Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 29 giugno 2014

FRANCO & NADIR gli eroi del we


Questo è Franco, il macchinista più anzianotto della compagnia,


E questo Nadir, il giovanotto macchinista...

Grazie a loro, abbiamo percorso per ben 22 volte + una, il tracciato circolare sulle vie della vecchia tramvia, partita nel 1880 da Milano a Gallarate per trapassare definitivamente a beneficio del trasporto su gomma nell'anno 1966...


Poi, il vero capostazione Giorgio, con la sua campana e il vecchio lume, ci ha portato indietro nel tempo di tanti decenni, protagonista assoluto del we datato 28-29 giugno 2014...


Una citazione particolare anche al cav Mino Colombo, grande organizzatore di tutti gli eventi in città, molti suoi collaboratori e dipendenti comunali, si sono prestati perchè questo week end diventasse indimenticabile...E sarà un we indimenticabile per i 1000 legnanesi che hanno fatto il giro, sono soddisfatto perchè
il nostro sindaco, alcuni consiglieri e assessori hanno partecipato con 'trasporto' all'evento giudicandolo 'eccezionale' ed infine, sapere di aver trasportato la senatrice bustocca Bignami con la sua famiglia proprio all'ultimo giro, mi fa ben sperare per la realizzazione del sogno 2: a fine settembre, sulla falsariga di questo straordinario successo, organizzare il tragitto LEGNANO-BUSTO ARSIZIO, anche loro, quest'anno celebrano i 150 anni dall'elevazione a Busto di città , sarebbe bellissimo condividere l'interscambio dei festeggiamenti, per due comuni, molto simili fra loro, che hanno vissuto lo sviluppo industriale ed il suo declino allo stesso modo... Perciò, amici che non avete potuto godere di un piccolo momento di gloria, cultura, divertimento, faremo di tutto per rivederci nell'ultimo we di settembre 2014...Grande soddisfazione anche da parte del nostro noleggiatore di Lugano, inventerà anche lui il giro turistico a sfondo culturale nella città col grande lago... Un fine settimana da 10 e lode, grazie ai ciceroni e a tutti i sorrisi spesi, le strette di mano e i complimenti, piovuti assieme a qualche goccia... Semplicemente emoziotramte...














sabato 28 giugno 2014

TRAM A LEGNANO: SI PUO' FARE !


Sembrava impossibile, invece con un po di caparbietà, ce l'abbiamo
fatta, con Stefano Quaglia siamo andati di persona a Lugano per
prendere i contatti e per festeggiare i 90 anni di Legnano città,
abbiamo certamente iniziato col botto.
L'iniziativa è piaciuta molto a bimbi e alle nonne, passando per i
papà e le mamme di ogni età. Un piccolo contributo, un ricordo indelebile e 10 cartoline storiche da conservare nei propri archivi.
Anche il sindaco ha viaggiato coi suoi concittadini verso sera,
quando un temporale ci ha inumidito x bene le idee, e allora per
forza, mi vien da dire che fra 3 mesi faremo il giro da Legnano a
Busto Arsizio, prolungando il tour verso la nostra 'antagonista'
sportiva che ha ricevuto il titolo di città, ben 60 anni prima...
Le emozioni  e i complimenti da parte di tutti si sono sprecati, un
grazie particolare ai volontari e al personale del comune che ci ha
seguito e passato il sabato con noi, e lo faranno anche domani.
La giornata è iniziata con una signora che mi ha chiesto l'indirizzo
mail mentre facevo colazione al bar, per mandarmi le foto dei 
mulini della Gabinella a inizio '900...Porcapaletta che bello quando
arriveranno !!! Sento un momento magico per la ns città, fra qualche giorno vedremo anche la ciminiera della Manifattura di
Legnano, illuminata nella notte, e non rinuncerò certo a dare il
mio contributo per sostenere iniziative verso EXPO 2015...
Grazie a Franco e Nadir, i 2 macchinisti d'eccezione, disponibili
e simpatici, non sembravano affatto 2 precisi orologi svizzeri, 
anzi, diciamolo, erano dei 'nostri', gente che ha voglia di stare con
la gente, in semplicità e armonia...
Dai, domani si replicherà un'altra giornata fantastica, il futuro è
già nelle nostre mani...

venerdì 27 giugno 2014

NON C'E' LIMITE AL PEGGIO


Ieri sera ho assistito a buona parte del Consiglio Comunale di Busto Arsizio... Arrivato alle 21.30, ho ascoltato per 15 minuti  un dibattito sull'acqua con votazione finale e nelle successive 2 ore
un infinito dibattito sull'approvazione di un regolamento in cui è saltato fuori un emendamento di un consigliere dove si voleva aggiungere le paroline "...delle nostre radici giudaico-cristiane".
Non vi dico cosa sono state le due ore successive: una serie di interventi, di distinguo, di accordi presi in commissione poi sconfessati, gente che si alza, esce ,torna a posto, il presidente del consiglio in totale confusione, l'aula che nell'ordine dei lavori interviene + volte...Un vero e proprio manicomio consiliare...
Pensavo fosse solo il nostro Ferrazzano un casinista, con tutto
il bene che gli posso volere. Il vecchio presidente Paolo Campiglio
meritava la medaglia d'oro a confronto, e rispetto a quello di Busto,
medaglia d'oro + benemerenza civica...
Ora, cerchiamo di capirci: il presidente del Consiglio Comunale,
a tutti gli effetti è uno stipendiato a tempo pieno, non si può permettere di non sapere a memoria lo statuto del C C e del comune, il quale viene consegnato a inizio mandato a tutti i consiglieri. Perciò cari Ferrazzano  e pres del CC di Busto, o vi imparate questi 2 testi a memoria e ripassate la lezioncina ogni inizio seduta, o lasciate l'incarico ad un volenteroso collega che si
prenda la briga di gestire un aula senza far venire il latte alle
ginocchia ai cittadini che seguono i lavori.
Più chiaro di cosi si muore.
Chiederei x la faccenda legnanese, che Paolo Campiglio tenga
dei corsi per aspiranti Presidenti del Consiglio Comunale.

mercoledì 25 giugno 2014

UNA...CARICA DIVERSA


Et voilà...Ieri sera mi sono portato a casa 'il cimelio' del mio passaggio dal Consiglio Comunale di Palazzo Malinverni... Lo conserverò con piacere, perchè fra 1000 giorni circa mi toccherà riutilizzarlo, tornerò infatti in quell'aula per 'decidere' i destini della Città, con una lista civica fatta da legnanesi che 'amano' la loro Città, la rispettano e su di essa tentano di darle un futuro. Ancora ieri sera, qualcuno ha tentato di farmi desistere dalla
decisione, ma, ho ponderato oneri ed onori, ed è meglio cosi, x tutti. Il Movimento Cinque Stelle, si riprenderà la poltrona, anzi se ne riprenderà due, visto che il consigliere Olgiati, proprio ieri mattina mi ha confidato che non rassegnerà le dimissioni dopo la sparata fuori luogo del 26 maggio, appena poche ore dopo la batosta elettorale delle europee, indicando come motivazione l'ignoranza degli italiani che votano Renzi. Il suo posto sarebbe comunque stato occupato da una cittadina a 5 stelle che merita x impegno, ora cercheranno di capire tra loro, quali equilibri utilizzare con tuttisti gruppi che fanno a sè. Ieri sera, nello specifico, scoperchiato un bubbone da oltre 5 milioni, grazie ad un gruppo di cittadini che mi hanno fatto recapitare proprio sui banchi del consiglio una lettera di denuncia, che ci ha fatto ripercorrere una pessima pagina  della gestione del bene comune, e , devo dire, sono fiero di aver riportato alla luce.
http://www.legnanonews.com/news/33/39454/
La formula dell'anonimato non mi piace, ma quando si arriva a far chiarezza su una questione, tutti i modi sono ammessi, anche una lettera anonima, visto che l'opposizione di allora non se n'è accorta o ha fatto finta di non sapere...


Spero quindi, che il 'gruppo di cittadini' siano soddisfatti da quanto è emerso, attendo da loro un cenno ed eventualmente vorrei

conoscerli di persona se fosse possibile. Su amga, già a suo tempo, intitolammo una serata al Leone da Perego : 'I misteri di amga',qualcuno ci prese in giro, eravamo alle prime armi, ma ci avevamo visto bene sul 'mistero' (poco buffo). Ora, la carica sarà diversa, LEGNANO FUTURA giocoforza dovrà nascere, e allora, ora del 2017 Centinaio permettendo, spazzeremo veramente i partiti locali per lasciar spazio alla società civile legnanese per gestire e amministrareil proprio territorio. Da ultimo: che bella emozione  mi ha regalato Emanuela Parini, figlia del grande Ernesto ... Tra poco avremo un parco dedicato ad un poeta sommo il quale, sono certo, amava la sua Città come in altri modi la amo io, quella città da vivere tutti i giorni, quella gloriosa città che si è fatta ricordare nella storia, quella città che senza il 'Me car Legnan' sarebbe stata un'altra cosa. Grazie Ernesto di averci lasciato la tua arte come ricordo perpetuo, ne faremo sempre buon uso, le tradizioni non dovranno  morire mai... Caricaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...

lunedì 23 giugno 2014

ARRIVEDERCI PALAZZO MALINVERNI


Il 23 maggio 2012 ci sono entrato, il 24 giugno 2014 sarà l'ultimo consiglio comunale, due anni turbolenti e pieni di passione, ne esco
a testa altissima, consapevole di aver acquisito un bagaglio di esperienza che serve, eccome, per capire come funzionano le cose.
Esco nel giorno in cui verrà approvato un ordine del giorno sulla
intitolazione di un parco al poeta e musicista Ernesto Parini e con
la soddisfazione di aver portato una interrogazione richiestami
direttamente da un gruppo di cittadini che hanno riposto nella mia
persona la fiducia di chi è 'onesto senza se e senza ma'...
Sono stati 2 anni emozionanti, se poi aggiungiamo l'anno precedente
alle elezioni pieno di aspettative...Direi bene, un po mi dispiace, lo
ammetto, ma sono certo che 'renderò bene' anche come cittadino
senza poltrona.
Perchè allora me ne vado ??
Perchè il gruppo misto è un contenitore di nulla, perchè non posso
rappresentare me stesso e basta, perchè vorrei mettere la testa in
un nuovo progetto che provvisoriamente chiamerò Legnano Futura, perchè colui che mi ha sfiduciato assieme a pochi altri
'attivisti', provi col suo tempo a dedicarsi alla sua città.
Il Movimento 5 Stelle, mi ha regalato questa opportunità, quella di
diventare candidato Sindaco e successivamente consigliere, ORA
restituisco tutto, avevo già regalato ai ragazzi del gruppo tutto il
materiale che avevo plasmato con le MIE mani, col MIO impegno,
ora restituisco anche la 'poltrona', credo fermamente che a Legnano
ora, valga molto di più il mio nome che quel simbolo- bufala che
tanto ci ha fatto sognare. 
E sarò il venticinquesimo consigliere ombra, non vi libererete
tento facilmente di uno che la città la vive in ogni momento, che
la città la scruta nel suo passato, ma si arrovella anche molto
pensando al FUTURO, per questo Legnano Futura mi piace come
idea...Abbiamo 3 anni per formare un gruppo di belle persone
appassionate che si dedicheranno per il futuro quinquennio 2017-
2022, legnanesi, via i partiti che creano sempre mal di testa e mal
di pancia, dal prossimo giro, la città sarà amministrata da sole
liste civiche o da 1 sola lista civica. C'è tanta bella gente anche
in Consiglio Comunale, devo ammetterlo, e bisogna capire che
far politica a livello locale ORA è DIVENTATA UNA MISSIONE.
Aggiungerò al discorso di commiato anche altre considerazioni,
grazie ai 300 che sulla scheda elettorale hanno barrato il mio nome,
io continuerò nell'opera di attenzione alla città, chi potrà vantare
di essersi impegnato meglio, me lo venga a raccontare.
Il vero augurio che farò domani sera è alla 'collega' Marinella Saitta
che subentrerà prossimamente al posto del capogruppo Olgiati,
lei merita questa esperienza, e se sarà veramente brava come credo,
resisterà fino al termine della consigliatura.
Buon Futuro a tutti quindi e.. Legnano Forza...

domenica 22 giugno 2014

UNA TIRATA D'ORECCHIE AGLI AMICI SENATORI


Amici senatori espulsi o fuoriusciti per solidarietà dal m5s, questa
settimana, mi aspettavo, finalmente, la nascita del nuovo gruppo
al Senato, per aprire la strada successivamente anche alla Camera
e a cascata sul territorio del nuovo soggetto politico, diciamo
semplicemente un m5s senza i padroni...Non sono arrabbiato con
voi, perchè conosco le debolezze umane, e di fronte al motto:
'l'unione fa la forza', poniamo sempre i distinguo personali, e
quando i 'distinguo personali' diventano pietre miliari anzichè 
sassolini, diventa tutto più difficile, anzi oserei dire impossibile.
Nei fine settimana scorsi ho partecipato, una volta a Roma e una
volta a Bologna a 2 incontri interessanti con DiM e UVT, ma la
lettura dei progetti mi sembra sulla carta bellissima, nella realtà,
le ruggini personali, riescono a mettere in secondo piano la
sostanza e cioè quella di capire che per fare un gruppo politico
serve coesione sugli intenti, un progetto condiviso in toto, e la
capacità di fare comunicazione (oltre ad avere un minimo di mezzi
per incominciare). Dunque la mia proposta è stata 'partiamo dai
senatori e onorevoli della Repubblica', ma, a quanto pare, metterli d'accordo tutti (parliamo di una dozzina di persone, mica mille)
sembra impossibile e questo mi da un certo dispiacere.
Però so quanto è difficile, apprezzo lo sforzo di chi come Bocchino e Campanella hanno messo in piedi ITALIA LAVORI IN CORSO,
ma ho apprezzato anche il tentativo di Democrazia in Movimento
con artefice Tavolazzi da Ferrara oppure UNO VALE TANTO
con la corsara Salsi da Bologna...Lungo la penisola, isole comprese
ci sono altre decine di piccoli gruppi di gente per bene, ma questo
non basta, l'obiettivo dell'unità degli intenti deve essere la mossa
principale prima di partire, se vogliamo che questo 'lavoro' divenga
un 'successo', altrimenti, veramente, non ne vale assolutamente la pena partire. Il ruolo dei miei amici senatori è fondamentale, ricordino senatori e senatrici, che hanno la fortuna e non il merito
di sedere in parlamento, quindi, l'occasione è ghiottissima e 
irripetibile per diventare trascinatori di un progetto vero fatto per
tutti i cittadini italiani.  Voi, fuoriusciti dal m5s, siete le teste migliori, per questo mi fido di voi, ma se portate a casa il nulla di 
fatto come i vostri colleghi talebani, purtroppo la Vs intelligenza
verrà sprecata nel vuoto, e la speranza di una 'politica migliore'
si perderà ancora nei meandri del futuro incerto...
Pensateci cari, siamo in tanti sul territorio ad attendere una
start up da parte vostra, se saremo intelligenti un po tutti faremo
grandi cose, se prevarranno le piume del pavone, ok, ho capito
tutto, mi impegnerò nella mia città, e per il resto vada come
deve andare...
Dai raga, non è difficilissimo, faticoso certamente, è anche un 
bell'esercizio di socialità, i risultati si ottengono con tanto allenamento, mica con l'improvvisazione...

giovedì 19 giugno 2014

DOBBIAMO INVENTARCI QUALCOSA


Si, è proprio cosi, dobbiamo osare per poter vedere sopravvivere la nostra città, destinata per forza a dover cambiare pelle un'altra volta, prima di subire una depressione mortale...Girando come turista, recentemente a Firenze e Roma, mi son chiesto come potessero pensare certe opere i nostri predecessori apparsi prima di noi sul pianeta Terra, il loro ingegno, ha fatto grandi alcuni luoghi e non altri, perchè ?? Dopo la depressione economica del '29
New York è diventata la città con più appeal degli Stati Uniti, la Tour Eiffel, doveva essere un meccano da smontare ed invece attira milioni di visitatori tutti gli anni, gli arabi si sono inventati città turistiche al mare ove si può sciare e andare in spiaggia in mezz'ora, se i romani antichi avessero pensato solo alla pennichella, difficilmente andremmo a Roma a perder tempo... Insomma, serve giocoforza un'idea geniale, mmmm, io ci provo, vediamo se qualche pazzo abbraccerà la mia proposta...
L'industria è in crisi ?? Il futuro non sarà più l'industria ? Re-inventiamo il nostro centro: prendiamo in considerazione le 2 aree ex industriali della Manifattura di Legnano e della Franco Tosi, circa 400 mila metri quadrati con all'interno, pezzi di storia da far diventare antichi per altri secoli... Attorno alla ciminiera della Manifattura (78 metri) si potrebbe costruire un trenino che a vite raggiunga la vetta, vero, costerebbe tanti soldi, ma anche il teleriscaldamento è stato un investimento per il futuro e non so se tra 30 anni saranno stati ammortizzati i costi, giusto ?  Su questa falsa riga  tutta la Manifattura dovrebbe diventare un centro benessere con piscine, spa, centro per la cura del corpo, palestra e qualsiasi tipo di piacere come contrappasso a 100 anni trascorsi, alla faccia della fatica dei lavoratori e lavoratrici, e li ne sono passati tanti... Poi c'è la Tosi, non c'è Lolli che tenga, la vecchia gloriosa Franco Tosi non esisterà più, l'agonia è durata fin troppo, e quei 400 mila mq vanno reinventati.


Nella vecchia Tosi, ci mettiamo un parco divertimenti, sfruttando se possibile gli 'scarti' di expo 2015, come pochi sanno, nell'area milanese, i 150 paesi partecipanti, monteranno e smonteranno i loro ambienti, e in quegli ambienti ci sarà da rimanere a bocca aperta per le genialità da essi contenuti... Cosa ci sarebbe di più comodo trasferire tutto a Legnano in maniera permanente ? Expo 2015 insisterà su 1 milione di mq, noi ne abbiamo 400 mila a disposizione... Guardate che sono un genio.... Hahaha, parlerò con qualche personaggio che non ha paura dei rischi d'impresa, da oggi in poi si parla di piacere e non di 'dovere'... Ma avete idea di quanti posti di lavoro creerebbe questa 'stupidata' ? A quel punto il tram su gomma della rievocazione lo teniamo a Legnano in maniera permanente e facciamo diventare 'Me car Legnan' un polo di attrazione per il divertimento anzichè per il 'lavoro sporco'... Stasera mi sento soddisfatto, ho buttato in rete la migliore proposta degli ultimi 150 anni, però vi prego, non chiedetemi poi di fare il sindaco, vorrei girare nel più bel parco dei divertimenti post industriale, sereno e gaudente, sicuro di aver fatto cosa gradita a milioni di visitatori... Poi per realizzarlo, si troveranno denari e imprenditori, se non c'è l'idea originale, non parte nemmeno il progetto, anche la Nutella nacque per un errore...


lunedì 16 giugno 2014

A PROPOSITO DI TRUFFE...


Settimana scorsa, commissione bilancio, a Legnano la numero 5.
Bene, sottotraccia, ci è stato segnalato dall'assessore che per l'anno
2014, la nostra città dovrà inviare a Roma su richiesta del governo Renzi, la cifra ragguardevole di euro 450.000 per 'ingrassare' il
bottino che successivamente verrà redistribuito con la bufala degli
80 euro in busta paga...Per il 2015 Legnano ne caccerà altri 900mila. Allora diciamo che i contribuenti regalano 80 euro a testa
agli stipendiati, non che Renzi 'regala'...Fate ora un giochino semplice semplice, andate nel vostro comune e chiedete quanti
euro sono stati 'accaparrati' da mister 40,8% nel bilancio 2014 e pure già previsto nel successivo 2015...
Per non sbagliarmi, ho chiesto informalmente alla senatrice
Bignami di chiedere il documento 'romano' in cui si evince la somma totale che gli enti locali dovranno riversare nella cassa
centrale... Grillo & Casaleggio fanno altre cose, Renzi fa questo,
SAPEVATELO.



venerdì 13 giugno 2014

CAPITAN PIZZA, VIENI VIENI CON NOI...


Oramai pare certo, se non sarà domani, sarà dopodomani, il sindaco
più famoso e osannato a 5 stelle perderà l'uso del simbolo, e non
perchè è distratto, bensi perchè è troppo intelligente per rimanere
a coorte...E' da tempo che subisce gli attacchi del tiranno, ma lui
niente, con un aplomb inglese, non si scompone, anzi, risponde
sempre garbato e misurato, non perde mai la calma...Come farà ?
In effetti ha accumulato un sacco di brutte figure, l'ultima è stata
quella di portare Parma tra i 'comuni virtuosi', anche l'astutobugani
non se ne è accorto e da buon linguetta ha ricevuto l'onore di
comparire sul sacroblog di Lord..erello...
Che tristezza questo accanimento terapeutico con le persone per
bene, i racconti di Tavolazzi, Montanari, Favia, Salsi, Biolè e della
galassia dei parlamentari espulsi, testimoniano un fallimento vero
e proprio, le pagliacciate europee hanno coronato questo periodo
'nero' che continuerà ad essere ancor più nero, oramai il m5s è
smascherato, non è più credibile, anche se 'gli altri' sono peggio...
Capitan Pizza, rompi gli indugi, fallo prima di lui, esci dal manicomio a 5 stelle, continuerai a fare il tuo lavoro nella tua città,
e se alla fine dei 5 anni i tuoi concittadini non saranno contenti,
andrai a casa o a fare l'opposizione, ma di questo non devi ringraziare nessuno, se non te stesso ed il tuo gruppo...
Vedi capitano, tu hai una responsabilità mediatica molto forte,
avrai la possibilità di insegnare a tanti come curarsi dei propri territori, a G&C non gliene frega un cazzo se sei bravo o meno,
a loro servono tifosi e tirapiedi, non servono contenuti, serve la 
propaganda...Ha funzionato dai Vday in avanti, ma dal 2013, la
scatoletta di tonno è diventata una trappola infernale, si riempiono
le piazze ma non si convincono le persone, non si parla mai di
contenuti e si dimenticano le promesse fatte all'inizio (il portale per decidere assieme le cose, il coordinamento tra eletti e attivisti)
e la 'gente' si dis-illude in fretta quando non si portano a casa  i
risultati. Per coprire le magagne di una cocente sconfitta elettorale
si esaltano 2 nuovi sindaci in 2 capoluoghi, ma lo sappiano da
subito, verranno lasciati soli, e se saranno bravi come Pizza,
andranno avanti, altrimenti sarà facile sciogliersi come neve al
sole soprattutto in questo periodo dove l'ente locale è schiacciato
dall'amministrazione statale, che vuole molto senza restituirti nulla.
Capitan Pizza, è il tuo momento, regalaci una vittoria popolare,
anticipa il finto ricciolino...Vieni con noi a ricostruire il futuro,
noi cerchiamo gente con le idee, non seguaci, noi vogliamo
dare l'esempio di come si possa fare senza ingannare nessuno.
Fede, tu sei incazzato come tantissimi di noi,
diventa il nostro Capitano !!!

giovedì 12 giugno 2014

LA RIEVOCAZIONE DEL TRAM CHE ATTRAVERSA LEGNANO

http://danielebertisindaco.blogspot.it/2013/10/tutti-in-tram-in-primavera.html


Mancano 9 giorni ad un evento che rimarrà impresso nella memoria
di tanti bambini, ma anche di tanti adulti legnanesi... Se aprite il link sopra la foto, troverete del materiale per rivivere il percorso del vecchio tram che attraversava il borgo divenuto città, tra il 1880 ed il 1951 (poi fino al 1966 la fermata era al deposito tra il Sempione e via Canazza). Rispetto al tragitto originale, per motivi logistici, assieme all'ufficio eventi, abbiamo deciso di partire dal centro, in Largo Tosi, dove a pochi metri vi era la stazione centrale del tram della linea Milano-Legnano-Gallarate...


...Punteremo quindi verso corso Italia, (ex corso Vittorio Emanuele)
fingendo di immaginare la vecchia tessitura De Angeli Frua e le antiche costruzioni che componevano la skyline fino al monumento, da li, circumnavigheremo l'albertone, ripercorrendo il centralissimo corso Italia per poi entrare nella storia dell'altra storica tessitura: la Cantoni, arrivati quindi sul Sempione, si virerà a sinistra per inoltrarsi in via Dante,passare davanti alla chiesa del SS Redentore, la prima delle 3 chiese costruite nel primo decennio del XX sec. e puntare verso via Pio XI lasciandoci alle spalle l'istituto Barbara Melzi, lanciando un occhio sulla sessantenne caserma dei pompieri e immettersi sulla via Colli di sant'Erasmo, entrando di prepotenza nel parco ILA ex sanatorio, inaugurato proprio 90 anni fa nel 1924.


Ammireremo il parco, lo guarderemo davanti e dietro, per poi fuoriuscire sulla via Candiani tra il vecchio ospedale e l'ospizio S.Erasmo, al semaforo si girerà a sinistra sul Sempione per raggiungere il deposito della Canazza (attuale parcheggio dell'entrata nuova del vecchio ospedale), una fermata di rito, e si riparte sul Sempione di Napoleone, arrivando alla seicentesca chiesetta della Madonnina per poi arrivare all'altezza di via Lampugnani per puntare dritti verso via Matteotti e Largo Tosi capolinea del tour legnanese... Cinque km di percorso con giovani ciceroni che 'racconteranno' la città. Non si è fatto in tempo a ricostruire il prototipo della vecchia stazione, per il 'centenario'
siamo certi che ne costruiremo una BELLISSIMA... Tra qualche giorno arriveranno anche i manifesti x la città, meglio tardi che mai, ma per un evento cosi speciale, può bastare anche un tam tam tra amici e parenti...Tre euro la cifra da investire a testa, dodici corse sabato e dodici domenica dalle 9,30 fino alle 19 con pausa pranzo ogni 45 minuti si parte (capienza max 50 persone a giro)


Il trenino o più correttamente 'la rievocazione del tram' si sposta per 2 giorni da Lugano a Legnano, godiamocelo tutto, se sarà un successo, avremo la possibilità di replicare anche a fine settembre. Il primo evento per i 90 anni di legnano città, speriamo avvenga 'col botto', e che tutti i passeggeri possano scendere e raccontare l'emozione a chi magari ha preferito un we al lago....Vi aspettiamo, la città siamo NOI...


lunedì 9 giugno 2014

ROMA, LA CITTA' ETERNA


Caro sindaco Marino, hai la fortuna di essere sindaco di una delle
più belle città del mondo, nella tua città tra servizio militare e trasferte di lavoro, ho trascorso 2 anni della mia vita, ed ogni volta
che la si visita ,la città eterna, si scopre sempre qualcosa di nuovo,
di misterioso, di antico, alle volte anche di inquietante...
Ma questa volta vorrei parlare di cose + semplici, cose + vicine
al cittadino, al turista, a colui o colei che vengono solo una volta
nella vita nella grande metropoli capitale d'Italia.
Mi concentro soprattutto nel centro storico di Roma, le periferie
meriterebbero un capitolo a parte, e in questo we, ho scoperto
anche il quartiere Centocelle, tramite quel trenino d'altri tempi
bianco e giallo...
Ecco la proposta caro Sindaco: 2 euro di tassa di soggiorno per chi
dorme la, moltiplicata per 10 mila ospiti giornalieri (sono sicuramente di più ma prendiamo in considerazione questa fetta),
fanno 7 milioni di euro abbondanti l'anno...Sette milioni, non briciole, per vedere una città bellissima e sporchissima, questo è
il punto caro sindaco: una metropolitana, soprattutto la linea B
inguardabile,irricevibile per chi ama Roma le vie e viuzze sono piene
di cartacce, bottiglie vuote, rifiuti di ogni genere...
Assumi 500 persone con contratto annuale che tengano in ordine
almeno quel quadrilatero centrale visitato da tutto il mondo, e a obiettivo,le riassumi l'anno successivo, persone che amino Roma
pulita, persone che facciano questo per vocazione non solo per
uno stipendio seppur necessario per tirare a campare...
Non diamo colpa all'inciviltà 'della gente', quella è insita in troppe
persone, i cestini gettacarte sono pochi, te lo posso assicurare
(ho appena fatto una gita a Parigi ove ce ne sono a migliaia in tutti
gli angoli). Sindaco della città eterna, aiutaci a non far figuracce nei
confronti del mondo, e , appena puoi, prendi la metropolitana
linea A, scendi a Spagna e segui le indicazioni x Villa Borghese,
quando uscirai, vedrai che bella sorpresa, cosi, per saperlo...
Il mio è un invito, non una critica fine a se stessa, crei lavoro,
reinventi una città che merita di essere bellissima e pulita sempre,
soprattutto perchè Roma è la capitale, grande responsabilità
su tutto il resto dello stivale.
Appena ci riuscirai a mettere in piedi questa 'task force', fammelo
sapere, vorrei stringerti la mano...

L'ALBA DA UNA PARTE,IL TRAMONTO DALL'ALTRA


Un caso essere a Roma per una gita di piacere il 6-7-8 giugno,
un desiderio partecipare almeno per un paio d'ore all'incontro
organizzato da DIM (democrazia in movimento) su spinta di uno
dei migliori che aveva il m5s: Valentino Tavolazzi (con tutto il suo
gruppo di ferraresi). Certo non era un meeting nazionale, chiamiamolo uno dei primi passi, per riprenderci la famosa 'politica
dal basso', vecchia promessa mai realizzata dal m5s.
Per arrivare la all'incontro, diciamo in un luogo che si potrebbe
definire 'a casa di dio', ho dovuto chiapparmi questo trenino a scartamento ridotto, che da Termini, percorre la Casilina fino al capolinea Giardinetti...In zona Centocelle il luogo dell'incontro:
Fusolab 2.0...
http://tv.ilfattoquotidiano.it/2014/06/08/riunione-degli-ex-m5s-favia-grillo-e-casaleggio-hanno-fallito-ripartiamo-dal-basso/283743/
Dunque mi ha fatto molto piacere rivedere Tavolazzi, Favia,
Bussetti,Onofri,e stringere la mano a Campanella, Catalano,
Zaccagnini, salutare Serenella e ascoltare Ingroia...Mi sarebbe piaciuto trovare un po tutti i senatori fuoriusciti ma per varie
ragioni ognuno ha fatto le proprie scelte, ma presto ci si rivedrà
e allora ritroverò certamente anche Federica Salsi, Raffa Pirini,
mi piacerebbe coinvolgere anche il neosindaco Biolè e tutti
quegli attivisti famosi e non , storici e dell'ultima ora, che hanno
capito che è necessario riorganizzarsi...Grillo e il suo socio
sono al tramonto...

C'è posto per tutti sul trenino diretto a Giardinetti,bisogna solo
avere il coraggio di ripartire, senza i due soci e con tanta
pazienza, la democrazia è la cosa più difficile del mondo,
la rete può aiutare ma non è la soluzione, abbiamo bisogno
certamente di fare squadra, questo è il mio pensiero.
Esorto tutti gli amici ex 5 stelle, e quelli di buona volontà,
ad avere tanta pazienza, perchè un metodo perfetto di
democrazia, non lo troveremo mai, ma il buon senso, quello SI
siamo costretti a trovarlo x non ritenerci dei RASSEGNATI.
Che si chiami 'Italialavorincorso' o 'democrazia in movimento'
o 'unovaletanto', non mi interessa, vorrei trovare un gruppo
di bei cittadini disposti a condividere un progetto per altri
concittadini, non ce lo ordina il medico, per questo servirà
la pazienza di Giobbe e forse la capacità di non prendersi troppo
sul serio...
DAI, DAI, DAI...#noinonvinciamo...partecipiamo.

lunedì 2 giugno 2014

DI PALIO IN FRASCA


Sicchè, come dicono i toscani, ieri, la contrada di S.Erasmo si è portata a casa il 13° successo al palio cittadino, una zona della
città festeggia, le altre 7 recriminano, discutono, si intristiscono...
Quest'oggi non ci saranno 12 mila spettatori a Como dove il
Legnano calcio, tenterà la scalata alla serie D, (obbligatoria la vittoria) ma chi ci sarà, potrà vivere un 'momento magico', bello o
brutto come quello di ieri, domenica 1 giugno.
Oggi è anche la festa della repubblica, non sembra nemmeno vero,
dobbiamo davvero festeggiare?


A guardare questo titolo di giornale, una cosa viene da pensare :
poco meno della metà degli elettori voleva la monarchia, e parliamo
di 70 anni fa, mica 200, si vede che il fascino del monarca, ha
sempre un suo perchè...Una settimana fa a quest'ora, si discuteva
della vittoria di Renzi sul comico, che non domo della scoppola
ricevuta, non solo NON SE N'E' ANDATO come promesso, ma
è volato verso nord per stringere accordi... Accordi ?? Mica è un
musicista l'uomo rivierasco, non eravamo quelli del
' NOI O LORO' ?  Poveri noi, confusi e infelici, cittadini, attivisti,
eletti, tutti disorientati, ora anche mr Travaglio e mr Scanzifatiche
prendono le distanze, anche il Nobel quasi novantenne pontifica
su questo Farage, c'è la lotta su chi dice la vaccata + importante.
Si, dai, oggi vado dal palo in frasca, scorrendo con nostalgia gli
ultimi 3 anni 'movimentatissimi',dalle comunali 2011 con tanti
amici eletti sorridenti, ai dubbi del post elezione 2012 all'apoteosi
2013 in parlamento al flop inevitabile del 2014, dopo che questa
'cosa' la potremmo rinominare M5talloni d'Achille...
Tornando a noi, sarà meglio pensare a LEGNANO FUTURA,
ambito in cui mi sento più a mio agio, piano piano di m5s non ne
parlerò cosi frequentemente, è giusto che si smazzino la fatica
coloro che ci credono ancora, un vero peccato, questa ITALIA
ha giusto bisogno di  bella gente, come gli amici senatori cacciati

Voglio crederci.