Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 31 luglio 2014

GRAZIE AL CAXXO BEPPE


Era il 24 agosto 2011 quando andai in gita col prode Cosimo alla
ricerca del grande rivoluzionario Beppe 'Che' Grillo, nella sua
dimora estiva sulle coste Etrusche...Non lo trovai, feci in tempo a
farmi eleggere col suo simbolo x incontrarlo poi nell'estate 2012, un
vero incontro-trauma, già raccontato nei post dell'epoca. Passati 3
anni, nei prossimi giorni gli recapiterò una bandiera rimasta in cantina, nel frattempo, gli ho restituito anche il posto da consigliere
comunale, mica che mi rinfacci anche il proprio merito... Sulla bandiera però, gli ho messo alcune scritte, cosi, in amicizia, spero non se la prenda, in politica si sa, si è tutti santi e tutti demoni...



Magari avrò la fortuna di ritrovarmi li anche tutto il codazzo
dei raccomandati mentre pensano al futuro dell'Italia o dell'Europa,
come sapete, quel luogo, si presta molto al pensatoio per esperti,
ma credo,  non troverò nessuno, già l'anno scorso il guru
ha saltato la vacanza estiva in Toscana, se nessuno strapperà la
bandiera, la troverà alla prima occasione.
Buone vacanze a tutti !

mercoledì 30 luglio 2014

IL PUNTO


E' da qualche giorno che non scrivo, ma ascolto molto, leggo le
cronache, mi diverto a seguire su fb le discussioni dei miei
concittadini, mi guardo anche attorno, sogno ad occhi aperti
un futuro pieno di fantasia, poi mi fermo, sospiro, quindi riprendo
a respirare. Su un post precedente ho descritto cosa vorrei succedesse nei prossimi 100 giorni a Legnano, qui vorrei andare
anche oltre i confini, pur rimanendo in 'zona'...
Una curiosità legnanese: il sindaco striglia Cap Holding per fare
'pulizia' alle caditoie...Bella soddisfazione, attenderei anche una strigliata ad Amga per le erbacce sui marciapiedi, ma questo forse
è chiedere troppo...
Volevo invece soffermarmi su un problema o su un futuro problema, si, insomma...Parliamo per un attimo di Ikea...
Venerdi scorso ho avuto il 'piacere' di ascoltare 5 consiglieri regionali alla sede della provincia qui a Legnano: per il più
'sanguigno' Tizzoni, ikea difficilmente si farà in tempi brevi, poichè
il regolamento x concedere certi spazi cosi enormi, verrà inasprito
con consistenti oneri a favore dei comuni confinanti che subiranno
un danno (Legnano)...Curioso sapere che sempre su fb, l'ex
sindaco di Rescaldina, Magistrali, stia facendo ancora campagna 
elettorale dicendo che il neo Cattaneo sta tartassando tutti
(lui cosa avrebbe fatto di diverso ? Se non lo hanno + voluto un
motivo ci sarà..). Ma ancora + curioso quello che accade a Cerro
Maggiore, il comune maggiormente coinvolto dall'approvazione
del progetto ed anche quello che avrebbe i migliori vantaggi come
ente locale...La maggioranza non riesce ad approvare il bilancio
di previsione...Mumble mumble, che segnale è questo ?? Occhi
aperti, qualcuno mi ha detto (un uccellino) che i terreni cerresi
sarebbero già stati acquisiti dall'immobiliare interessata alla
costruzione del mega centro commerciale (ricordiamo circa
250 milioni di euro di investimento, quasi 2 volte il nuovo ospedale di Legnano). Qualcuno fa pressing??
Per dire, ovviamente...

martedì 22 luglio 2014

UNA SERATA AL WELCOME HOTEL


Quando si gira la città, si conoscono anche belle persone, al
Welcome Hotel ce n'è una in particolare che risponde al nome di
Giuseppe Calini, un nome ,una sicurezza, il suo nome e cognome
identici al primo sindaco di Legnano a cui è dedicata la via che
dal Sempione raggiunge la rotonda di via Milano.
Ebbene, giovedi prossimo nella sua sala riunioni, proietteremo
e commenteremo insieme la storia della città, senza voler fare
il gioco dei professori e degli scolaretti, proietteremo anche 2-3
video significativi, insomma, vuole essere per forza e per amore
una serata di emozioni, semplice, genuina, sincera...
Se non avete di meglio da fare, raggiungeteci in via Grigna,
sono certo, faremo un viaggio nel tempo che nemmeno i grandi
kolossal riusciranno  a stupirvi tanto (almeno lo crediamo...)
Grazie a Giuseppe per l'ospitalità, Welcome...Legnano !!!






Possono bastare ??

domenica 20 luglio 2014

CASTELLANZA NON CE L'HA...


Sono ancora fisicamente provato dall'operazione 'liberiamoci dalle
piante infestanti su strade e marciapiedi', ( e visto che ci siamo.
liberiamo anche le caditoie...) che stamattina ho voluto girare un
pochino Castellanza, visto che ieri pomeriggio, ho avuto modo
di guardarmi attorno nella piccolissima cittadina a noi confinante,
e non avevo trovato traccia di infestanti...Confermo quindi, che
Castellanza non è infestata come da noi, ed è normale che un
cittadino si chieda il perchè. Anzi, voglio/vogliamo sapere il
perchè i nostri vicini non hanno il problema e noi si. Guardatevi
in giro quando percorrete la nostra città, sia a piedi che in bici o
in auto, da ogni parte  le erbacce crescono vigorose
sui marciapiedi e sui confini con le proprietà, sabato ho visto una
squadra di disinfestatori col trattorino e diserbante (credo) che
giravano nei pressi di corso Garibaldi, ma le piante alte a volte +
di mezzo metro in quel luogo, le ho strappate io e l'amico Giorgio.
Non è giusto che i cittadini si sostituiscano a chi questa manutenzione la deve fare per mestiere ( a chi spetta ? ad AMGA,
linea ambiente o Amga service?) e ringrazio i 7- 8 amici che ieri
mattina hanno voluto 'esserci' a questo gesto dimostrativo...
Inoltre, non ho potuto non notare altre decine di caditoie completamente tappate da terra e detriti sulla via Locatelli, e visto
che ero in zona, ho dovuto constatare lo stato di abbandono del
parchetto di via Ponchielli (pare ci sia la maledizione della quinta
luna su quel luogo)

Cosa vi devo raccontare ancora ? Manderò ai giornali questo post,
perchè durante le vacanze qualcuno ponga rimedio completamente
o in parte a questi disagi, a questo decoro urbano non trascurabile.
Ah, poi, ho trovato una rogna anche x i vicini castellanzesi, una grossa pianta morta  che non promette nulla di buono x il futuro:
difficile che non possa fare danni in queste condizioni, ora ve la mostro...



C'è anche segnata la via sul cartello, avviso Farisoglio, non vorrei
passare di li mentre crolla a terra...
http://www.legnanonews.com/news/1/40014/

Aprite anche questo video di you tube...Vi stupirà !!!
http://youtu.be/4eYEd-XbTto


venerdì 18 luglio 2014

IO BILANCIO, TU BILANCI, EGLI BILANCIA...


Questo disegno rappresenta la realtà dell'amministratore comunale:
per tutti gli oltre 8000 comuni italiani, quando si tratta di parlare
di bilancio si parla di questo, e di questi tempi, vale ancora di più...
Ha ragione il direttore di Legnanonews quando afferma: " ma a chi
importa del bilancio di previsione"? Fuori, in piazza, migliaia di persone che consumano ogni ben di dio, dentro il palazzo, quattro
amici che seguono un triste teatrino, dove fino alla penultima volta
c'ero dentro anch'io. Il 16 luglio è stato il mio 51° compleanno e
dopo aver festeggiato con amici e parenti a base di torta e vinello,
non ho resistito a seguire lo streaming, in una situazione nuova per
me...La sera prima mi sono incazzato coi miei ex colleghi perchè
nessuno di loro ha preso le distanze dagli insulti pubblicamente 
elevati da colui che mi ha sostituito, la sera dopo ero perfettamente
rilassato dalla festa, e in fin dei conti, come 'consigliere ombra' mi
sento più a mio agio.
Il bilancio di previsione non se lo fila nessuno? (è il documento
fondamentale di tutto il lavoro politico-amministrativo che giunta
e consiglio mettono in campo). Normale, il bilancio se lo guarda
l'assessore Luminari, il ragioniere capo e a spizzichi qualche dirigente, vengono prodotte centinaia di pagine di numeri incomprensibili a tutti, consiglieri compresi, e necessariamente
per approvarlo si spendono 4-5 commissioni più uno o due consigli
comunali, dove la retorica vuota e l'inconcludenza delle controproposte è uguale ad uno zero assoluto, la maggioranza non
sa cosa sta approvando, l'opposizione non è mai d'accordo senza mai avere il coraggio di fare emendamenti veri, solo fiumi di parole
per dire che non si è d'accordo.
Alzi la mano chi dei 24 (me compreso) abbia mai perso le notti
per capire cosa stava approvando. Alzi la mano chi si legge le
vagonate di documenti che arrivano dalla segreteria. La cosa più bella e divertente del teatrino, è quella del consigliere che non 
legge mai i documenti o quasi mai, spesso è assente alle commissioni, poi fa domande o affermazioni, come se gli avessero fatto lo scherzo di nascondergli il materiale...
Ho imparato abbastanza in questi due anni, e capisco e giustifico
il cittadino che non partecipa ai Consigli: il cittadino è più furbo
di noi, ha capito che il proprio tempo è troppo importante per
perdersi nel vuoto noiosamente assoluto, e allora se ne sta in piazza
a guardare l'altra gente, a mangiare un gelato, a guardare le vetrine,
tanto il suo destino è segnato: le tasse le dovrà pagare e avrà il
diritto di lamentarsi coi vicini di casa.
Noi del palazzo (ora 'loro' del palazzo) invece amiamo 'il teatrino'
del simbolino, e quando sento pronunciare cose turche tipo 'noi come partito democratico', 'noi del m5s', 'noi dell'Italia dei valori',
mi sento un poveretto, a nome di tutti intendo dire..Noi cosaaaa??
La città va amministrata col buon senso non con i simbolini, e il
buon senso dice di non gettare alle ortiche il tempo, perchè il
tempo è prezioso. Bellissimo l'intervento del collega Radice: "fermiamoci anche mezz'ora e vediamo quali sono le vostre proposte dopo 3 mesi di discussioni" ....Provocatore ! Provocatore ! Provocatore !!!  Hai fatto  benissimo Lorenz a spiattellarlo in
faccia a tutti: DOVE SONO LE CONTROPROPOSTE  ???
Zero, appena avrò i verbali a disposizione li ricopierò qua sul blog,
ci sono da fare grasse risate, non si amministra con gli slogan,
non si amministra se non si sa nemmeno controbattere.
Perciò caro direttore di Legnanonews, hai capito perchè non viene
nessuno ai Consigli Comunali ?? La gente normale è già vessata
da mille problemi, una seduta di CC, ne creerebbe altri, meglio
un bel gelato ed una sana passeggiata, o sedersi sulle panchine
in riva all'Olona...

mercoledì 16 luglio 2014

24 CONIGLI


Stasera, prima di recarmi al consiglio da normale cittadino, ho preferito godermi la partita di calcetto del martedi, purtroppo ho
perso 5 a 4, ma sono felice x la bella prestazione...Poi con molta curiosità, verso le 23,00 ho provato ad entrare nella sala del consiglio, la prima curiosità chiesta era se qualcuno avesse preso le distanze dalla new entry, che pubblicamente ha speso parole d'oro nei miei confronti, di cui ho pubblicato qualche post fa il testo integrale... E'èèèè si, nessuno ha pensato di spendere due parole x esprimere almeno il disappunto per delle offese gratuite. Questo silenzio mi fa pensare che forse anche il sindaco e i 23 ex colleghi mi giudichino un buffone, pagliaccio e ipocrita...
Se risulta cosi difficile spendere due parole, dopo che a ciascuno di loro ho chiesto con una mail di prendere le distanze, vorrà dire che come regalo di compleanno mi merito questo.Non offendetevi se vi do dei conigli, perchè le parole dette in un bar tra quattro amici hanno un peso, le dichiarazioni scritte nei confronti di una persona cristallina come me da parte di un neo consigliere, hanno ben altro valore. Avete toppato tutti e 24, sindaco in testa, lo avete anche applaudito, certo un incoraggiamento non si nega a nessuno, ma una semplice tiratina d'orecchie, per far capire che non siamo al bar sport, forse, era dovuta. Grazie per la solidarietà, qualcuno incontrato personalmente in aula si è scusato, ma quando si perde un treno, quello è perso...Poche ore fa avevo messo in rete un post pieno di entusiasmo per i prossimi 100 giorni, e schiettezza x schiettezza, il sentimento che mi appartiene in questo momento e di dedicarvi un Vaffa con tutto il cuore...Ma mi passerà, non sono questi i problemi della vita e della città, andiamo avanti con ottimismo, speriamo solo vi serva da lezione x la prossima volta, o magari no, pensiamo al bilancio.


martedì 15 luglio 2014

I CENTO GIORNI


E' arrivata l'estate, forse, l'inverno appena passato ci ha graziato
dalle temperature glaciali, ma questa estate 2014 stenta proprio
a decollare (ce ne faremo una ragione). Allora oggi vorrei fare una serie di ragionamenti, anzi, metterò in fila una serie di desideri
perchè la nostra città possa diventare sempre + bella ed interessante. Nei prossimi cento giorni vorrei  si realizzassero le seguenti cose: il 12 settembre, ci sarà la Legnano Night Run,
io sarò nel gruppone col pettorale 141, vi saluterò tutti nel nuovo
giro che per questa 10^ edizione si sperimenterà...Due giorni dopo,
domenica 14, tutte le associazioni in piazza x raccontare la loro
storia, le loro finalità nell'ambito sempre dei festeggiamenti per
il 90° di Legnano città.
Poi vorrei cominciare a mettere mano alle pedane di legno della
piazza: è da due anni che lo dico, ora romperò tutti gli indugi,
mi recherò in piazza nei prossimi giorni a prelevare un' asse delle
2500 circa che la compongono , la riporterò alla naturalezza
iniziale, mi presenterò dal sindaco col risultato e lo metterò in
condizione di convincersi che sto lavoro va fatto e SUBITO.
Per EXPO 2015 non possiamo presentare al mondo una piazza
nuova in queste condizioni. Raggiunto questo obiettivo, l'altro
sogno bello bello è di sfruttare il tram di Lugano nei week end
del 27-28 settembre e del 4-5 ottobre, in questi giorni, sto smuovendo le acque per realizzare la tratta LEGNANO- BUSTO
ARSIZIO con scambio intercomunale di passeggeri, viaggio andata
30 minuti, viaggio ritorno altri 30, il percorso già visionato è
veramente bello, Mino Colombo dell'ufficio eventi e cavaliere
del carroccio sta lavorando ai fianchi... (ci riusciremo).
Poi, mi piacerebbe presentare in Famiglia Legnanese due libri
diversi tra loro, ma molto 'legnanesi': il primo di Giovanni Chimirri
fotografo nostrano nel mese di settembre ( foto artistiche attuali)
dal titolo Legnano 101 angoli di vista  ed il secondo nel mese
di novembre, autori gli amici Franco Pagani e Dario Rondanini,
una bellissima raccolta di cartoline della città che chiudono il cerchio di una vita dedicata al collezionismo, una pubblicazione
bellissima, chi ama la storia della città, se lo deve portare a casa.
Il titolo è ancora top secret, o in fase di definizione, verrete avvisati
per tempo...L'ultima ma forse non ultima, la mostra fotografica
nei corridoi di Palazzo Malinverni pensata a cavallo dei mesi di
settembre-ottobre...Voi lo sapete quanto raccontano le immagini,
vedo entusiasmo nell'aria, conosciamo meglio le nostre radici.







domenica 13 luglio 2014

LA COOP SEI TU ?? EEEERI TU...

http://www.legnanonews.com/news/1/39855/


Lo spunto stavolta nasce dall'ennesima 'chiusura', una chiusura, anzi
due, che fanno più chiasso degli altri, perchè un piccolo supermercato di zona faceva comodo a molti, se non a tutti...
Ma facciamo un po di ordine...
Legnano è una città che ha alcune particolarità: nel dopoguerra,
i socialisti furono i primi a sfruttare l'idea del piccolo supermercato
zonale e le cooperative Avanti, poi Sleva, diventarono un punto di riferimento in tantissimi punti della città che man mano si stava
sviluppando verso le periferie. Iniziarono a bussare le grandi catene
di distribuzione e in Legnano, solo il Bennet riuscì ad insediarsi
nella vecchia sede di Corso Italia sotto i portici che conducono
a piazza Mocchetti... I GdO, non pregarono i nostri integerrimi
amministratori, iniziarono ad insediarsi ai confini della città. ci fu
dapprima SMA e UPIM  sul confine con San Vittore Olona e nei 
primi anni '70 arrivarono la Standa e l'Esselunga/ Gamma al
confine con Castellanza, ciò che oggi è Gigante e nuovo bazar
cinese alla super rotonda...Poi, le regole pian piano svanirono, si trasformarono e dopo aver detto NO a finIPER per una grossa struttura dietro l'INPS ( il TAR poi diede ragione a loro e ad oggi
potrebbero costruire un altro iper da 7000 mq di vendita) abbiamo
visto di tutto, GS a San Giorgio, Grancasa, Mercatone Uno, Obi,
Auchan, Discount con sigle varie, Comprabene, Pellicano...
Insomma in questi ultimi 30 anni ben 26 grandi superfici hanno invaso Legnano e altre ai confini, tanto da considerarsi come 'nostre'... I 'piccoli' hanno cominciato a chiudere, le periferie si sono
irrobustite, sono anche aumentate, ma negozi di vicinato pochi
e quei pochi con l'ultima botta di 3 ESSELUNGA in un colpo solo,
(sabotino-centro e castellanza) sono definitivamente scomparsi.
Cominciano a cedere anche le medie superfici, perchè , mi diceva
un'amica : "ogni foglia fa la propria ombra" e con una popolazione
sostanzialmente stabile, l'arrivo di nuove 'proposte e superfici
commerciali', giocoforza fa morire i più deboli... E guardacaso,
i più potenti fanno morire i più deboli che magari sono anche i
migliori, ma la legge del mercato, non ammette deficit numerici.
E di fronte a questo surplus di superfici commerciali, qualcuno
sogna ancora Ikea con l'ennesima galleria commerciale, l'ultima
follia dei nostri vicini di casa di Cerro Maggiore...Per favore,
cerchiamo di caPIRLA : non ci servono altre superfici commerciali,
ci servirebbe piuttosto ravvivare i quartieri periferici come Olmina,
Canazza, S.Paolo o Mazzafame, la nostra Legnano ha bisogno
di un'idea fantastica per il futuro, per rimanere una Grande Città.
Io l'idea ce l'ho, datemi un finanziatore che vi solleverò il mondo !!

venerdì 11 luglio 2014

UN ALTRO PEZZO DI STORIA SE NE VA (cosi è la vita...)

http://www.legnanonews.com/news/53/34181/

Quando a fine anno 2013 Legnanonews annunciò la chiusura dell'LD market , non ci avevo fatto un gran caso, ieri, passando di la. vedendo il grosso cartello con la stessa pubblicità visibile su LN, ho fatto 2+2 ed ho realizzato che se non è oggi, sarà domani, magari torno a casa dalle vacanze e trovo la skyline di via XXIX maggio sconvolta...


Un altro pezzo di storia ci sta per salutare, più per un aspetto affettivo, poichè l'architettura della costruzione, non è certamente da mille e una notte... Allora vorrei dedicare un omaggio a questo luogo, pubblicando ciò che ho raccolto sul web e sui libri in questi anni...


Un recente biancoenero...


Una foto con 70 anni di vita...


 Col suo interno altrettanto 'antico'...


Per tornare agli ultimi giorni di vita...


Memorizziamo...Tra poco cambierà tutto, speriamo in un
bel progetto, anche se di appartamenti, forse, non ne
abbiamo più bisogno.

mercoledì 9 luglio 2014

LA CADITOIA LIBERATA


Prendendo spunto dall'attualità, e cioè da cittadini che si lamentano
dello stato di manutenzione di questi 'tombini' che non ricevono,
e non ricevendo, in caso di temporale si creano disagi a volte
pesanti, avrei deciso di lanciare un appello a tutti i miei concittadini.
Facciamo il censimento delle CADITOIE, questo è il termine esatto per definire quei chiusini che tra strada e marciapiede, raccolgono le acque piovane per non far allagare strade e piazze.
L'idea è: ciascuno faccia il censimento delle strade o dei pezzi di strada, nei pressi della propria abitazione, e se ha tempo vada
pure oltre, segnando il numero di caditoie esistenti e dividendole
in A libera, B semintasata, C occlusa...
Mi mandate tutto all'indirizzo mail  gourcuff63@hotmail.it
e prima della fine di luglio mandiamo la mappa ad Amiacque
perchè intervenga al più presto. Lancerà l'iniziativa anche
Legnanonews, se volete mandare a loro i risultati, scrivete a
Info.Legnanonews.com ... Per dare il buon esempio, entro sabato
personalmente mapperò le vie Calatafimi, via S.Martino, via Milazzo, via Taramelli, per il resto ce n'è per tutti, 165 km di
strade da censire...Forza, lavoro semplice ma di grande importanza
civica ( se non ci arrivano loro, arriviamo noi..)

http://www.legnanonews.com/news/20/39799/ da qui è partita l'idea dell'indagine...

Aggiungo in calce alcune foto inviatemi dalla consigliera Colombo
Tiziana della zona S  Teresa,  Moscova,A Frank, Col di Lana...
http://www.legnanonews.com/news/1/39893/ e l'articolo apparso
in serata su legnanonews





Aggiungo anche qualcuna delle mie...










martedì 8 luglio 2014

MONSIEUR FINESSE


Perfetto, il signor 49 preferenze, invece che usare uno stile che
si confà ad un neo eletto, mi regala 3 belle perle: buffone, pagliaccio, ipocrita...Non male: gli regalo il posto in Consiglio
Comunale e lui come ringraziamento scrive questa 'ode' commentata anche da un'altra attivista seria, la chiamano 'fulmine
di guerra'...Cosi va il mondo, o meglio, questo è lo spaccato dei
'cittadini a 5 stelle', che per aver fatto 10 banchetti in 2 anni
sono convinti di poter amministrare la città o di poter cambiare
le cose...Hahahahha... ve l'ho detto anche un paio di giorni fa:
basteranno i prossimi 1000 giorni per vedere scomparire
definitivamente Movimento 5 Stelle e i suoi personaggi-prototipo
simili a codesto, attivisti cosiddetti, convinti che basti farsi fotografare con un Crimi o un Dibba di turno per avere titolo...
Se l'anno scorso, uno dei motivi per cui ho resistito alla dimissione
era proprio quello di non lasciare il posto ad uno che nel gruppo
non se lo filava nessuno, oggi prendo atto , anche da queste
dichiarazioni, che uno cosi merita: uno che si candida alle regionali
2013 e si porta a casa 5 voti sui 15 disponibili solo a Legnano e poi
non si fa più vivo x otto mesi, per poi essere il primo a telefonarmi
a fine giugno quando minacciai di dimettermi...
Il personaggio è tutto qui, ma gli regalo questa possibilità, sono
un grande pagliaccio IO, sono un buffone IO, sono un ipocrita
che ci ha messo la faccia x tutti per 3 anni, ed è giusto che
Legnano scopra il volto anche di altri protagonisti.
E visto che sono in vena di regali, ti regalo anche quella giornata
di lavoro per trasportare i tuoi mobili da casa tua al tuo nuovo negozio, si, non ti regalo milioni di euro, magari un bel gesto,
i primi 5 gettoni di presenza che porti a casa, per non sentirti in colpa, fammeli recapitare...Ma anche no, tieniti pure quello,
questo volontariato, non mi spaventa, le figure da 'ciculatè' ci
penserai da solo a farle in pubblico...Buona Fortuna neo 
consigliere del Comune di Legnano ( e ricordati sempre e comunque che farai il consigliere, grazie e solo al mio gesto, dal
prossimo giro, non ti voterà nemmeno tua moglie)

lunedì 7 luglio 2014

FRA 300 GIORNI SARA' EXPO 2015


Quindi, da oggi, inizia per me una fase diversa, come dicevo su un
post precedente, avrò una 'carica diversa', ed una delle cose che
farò con tutte le mie forze, sarà di convincere almeno 30 mila
legnanesi di recarsi in visita alla prossima Esposizione Universale
di Milano 2015, che si terrà dal 1° maggio al 31 ottobre, nel milione
di metri quadri che sta prendendo forma alla periferia della nuova
città metropolitana, all'incrocio della A8 con l'A4...
Perchè sarà importante visitarla? Perchè siamo qui a 20 kilometri,
perchè saranno una serie di emozioni da ammirare e gustare, perchè
se noi non possiamo girare il mondo, avremo tutti l'occasione del
mondo che verrà verso di NOI...Può bastare questo per giustificare
la scelta di andarci almeno un giorno, fra qualche settimana con
un gruppo di volontari, apriremo un sito per l'accoglienza low cost
per turisti italiani e non che non abbiano la possibilità di spendere
100 euro a notte x soggiornare... Legnano potrebbe eccellere anche
con questa piccola cosa, L'ACCOGLIENZA... (e un piccolo business). Comincerò a rompere le balle a tutti per portare a casa
risultati importanti, non pugnette, non le solite balle degli
appalti truccati (che non sono balle, anzi, ma non sono la sostanza
di EXPO), sarebbe un po come dire che fare l'amore con l'amante  è un peccato, e invece di parlare del piacere, si continua a parlare
della condanna della chiesa x aver trasgredito le tavole della 'legge'.
Expo 2015 sarà soprattutto x noi che stiamo vicini, anche una
opportunità più unica che rara, attenzione a non cadere nei
tranelli del tipo expo=mafia, sarebbe tutto riduttivo e da poveri
frustrati... Io a Expo  2015 ci credo, perchè vorrò andare a visitare
il mondo, a soli 20 km da me, sono un testone, ce la farò...Ce la
faremo (tutti...a capire.)

domenica 6 luglio 2014

COSA SARA' LEGNANO FUTURA


Bene, la vita è futuro, è presente, è stato il passato, per Legnano e per qualsiasi luogo del mondo...Quel disegno raffigurato qui sopra è un regalo che mi ha fatto Adriano, un concittadino che conosco poco, ma penso apprezzi l'idea di questa Legnano Futura, e allora lo userò provvisoriamente per parlare di un progetto x noi legnanesi, capaci di condividere delle buone idee x lo sviluppo e la sopravvivenza del nostro territorio. Legnano Futura, non è una proprietà privata del Berti, è solo un punto di partenza per fare gruppo, un punto di partenza per distinguere la politica del populismo da quella sana delle idee sostenibili, realizzabili, con un pizzico di sogno ed incoscienza, senza sogni, senza competenze, senza mezzi, non si costruirà mai nulla.


Non so quando mi depurerò dal passato di candidato sindaco e consigliere del M5S, ma come tutte le cose, prima o poi, me ne sarò dimenticato in maniera naturale, perchè questa non sarà altro che la continuazione del lavoro iniziato nell'istituzione e che continueremo assieme nei prossimi anni, dentro e fuori Palazzo Malinverni. Non serve dichiararsi di destra o di sinistra, lavorare con Legnano Futura, vorrà dire : impegnarsi per la Città, che è tua e di tutti i legnanesi e di tutte le persone che vi transitano per piacere o per lavoro, o per caso... Legnano dovrà diventare qualcosa di diverso da quello che è stato in passato: non sarà più un borgo agricolo e non sarà più il regno delle tute blu, non sarà una fabbrica estesa, e nemmeno un centro commerciale unico... Abbiamo un territorio di 18 kmq scarsi e alcune possibilità da sviluppare, abbiamo treni, autostrada, aeroporto dietro l'angolo, scuole, università sul confine... Bisogna sognare in grande, noi legnanesi dobbiamo sognare in grande. Mentre impazzano le follie sugli appalti 'truccati' di EXPO2015, NOI dobbiamo fare il tifo perchè si arrivi al primo maggio 2015 con tutti i 147 paesi partecipanti presenti, NOI dobbiamo esserci la in quell'area di più di un milione di metri quadrati, perchè da li potremmo attingere IDEE, da li potrebbe nascere un futuro radioso per tutti noi. Nessuno sa ancora di preciso cosa ci riserverà il futuro di Expo, ma sarà certamente un occasione unica per noi che stiamo qui a 20 km di distanza, perdere l'occasione sarebbe addirittura da BABBEI. L'ho già scritto in altri post: Legnano cambierà come cambieranno la destinazione dell'area della ex Franco Tosi e della Manifattura di Legnano, io faccio questa scommessa e se vivrò per altri 30 anni mi piacerebbe commentarla con le nuove generazioni... Quei 350 mila metri quadrati dovranno diventare un esempio europeo di recupero della migliore archeologia industriale, integrato con una stupenda magia del divertimento e benessere a 360 gradi, si tratterà 'solo' di trovare un pool di investitori in house o anche no, capaci di intravvedere la Legnano che dall'anno 2020 in poi diventerà famosa come Disneyland Paris, la Città nella città, l'unica al mondo dove entrare con un treno direttamente... Quante risate vi fate ora, quante ve ne farete in futuro quando il progetto si realizzerà : torneranno a lavorare in quell'area 3mila persone, arriveranno da tutta Italia e dall'estero centinaia di migliaia di turisti... Le grandi città sono nate cosi, mica vendendo mutande e gelati per le vie del centro... A quel punto, il tram elettrico che girerà per la città non sarà solo uno, Legnano diventerà imprenditrice di se stessa, e se a collaborare a questo progetto ci saranno arabi o cinesi o americani o africani o australiani, non mi importa nulla, purchè si faccia e Legnano rimanga una GRANDE città almeno fino al 4° millennio.

venerdì 4 luglio 2014

IL TRAMONTO DEI PENTASTELLATI

        (lunedi mattina avrà il timbro del protocollo: 7.7.14...)

Qui a Legnano, la millesima parte d'Italia, succederà questo: al prossimo giro, m5s a una cifra, alle amministrative 2017 zero consiglieri a Palazzo Malinverni. La bufala della politica in mano ai cittadini qualsiasi, si è palesata in tutte le sue contraddizioni, io ci sono stato dentro, ci ho creduto per un po, e poi ho capito che non potevo e non dovevo continuare a perpetuare questo inganno. E' per questo che lascio il consiglio, sono stato eletto con questo 'inganno' e con esso non voglio + spartire nulla, anzi, combatterò questo inganno e mi batterò come ho fatto fin ora per far capire ai miei concittadini che non serve Grillo per fare buona politica, servono persone per bene,con tanta voglia di 'leggere' un futuro sostenibile x tutti, non retorica vuota e protesta fine a se stessa.


Regalo il MIO posto di consigliere, ad un subentrante che pur sapendo di dovermi sostituire a breve non si è visto nè ai Consigli (ma c'è lo streaming) nè alle commissioni, e tra pochi giorni si approverà il bilancio 2014...Regalo il MIO posto perchè anche il m5s di Legnano 'si finirà' con le proprie mani, serviranno solo l'incedere dei prossimi 1000 giorni x convincere i legnanesi che sotto sotto c'è solo un po di marketing condito con un pizzico di

buona volontà, punto. Le stelle in genere non tramontano mai, ma quelle farlocche, di cartone, si inabisseranno.

http://www.legnanonews.com/news/32/38573/

Poi succedono queste cose: si accusano gli italiani di essere Italioti, mollando il posto per la grande delusione, e poi ci si ripensa, anche il mio amico Riccardo non ha fatto una grande uscita all' indomani della sonante sconfitta elettorale del 25 maggio. Ma ci sta tutto nella vita, di peggio ne sta facendo Grillo e socio, decidendo da soli cosa fare in Europa, decidendo insomma di fare niente, mascherandolo ad hoc, come sanno fare loro, coi loro raccomandati inossidabili, presenti nei 2 rami del parlamento, in Europa e nei consigli regionali, ma mi voglio rovinare, anche in alcuni consigli comunali, in attesa di nuove ribalte... I partiti sono morti ? A questo punto chi ci rimette sono SOLO gli italiani, che avevano creduto in 'noi' col nostro entusiasmo, poi, si è palesato a tutti, la consistenza zero del partito azienda. Avviso soprattutto i 300 che hanno scelto me e non il m5s, che io continuerò ad interessarmi della città e dei suoi problemi, tornerò in consiglio comunale alla scadenza della giunta Centinaio, ed auspico che nel 2017, tra soli 1000 giorni, nessun partito faccia parte della maggioranza, ma solo Liste Civiche, liste di persone per bene, missionari della propria città.


martedì 1 luglio 2014

PIANTE E VERDE IN CITTA'


E' da qualche tempo che mi guardo in giro x la città, domandandomi
se esiste un piano di manutenzione degli alberi, dislocati sui 160
kilometri di strade cittadine...Stamattina, mi sono recato all'ufficio
preposto chiedendo lumi sul problema...
Dunque, a Legnano ci sono 2800 alberi piantati sulle nostre strade,
non contano quelli dei parchi...Duemilaottocento alberi che hanno
bisogno di manutenzione, che danno pregio al paesaggio, ma danno
anche problemi, e tanti. Voglio tralasciare la tragedia di Firenze
dove un ramo staccatosi ha mietuto 2 vittime, voglio invece
andare sul pratico, cioè di chi vive l'albero come un fastidio, una
invasione prepotente della natura. Chi ha alberi pubblici a ridosso
del proprio condominio,ha nascosta la visuale, e non è semplice
accettare il mistero naturale delle piante che 'ti invadono'...
Sono previste nel nostro comune, potature 'a giro' decennali, vale a dire che ogni anno il 10% degli alberi viene potato ( 280 circa)
a cura di Amga service, ed il comune mette a bilancio 20-30 mila euro per far controllare dagli agronomi lo stato di salute delle
piante, mi sembra francamente troppo poco. La nostra fortuna è
che Eolo non soffia violentemente da queste parti, altrimenti,
statene certi, leggeremmo tutti i giorni notizie relative alla caduta
di pezzi di vegetazione...
http://www.verdeepaesaggio.it/2008/02/04/potare-gli-alberi-perch/
Fatevi un giro su questo link, perchè il problema è complesso,
le piante sono belle e nascondono il cemento, sono profumate
e danno molto da lavorare, quindi sono costose, tornano sempre alla ribalta quando qualche pezzo di esse si abbatte su di noi...
Chiederò alla giunta di avere un occhio di riguardo verso questo
patrimonio cittadino, abbiamo in giro tante piante 'vecchie', maestose e magnifiche da osservare, una palla al piede per il
bilancio comunale da mantenere...
Che si fa ? Si pota ? Si abbatte ?? Si sostituisce ?
La manutenzione delle 'cose' prima di tutto, prima che arrivino i danni, vale sia per le costruzioni, sia in qs caso per questi giganti
buoni, i quali chiedono un prezzo per il loro indispensabile lavoro
di 'depuratori d'aria naturali'.