Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Visualizzazioni totali

giovedì 19 gennaio 2017

IL TRAPPOLONE




















Dialogando su fb mi si è accesa una lampadina sul centinaio di persone che l'altro giorno hanno firmato in bianco la riconferma di Centinaio. Sul quotidiano 'il Giorno' il giornalista si domandò come mai non ci fosse la firma di Nicola Giuliano presidente di amga dal 2013 al 2016 oppure dell'a.d. di Euro.Pa Mirco Di Matteo, io vado oltre, e mi chiedo perchè mancano all'appello molte firme Autorevoli, soprattutto dell'ambiente piddino. Vi spiego perchè ritengo faziosa questa lettera di appoggio al sindaco uscente: alcuni di loro in maniera confidenziale nelle ultime settimane hanno ammesso che la condotta del quinquennio appena passato, non è stata proprio limpidissima, sottolineando anche i limiti caratteriali oltre alle competenze 'conquistate' in ambito istituzionale, ma la cosa più grave è che persone  di spessore con nomi e cognomi importanti, culturalmente messi bene, scelgano Centinaio senza sapere chi sono i suoi competitor. Questo è paradossale, hanno firmato per Centinaio in bianco, come fosse il più bravo di tutti, qualuque sarà o saranno i suoi avversari. Queste lettere, cari amici dell'oramai sindaco uscito, si mandano a candidature completate, con nomi e cognomi degli avversari, in maniera che la decisione vostra sia comandata dalla razionalità della migliore soluzione, non perchè è il vostro amico. Nel 2012, al ballottaggio firmai una cambiale in bianco per Lui, scegliendolo come 'il cambiamento' per la Città, con l'esperienza appena trascorsa, non potrei mai più spendere una buona parola ad un amministratore che ha deluso (la persona non si discute, si discute invece sui risultati amministrativi). Detto questo consiglierei a quelle persone 'autorevoli' di non cascarci più in questi trappoloni, siate certi che gli altri candidati siano peggio di Centinaio prima di mettere la vostra firma, altrimenti la figuraccia la fate voi, non il sindaco uscente. Domandatevi perchè i ragazzi di Rilegnano non lo vogliono più, domandatevi perchè alcuni consiglieri di maggioranza sono passati all'opposizione o hanno lasciato il Consiglio. Fatevi ste domande prima di prendere le parti che ciascuno di noi prenderà al momento opportuno. Se il centrodestra candidasse Paolo Alli per esempio, sarebbero ancora tutti disposti a firmare per il Centi ?  E forse nomi e cognomi che su questo blog sono comparsi come Nicola Giuliano, Carolina Toia, Ornella Ferrario, Daniela Colombo, Franco Brumana, Federico Amadei non sarebbero degni di un vostro giudizio positivo ? Avete fatto una figuraccia, avete dimostrato di fare gli amiconi, non coloro che votano in base ai progetti e ai programmi, questa figura ve la ricorderete per un pezzo, parola di un cretino che vive la Città intensamente, e soprattutto guarda le persone negli occhi e per finire, fa proposte, lancia messaggi per trasformare questo luogo in un posto bellissimo.


mercoledì 18 gennaio 2017

ACCAM, 45 ANNI FA LA RIVOLUZIONE DEI RIFIUTI



Era nel lontano 1972 che si inaugurò questo impianto per mettere fine alle discariche e bruciare tutto, ma se leggerete l'articolo completo a cura dell'Amministrazione comunale di allora guidata dall'ingegnere Luigi Accorsi, si parla chiaramente di recupero della frazione umida per trasformarla in fertilizzante. Non sono sicuro, ma credo che il recupero dell'umido non sia mai partito, solo sulla carta si è parlato di quello, interessante è comunque leggere gli annunci di chi lo ha voluto. Leggetelo, è troppo interessante e negli ultimi 5 anni di amministrazione guidata dal sindaco Centinaio, di tira e molla sul revamping o sullo spegnimento, ne abbiamo sentite tante, troppe, e mi chiedo: ma ci avranno capito qualcosa o stanno aspettando ordini dall'alto? Da destra o da sinistra ? Non posso sapere, non possiamo sapere, neanche loro forse lo sanno ... Diciamo che è notizia di oggi dell'avvio della gara d'appalto x la nuova centrale a biogas di via Novara, chiamiamola pure la centrale contestata, un 'lavoretto' da 20 milioni di euro a ridosso del centro abitato, e allora, più che dirvi cosa significa ACCAM, Associazione Consortile dei Comuni dell'Alto Milanese, non saprei cosa aggiungere, vi invito a seguire ciò che si diceva 45 anni fa a tal proposito, i sogni della rivoluzione dei rifiuti, tra retorica e nuovo business, come è sempre stato nella storia del mondo, buona lettura.



I comuni oggi sono 27, ancora incerto il futuro, li comunque il compostaggio dell'umido doveva essere previsto, chi avrà cassato da subito il progetto ? Chiediamocelo, poichè i milioni di euro, ora della fine, li pagano sempre i cittadini...

martedì 17 gennaio 2017

ANTONIO NOOOOOOOO




















Stamane a mezzogiorno circa, passo da viale Matteotti e per vizio o deformazione mentale, un occhio se non due, mi cadono sempre sui manifesti necrologici... Nooo Antonio Bertocco, 49 anni, un altro colpo al cuore... Una bella persona, siamo praticamente cresciuti insieme, lui qualche anno meno di me, ma anche lui come me ha cominciato a lavorare presto nell'azienda di famiglia, in tanti ricorderete il distributore di benzina sulla XXIX maggio all'incrocio con le vie Calatafimi e Rosolino Pilo... Ed allora ancora nessuna parola ti può uscire dalla gola, avevo in archivio una foto scattata al campo di via Lodi, quando anche lui da giovane ha provato la gioia di indossare la maglia lilla... Un abbraccio a Paola e al figlio Andrea, un abbraccio a tutti i parenti che gli volevano bene, Giovedi mattina alle 9.00 l'ultimo saluto alla chiesetta di Sant'Erasmo.


NON CI POSSO CREDERE

























Cercherò di essere più razionale possibile, se seguissi l'istinto dovrei utilizzare delle parole volgari, ma non voglio... Questa sera si è celebrato il funerale di RiLegnano la lista civica del 6% che ora sostiene la maggioranza con 3 consiglieri ed ha un assessore in Giunta. Una settimana fa uscirono con questo comunicato:
in cui promuovevano i 5 anni di amministrazione Centinaio, ma bocciavano la sua candidatura e l'allargamento della maggioranza. Questa sera in molti si aspettavano una presa di posizione ferma, decisa sul da farsi dopo le decisioni prese dal PD che ha riconfermato la fiducia al Centi. Al di là del clima soporifero  creato nella sala Ceccarelli di Euroimpresa, sono state presentate 2 tesi di lavoro: A) ritirarsi dal gioco, B) no dai rimaniamo che magari nei prossimi anni cambierà. Il ritmo era quello del bar del Ginocchio del vecchio oratorio di San Domenico e allora ho preso la parola dicendo: " ragazzi, siete giovani e aitanti, vedere questo clima da funerale mi fa veramente specie, chiedete le primarie e misuratevi su quello, questa è democrazia ! Deve arrivare uno che non c'entra nulla per spronarli a lottare ! Roba da matti ! Ma la cosa peggiore è arrivata dopo: l'ipotetica candidata per le primarie Chiara Bottalo non era più disponibile a mettersi in gioco e sfidare Centi o Amadei, nome alternativo uscito ufficialmente dal simposio piddino... Quindi il suicidio politico si è compiuto, che succeda o meno di esistere ancora come forza politica, la mia sensazione è stata di vuoto assoluto, zero proposte alternative, solo stanchezza e 'vuoto interiore', e questi ragazzi sono stati in maggioranza, non all'opposizione ! Il loro NO alle primarie per mancanza di tempo non lo posso accettare, la Città la consegnate voi in mano a quelli che ce l'hanno duro e accoliti, avete già perso a tavolino. Dico anche purtroppo, perchè mi piacerebbe vedere una partita alla pari, giocata lealmente ma alla pari, ho avuto l'impressione in alcuni momenti di essere all'ingresso della vecchia Casa Accorsi, scambiavo degli sguardi col mondo e mi chiedevo: schiaffeggiatemi e ditemi che non è vero ! Più che dirvi, in bocca al lupo per il futuro, non so cosa aggiungere, senza entusiasmo e voglia di spaccare i sassi non si va da nessuna parte, e con un'assemblea piena di laureati mi aspettavo ben altra carica, il vostro Giallofluo, è diventato un avorietto sbiadito... Ri- destatevi, per il bene della vostra amata Legnano, o prendetevi sta pausa e caricatevi per il 2022...

domenica 15 gennaio 2017

100 GIORNI ALLA LIBERAZIONE





















Dall'ipotetico giorno del cambio dell'amministrazione comunale, fissato per il 25 aprile 2017, mancano 100 giorni, poi se si voterà a maggio, poco cambia, oramai sono giorni di fibrillazione per sapere chi saranno gli aspiranti candidati a Sindaco per il prossimo lustro e se non è oggi, sarà domani o dopodomani, ad uno ad uno salteranno fuori. Io al momento sono uno spirito libero, non starò certo a guardare e farò di tutto per far vincere una Lista Civica Vera, fatta di legnanesi che vogliano lottare con le loro forze e competenze per la Città del Carroccio. Una carica speciale, piena di romanticismo me l'ha data ieri sera un figlio dell'ex Sindaco Anacleto Tenconi, con il quale ho conversato oltre tre ore, e se non fosse stata l'ora tarda, sarei rimasto li ancora a parlare del suo papà, della vecchia Legnano... Si, sarà una lotta romantica questa campagna elettorale perchè all'orizzonte si profila un grande rinnovamento: i due poli maggiori proporranno a quanto pare delle 'grandi novità' ( sul settantenne Centinaio è quasi certo, dall'altra parte diciamo che sarà un maschio, ma non ho la certezza e spero ancora in un coup de theatre all'ultimo minuto). Ecco, qualcuno a Legnano crede che PD, Lega, FI, FdI, NCD possano spadroneggiare e decidere da sè senza calcolare le realtà 'civiche'. OCCHIO, occhio perchè stavolta rischiate di andare a sbattere un po tutti, se le 'civiche' si dice che a Legnano difficilmente vinceranno, anche i partiti tradizionali non sono in una botte di ferro, anzi rischiano grosso. A destra più sigle tradizionali non garantiscono nulla con dei candidati non autorevoli. a sinistra è un po PD contro tutti e contro se stesso, le pantomime di questi giorni lo dimostrano e senza la 'voce civica' a sinistra sarà sconfitta senza appello. Giusto per citarli i miei ex compagni di viaggio, si porteranno a casa quell'inutile 15% che non servirà a nessuno perchè non sommabile ad altro... E allora è giunto il momento di dichiarare aperta la sfida civica ai partiti per soppesare il valore elettorale di chi non ne può più di pastette gerarchiche e vuole genuinità nei rappresentanti dell'Amm. Comunale. Il peso specifico di tali liste dovrà essere come il piombo sulle decisioni prese, e garantire tutti noi. Continuo a sposare l'idea che abbiamo delle quote rosa  valide in grado finalmente di rappresentare la Città del Carroccio con la fascia tricolore ed il Mantello del Supremo Magistrato... Ci arriveremo ? Dai che li mettiamo tutti in crisi, liberiamoci, il 25 aprile è vicino !