Cerca nel blog

Visualizzazioni totali

venerdì 28 aprile 2017

LE GIOIE DEL LUSTRO





























Le gioie del 28 aprile non si possono dimenticare: 24 anni fa, più o meno a quest'ora, veniva alla luce la mia piccola Ila, che all'anagrafe è stata registrata come Ilaria Michela, in una notte magica, mentre la sua mamma soffriva le pene di un parto, nasceva quella bambolina che avevo sognato qualche notte prima... Stasera non è la stessa cosa, sono le due e mezza di notte, ma prima di andarmi a coricare, voglio scrivere di ciò che tenteremo di fare nel lustro prossimo venturo, quando seduta a Palazzo Malinverni con la fascia tricolore ci sarà la prof Ornella Ferrario. Ci piace tanto sognare una Città smart che parta dalle piccole cose, per esempio rifare l'immagine del sito del Comune, in maniera che tutti i cristiani possano arrivare facilmente agli obiettivi senza diventar pazzi, e la fascia in alto sarà occupata dalla visione in diretta di piazza San Magno da tre diversi punti, mediante 3 webcam che promuoveranno il salotto della nostra Legnano. Un'altra cosa che vorrei realizzare facile facile è l'attenzione ai 160 km di strade e marciapiedi, troppo spesso ricordati solo nei pressi della campagna elettorale. Questo discorso vale anche per i 70 piccoli parchi disseminati nei vari quartieri, la pulizia ed il decoro saranno un nostro cavallo di battaglia. Entro il 2022, la biblioteca verrà trasferita all'ex Tribunale e non diventerà un solo contenitore di volumi, ma qualcosa da terzo millennio, e trovando gli spazi giusti anche luogo di sedi di varie associazioni. Cosa fare quindi della vecchia villa Bernocchi ? Si aprirà un concorso di idee e proposte, potrebbe diventare una succursale del Museo Sutermeister piuttosto che sede della Società Arte e Storia, ma non devo dirlo io, lo sceglieranno i cittadini una volta valutate le proposte in arrivo. Sulla 'sicurezza', argomento caldissimo, potrei spararne tante per accaparrare qualche voto in più, ma di cazzate sono già in tanti a spararne, io mi astengo e mi limito a dire SI alle pattuglie dell'esercito per i luoghi + a rischio (stazione per esempio) e pattuglia notturna della Polizia Locale, che va ad aggiungersi e quelle di Carabinieri e Polizia. Chi vi promette di risolvere i problemi coi lanciafiamme o altre amenità del genere, mente sapendo di mentire ( certo è che l'illegalità va combattuta, e con forza, ma l'influenza del Sindaco non può sconvolgere le regole interne alle Forze dell'Ordine). Col coinvolgimento dei privati si arriverà ad avere un palazzetto dello sport magari integrato a quello di Castellanza, questa è l'idea + semplice, promettere altro è quasi mentire, è invece fattibile trasformare il Pino Cozzi e il campo del,'Amicizia in due gioielli di centri sportivi, con uno sforzo ulteriore, trasformare 'il Gavinelli' in campo sintetico e non in terra. Una cosa che mi piacerebbe tanto è vedere i cimiteri in perfetto ordine 365 gg l'anno, il Monumentale appena ristrutturato potrebbe diventare oggetto di 'tour dell'arte della rimembranza' degli ultimi 120 anni di vita cittadina. Vorrei a tutti i costi riattivare il museo di arte moderna Pagani, ne avevo già parlato in post precedenti, vorrei ristrutturare i fienili del Castello per completarlo in maniera degna, e l'arena mobile proposta dal Collegio dei Capitani li vicino, mi piace assai, e si farà, ne sono certo, i tempi sono maturi: palio, sport, concerti, feste, manifestazioni di ogni genere potranno diventare il punto di riferimento anche per un futuro lavoro x molti legnanesi. Poi la promozione turistica della città dovrà diventare giocoforza il primo pensiero di tutti i sindaci del futuro: Legnano agricola per molti secoli, Legnano produttiva per un secolo e mezzo e dai giorni nostri in avanti Legnano Ricettiva, Legnano capitale del divertimento dello sport e dell'arte, questo abbiamo davanti, altrimenti rimarremo in eterno la periferia provincialotta della grande Milano... Ma lo sapete che noi già facciamo parte della Città Metropolitana e con essa ci dobbiamo rapportare ? Ci dobbiamo integrare. Il disegno europeo è chiaro: foraggiare le grandi città perchè diventino metropoli, o accettiamo questo o non ci abbiamo capito nulla: voglio le piste ciclabili, ma anche una Città che guardi al futuro, non un grosso paese. abbiamo una ferrovia internazionale, abbiamo un aeroporto a 15 km, abbiamo l'area expo  che sta sviluppando concetti futuristici e noi abbiamo paura di diventare Grandi ? Davvero sarebbe bello trasformare la Manifattura in una Università degli sport, per far crescere dei campioni che ci rappresenteranno in tutto il mondo, non è impossibile pensarlo. Più difficile capire cosa scommettere sull'area ex Tosi, la mia idea sapete tutti qual'è, fino ad ora non ho ascoltato proposte migliori, anzi, non ci sono proprio proposte...
Ma voglio chiedere anche a Lolli di darci in concessione i 50mila metri della ex Tosi tre via XX settembre, via D'annunzio e la ferrovia, in quello spazio defilato dal centro con una parte coperta ed una scoperta, si potrebbe inventare il mondo con pochissime risorse economiche, coinvolgendo sempre il privato, che da lavoro, crea benessere... Voglio aprire via Liguria con la bretella dell'Ospedale, quella è un capriccio, non un esigenza, quella è complicare la vita che è già complessa di per sè. Vorrei, ma non so se posso riattivare i due piccoli centri commerciali di Mazzafame e della Canazza, mi piacerebbe istituire 'gli angeli della Città', legnanesi giovani e attenti a tutto quello che succede nei 18kmq del nostro Comune. Vorrei poi strizzare l'occhio a commercianti e piccoli e medi industriali, riducendo drasticamente la tassa rifiuti TARI, ritoccando verso il basso tutte le tariffe imu comprese quelle delle seconde abitazioni. Il resto, tipo: voglio una migliore illuminazione, voglio i pullman più belli e + frequenti, voglio il reddito di cittadinanza, non si possono promettere, si possono fare dei tentativi, come si potrà certamente riformare il sistema Consulte territoriali e dare loro la responsabilità di gestire il bilancio partecipativo che comunque è una cosa buona e giusta. Se riuscissi assieme ai miei guerrieri Consiglieri a fare metà di ciò che ho scritto, sarei già felice considerando la ragnatela burocratica che ci circonda, poi alla fine, trenino per tutti, ma il contenuto della 'gita' lo tengo segreto fino alla elezione della prima donna sindaco, quell' Ornella Ferrario che stregherà con la sua forza comunicativa le elezioni amministrative di Legnano 2017... Chi ha orecchie per intendere, intenda.

martedì 25 aprile 2017

IL POST MOSAICO


























Oggi, 25 aprile 2017, giornata dedicata alla liberazione, stamattina, tra una cosa e l'altra ho dato una ripulita alle foto scaricate per vari motivi, e facendole scorrere, ho pensato di mettere insieme questo mosaico, piccole perle passate magari in maniera troppo fuggevole, se volete continuare, vi darò il benvenuto... ( quella in cima, relativa alla prima festa del 2015, in cui più di 100 persone hanno aderito all'apericena per gli amici di sei di legnano se).




















L'istituto Carlo Dell'Acqua negli anni venti, quando la via Diaz si chiamava ancora 'via rimembranze' e ai giovani tigli furono applicate le targhe con i nomi dei legnanesi caduti nella Grande Guerra...


















Fino alla fine degli anni 60 corso Garibaldi vicino alla chiesa di san Domenico era cosi, queste case basse quattrocentesche dei pittori Lampugnani, vennero abbattute per lasciare spazio all'attuale condominio con portici, furono recuoerate in qualche modo le finestrature ad ogiva che sono attualmente visibili, curioso il vespasiano in primissimo piano (la piazzetta che si intravede è quella di san Domenico)























La scuola iniziò la sua attività negli ultimi anni dell'800, siamo in piazzetta Assi dove ora ci sono le seggiole e gli ombrelloni del bar Morello, questa piazzetta che in dialetto veniva chiamata 'piazza dei polli', prima di essere dedicata al prof Assi, per molti anni direttore della scuola, si chiamava 'piazza carroccio', pio 'trasferita' negli anni 50 dopo la copertura dell'Olona, nel luogo che oggi abitualmente conosciamo...




















Un giorno, proponemmo di mettere gli scudi delle 8 contrade ad uno degli ingressi della città, abbiamo ottenuto delle fontane colorate, direi meglio che nulla....





















In questa giornata, poteva mancare una foto moderna artistica ? L'autore è Francesco Morello, sempre lui ha fatto click anche per quella iniziale... (artisti si nasce, e alle volte si diventa...)























Siamo nel 1954, la galleria centrale col suo teatro è stata ultimata, qui sta crescendo il condominio di via XXV aprile...Ah, che caso, anche oggi è il XXV aprile !!















E questo dipinto del 'Redentore' quando attorno alla chiesa del 1902 c'era poco e nulla ??




















Una rara cartolina degli anni 40, presa dalla XXIX maggio verso il monumento, quando a sinistra c'era ancora la splendida Villa De Martini...























E quando si scioperava, si facevano queste cose qui, chi non si ricorda la passerella in legno alla stazione ? Con i carrelli si passava dal primo al terzo binario per scaricare la posta dai vagoni appositi...





















Un mercato in piazza don Sturzo negli anni 70...




















E un largo Tosi ante prima guerra mondiale, con le sponde dell'Olonella, la vecchia Banca di Legnano ecc ecc.........



















Ed il Carroccio che scendeva dalla via Cantoni ora divenuta 'galleria Cantoni'...




















55 anni fa...




















E qui siamo all'inizio di via Venegoni, a ridosso della ferrovia, dove ora c'è il sottopasso ciclopedonale con gli ascensori... Ne è passata di acqua sotto i ponti vero ?? Ora questa zona diventerà ztl, ritorno al passato...

E con questa direi che ci possiamo fermare, possono bastare come emozioni del 25 aprile ??

domenica 23 aprile 2017

MAGICORNELLA



Sensazioni magiche, oggi Ornella Ferrario era in piazza con noi a vivere una prima domenica in mezzo ai legnanesi, eravamo in tanti aspiranti Consiglieri ai due gazebo di 'Legnano al Centro' e Movimento per Legnano, e credo sia stata una domenica entusiasmante per molti concittadini che ci hanno riconosciuto, salutato, incoraggiato... Ho conosciuto amici virtuali stringendo loro la mano, abbiamo ottenuto una firma di sottoscrizione da parte di un figlio di un ex Sindaco del dopoguerra, e soprattutto tanti sorrisi, tanto ottimismo, tanta voglia di sognare in grande. Ci crediamo, ci crediamo molto che la professoressa Ferrario possa diventare la prima donna Sindaco della storia legnanese, è la persona giusta che arriva al momento giusto. Abbiamo solo raccolto delle firme, ma già sembrava fossero pronti in tanti a dire: voglio votare Ornella ! La sua presenza ha creato questa magia, amici sondaggisti, invece che alzare le quote di chi è in caduta libera per farsi compiacere, cominciate a raccontare la verità, che, lo ricordiamo, vi renderà liberi...Cara Ornella è arrivato il tuo momento, attorno a te solo entusiasmo e tanta voglia di far ripartire questa grande Città, i tuoi guerrieri ti sono vicini, e vedrai che di soddisfazioni ce ne toglieremo assai...


venerdì 21 aprile 2017

SE NON RITORNERETE COME BAMBINI



























E insomma, quel geniaccio di Giuseppe Calini è riuscito a convincere pure le suore e si è inventato un torneo di calcio per le classi elementari della Barbara Melzi, e già alla prima giornata il successo è stato pieno: bella organizzazione, bel clima, i bambini gasatissimi, insomma, due ore che in alcuni momenti sono diventate 'toccanti'... Maschi e femmine, bravi e brocchi, tutti insieme per lo spettacolo del torneo 'Calini De Coubertain' presso le madri canossiane... I bambini, la stupenda gioia di sognare, quei piccoli esseri che tempo pochi anni diventeranno adulti e cominceranno a non sognare più, noi dobbiamo dire a gran voce che si sogna fino a 100 anni, poi magari si è un po stanchi e allora si può dormire...




















E allora ti viene in mente quando guardavi gli adulti come esseri immensi, e ti rendi conto che basta una maglietta da arbitro per catturare la loro attenzione: volevano vedere i cartellini, toccarli, non gli pareva vero, la musica della Champions per la presentazione, l'inno d'Italia, gli applausi in playback dell'operatore dj ad ogni gol. Un campetto che pareva poco più di un campo di patate, con 4 righe è diventato San Siro per loro, e tra bimbi e genitori, almeno 150 erano li a fare il tifo per gli uni e gli altri... I commenti al microfono della Madre Superiora facevano il resto, più che Sandro Ciotti, pareva una Sandra Mondaini, e i bambini erano felici...Si ho respirato aria di felicità in quelle 2 ore dalle 14.00 alle 16.00 del 21 aprile 2017. Grazie a Giuseppe e grazie ad Antonio che ha fotografato un po tutto, si replica sia venerdi 28 che venerdi 5 maggio...Il sogno continua...


lunedì 17 aprile 2017

L'ANALISI





























Si capisce sempre di più  il perchè della disaffezione dei cittadini ad occuparsi di politica, anche nel caso di elezioni comunali, quelle che riguardano le decisioni vicine a noi, con le persone che possiamo scegliere noi... Certo, in generale le notizie di tutti i giorni ci portano a non credere più a nessuno, ma se qualcuno occuperà posti che cambieranno in qualche maniera il ns futuro, dopo non lamentiamoci di tutte le decisioni che non ci trovano d'accordo. A Legnano si voterà tra 55 giorni, i soloni dei sondaggi danno certo il ballottaggio Centinaio vs Fratus, ma dei 6 candidati a sindaco ce ne sono almeno altri due che non sono proprio convinti di questo esito e si tratta del candidato Grattarola dei 5stelle e dell'unica donna in gara x la fascia tricolore di Palazzo Malinverni, si tratta della prof Ferrario. Gli altri due Guidi e Turri correranno per un posto in Consiglio Comunale. Il sindaco uscente è convinto di farcela da sè, ha dichiarato che i cittadini legnanesi sono con lui, ha il vantaggio di amministrare e comparire sui giornali più volte al giorno, raccontando tutto l'amore che ha x questa bella Città. Auguri. Poi c'è lo sfidante di destra Fratus, egli ha già perduto 5 anni fa le elezioni, ma allora corse solo con la Lega, ora con l'ombra dell'ex sindaco Cozzi si sente più forte, non abita nemmeno a Legnano ma è sicuro di scalzare Centinaio per tante discutibili decisioni prese in questi 5 anni, decisioni che hanno spesso lasciato di stucco pure me. Auguri pure a Fratus. Grattarola invece non ha nulla da perdere, trainato da un simbolo che spacca tutto ma non propone nulla di nuovo, coinvolge la pancia dell'elettorato, ciascuno ha i propri meriti e le proprie colpe, Roma è un bell'esempio di governo dei cittadini, ma è brutto paragonare l'azione della Raggi al giovane videomaker legnanese, un bell'augurio anche a Lui, bella sarebbe la sorpresa di un ballottaggio Grattarola vs Ferrario, anzi, questo sarebbe il ballottaggio che meriterebbero i legnanesi, ma si sa, sono di parte e la mia battaglia sarà solo a favore della candidatura della prof Ferrario, non è stato facile  arrivare a questo, ma potrebbe essere una carta che spariglia tutto e tutti. Se dovessero prendere il 20% sia i 5 stelle che il polo civico e andassero al ballottaggio Centinaio e Fratus come andrebbe a finire ? Basterebbe un apparentamento con Turri e Guidi col loro 10% in due ad aiutare Centinaio a fare il bis ? A proposito, auguri anche a questi due candidati, Turri non lo conosco ma mi dicono tutti sia molto bravo e preparato, Guidi è sempre Guidi, vediamo che cinema farà stavolta. E l'eventuale 20% della Ferrario sostenuta da Movimento per Legnano e Legnano al Centro ? Lo scopriremo solo vivendo, certo è che l'unica novità vera è rappresentata dalla candidata Ferrario, se il polo civico non ce la farà questa volta, ce la farà al prossimo giro, l'onda anti partiti sta montando minacciosa, ma amici legnanesi, perchè aspettare il 2022, quando da subito Legnano ha la possibilità di essere governata da legnanesi  che non hanno le mani legate da partiti e finti partiti ?? Meditate gente meditate, diceva il buon Arbore...