Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

giovedì 31 ottobre 2013

PALAZZO MALINVERNI,NON E' L'ARISTON


Martedi sera,convocazione del consiglio comunale,e tra i 4 punti all'ordine del giorno,l'approvazione definitiva del PGTU,il piano di governo per il traffico urbano,conclude il suo iter dopo 3 anni.
Uno strumento di legge redatto da Polinomia ,la società specializzata,partito con la vecchia amministrazione e arrivato all'epilogo con la nuova. Pensando a discussioni interminabili,la presidenza del consiglio aveva previsto l'eventuale secondo giorno per completare i lavori,il clima in aula era di assoluta distensione,finchè alla 26^ votazione sulle osservazioni,l'uomo che
ha guadagnato gli onori delle cronache la scorsa primavera a
Sanremo,coadiuvato dal suo capogruppo ha cominciato a sbraitare
dicendo che lui alle 12.30 se ne sarebbe andato...La cosa grave è
che il signore in questione,pensava di essere a teatro e non nell'aula
del Consiglio Comunale,adottando il sistema del "chi vusa piussè la vaca l'è sua" è riuscito a stravolgere una votazione che chiedeva se andare avanti ad oltranza o meno,visto che oramai avremmo concluso forse con 10 minuti oltre le 12,30. Ottenuta quindi la
prima pagina sui giornali,il giorno successivo,la conclusione del 
secondo CC in mezz'ora,la mezz'ora esatta del cinema fatto dai
2 pidiellini,con il supporto anche di un fratello d'italia,l'italia...
Cercherò di capire se sarà possibile fare un esposto alla corte dei conti per far pagare ai 3 il costo della seconda inutile seduta.
Inoltre vedo all'orizzonte spuntare un nuovo eroe dei 2 mondi,
colui che dall'alto delle sue conoscenze,spara giudizi sul pgtu senza
avere cognizione di causa e senza aver fatto alcuna osservazione da cittadino. Costui spara cifre a caso sui costi sia del pgtu,sia su altri costi visti girare su un volantino martedi sera...Ecco,dite a questo signore che millantare falsità non è da persone oneste,ditegli che
le elezioni comunali saranno nel 2017,e,forse è partito troppo
presto con la campagna elettorale.Il buon senso non ha colore politico,chi non lo usa,in fretta sgonfierà il proprio petto 

.http://www.legnanonews.com/news/20/32634/

sabato 26 ottobre 2013

IL PAESE SIAMO NOI...COPIONI.


Maledetti copioni !! Noi a Legnano,2 anni fa,avevamo scelto lo slogan:"La città siamo noi,nessuno si senta escluso",e,come sempre
abbiamo dimostrato di essere 'avanti'...
23-24-25 ottobre 2013, 30^assemblea nazionale dell'ANCI, l'associazione degli oltre 8mila comuni del bel paese,in cui ci si guarda in faccia e si parla,parla,parla...Otto ore al giorno di testimonianze,esperienze,dibattiti,non tutto da buttare come pensavo all'inizio,anzi,pensandoci bene,la bilancia pende per l'ok
piuttosto che per il pollice verso il basso.
Certo,alla vista di Letta,Napolitano,Fassino,mi sono venuti i conati
di vomito,per fortuna ha evitato di partecipare Angelino Jolie,mi è toccato ascoltare anche Bassanini,Valdo Spini,Mercedes Benz Bresso,ma insomma,c'erano anche bei personaggi come il nostro
Pizzarotti (bello...insomma...) e su tutti il sindaco di Messina,un 
quasi grillino che si presenta in maglietta blu nel popolo degli incravattati...Pochi i partecipanti,un migliaio il primo giorno,molto meno nei 2 successivi,e,passando alla sostanza,si è parlato molto
di Welfare,Innovazione,Patto di stabilità,Fiscalità,Città metropolitane,Expo 2015...Ecco,mi sono dimenticato di ricordare
l'inamovibile Errani,e l'evergreen Alemanno,il primo dei due ha
però espresso concetti molto condivisibili proprio su expo 2015.
Intanto definiamo bene cosa è l'ANCI: associazine nazionale comuni italiani,una specie di sindacato diciamo,dove ogni comune
può attingere il sapere della burocrazia tricolore,dove fare rete
dovrebbe essere la normalità.Chi è il pres dell'Anci ? Piero Fassino,
una vergine diciamo,che ha preso il posto di Delrio (ex sindaco di Reggio Emilia) diventato ministro della repubblica da pochi mesi.
Ho portato a casa un paio di pubblicazioni,anche scaricabili su internet di fotografie e radiografie del Paese Italia,dove,se hai voglia di fare una scorpacciata di numeri e statistiche,li ti togli
proprio la voglia,andate sul sito di ANCI e potrete stare li anni
per conoscere gli angoli anche più remoti dello stivale.
Sono venute fuori molte considerazioni,il sindaco-esattore,è l'immagine che meglio ricalcava le rivendicazioni che sono arrivate da Pavia,Novara,Bari,Vicenza,Varese,Rimini,Assisi,questi solo alcuni dei migliori che ricordo,contro certi ingessati del sistema come Marino,Pisapia...Inascoltabili.
I peggiori,i ministri,con i loro "bisognerebbe"...Non hanno capito
che a Roma bisogna agire,non temporeggiare,il Paese,questo vuole
da loro,invece si perdono sui 'grazie presidente',sui'come ci ricorda
il presidente',ogni volta per me,una pugnalata nello stomaco...
Delrio,D'Alia,Giovannini,Carrozza,Lorenzin,Orlando ,Kyenge...solo
"bisognerebbe",ma dove hanno le idee per il futuro ???
Poi i dati sulla disoccupazione da brivido,AD di grandi società
che vedono presente e futuro roseo...Beati loro,ma dove vivono ?
La peggiore notizia comunque è questa: L'europa ci dissangua,
però noi siamo i più babbei nel non riuscire a sfruttare i finanziamenti che a pioggia L'Europa restituisce ai vari paesi
per l'innovazione ;nell'ultimo settennato ,abbiamo utilizzato solo il
18% dei denari che avevamo a disposizione (circa 50 miliardi di euro...si,miliardi) e nel prossimo 2013-2020 ne avremo a disposizione oltre 60,ma ci sarà qualcuno in grado di saperli utilizzare al meglio ?? (pare che siamo incapaci anche di formalizzare le richieste...). Poi,il CONAI,per esempio nello scorso anno,aveva a disposizione 368 milioni di euro x i comuni,ma nessuno o quasi li ha richiesti,e,morale della favola,ai comuni ne sono stati erogati solo 30...Oppure,dei 40  milioni messi a disposizione dallo stato per il fondo affitti per le famiglie in difficoltà,22 se li è ciucciati la sola Torino..(heheheh,Fassinoooo),
e,altro urlo di dolore,in molti chiedono giustizia per i comuni virtuosi,trattati come al solito,al pari degli amministratori spreconi
ed incapaci di gestire un'amministrazione locale.
Una delle cose + tristi è che nessuno e dico NESSUNO,ha parlato di
rilancio del manifatturiero,quel comparto che ci ha dato tanta ricchezza,si punta invece su turismo e cultura,al momento solo a parole e anche dall'agricoltura non ci sono belle notizie: esportiamo per 30 miliardi ma importiamo per 35,che tristezza.Mi vengono in mente le cose a spot,meriterebbe un capitolo a se EXPO 2015 e non è detto che domani o dopo farò un post dedicato...Il tutto,per concludere,in un'assemblea con parecchi maleducati,dove il chiacchiericcio in sottofondo era in taluni momenti insopportabile,
dove i telefonini la facevano da padrone,dove insomma "io sono io
e voi chi cazzo siete"... E' da queste piccole cose che si capisce
in che paese stiamo...
Devo dirvi la verità? Torno a casa più sereno,sono sicuro di aver
conosciuto tante cose interessanti,se non fosse per alcune cariatidi,
potrei stare certo che una rivoluzione si potrebbe iniziare...ah,
ma le cariatidi sono sempre li, e di trapassare,non ci pensano proprio.

giovedì 17 ottobre 2013

TUTTI IN TRAM IN PRIMAVERA

Da una battuta buttata li,mi piacerebbe in primavera,organizzare con un trenino magari che assomigli il più possibile al TRAM un tour cittadino che ripercorra i vecchi binari dal vecchio ospedale,attraversando il centro da via Lampugnani,Matteotti,largo Tosi,corso Italia e contromano via Pietro Micca,per tornare poi dal Sempione e ripartire per un altro giro..Il tutto con fermate alla chiesa della Madonnina,alla vecchia stazione del tram,su corso Italia,a metà di via P Micca raccontando la storia con tanto di foto della Legnano della rivoluzione industriale...E' Na cazzata? Mi aiutate a creare questa follia ??


Dove c'è il parcheggio del vecchio ospedale,per anni,c'è stato
il deposito dei tram,"canazza",da qui,sarebbe bello partire percorrendo il Sempione...

Den,dèn,dèn...cominciamo il viaggio,vamòsss...
Il vecchio ospizio....o il nuovo ospizio...quale preferite ?

Ora passiamo alla prima fermata: chiesetta della Madonnina

Pronti quindi per affrontare la rotonda di via Lampugnani,
direzione centro,prossima fermata,vecchia stazione/municipio

Attraversiamo quindi largo Tosi,altra rotonda e ci si infila in
corso Italia,il vecchio corso Vittorio Emanuele...

Dèn,dèn dèn...ci si ferma davanti al Bennet dove c'era la 
De Angeli Frua,poi si vira in via pietro Micca...


Quindi,si potrà provare il brivido della Micca contromano,
passando davanti a villa Dell'Acqua e poi fermarsi all'altezza del vecchio scambio tra via Cavour e via Mazzini


A questo punto via verso Castellanza,il tram continuerà attraversando anche Busto e Gallarate,ma noi,prima di uscire dai confini,torniamo indietro,pronti a rifare il giro....cheffavola !!








mercoledì 16 ottobre 2013

GODIAMOCI LE UNIONI CIVILI


Sono soddisfatto di aver licenziato assieme ad altri 15 consiglieri,
il registro delle unioni civili,e sono doppiamente contento
per le cornacchie che hanno tentato di opporsi per ragioni
ridicole...Faccio fatica a credere che persone sensibili ai problemi
complessi del mondo,si oppongano a dire si ad un Registro...
Questa è una testimonianza a costo zero o quasi,perchè negarla?
Perchè invece buttare tutto quel tempo al Consiglio Comunale
con retorica e battutine da bar ?? Grazie Davide Crepaldi
che hai caparbiamente insistito su sto fatto,come ho detto ieri,
fosse stato per me,lo si faceva dopo un mese dal nostro insediamento,ma va bene cosi,RiLegnano ha fatto il suo,Noi
abbiamo appoggiato senza porre alcun tipo di ostacolo e non
ci interessa mettere le bandierine sulle conquiste fatte,le
conquiste son per tutti.Punto.
Piuttosto c'è da meditare sullo spreco del tempo di tutti
per delle cavolate,odio chi parla a vuoto del nulla e ieri sera
questo esercizio è stato perpetuato per troppe ore.
ma a ciascuno il proprio modo di agire,spiegare va bene,
ciurlare nel manico,mi fa vomitare.
Vamos amigos,lo strumento ora c'è,i problemi sono tanti,concentriamoci per un futuro migliore...

Cardinale,mò tocca a te...ops ora sei pure papa...

domenica 13 ottobre 2013

OLTRE IL PO...FORZA RAGAZZI !!


Oggi,voglio raccontarvi una storia diversa dalla sconfitta
casalinga subita dal Legnano in casa al rientro al 'Mari',oggi
voglio raccontarvi il bello ed il brutto di un rientro nello stadio,
quello stadio che da oltre 90 anni regala emozioni sportive dal
cuore lilla,ma regala emozioni anche per il palio cittadino,ha
regalato emozioni anche nel football americano...
Ho voluto mettere in evidenza nella foto 3 grandi protagonisti
lilla dei tempi passati: Belletta,Rovellini e Capra che
mostrano la tessera dell'abbonamento 'Cento anch'io' come
segno di fedeltà alla storia sportiva,all'attualità sportiva.
Avevamo tutti voglia di tornare al Mari,sapevamo che lo
scontro al vertice sarebbe stata una super sfida,è andata male,
pazienza,loro erano più forti,lo hanno dimostrato sul campo,
i nostri ragazzi,forse tesi anche da un pubblico importante,(almeno
700 spettatori sotto la tribuna coperta) non ce l'hanno fatta nemmeno a portare a casa il pari,ma lo sappiamo,non è persa
la guerra,solo una battaglia...Bellissimo vedere la tribuna gremita,
bellissimo vedere l'impegno di tanti genitori che danno una
mano,bellissimo vedere quasi 200 ragazzi con la tuta del 
Legnano 1913,che hanno fatto il tifo,che ci hanno sperato fino alla fine...Bruttissimo invece vedere e ascoltare le provocazioni
sulle gradinate,il tifo e gli sfottò ci devono stare,le ingiurie NO,
le provocazioni pericolose NO,mi oppongo a forme di tifo
eccessivo che provochino odio incontrollato.Apprezzo i
ragazzi che tentano di coinvolgere il pubblico nell'incoraggiamento,
detesto chi va oltre le righe della decenza,ma,come dicono
in molti,NON SIAMO IN CHIESA...
Però non ci devono essere scuse: lo sport non nasce per creare
violenza gratuita,e i più grandi devono insegnare ai più piccoli,
che si può anche perdere con dignità,si possono fare degli
errori,ma non si deve giustificare la violenza per le scelte sbagliate
dell'arbitro oppure con le provocazioni tra tifosi e calciatori,
tra calciatori e calciatori,tra dirigenti e pubblico....No,questo
non mi piace,è il lato oscuro di una cosa bellissima come lo sport.
Diamoci una mano tutti a far crescere una squadra rinata dalle ceneri di un fallimento,che vuole essere diversa,ma per essere
diversa,non bisogna scimmiottare il peggio,semmai,prendiamo
ad esempio l'insegnamento decoubertiniano...
Continuiamo a seguire il Legnano,i ragazzi hanno bisogno del nostro calore e della nostra presenza,col cuore si superano
anche i limiti tecnici.
Come spesso urla la signora De Bianchi in tribuna:
DAI RAGAZZI,DAI CHE CE LA FACCIAMO...


sabato 12 ottobre 2013

CHIAMALE SE VUOI,FIGURIMMERDA




Ieri sera quando è comparsa la notizia su Legnanonews non credevo ai miei occhi: una delle promesse fatte proprio sul piazzale antistante alla chiesetta prima e dopo l'elezione è stata questa:"faremo di tutto per scambiare quel terreno coi costruttori, in maniera che non si costruisca a fianco alla storica testimonianza settecentesca". Sette mesi fa, in un incontro assembleare di S.Paolo il sindaco ammise di essersi dimenticato della faccenda facendo la prima figuraccia evitabile,ma disse:"ora non mi dimenticherò di voi"...Oggi l'annuncio della controparte.Scandaloso. Prima di gridare allo scandalo però, voglio verificare la veridicità delle affermazioni dell'immobiliare, si potrebbe trattare anche qui di una ritorsione per motivi di antipatia o altro, attendiamo sviluppi, intanto, sicuramente, trattasi di FIGURIMMERDA, dopo la prima, nessuno ha pensato magari dopo 15 giorni di fare un comunicato stampa in cui si annunciava un contatto con la proprietà...Un pasticcio insomma, caro Centinaio, ti voglio anche bene, ma qui l'hai, l'avete fatta grossa.

giovedì 10 ottobre 2013

SIAMO MESSI PROPRIO BENE


Impazza in rete la polemica sull'emendamento proposto da 2
onorevoli sul reato di clandestinità,subito bollato sul blog
di Casaleggio come un 'abuso' dei cittadini emendanti....
Leggo dibattiti col coltello tra i denti su fb,gente che si straccia le vesti,per difendere una causa,quale causa ?
Appunto,il Movimento 5 stelle,cosa è il Movimento 5 stelle?
Da che parte sta il Movimento 5 stelle? Chi decide cosa ??
Continuo a chiedermelo e ripeterlo per aprire un dibattito,ma
come sempre le risposte arrivano evanescenti,sfuggenti.
Ognuno usa il proprio buon senso e si arrangia,questa è la verità.
Sulla clandestinità,sono certo,le opinioni sono molto discordanti
tra attivisti o simpatizzanti,e questo bisogna ammetterlo è una
debolezza senza confini.
E se lunedi si parlava di 'reddito di cittadinanza',oggi impazza
il reato di clandestinità,ieri sulle carceri,domani sarà sulla 
sovranità monetaria,dopodomani sulle unioni civili,fra 5 giorni
sulla vivisezione ecc ecc ecc...Quando si toccano temi sociali
viene fuori il pandemonio,perchè il m5s condivide dei punti
condivisibili,cerca aderenti che in linea di massima accettino,ma
poi nel particolare esistono anime infinitamente diverse.
Ammettiamolo.
Vogliamo giustizia e/o umanità ? Vogliamo uno stato disegnato
con delle regole eque o un territorio dove ognuno possa fare
i cazzi propri in nome dell'universalità umana ? Vogliamo uno
stato fondato sul lavoro e sull'impegno sociale o un territorio dove
anche non fare una beata fava dalla mattina alla sera va bene
lo stesso tanto esisterà il reddito di cittadinanza ??
Eh,cari miei,ste domande ce le dobbiamo fare e dobbiamo decidere
da che parte stare,altrimenti prendiamo in giro noi stessi e i
cittadini italiani.
Grillo e Casaleggio decidete da che parte stare per lanciare un
messaggio a noi normali mortali abitanti di questo stato,non si può
ogni volta creare problemi sulla nostra posizione rispetto a problemi
socialmente sentiti,dai,siete grandi a sufficienza.

mercoledì 9 ottobre 2013

HO CONOSCIUTO OLINDO


Oggi,mi sono fermato all'amga,vestito da operaio,ho chiesto di
incontrare il presidente ma era occupato,c'era l'AD,era occupato
ma la segretaria mi ha fissato un appuntamento per le 16.30.
E' bello presentarsi all'amga vestiti da operaio,in quegli uffici
lussuosi,dove,prima di varcare la soglia sei chiuso davanti e dietro
da due porte come fosse una banca...
Gira un sacco di gente incravattata,cosa dovranno organizzare non si sa,appunto perchè non si sa,approfittando della mia posizione
di consigliere comunale,vado a fare domande,sempre relative
ai famosi misteri,in parte palesati,in parte ancora occultati.
Olindo Garavaglia (la devo chiamare dottore? ho chiesto subito...)
è stato sindaco di Parabiago dal 2002 al 2012,dopodichè è
divenuto vice presidente di accam e da sei mesi circa ha cominciato
la nuova avventura in amga come AD,si è preoccupato quando
all'inizio della conversazione,ho estratto il telefono dalla tasca per silenziarlo,pensando ad una registrazione del colloquio,ma al mio
"non lo farei mai senza autorizzazione" si è tranquillizzato,avere
il simbolo del m5s addosso mette sempre una certa pressione.
Gli argomenti trattati sono stati quasi ovvi : licenziamento del
dr Pagani e del suo vice,amga ora trasformata in am,piano
industriale per il futuro,tagli agli sprechi,130 milioni di euro di esposizioni con le banche...insomma robbetta...
Mi è servito questo incontro per guardare negli occhi una persona
che ha in mano il futuro di decine di migliaia di persone,dovevo
capire e far capire,che se ieri in amga non poteva accedere nessuno,
ora dovrà essere normale rispondere ai cittadini. Prima di salutare,
ho chiesto di rendere il sito più trasparente possibile,quello
vecchio diceva tutto e niente,più niente che tutto,quindi...
E' dura e sarà dura per il futuro,soprattutto senza gas e senza acqua,
auguro al nuovo presidente e al cda buona fortuna,servono
uomini di buona volontà e gente con idee valide.Chi ha lasciato
questa eredità,forse non ha fatto un lavoro eccellente,il tempo
delle vacche grasse è terminato o forse solo sospeso,prepariamoci
ad una nuova era,quella dell' "aiutati che il ciel t'aiuta"

martedì 8 ottobre 2013

NON è IL REDDITO DI CITTADINANZA LA RISOLUZIONE DEI PROBLEMI


Devo scriverlo questo pensiero,non lo posso tenere solo per me,
ieri sera alla riunione del lunedi,un attivista,un amico attivista,
ha chiesto di aprire una battaglia per divulgare uno dei punti,uno
dei 20 punti per USCIRE DAL BUIO.
Io credo che il reddito di cittadinanza sia al numero 1 per caso,
molto più interessante il numero 2 : 'misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa'.
Cosa vogliamo dire ai cittadini oltre alle ovvietà come il taglio delle 
pensioni d'oro,il taglio agli F35,il no alla Tav o al ponte di Messina,
il taglio degli sprechi ?? Vogliamo creare forse un popolo di disoccupati con reddito di cittadinanza sommato ad un popolo di pensionati e di minori ??
Forse non si è capito bene che se non si lavora sarà un pò dura 
produrre reddito e se non si produce reddito,come si farà a mantenere l'attuale sistema ?? Il mondo dei tutti uguali a 500 euro
al mese è tanto utopistico quanto l'avvento al potere di Beppe Grillo,quindi,se proprio vogliamo fare qualcosa di serio,proponiamo
qualche cosa per aiutare imprese ed imprenditori a non scappare
all'estero,smettiamola di consumare prodotti non autoctoni,
mettiamo i dazi sui prodotti che arrivano dall'Asia,perchè noi
non siamo solo consumatori,perchè noi non siamo una discarica...
Reddito di cittadinanza,bel progetto,che riempie elegantemente
la bocca,ma per attuarlo ci vorrebbe ben altro di una proposta
di legge,SERVE PROPRIO UN CAMBIO RADICALE DI MENTALITA',il RdC non deve diventare mera assistenza a chi
non sa cosa fare,e chi non sa cosa fare non può avere garantito
ciò che altri non hanno garantito.Lampante. Chi avrà diritto al
reddito di cittadinanza? Ma sono lustri che per la sola 'cittadinanza'
degli stranieri,decine di luminari si combattono per la pillola
finemente indorata con tanto di umanità necessaria,figuriamoci
che fatica si dovrebbe fare con l'aggiunta dell'argomento DENARO.
Prima si trova il sistema di rilanciare l'economia REALE,la 
produzione di beni e servizi,e poi si parlerà di RdC...La strada è
lunga e tortuosa,non facciamoci troppe illusioni sull'assistenzialismo
di stato, a breve anche i battenti di Inps chiuderanno,altro che reddito di cittadinanza...

sabato 5 ottobre 2013

NON TI INVIDIO SIGNOR SINDACO


C'è chi fa politica per interessi, chi per passione, chi per l'uno e l'altro motivo... Io mi ci sono catapultato dentro con incoscienza, con l'innocenza di un bambino, con l'intenzione di fare bene, soprattutto per la mia città,ma a distanza di tempo mi rendo conto che le difficoltà reali, vanno ben oltre i sogni di voler cambiare qualcosa...E' passato un anno e mezzo da quel giorno in cui abbiamo portato sul palco per un dibattito pubblico in piazza i candidati sindaco Vitali (uscente) e Centinaio, divenuto poi il nostro sindaco. Un anno e mezzo e sembra quasi un secolo, credo questo sia il peggior periodo degli ultimi 40 anni, la politica nazionale strangola i comuni con le sue pazzie isteriche, con quella
falsa contrapposizione destra-sinistra falsa nei modi e nei contenuti.
Penso spesso se fossi stato io il Pizzarotti di Legnano... No, avrei ceduto, amministrare una città come la nostra, sarebbe stato troppo per la mia fragilità emotiva, avrei dovuto mediare col mio gruppo nomine e incarichi, no, ci vuole un coraggio diverso dal mio, ci vuole un gruppo di belle persone e competenti per amministrare per 5 anni una città, io non potrò mai fare il sindaco disponibile 10/12 ore al giorno per risolvere i problemi di tutti...Ricordo quel giorno sul palco, quando dopo un'ora abbondante di rodeo, il futuro sindaco mi chiese di chiudere, non ce la faceva più, fisicamente era sfinito anche dalla campagna elettorale che sembrava infinita... I Rom, i parcheggi dell'ospedale, amga, il bilancio, il caro mensa, i nuovi poveri emergenti, le rogne interne alla maggioranza, il prurito della nuova minoranza, la burocrazia, gli uffici e i dirigenti, il palio, lo sport, la cultura, la crisi economica, il centro per l'impiego che non impiega più nessuno, la Tosi, il cemento che per fortuna si è fermato da solo, i rapporti coi comuni limitrofi, l'alto milanese con la prospettiva del mostro 'città metropolitana', l'ikea, la elcon... Mamma mia, quante rogne ho dimenticato, non ultima delle cattive impressioni raccontatemi da diversi dipendenti comunali...Caro sindaco, non so se sia normale che al 5 ottobre non si sia ancora approvato il bilancio preventivo 2013, so che la legge continua a prorogare e so che il tuo vice non dorme la notte perchè ogni giorno si aggiunge un problema. So che la gente in genere, non è mai contenta di nulla, taluni problemi si possono risolvere in maniera seria e con mezzi preposti, ma spesso, per opportunità, attraverso la politica, si perdono un sacco di risorse e di tempo in discussioni futili, talvolta inutili,che al cittadino non portano alcun vantaggio. Mi piace stare li dove sono, perchè questa esperienza ti fa capire e ti fa vedere qualcosa di impensabile, ti fa capire che la ragnatela che parte da Roma, da poco scampo alla tua libertà: farei un fantoccio nei giardini del parco Falcone - Borsellino e lo intitolerei PATTO DI STABILITA', cosi che tutti i miei concittadini possano sfogarsi lanciandogli delle pietre per lacerarlo, per distruggerlo. Cosa guadagniamo noi  da questo patto?E' dura,la lotta è dura,dal comune, dal sindaco si pretendono sempre risposte e soluzioni e invece il sindaco per far quadrare i conti deve solo fare l'esattore,che brutta roba. Chiunque critichi strumentalmente un sindaco onesto e presente, pensi prima ad un'idea di Città condivisibile, conti fino a 50 e poi spari la critica o apra la polemica. Sarebbe curioso sapere cosa sarebbe successo di diverso con la riconferma di Vitali, io in consiglio ci sarei stato lo stesso, ma la domanda è: avrebbero fatto di meglio ?? Se ci fossi stato io al loro posto, avrei fatto degli errori da cittadino fuori dagli schemi della politica inciucista, avrei tentato di usare il buon senso come metodo, ma lo so, il buon senso non basta, è un mondo difficile, complicato, a volte inquietante, sicuramente imbrigliato da uno stato alla deriva, senza idee, senza futuro, dove il teatrino incanta ancora mentre la realtà svanisce sempre più. Buon futuro a tutti.

venerdì 4 ottobre 2013

4 OTTOBRE,4 ANNI,4 STELLE


4 ottobre 2009,al teatro Smeraldo di Milano,viene presentata l'idea
rivoluzionaria: si chiamerà Movimento 5 Stelle e presto si entrerà
nei comuni e anche in 2 regioni,Piemonte ed Emilia Romagna,e siamo solo nell'inverno iniziato nel 2010.
Quindi,dopo il V-day di Bologna del 2007 e il V2 day di Torino del
2008,doveva per forza succedere qualcosa,e qualcosa è successo.
Abbiamo incominciato a sognare una liberazione già 6 anni fa,io a
quell'epoca votavo B,ma quella folla di Bologna segnò la mia coscienza...Poi nella folla di Torino c'ero anch'io,mi ricordo molto
bene quel 25 aprile,uno spartiacque tra il tifoso e il cittadino
che prende atto e si informa...Poi Woodstock a Cesena,settembre
2010,cercavamo tutti i miti del momento,Favia,Bono,Biolè,Crimi,
Fico,Borrelli...
Arriva il 2011,è un'ondata di consiglieri nei comuni,tutti i candidati sindaco si ritrovano all'Hotel Scala a Milano,non tutti verranno
eletti,si delinea una gioia di gruppo che cresce e,crescendo
continuamente,il bis delle comunali 2012,porta un'altra marea di consiglieri a 5 stelle e come coronamento dell'anno,arriva il boom
siciliano con 15 consiglieri regionali nell'isola delle meraviglie.
Si parla di conquista del parlamento per il 2013,oramai le cariatidi
non hanno più idee,non hanno più ossigeno,in migliaia si dannano
l'anima per essere eletti oltre che per i 2 rami del parlamento,anche
in regioni importanti come Lazio e Lombardia oltre al Molise...
Oramai siamo centinaia di consiglieri comunali,decine di consiglieri
regionali e oltre 150 legislatori a Roma...
Tante promesse di democrazia diretta,il portale per decidere
insieme,nessuno conosce nessuno o meglio,si conoscono i colleghi
su fb,su twtter,ma la mano destra non sa quel che fa la sinistra.
Abbiamo perso sicuramente una stella,gli avversari,vecchi politici
venduti ai poteri che contano,valgono zero,però,al momento decidono tutto ancora loro,dal VDM napolitano a tutti gli altri
figuranti del teatrino. Posso anche dire BUON COMPLEANNO
M5S,ma cosa c'è da festeggiare? Loro sono ancora li a fare ciò che meglio credono,Noi forse stiamo imparando a conoscere i palazzi,
Noi non sappiamo chi merita o chi ha competenze,siamo tutti intercambiabili senza una storia,ma ci piace tanto in nome dell'onestà intellettuale dire che siamo diversi,quasi inutilmente diversi.L'ho già detto altre volte: vorrei un Movimento di gente che
sorrida e condivida,vorrei un Movimento che prenda decisioni collegialmente,vorrei un Movimento che sappia anche festeggiare
in maniera degna certe vittorie,invece ho a disposizione un 
simbolo,faccio quello che posso col mio buon senso e con l'aiuto di 
un gruppo e chi si è visto si è visto,e se non ti va...te ne puoi andare.
Il Cinico,ha studiato tutto nei minimi particolari,far incontrare la
gente è pericoloso,far decidere alla gente,è pericoloso,meglio dare
direttive e seguire pedissequamente il capo...
In questo mondo di ladri e di eroi,ci sono rimaste 4 stelle con 4 anni
sulle spalle,che il futuro ce la mandi buona,per Noi,per i nostri figli
e per i nostri nipoti...

giovedì 3 ottobre 2013

STIAMO CALMI...E' LA MENSA


Una volta c'era "Tutto il calcio minuto per minuto", ora a Legnano. all'ordine del giorno,le tariffe della mensa scolastica,con un pingpong di accuse tra amministrazione e genitori,comitato spontaneo agorà e amministrazione,insomma, un bel risotto ai frutti di mare in cui si è voluto coinvolgere colpevolmente anche l'infanzia, l'innocente infanzia vittima dei deliri degli adulti. Si,qui non si parla di pasti confezionati male quindi immangiabili, ma di costi eccessivi: l'accusa principale,da parte di chi paga il prezzo massimo è che il nostro servizio costa più che da altre parti. Del prezzo alto se ne parla da anni,è stato stipulato un contratto con la Pellegrini dalla scorsa amministrazione, ma è curioso che improvvisamente scoppia il caso mensa,non tanto sui contenuti,
ma sui costi, terreno molto più fertile per montare le polemiche. Curioso che il paladino della protesta sia il presidente dimissionario del comitato mensa che assieme a decine di genitori, ha il compito di controllare che tutto sia buono ed equilibrato per i fanciulli. Per risolvere questo problema di costi,bastava spingere sull'acceleratore negli uffici,controllare il contratto,trovarne i difetti numerici, capire se c'era dolo o errore umano e cercare quindi di capire se il nuovo centro cottura lo debbano pagare i contribuenti per i prossimi 9 anni,oppure le cifre sono corrette. Chi può dire che le cifre sono congrue o corrette ? Chi ha stipulato il contratto? Qualcuno sta facendo o ha fatto il furbo forse? Queste faccende sono questioni che non dovrebbero nemmeno sfiorare i bambini,i disagi di dove e come consumare pasti alternativi. Come ogni contratto o regola, c'è sempre qualcuno che storce il naso, che trova un'ingiustizia condivisibile,ma è nell'intelligenza e nel buon senso che si trovano le soluzioni, non certo nei polveroni che paiono creati ad hoc per cercare una visibilità mediatica più che una voglia di migliorare "la giustizia sociale"...Chi di voi è contento di pagare la tassa sui rifiuti al metro quadrato ? Chiedete a chi ha attività che producono scarti quasi inesistenti e che deve pagare la tassa/tariffa al mq se è contento di 'regalare' denari ad amga... Oggi il comune ha fatto una proposta di abbassare le tariffe più alte di 50 centesimi circa,e ancora si va avanti a protestare,allora mi sorge un dubbio,più che un dubbio, una certezza: qualcuno trova gradevole questo giochino e faccia sapere almeno a tutti i legnanesi che per mantenere il contratto valido, tutta la collettività dovrà accollarsi le differenze. E' questa la 'giustizia' che si cerca ? Paladini che si immolano per il bene comune senza passare dagli organi istituzionali, mi fanno pensare male, ci sono fior fiore di avvocati e tecnici che riescono a spulciare,parola per parola, tutti i contratti e al limite trovare le magagne su cui fare battaglie. PERCHE' COINVOLGERE I BAMBINI ? Non mi piace questa protesta,la scuola è già in sofferenza per mille altre faccende e vogliamo creare ancora più disagio per ottenere cosa? Inviterei paladini e seguaci di andarsi a prendere il contratto e di sviscerarlo con dei tecnici,troppo comodo prendere in ostaggio dei minori, già confusi dal loro presente e futuro incerto. Che la scuola non diventi un luogo di sola confusione, non ne sente la necessità alcun genitore, almeno credo.

mercoledì 2 ottobre 2013

INQUIETATEVI


Ancora una volta una presa per il culo,ancora una volta dobbiamo accettare uno schifo di teatrino nazionale come fosse un filmettino.
Non voglio aggiungere parole,solo qualche immagine per sfogare
la rabbia che c'è in me e in qualche altro milione di italiani...


Poi dicono che Cuore o il Vernacoliere fanno satira...
Dicono verità diversamente accettate,tutto li...
La voglia di marciare su Roma col bastone in mano
e lo zainetto carico di viveri si fa sempre più pressante.
L'autunno è appena iniziato,arriveremo al panettone ??