Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

domenica 25 novembre 2012

CARO ASSESSORE TI SCRIVO,cosi mi distraggo un po'...

Caro assessore Cusumano,presumibilmente,nella notte tra venerdi 
e sabato,qualche buontempone o qualche incazzato ha scelto
di vandalizzare la casetta degli autovelox sul viale Sabotino...
Un vandalismo non va mai osannato,ma provi ad  andare a leggere
gli oltre 300 commenti sulla pagina facebook di 'Questa è Legnano',
si accorgerà,che non ce n'è uno che dica: bastardi,o che non dica
esplicitamente 'ben gli sta'... Ho messo questa foto anche sul mio profilo,e l'esito con molti meno commenti è lo stesso...Ecco,
assessore,è vero che bisogna andare + piano per evitare incidenti
gravi,ma forse le persone in questo preciso momento sono vessate
da una marea di tasse,sono stufe di vedere le strade cittadine e non
in queste condizioni,sono stanche di alzarsi la mattina e non sapere
se l'indomani la loro azienda andrà avanti o chiuderà i battenti...
Insomma,l'autovelox e le multe in genere piacciono poco,perchè
lo stato,veramente ci ha spremuto oltre il limite.Ma se lo stato ci
ha spremuto,non deve anche l'ente locale tentare di sottrarre le
ultime risorse,altrimenti è veramente l'inizio della fine,e a furia
di dirlo,arriva senza saperlo. Non aggiungo altro,so' che quello che
scrivo su questo blog,viene prontamente riportato ai destinatari,e
questo mi fa piacere in un certo senso,ma so' anche che qualcosa
va migliorato,subito,senza se e senza ma,oppure si ha il coraggio
di dare i numeri su queste iniziative,altrimenti,gli incazzati inizieranno ad essere a migliaia,non solo a decine...
Buona fortuna assessore,e ci faccia sapere cosa ne pensa di tutti
i commenti,tra i quali non mancherà quello di qualche suo elettore...

2 commenti:

  1. Daniele, prova a rispondere a queste 3 domande.
    Se si rispettano i limiti si prendono le multe?
    Secondo te ed il tuo movimento bisogna ambire ad una città che permetta a tutti, dagli otto agli ottant'anni di muoversi autonomamente, presumibilemente anche a piedi ed in bici?
    La crisi economica (non quella nervosa-sociale) giustifica il mancato rispetto delle regole per il proprio singolare interessucolo?
    Non ho Facebook altrimenti riproporrei li le stesse domande ai 300 paladini dei cazzi propri che citi come fossero persone di buon senso; magari puoi farlo tu, per me sarebbe un piacere.
    La comunità è altra cosa, è un luogo dove andare piano permette di guardare e riconoscere chi ti passa accanto.
    A presto, Luca Rossi

    RispondiElimina
  2. Con questo post,caro Luca,ho voluto solamente sollecitare un problema sentito,e se il problema è sentito va affrontato.In genere sul mio blog esprimo sentimenti e sensazioni che vorrei condividere e discutere,chi mi conosce bene,sa che non sono accecato dalla bandiera,ma preferisco il buon senso che valga per tutti.Io cerco di rispettare le regole,anch'io preferirei andare ai 30 all'ora ma non lo faccio mai,e non lo fai mai nemmeno tu,perchè non sempre si ha il tempo di attendere e di guardare in faccia le persone.Sarebbe bello confrontarsi con chi è preposto alla sicurezza e chi è cittadino normale,ma sai anche tu,che di furbetti è pieno il mondo,e di gente che si lamenta pure.Delle 3 domande che mi fai,le prime 2 mi sembrano retoriche la terza sulla crisi economica ti direi che non giustifica qualsivoglia atteggiamento di non rispetto delle regole ma rimane un rafforzativo alla vita difficile che abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni...Tutto qui,ti sembrerà strano,ma dopo questi post,vado a parlare con gli interessati,non rimango seduto dietro la scrivania...
    ciao

    RispondiElimina