Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 24 aprile 2014

25 APRILE...LIBERIAMOCI


Vauro, può piacere o non piacere, ma le sue vignette sono
degli evergreen...La liberazione, sacra quella celebrata dal '45
ad oggi, per tenere allenata la memoria di quanto successo,
per ricordare il sacrificio di tante vite umane...
Dopo tangentopoli, pensavamo di esserci liberati dalla politica
corrotta, si presentò sulla scena di liberatore un omino sorridente,
presidente del Milan all'apice del successo, padrone della nuova
TV commerciale, lui avrebbe portato nuova etica nella politica,
infatti a distanza di anni si è permesso di tutto, si è attorniato
di personcine per bene vivendo 20 anni di continui successi
elettorali, successi economici per la cerchia ristretta e una volta
affossata industria e agricoltura in nome del progresso e finito
il ciclo del cemento, tutto si è affossato, lo stato Italia precipitato.
Morale della favola, ci siamo liberati dai democristiani e ci siamo
inventati il peggio cioè democristiani+comunisti+ leghisti, messi
per bene contrapposti sulla scacchiera per farci diventare tifosi
di calcio e di politica, e tiriamo a campà...
Poi sono arrivati i 2 fenomeni del web, hanno inventato un bel
giocattolino appetibile, hanno ottenuto consensi e successo con
imbecilli come me e come centinaia di migliaia che ci hanno
creduto ed ora, nel momento bello di raccogliere i frutti, temporeggiano alle nostre spalle per ingrassare il loro bottino...
Liberazione...Liberazione, vorrei ci liberassimo anche dagli ultimi
illusionisti, della verità, della democrazia,dei progetti irrealizzabili.
Vorrei svegliarmi domattina e sapere da ansa.it che il mago merlino
se li è portati via tutti, quelli vecchi e quelli nuovi, i vecchi partiti
e il nuovo travestito da 'movimento'...Il mago si deve portare via
anche chi consapevolmente SA che sotto c'è l'inganno e lo vive
come affare personale e non x il bene comune, lascerei i puri di
cuore, ma anche loro, che ci stanno a fà a Roma se legiferare non
è il loro mestiere?
Che sia un 25 aprile che liberi le menti dai pregiudizi che
ottenebrano i pensieri consapevoli, lo ripeto forse in maniera
ossessiva, ma è necessario per continuare a sperare qualcosa per
il futuro, altrimenti ognuno pensi ai cazzi propri e se sopravvive
bene, altrimenti la sua storia, i suoi problemi non mi riguardano...

1 commento: