggi in città, grandi manifestazioni ed eventi, io ho
potuto seguire questo e non altri a cui avrei presenziato
volentieri, però vi assicuro che la storia raccontatami dalle
figlie nel pranzo consumato assieme, è stata un'altra pietra
miliare per poter condividere in futuro un altro pezzo di storia
con tutti i miei concittadini...Dopo Valerio Moretti, Ginetto Lodini,
le figlie di Ernesto Parini mi hanno dato una carica che solo
chi ha nel cuore la propria città può capire...
E direi : 'che fine settimana, emozioni a grappoli!!!'



sabato 20 settembre 2014

GINETTO LODINI & VALERIO MORETTI...DUE MITI

Tra ieri e oggi, ho vissuto 2 grandi emozioni: una chiacchierata bellissima con Valerio Moretti classe 1932 e Ginetto Lodini, classe '33 mito indiscusso e memoria storica di tutto 'l'oltrestazione'... Moretti ora 'coccola' il proprio figlio Paolo nella carrozzeria aperta dal padre nel 1928, Ginetto invece è ancora li in edicola col figlio Guido, un edicola 'fondata' dal padre in piazza del Popolo e spostatasi in via Ciro Menotti in 2 punti differenti, ora li, punto di
riferimento per tutti... La soddisfazione di presentarmi al Ginetto e di essere 'riconosciuto' è stata grande ed io mi sono scusato di non aver mai sentito parlare di Lui... Due uomini quasi coetanei con una grande passione per la città, nei prossimi giorni hanno promesso che prepareranno una loro 'storia' che Legnanonews pubblicherà per tutti noi...
Moretti conosce mio padre, hanno condiviso per qualche anno il cortile di via XXIX maggio angolo Rosolino Pilo, dove anch'io ho ricordi della mia infanzia, ricordi puntualmente rispolverati dalle foto che gentilmente mi sono state prestate per essere scannerizzate  e condivise coi miei concittadini (in basso ne posterò qualcuna)...Moretti quindi mi dice di andare dal Ginetto, lui, dice, potrei soddisfare tutte le tue curiosità, si ricorda tutto !!!
Detto fatto, di mezz'ora di chiacchierata, mi rimane la splendida brillantezza dell'esposizione dei ricordi, un anziano signore che piace a pelle, che mi chiede di dargli del tu dopo 2 minuti di conversazione...Una 'bella persona' un bel legnanese con la memoria storica dentro... Insomma, sono certo che ci darà grandi
soddisfazioni 'l'uomo dell'oltrestazione'...Il resto ce lo racconteranno loro stessi con i loro articoli, entrambi hanno conosciuto Ernesto Parini ed il fratello Gigi, domani spero di vederli all'inaugurazione del Giardino dedicato al Poeta...Godetevi ora qualche immagine del vecchio cortile di via 29 maggio ove dagli anni 50 agli 80 c'era il benzinaio Bertocco & C. Ora un condominio, con una banca ed un negozio...




Per concludere però, ecco la chicca del piazzale Butti degli anni 40,
grazie Valerio Moretti x aver aperto il tuo archivio...









venerdì 19 settembre 2014

LA MOSCHEA, IL DISAGIO E LO SCOOP

http://legnanonews.com/news/1/16339/


Dunque, oggi dalle 11,45 alle 12,30 ero li, in via XX settembre,
a capire se lo 'scoop' girato in rete e sui giornaloni come Libero e
Il Giornale o semplicemente su Il giorno edizione locale potessero
avere un fondamento...
Sinceramente, manco sapevo esistesse questo luogo di culto
nei pressi dell'Autocastello, quindi era giusto verificare se fosse
stato perpetuato un abuso di potere da parte di qualcuno a danno di altri, musulmani o cristiani, o buddisti o testimoni di geova...
Ho scoperto che c'erano li anche degli agenti della polizia locale in borghese, e quale sarebbe lo 'scoop'?
Lo scoop è che il venerdi tra mezzogiorno e le 14,oo si trovano
questi fedeli per la loro preghiera (paragoniamola alla messa domenicale cristiana) ed essendo in molti, 'invadono' un parcheggio
che può contenere una 50ina di auto, ma in quel frangente, ne
servirebbe uno da 300, quindi anche le vie Tasso e D'annunzio
risultano intasate e si fa fatica a trovare un posto libero...Ci sono in effetti dei signori al parcheggio che danno delle indicazioni a chi
arriva, ma non è vero che non fanno parcheggiare 'gli altri' per
riservare il posto 'ai loro'...
Questo è quanto ho potuto constatare, ci si può credere o meno,
con me anche un altro amico, Bruno, giunto li di proposito e alcuni
giornalisti...Chiesto anche in un bar un'opinione, qualcuno dice
che in qualche caso hanno impedito ai residenti di parcheggiare, ma, cose per sentito dire...
Senza allungare troppo la polemica, invito tutti i fomentatori di 
scoop finti, di recarsi li nei prossimi venerdi tra le 12 e le 14,
se qualcuno dovesse segnalare un abuso documentabile, lo denunci
pubblicamente...Forse gli islamici non sono simpatici a qualcuno?
Forse è giusto scaricare su qualcuno le nostre frustrazioni ??
Boh, non so, ma quello che è successo con quello 'scoop' mi mette
molto a disagio, perchè i problemi nella vita vanno sempre risolti
e se possibile mai creati artificialmente...

mercoledì 17 settembre 2014

IL POETA DI "ME CAR LEGNAN"


A Cerro Maggiore, gli hanno dedicato da tempo una via, a Legnano
da domenica 21 settembre 2014 avrà un Largo tutto per lui, per tutte le cose belle che ha fatto in vita per la sua Legnano e sotto
ne citerò qualcuna... Domenica mattina 21 settembre alle ore 10 alla presenza del sindaco e di diversi componenti del consiglio comunale, si scoprirà la targa dedicata al poeta, il parcheggio e parco di via san Martino 9 si chiamerà Largo Ernesto Parini, una piccola soddisfazione personale condivisa con un ordine del giorno votato all'unanimità nell'ultimo CC vissuto da consigliere... Parini ha calcato questi luoghi dal 1908 al 1993, una lunga vita in cui si è occupato soprattutto di poesia e musica, scrivendo testi anche per i legnanesi  di Musazzi e Barlocco, regalandoci quell'inno cittadino Me car Legnàn che tanto ci piace sentire...
Ma Ernesto Parini non è solo dialetto e musica, poesie in vernacolo
legnanese, egli è stato nominato cavaliere della Repubblica nel '79
dal presidente Pertini e nel 1991 ha ricevuto la benemerenza civica
dal comune di Cerro Maggiore, ha ricevuto premi di ogni genere a diversi concorsi per le proprie opere, è stato socio fondatore della Famiglia Legnanese ( a proposito... Ma la Famiglia Legnanese dov'era in questi anni ? Sono passati 21 anni dalla sua morte e ci ha dovuto pensare il Berti per spingere questo semplice gesto di merito nei confronti di un grande ex concittadino). Negli anni 70 è stato presidente del Corpo Musicale di Cerro ridando lustro alla Banda comunale per molti anni... Insomma, una persona speciale, che per sfortuna non ho mai incrociato su questa terra pur sentendone parlare spesso quando facevo parte del gruppo folkloristico i amis che oramai da più di 30 anni gira la zona e anche l'Italia cantando e recitando in dialetto legnanese. Largo Parini Ernesto sarà ubicato a pochi passi dal museo civico dedicato a Guido Sutermeister, altro grandissimo legnanese e sulle orme di una vecchia ditta metalmeccanica ove ora c'è un parco verde, un parcheggio, un palazzo e delle villette...Insomma, la storia nella storia che cambia, si trasforma... Anche questo è un bel significato. Saranno presenti all'inaugurazione della targa anche le figlie del poeta e spero tanta bella gente che riconosca per quest'uomo un grande merito per ciò che ci ha regalato. Un piccolo regalo per la città, un piccolo regalo per i familiari, ricordare è necessità per il futuro di tutta l'umanità.



Mi piace ricordarlo cosi, con la caricatura fatta dal fratello Gigi.


domenica 14 settembre 2014

PALAZZO MALINVERNI VI STUPIRA'


Oggi ho ricevuto un pugno nello stomaco, ma avrò altra occasione per raccontarlo, e per lenire il dolore, voglio regalarvi questa chicca, questa notizia in anteprima...Da sabato prossimo (domani avrò la conferma definitiva, perchè spesso le organizzazioni sono tutte in divenire) e per almeno un mese, Palazzo Malinverni
all'ingresso, al primo e al secondo piano, si trasformerà in una mostra-museo con 150 stampe raffiguranti angoli della vecchia
Legnano nell'ambito appunto delle celebrazioni per il 90° del
titolo di Città.  Metto a disposizione tutto il materiale che ho raccolto e che in parte ho appeso nella mia casa a beneficio di
tutti i miei concittadini che hanno a cuore la storia della città,
tutto gratis, senza chiedere un centesimo, anzi, mettendoci ancora
tempo per elaborare le didascalie e assieme all'Ufficio Eventi
per rendere gradevole la passeggiata lungo i corridoi lustrati
sempre in modo impeccabile, facendo un tuffo nel passato...
Sono 6 anni che coltivo questa passione per il passato della mia
e della nostra città, nel 2009 l'ex assessore Brignoli ed il direttore
di Legnanonews mi diedero una mano per realizzare una piccola mostra per i 100 anni di Palazzo Malinverni...Mi guardarono tutti
strano, e come premio ricevetti una lettera minatoria da parte 
della Società Arte e Storia per l'uso improprio delle immagini
della vecchia Legnano...Hahahha...Vecchi tromboni che si rinchiudono nelle loro cose che denunciano un appassionato
che vuole divulgare delle emozioni che non hanno padrone...
In questi anni ho raccolto di tutto, da internet, da libri, da privati
e voglio vivere e condividere queste emozioni con tutti, senza
chiedere permessi ad anziani signori che credono di poter conservare nelle loro casseforti i 'segreti' che hanno ricevuto da
amanti veri della città come il grande 
GUIDO SUTERMEISTER ( Senza le sue ricerche durate sino
alla morte avvenuta nel 1964, esattamente mezzo secolo fa, senza
le sue documentazioni, ora sapremmo poco e niente delle trasformazioni del borgo avvenute nel XX° secolo).
Se andate su You Tube e digitate il tag 'vecchia Legnano', troverete
di tutto e di più, queste cose apprezzate da molti, sono cresciute
in silenzio come una foresta e a molti hanno fatto comodo per
conoscere cosa era Legnano 'l'altro ieri'...
Questa mostra sarà un successo perchè non dovrà raggiungere
obiettivi di copertura finanziaria, sarà un successo perchè tanti
legnanesi apprezzano la voglia di conoscere la propria storia,
di toccare con mano 'le proprie radici'...
Voglio ringraziare con questo post tutte le persone che in questi
anni mi hanno ceduto foto e immagini personali, se dovessi fare
la lista dei nomi, mi dimenticherei di qualcuno, e non è giusto.
Tutte queste immagini, sono patrimonio di tutti, non una risorsa
privata, lo ricordino per primi 'i tromboni' che si spacciano come
i custodi della storia legnanese, per le loro vanità personali, per
poter avere 'le esclusive'...Siamo nel 21° secolo, è ora di aprire
gli occhi anche al futuro, e di aprire il cuore ad una socialità di
condivisione delle conoscenze... CAPITO TROMBONI ????

P.S.
Guido, ci penso io con un gruppo di legnanesi doc a valorizzare
tutto il lavoro che hai fatto per noi, codesti ti lasciano soffocare nella polvere...Sono quelli che sanno tutto...
Poi quando trapasserò, ci racconteremo un sacco di cose che ancora non ho scoperto, pensa che tuo nipote che si chiama come te, è
stato per anni mio educatore all'oratorio...Incredibile sta vita !!!

sabato 13 settembre 2014

IL PLATANO PISANO


Prendo spunto da una segnalazione fatta da Roberto, un legnanese
che porta i suoi bimbi alla materna comunale di via Cavour.
La foto è eloquente, mi pare si tratti di platano, ma potrei
sbagliare, di certo questo albero inquieta per la sua mole, quindi
necessariamente lunedi mi recherò agli uffici ambiente per sapere
se questa 'anomalia' è stata segnalata...Quarant'anni fa iniziarono gli scavi per costruire la IV^ scuola media statale poi intitolata al
prof Strobino e successivamente trasformata in scuola x l'infanzia.
Prima era il parco dei signori Bernocchi, in parte salvato nella zona
più vicino alla villa dove ora c'è la Biblioteca Civica...
Forse l'albero non ha un secolo di vita anche se il parco certamente ha quell'età, con ogni probabilità nel mezzo del parco esisteva mezzo secolo fa un laghetto ma di questo non c'è certezza.
Di certo questo albero 'pisano' inizia a fare paura, la maestosità
ed il suo peso, ci devono spaventare se lo stato di salute non è
al top... La torre di Pisa è stata messa in sicurezza, questo albero
ancora no, tempo 48 ore sapremo cosa ne pensa l'esperto agronomo
del nostro comune...(qui rimane scritta la denuncia e rimane sul
web).

LEGNANO NIGHT TRAM


Ed è andata anche quest'anno, passata con successo anche la
decima edizione di questa Legnano Night Run che ha visto oltre
2500 atleti veri e finti sfilare per le vie del centro con vari obiettivi.
Certamente tra i 2500 ci sarà stato qualcuno che ha partecipato a tutte e 10 le edizioni (batta un colpo chi è dentro in questa lista),
altri hanno partecipato per vedere di migliorare i loro tempi
personali ( atleti 'credenti'), altri, la maggioranza, per una allegra
sgambata e magari con poco allenamento sono arrivati comunque
al traguardo stravolti ma felici per avercela fatta...
Partecipare a questo evento significa far parte della città, godersela per una notte senza auto in mezzo ai piedi, salutare
amici e parenti da protagonisti...Bello il palco pieno di bambini che salutano, bello largo Tosi colmo di adulti che alzano le mani
e applaudono come ad un concerto con la grande star: la città.
Bravi gli organizzatori ,una menzione particolare per Maurizio
Pinciroli, la mente dell'evento e all'amico Mino Colombo, il boss
dell'ufficio eventi, che malgrado le cinque costole rotte era li come
sempre assieme ai suoi collaboratori per 'lavorare sodo sul campo'.
Mi sono gustato la città facendo fatica come tutti, notando qualche magagna, come quella dell'illuminazione cittadina che in alcuni
tratti è veramente evanescente per non dire penosa...A supplire
ciò ci hanno pensato le mega palle luminose, in parte noleggiate e in parte sponsorizzate che hanno reso caratteristico il tutto...
Questa mattina, passeggiando per il centro, una signora mi ha chiesto quando organizzeremo una corsa per gli over 70...
Ho risposto alla anziana signora: per voi, l'anno prossimo una
gara speciale, la Legnano Nait Tram, vi conviene seguire col trenino la truppa per non avere decessi a carico...
Grazie ai volontari e alla protezione civile che hanno presidiato
gli 'angoli caldi' del percorso , non ringrazio quelle persone che
hanno urlato e inveito per il disagio avuto in quelle 3 ore di
chiusura al traffico, per loro, un monito ad unirsi il prossimo
anno al grande evento di fine estate !

giovedì 11 settembre 2014

PEPPE, PER TE, AL MASSIMO UN CIRCO...


L'ispirazione per scrivere questo post me l'avete data voi, staffisti
del sacroblog, che dapprima mi bannate dalle votazioni  online,
poi mi chiedete di collaborare per organizzare la gran pagliacciata del Circo Massimo... Peppe, oramai questo è un gesto di disperazione, ti abbiamo seguito per bene ai Vday di Bologna e
Torino ( 2007-2008), ti abbiamo ringraziato per Woodstock Cesena
(2010), ti abbiamo seguito nelle campagne elettorali x le comunali
nel 2011 e nel 2012 e nel 2013 ci abbiamo creduto ancora per spingere più cittadini possibili nei due rami del parlamento...
Già toppasti quel cozza day romano in cui nella perfetta disorganizzazione mi cuccai andata e ritorno Legnano - Roma per
nulla e toppasti anche a dicembre scorso nella tua freddissima Genova per lanciare i famosi 7 punti europei...
E topperai anche questa volta, perchè hai già toppato alle Europee
2014, ti ricordi ? Hai preso una scoppola che nemmeno Occhetto
e Veltroni presero a suo tempo, e tu ancora insisti coi raduni
popolar-oceanici tendendo il braccio per l'obolo...
In questi anni, caro Peppe, ci hai insegnato molte cose: a non essere
passivi alle vergogne della politica e a metterci in gioco, come
fosse facile e normale saper far politica... I Vday, la woodstock
cesenate, andavano benissimo per fare un po di pubblicità ad
un movimento che sembrava tale, poi abbiamo conosciuto le
istituzioni, fino ad arrivare a quelle + importanti : la camera dei
deputati e il senato della Repubblica... Dovevamo spaccare questo
stivale, dovevamo rovesciarlo come un calzino, invece abbiamo
continuato a fare i Vaffanculo day anzichè comportarci da gente
per bene, gente che abbia proposte alternative attuabili...
Caro Peppe, è andata bene per un pò, poi tutte le magagne sono
venute fuori, nodi grossi come una casa sono arrivati al pettine,
molti eletti hanno capito cosa è questo finto movimento, molta gente ti ha fatto capire che sei un bluff nel segreto dell'urna di 4 mesi fa... Ora sei in crisi lo so, senza l'autore che scrive i testi
anche il blogghe sbanda in maniera paurosa, anche 'Il fatto Q'
comincia a vacillare e fra poco farà la fine de 'L'Unità'...
Anche se sarete in 50 mila a Roma fra un mese, sarà solo il tempo
di piangersi addosso, di ripetere che siamo in uno stato corrotto
e che gli italiani non capiscono nulla... E' finita Peppe, devi metterti li a far studiare un po gli eletti, devi dire a Giangio di fare un po di scuola per entrare degnamente nelle istituzioni...Ti ricordi che
hai mandato in parlamento gente trombata dalle elezioni comunali ?
Ti rendi conto che questi dovrebbero essere i cervelli che decidono
i destini di un'intera nazione ? Tralascio il discorso raccomandati
già sottolineato in altri post...Sei stato meno credibile di un ragazzotto di 38 anni con accento fiorentino, ma con 150 parlamentari a disposizione cosa serve la pantomima del Circo 
Massimo ??  
Al massimo ti serve un Circo, quello col tendone
dove ritrovarvi e rinnovare una strategia fallita, magari
coinvolgendo qualche 'cervello' non altri signor nessuno...
Telefona la in via Morone e suggerisci di cancellare dalla mailing
list l'eletto Daniele Berti, egli è un nemico della finta rivoluzione,
egli è un traditore dei 5 stelle, di conseguenza un piddino e come
tale certamente da condannare...
Peppe,Peppe...Che bello sarebbe stato fare una vera rivoluzione,
con questo ultimo atto, scegli il posto migliore, appunto, un circo
al massimo...

Divertitevi !!!

P.S. Ma quali saranno 'le 10 buone notizie che ciascun consigliere avrà da raccontare del proprio comune o regione ' ?????

domenica 7 settembre 2014

TERESA COLOMBO...IL MITO


Ero veramente curioso di capire se dal vivo, il Provasio & C mi
facessero veramente ridere di gusto...
Porcapaletta, ho riso per 2 ore con le lacrime agli occhi, felice
di aver scelto quella serata creata ad hoc per le celebrazioni del
90° di Legnano città. Ho aspettato 51 anni per godermi dal vivo
i 'Legnanesi', sciocco sono stato ad attendere cosi a lungo...
Eppure se ci ripenso, le battute non sono 'di alta scuola', il filo
conduttore sono i doppi sensi a sfondo sessuale, le puzze e le
puzzette, la finta sordità, lo scherzare con la morte....
Ma la Teresa Colombo è qualcosa di più, quel fazzoletto tenuto
in mano vale + di un lingotto d'oro per la scena, la mimica facciale
risulta insuperabile, forse solo il grande Totò la superava...
In un'estate turbolenta, una serata splendida con temperatura
perfetta, niente zanzare e nessun miasma dall'Olona che era li
a pochi metri, silenziosa e cheta...Dopo aver riso a crepapelle,
è arrivato un altro momento incredibile: gli attori salutano togliendosi 'la maschera', che poi è solo una parrucca, momento
che ti rimane stampato nella mente, quanto può fare una parrucca !!

A Mabilia, a Teresa e ul Giuàn senza trucco e senza inganno...
Chi è che potrebbe riconoscerli per strada ?

Per chi li avesse perduti, i ragazzacci torneranno nel teatro centrale
prima di Natale con 3 serate per far trascorrere ancora 2 ore di
godimento totale, e poi il finale con un monito serio: "passo passo,
la vita può diventare uno spasso", pensiamoci quando ci lamentiamo sempre o troppo spesso di tutto e di tutti...
(vero è che ci sono mille problemi in questa breve apparizione
terrena, ma quante volte facciamo di tutto per rimanere sereni ?)













venerdì 5 settembre 2014

CANTONI,TOSI,DE ANGELI,FRUA,il borgo diviene città

http://blog.urbanfile.org/2014/06/19/zona-maddalena-la-fontana-scomparsa-in-piazza-de-angeli/


Questo mondo è spesso farcito di notizie poco buone, forse perchè ci piacciono di più le tragedie che i lieto fine o forse perchè siamo più predisposti alla rabbia piuttosto che al sorriso, fatto sta che oggi vorrei raccontarvi di una storia vera, che succede a Milano e per farlo è inutile ch'io vi faccia il sunto, cliccate sul link il cima e
leggete: scompare la fontana in piazza De Angeli per i lavori della metropolitana e dopo 50 anni, nessuno sa ancora che fine abbia fatto... Ditemi se non è incredibile. Cosa c'entra questa cosa sul mio blog ? C'entra, c'entra... Quest'estate, mi sono riletto 2 libri veramente belli, il primo sulla storia della Cantoni, nata nei primi decenni del 1800 ma 'battezzata' come industria solamente nel 1872 ed il secondo sulle vicende imprenditoriali dell'ing Franco Tosi e dei suoi figli ed infine, tornato dalle vacanze, mi sono imbattuto in una pronipote dei De Angeli Frua che mi sta facendo sognare con i racconti e le testimonianze d'archivio che ha raccolto sul suo libro...Cantoni, Tosi, De Angeli Frua, 3 grandissime aziende che hanno lasciato a Legnano un segno indelebile, 3 grandi famiglie con imprenditori illuminati che hanno trasformato il destino della nostra città, potrei tranquillamente affermare che senza di loro saremmo rimasti un paesotto come San Giorgio o Busto Garolfo, un paese come tanti nella galassia dello stivale coi suoi 8000 comuni. Invece ora siamo LEGNANO, una delle città italiane che ha fatto scuola, una delle città italiane che ha visto passare artisti e imprenditori con capacità oltre la norma... Questi grandi citati sopra, hanno avuto anche intrecci familiari e professionali, non ricordare i Dell'Acqua e i Bernocchi sarebbe una bestemmia, anche se Legnano ha avuto molto anche da attori 'minori' e mi scuso con tutti gli altri 'minori', che di fronte a delle 'star' sono passati in secondo piano. Spero prima di Natale di avere il piacere di condividere con la cittadinanza anche l'esperienza con un pronipote dei Bernocchi (per ora ho la promessa del discendente) ma soprattutto spero e auspico che a Legnano arrivi qualche  'Genio della lampada' che ci possa far rivivere un epopea nuova, una fase futura per il terzo millennio, necessaria in questo momento storico carico di crisi e pessimismo un po per tutto ( diciamo la verità, abbiamo troppo, tutto e non siamo soddisfatti, perchè anche 'il tutto' non ci garantisce di sognare un mondo migliore). Sarà Expo 2015 a darci la nuova carica ? Non lo so ma lo spero, mi sono anche stufato di sentire lamentele perpetue, il toro va preso qualche volta dalle corna, se lo si prende per le palle, forse potrebbe reagire male...W gli imprenditori alla Cantoni, Tosi, De Angeli, Frua, Bernocchi, Giulini, Ratti, Agosti, Bombaglio, Pensotti...Gente che non è stata grande per caso, gente che ha girato il mondo per imparare prima di 'inventare' qualcosa, gente che ha dato la vita per migliorare il tenore di vita per sè e per gli altri, case, scuole, ospedali, asili, e archeologia industriale sono ancora li a testimoniare la loro grandezza degli obiettivi da perseguire.




lunedì 1 settembre 2014

APPESO IL COSTUME AL CHIODO


E cosi, arrivò il giorno del rientro a Legnano, durante il viaggio
per radio, ascolto che SuperRenzi farà uno di quei proclami che
rimarranno nella memoria di tutti: 'i progetti italici dei prossimi
1000 giorni'... Bene, segnamoli tutti su un quadernetto, 3 anni
passano in fretta, e vedremo se almeno il 30% dei 'proclami' si
realizzerà. Io invece ho in mente un po di cosine da realizzare
per me stesso e per la città, i sogni personali rimangono tali, per
la città invece si possono raccontare... Concludere in maniera
brillante l'anno delle celebrazioni del 90° è una cosa che mi piacerebbe molto, domani sarò in comune x i dettagli della mostra
fotografica, inoltre questo mese forse, si decideranno le sorti della
Franco Tosi, ma anche se fosse tra qualche mese, purchè nasca
un bel progetto x la città... Ci torneremo sul tram per la tratta
Legnano - Busto ?? Poi si avvicina EXPO 2015 sempre più, non
appena arrivano novità, le 'posterò' a beneficio di tutti i curiosoni
del mondo...Prenderà forma Legnano Futura ?
Ci sarà una ripresa economica oppure una valle di lacrime ?
Dai, gambe in spalla e ottimismo, qualcosa succederà...